Pubblicato lunedì 6 giugno 2011e aggiornato il

olio macchie cutanee - protettivo dai raggi solari

Con l'arrivo della bella stagione si pone il problema sole. Spesso anche senza andare al mare riemergono vecchie macchie sul viso invisibili in inverno oppure ne compaiono delle nuove. A volte la comparsa delle macchie dipende da situazioni ormonali particolari, quali la gravidanza, l'assunzione della pillola anticoncezionale, la menopausa. Altre semplicemente a causa dell'invecchiamento del corpo. Altre ancora solo per l'esposizione ai raggi solari, soprattutto in quest'epoca caratterizzata dal buco nell'ozono.
NON USARE IN GRAVIDANZA!!
Quest'olio è studiato da mettere sempre, tutte le mattine, sotto il trucco e in tutte le situazioni prima dell'esposizione ai raggi solari, dalla montagna al mare.
Io lo applico anche in spiaggia come protezione contro i raggi UVA. Chi volesse una protezione superiore potrà applicare sull'olio la crema "primo sole" viso.
L'olio applicato con continuità e costanza si è rivelato efficace anche su macchie già esistenti, schiarendole.

E' adatto a tutti i tipi di pelle, perché non unge molto.
Consiglio in inverno di applicare l'olio antirughe alla vit. E e di sostituirlo in estate con l'olio contro le macchie cutanee.

OLIO MACCHIE CUTANEEE - PROTETTIVO DAI RAGGI SOLARI
Ingredienti:
15 ml oleolito di achillea millefoglie, oppure camomilla oppure tiglio in olio di vinacciolo
15 ml oleolito di uva ursina e prezzemolo in olio di vinacciolo
15 ml olio di sesamo
5 ml olio di rosa mosqueta o enotera
4 gocce olio ess. geranio
4 gocce olio ess. lavanda
4 gocce olio ess. cipresso
2 gocce olio ess. gelsomino
Preparazione:
La preparazione sarà un po' lunga (ma non complicata), perché bisognerà fare i 2 oleoliti separatamente. L'oleolito di achillea, di camomilla oppure di tiglio sarà un oleolito a freddo, mentre quello di uva ursina e prezzemolo sarà un oleolito a caldo.
Si prepara prima l'oleolito di camomilla.

Oleolito di achillea millefoglie
Ingredienti:
10 gr. di achillea millefoglie (oppure in alternativa camomilla o ancora tiglio)
100 ml olio di vinacciolo
Preparazione:
Procedere come spiegato nell'articolo oleolito di calendula, ma usando i soli ingredienti richiesti (achillea e olio di vinacciolo) e senza esporre l'oleolito al sole.

Oleolito di uva ursina e prezzemolo
Ingredienti:
10 gr. uva ursina foglie (in erboristeria)
5 gr. prezzemolo secco pianta (tra le spezie nei supermercati)
25 ml alcol etilico 95° (alcol buongusto)
100 ml olio di vinacciolo
Preparazione: La sera prima di procedere con l'oleolito a caldo, mettere l'uva ursina e il prezzemolo direttamente nel pentolino destinato alla preparazione dell'oleolito, calcolando che dovrà entrare un'altra pentola leggermente più grande che servirà per il bagnomaria.
Irrorare le erbe con il poco alcol, girare con un cucchiaio e coprire la pentola con il coperchio.
Il giorno seguente aggiungere l'olio di vinacciolo. Mettere il pentolino nella pentola poco più grande contenente acqua. Il livello dell'acqua dovrà essere superiore al livello degli oli. Portare a bollore e lasciare sobbollire dolcemente per 3 ore. Il pentolino con gli oli dovrà rimanere scoperto, all'inizio si vedrà un po' di fermento, fino a quando cioè non sarà evaporato tutto l'alcol. Nel frattempo controllare il livello dell'acqua, aggiungerne un po' ogni volta che si sarà abbassato troppo.
Trascorso il tempo indicato togliere il il pentolino dal bagnomaria, coprire l'oleolito ed aspettare che si raffreddi.
Filtrarlo attraverso un telo di cotone, strizzare bene le erbe nel telo per recuperare più olio possibile.

Una volta che tutti gli oleoliti sono pronti si può procedere nella preparazione dell'olio.
In una bottiglietta da 50 ml munita di contagocce a pipetta mettere 15 ml di oleolito di achillea (o delle altre piante possibili), 15 ml di oleolito di uva ursina e prezzemolo, 5 ml di olio di rosa mosqueta o di enotera. Riempire con olio di sesamo (lasciando lo spazio per il contagocce) e aggiungere gli oli essenziali. Chiudere ed agitare bene per miscelare il tutto.
Uso:
Dopo la pulizia del viso bagnare un dischetto per il trucco o un batuffolo di cotone e strizzarlo. Versare più o meno una pipetta di olio e passarlo sul viso.
L'olio si può mettere anche al mare o in montagna.
Per macchie già esistenti applicare l'olio localmente una volta al giorno, si può usare anche sul dorso delle mani.
NON USARE IN GRAVIDANZA!!
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
OLIO MACCHIE CUTANEE - PROTETTIVO DAI RAGGI SOLARI

by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

26 commenti:

  1. :-) ...ma così mi fai arrossire!
    Un bacione Veggie

    RispondiElimina
  2. Ciao Veggie,
    gli oli essenziali sono necessari?
    Attualmente ho a disposizione solo quello di lavanda, devo comprare gli altri o se ne può fare a meno?
    Grazie
    Anna

    RispondiElimina
  3. Ciao Veggie,
    scusa l'ignoranza, ma per macchie cutanee intendi anche nei (nevi)?
    Posso usarlo anche sul mio "nano da giardino"?... ora ha 8 mesi e a parte i primissi mesi (in cui non ti avevo ancora scoperta), per lui ho usato solo oleoliti di iperico e calendula...
    Baci Fra'

    RispondiElimina
  4. @Ninetzz: Ai fini di proteggere dai raggi solari gli oli essenziali non sono necessari, quindi puoi benissimo mettere solo lavanda oppuure aggiungere gli altri quando li avrai. Il cipresso ad esempio ha lo scopo di rinforzare i capillari del viso e gli altri di nutrire e calmare la pelle. Anche la lavanda è un ottimo calmante comunque.
    @Fra: Per il bimbo è meglio evitare gli oli essenziali, potresti fargli l'olio solo con l'oleolito di achillea millefoglie, oppure camomilla oppure tiglio in olio di vinacciolo e olio di sesamo. Eviterei il resto, magari giusto un paio di gocce di olio essenziale di camomilla o di lavanda, null'altro.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  5. veggie scusa volevo sapere che funzione ha l'oe di gelsomino.
    ho finalmente preparato i due oleoliti, ora preparerò il resto ma mi manca ancora appunto l'oe di gelsomino.

    RispondiElimina
  6. aggiungo che sono andata a cercarlo stamattina e ho visto che costa veramente tanto.io ho già la lavanda il geranio e il cipresso (acquistato proprio per questa preparazione),chiedo se l'oe di gelsomino ha proprietà "schiarenti" nel qual caso mi interessa molto e se è così vuol dire che lo acquisterò....

    RispondiElimina
  7. E' un ottimissimo antirughe, che quindi protegge la pelle quando è sottoposta agli agenti esterni come il sole.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  8. No, se vuoi metterlo per l'azione schiarente puoi farne anche a meno, non ti preoccupare, viene bene lo stesso.
    Ciao veggie

    RispondiElimina
  9. l'ho trovato ad un prezzo quasi accettabile se riesco lo compro comunque.grazie comunque.

    RispondiElimina
  10. ciao veggie che dici posso aggiungere anche un paio di gocce di tea tree oil che disinfettano un poco i brufoletti?? magari unisco l'utile al dilettevole!
    grazie

    RispondiElimina
  11. Si, ma giusto un paio di gocce, magari in sostituzione del gelsomino se non ne hai.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  12. ok altra domandina può essere usato anche il pompelmo? di solito lo mettono in molti di quei pastiocci che danno in erboristeria. e la menta che è rinfrescante? naturalmente anche se si possono aggiungere non credo si possan metter tutt assieme forse diventa il tutto troppo aggressivo, o sbaglio?

    RispondiElimina
  13. No, il pompelmo assolutamente no, come tutti gli agrumi è foto sensibilizzante. Se dobbiamo combattere le macchie non dobbbiamo stimolare la pelle a nuove formazioni, non mettere altro, neanche la menta, non vedo a cosa potrebbe servire.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  14. ciao Veggie, ma quanto tempo si mantiene? cioè io l'ho fatto a luglio e ancora ne ho un bel po', se avanza lo posso utilizzare anche il prossimo anno?
    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si mantiene a lungo, basta che non lo riponi in luogo caldo.
      Sicuramente il prossimo anno sarà ancora buono, se appunto non lo conservi in ambiente troppo caldo.
      Ciao Veggie

      Elimina
  15. Ciao Veggie e buona serata.
    Sto preparando l'oleolito di achillea millefoglie seguendo il procedimento per quello di calendula. Ho un dubbio: devo mettere la
    Vit. E? Se si quante gocce? Non ho ancora capito come calcolare le dosi.
    Grazie 1000 per tutto e bacioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vit. E si può alla fine del procedimento, dopo aver filtrato l'oleolito e prima di riporlo al fine di migliorare la conservazione.
      Ne puoi mettere 3 ml per litro di oleolito, mettine in proporzione alla quantità che hai fatto.
      Ciao Veggie

      Elimina
  16. Buongiorno Veggie, il tuo sito è bellissimo complimenti!
    Spero tu possa aiutarmi con la mia curiosità; se dovessi aver postato la domanda in un topic sbagliato mi scuso anticipatamente, ma girando un po sul sito non ho trovato nulla di attinente.
    Volevo chiederti se avessi qualche rimedio naturale per attenuare, almeno un pochino, le smagliature (bianche). Le mie sono molto piccole e sottili, forse c'è una speranza se sono costante? Grazie mille :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!
      Nel sito c'è già un rimedio contro le smagliature, ovviamente prima si interviene meglio è, è possibile contenere e ridurre quelle già esistenti, ma non è possibile eliminarle.
      Puoi fare questa ricetta:
      http://www.lareginadelsapone.com/2011/10/unguento-per-le-smagliature.html
      da usare in piccole quantità oppure prendi dell'olio di rosa mosqueta e diluiscilo al 50% con olio di mandorle dolci. E' la soluzione più "radicale".
      A presto
      Veggie

      Elimina
  17. Grazie, quindi prendo la stessa quantità di olio di rosa mosqueta e di olio di mandorle dolci e li diluisco, giusto? Io ho letto anche dell'aloe vera, sembrerebbe molto buona per questo genere di cose, tu che ne dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì fai così, l'aloe è senz'altro lenitiva in caso di smaglaiture fresche e irritate, ma non so cosa più può fare su smagliature già cicatrizzate.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  18. Ciao Veggie, mi sto apprestando a fare questo olietto visto che ho preparato tutto l'occorrente. Per caso ho però scoperto che il prezzemolo serve a ridurre le macchie cutanee ma può provocare reazioni fototossiche. Sono ora in dubbio se usarlo come olio per il giorno perchè non vorrei provocarmi scottature al viso. Forse il prezzemolo utilizzato nella tua preparazione è poco e non si corrono rischi? Grazie. Anna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so cosa intendi per fototossiche... comunque la tossicità non è rilevabile in quantità così minime, quando si mangia se ne mangia di più!
      Veggie

      Elimina
    2. Ti ringrazio per aver risposto così presto. Nelle ricerche che ho fatto il prezzemolo, come ad esempio anche il fico, applicato sulla pelle risulta essere sensibile ai raggi solari ed è quindi sconsigliato prima di esporsi al sole. Io ho comunque già fatto la tua preparazione e mi piace molto la sensazione che lascia sulla mia pelle. Semmai potrei evitare di metterlo durante il giorno e metterlo soltanto la sera. Ma tu lo metti prima di esporti al sole e non hai mai notato nulla? Anna.

      Elimina
    3. Ma io non lo metto mica prima di andare al mare!
      Lo metto normalmente anche se devo uscire di casa, tutto qui.
      Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010