Pubblicato giovedì 16 ottobre 2014e aggiornato il

pizza senza lievito di birra, senza lievito madre, senza lievito chimico (commerciale)

E' possibile preparare un'ottima pizza casalinga anche senza ricorrere all'uso del lievito di birra o a quello del lievito chimico, entrambi responsabili di frequenti allergie e intolleranze, oppure senza utilizzare il lievito madre che non tutti hanno la possibilità di coltivare.
Faremo un lievito homemade di semplice preparazione che con un po' di pratica potrete provare ad usare anche per il pane.

LIEVITO PER PIZZA
Ingredienti:
67 g di cremortartaro
33 g di bicarbonato di sodio (alimentare)
Preparazione:
Mescolare le 2 polveri e riporre in un vasetto.
Uso:
 12 g di lievito per 500 g di farina.
Mescolare il lievito alla farina prima di aggiungere i liquidi.
Versare il resto del lievito in un vasetto, chiuderlo ermeticamente e riporre in dispensa per utilizzi futuri.

PIZZA CON LIEVITO NATURALE FATTO IN CASA
Ingredienti per la pasta della pizza:
500 g di farina 0
12 g di lievito naturale
acqua q.b.
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
1 cucchiaino di sale fino
Preparazione:
Il bello di questo lievito è che non bisogna attendere molte ore per una buona lievitazione. Questo significa che se volete improvvisare una pizza per cena lo potete fare anche all'ultima ora, la pizza infatti sarà pronta da mangiare in meno di un'ora e mezza!
Versate la farina sulla spinatoia o in un'insalatiera, mescolate il lievito  e il sale alla farina, poi aggiungete l'olio e poca acqua tiepida. Iniziate ad impastare aggiungendo altra acqua sufficiente ad ottenere un panetto sodo, non appiccicoso. Impastate ancora qualche minuto fino a quando il panetto risulterà elastico.
Trasferite il panetto in una ciotola, copritelo con un tovagliolo e mettetelo a lievitare in luogo tiepido per 30 minuti.
Per la lievitazione potete adottare il solito sistema che prevede di riscaldare il forno per 1 minuto a 80/100°C e dopo aver spento inserire nel forno tiepido la ciotola con il panetto da far lievitare.
Lasciate l'impasto a lievitare per circa 30 minuti. Come si può vedere dall'immagine crescerà in maniera visibile ma non come a seguito di una lievitazione tradizionale di qualche ora.
Mentre l'impasto lievita preparate la teglia e copritela con un foglio di carta-forno, con 500 g di farina ci vorrò una teglia di cm 35/40 x 35.  Preparate anche gli ingredienti di copertura della pizza.
Io ho scelto di preparare una pizza vegana, metà margherita con pomodoro, la fantastica mozzarella vegan, origano, sale e olio; l'altra metà con patate tagliate a fettine sottili, pepe di mare, rosmarino, sale e olio.
Al termine della lievitazione e prima di stendere la pasta accendete il forno portando il termostato sui 200/220°C.
Stendete l'impasto nello spessore che più vi piace, tenendo conto che in cottura crescerà ancora un po'. Ricoprite la pizza con gli ingredienti scelti e infornate.
Dopo circa 10/15 minuti abbassate la temperatura del forno portandola intorno ai 180 °C, portate la cottura a termine.
Tempo di cottura totale approssimativo: 25/30 minuti.
Non vi resta che gustare questa delizia, che oltre ad essere buona sarà molto digeribile.
Veggie
Licenza Creative Commons
PIZZA SENZA LIEVITO DI BIRRA, SENZA LIEVITO CHIMICO, SENZA LIEVITO MADRE di veggie822 - LILIANA PAOLETTI è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://www.lareginadelsapone.com/2014/10/pizza-senza-lievito-di-birra-senza.html.

8 commenti:

  1. Ma che bella questa ricetta! La giro subito a mio marito il Pupo, che ama fare la pizza (e io adoro mangiarmela...).
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha!! Ok!
      Buon appetito ad entrambi :)
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  2. La miscela di cremortartaro e bicarbonato è effettivamente lievito chimico; perché dire che non c'è lievito chimico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, solo che per lievito chimico intendo quelli commerciali dove spesso questi 2 ingredienti sono accompagnati da altre materie chimiche non altrettanto innocue.
      Veggie

      Elimina
  3. Ciao Veggie, sono andata in farmacia ad acquistare il cremortartaro ma costava 100 euro al Kg e mi sembrava troppo caro. Ho letto in un altro articolo "6 alternative al lievito artificiale per dolci" che, oltre alla miscela cremortartaro e bicarbonato, hai suggerito anche succo di limone e bicarbonato oppure aceto di mele e bicarbonato. Credi che queste miscele possano essere applicate anche per la pizza di questa ricetta?
    Grazie, Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Roberta prova in un'altra farmacia meno ladra...
      Io l'ho pagato intorno ai 6 euro x 200 g. Cerca farmacie che abbiano il laboratorio, loro sanno dove comprare e possono venderti quantità inferiori al kg.
      In alternativa cercalo su ebay, qwualcosa troverai di sicuro.
      Non ho provato le altre miscele per la pizza, ma potresti provare, non so se rimane un retrogusto di limone o aceto però..
      Ciao
      Veggie

      Elimina
    2. Mi viene in mente che potresti provare a cercare anche nei negozi di enologia, forse loro ce l'hanno.
      Ciao

      Elimina
  4. Aceto di mele va benissimo ed è naturale..il processo troppo breve non aiuta molto la digestione..anche usando mele macerate si può avere un buonissimo risultato..l'importante è usare farine integrali o semintegrale..abbandonate la 00 che è veleno!!!

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010