Pubblicato domenica 18 maggio 2014e aggiornato il

pesto ligure vegan

Buonissimo come il tradizionale, ma decisamente più digeribile e consumabile da chi ha scelto di evitare latte e formaggi.

PESTO LIGURE VEGAN
Ingredienti:
(per 4 persone)
50 g di foglie di basilico fresco
100 g di finto parmigiano (vegan)
150 ml di olio extravergine d'oliva
1 cucchiaio di pinoli
1 spicchio d'aglio (a chi piace)
poco sale grosso
Preparazione:
Mettete come primo ingredeiente, in un mortaio di marmo l'aglio e battetelo con il pestello fino a ridurlo in puré.
Io non avevo a disposizione il mortaio e ho usato il suribachi, ma non è lo strumento adatto, la lavorazione è più lunga e faticosa.
Quando l'aglio è cremoso aggiungete i pinoli e pestate anche quelli.
Ora è il momento del basilico, mettetene un po' alla volta insieme a qualche granello di sale grosso e pestate...
Quando anche il basilico sarà sminuzzato finemente aggiungete un po' alla volta olio e parmigiano, fino ad avere un pesto cremoso e un po' unto.
Se non avete il mortaio e volete preparare il pesto in un frullatore o in un robot da cucina, per evitare di rovinare il basilico con il calore che inevitabilmente si genera frullando, potete mettere il parmigiano vegan nel congelatore (se già non lo conservate lì) e tenercelo per diverse ore, fino a quando non si sarà congelato.
Quando il parmigiano sarà pronto mettete tutti gli ingredienti nel bicchiere del frullatore insieme a metà dell'olio.
Iniziate a frullare e aggiungete il resto dell'olio un po' alla volta, a seconda della richiesta del tipo di elettrodomestico che avete. Se il composto fosse troppo duro potete mettere tutto l'olio dall'inizio del procedimento oppure quello che rimane potete aggiungerlo alla fine, quando il basilico sarà triturato per bene.
Quando il pesto è pronto potete metterlo in una vaschetta per alimenti e riporlo in frigo per quanche giorno fino al momento di usarlo, oppure potete dividerlo in porzioni e congelarlo (lasciandolo poi scongelare completamente prima dell'uso).
Per renderlo più fluido, prima di condire la pasta stemperate il pesto con qualche cucchiaio dell'acqua bollente usata per la cottura della pasta.
Se serve aggiungete un altro filo d'olio direttamente nei piatti.
...e buon appetito!!
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
PESTO LIGURE VEGAN di veggie822 - LILIANA PAOLETTI è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://www.lareginadelsapone.com/2014/05/pesto-ligure-vegan.html.

2 commenti:

  1. Ottima la versione Vegan! Grazie mille =)

    RispondiElimina
  2. Che coraggio farlo col mortaio, io uso il mixer! Faccio pesto con varie erbe, finora ho provato il basilico, la rucola, l'ortica (sbollentata), il porro (la parte verde), e scelgo la frutta secca più adatta per il sapore dell'erba. Non metto mai il formaggio, perché il mio ragazzo non lo può mangiare, quindi può essere considerato vegano. Senza formaggio, c'è anche il vantaggio che si conserva, oppure può essere congelato in monoporzioni.
    Ciao,
    Isabella

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010