Pubblicato lunedì 9 gennaio 2012e aggiornato il

balsamo dopo-shampoo ai semi di lino

Inventare un balsamo che fosse efficace, senza usare emulsionanti, sequestranti e addensanti di sintesi, oli minerali e quant'altro è normalmente contenuto in un balsamo non è stato facile. Il risultato di questa preparazione è discreto (non miracoloso).
Questo balsamo è indicato come districante e nutriente dei capelli nei casi in cui la secchezza non sia eccessiva.
Per capelli molto secchi consiglio di combinare il balsamo con applicazioni di impacchi pre-shampoo come l'olio di Macassar.








BALSAMO DOPO-SHAMPOO AI SEMI DI LINO
Ingredienti:
500 ml acqua
50 gr. semi di lino
2 cucchiaini lecitina di soia granulare
2 cucchiaini olio di mandorle dolci
5 gr. acido citrico
5 gr. bicarbonato di sodio
3 gr. gomma xantana
2 cucchiaini aceto di mele
10 gocce olio ess. di lavanda, arancio dolce o ylang-ylang
10-15 ml soluzione conservante al potassio sorbato e sodio benzoato
Preparazione:
La sera prima di preparare il balsamo mettere i semi di lino a bagno in 500 ml di acqua e coprire.
La mattina seguente aggiungere l'acido citrico e il bicarbonato. L'acqua frizzerà un po' per effetto dell'anidride carbonica, ma sarà una reazione minima e molto breve. Aggiungere l'olio di mandorle dolci e la lecitina di soia, portare sul fuoco.
Far bollire a fuoco dolce e a pentola scoperta per 30 minuti, poi filtrare quando il composto è ancora caldo su un passino a maglia fitta. Premere i semi con un cucchiaio e quando non colerà più liquido dal passino rimuoverlo e coprire il barattolo in cui è stato versato. Lasciarlo raffreddare completamente poi trasferirlo se necessario, nel bicchiere del frullatore ad immersione, oppure in un altro contenitore in cui si possa frullare con il Minipimer agevolmente. Aggiungere 2 cucchiaini di aceto di mele.
Pesare con precisione la gomma xantana e scioglierla grossolanamente in pochissima acqua, poi versare la pappetta ottenuta nel balsamo. Frullare a freddo fino a quando il composto non sarà diventato liscio, gelatinoso e omogeneo.
Aggiungere gli oli essenziali.
Trasferire il balsamo in una brocca graduata per misurarne il volume. Aggiungere il 2,5% di soluzione conservante al sodio benzoato e potassio sorbato. Girare bene per distribuirlo uniformemente.
La quantità di conservante da aggiungere va calcolata moltiplicando il volume del balsamo per 0,025, se ad esempio avete 430 ml di balsamo farete 430 x 0,025 = 10,25 e dovrete aggiungere 10,25 ml di soluzione conservante, che potrete misurare in un misurino graduato o con una siringa.
Se si sceglie di non mettere il conservante è consigliabile congelare il balsamo in uno stampo per cubetti di ghiaccio e lasciarne sciogliere 1 alla volta prima di lavare i capelli.
Uso:
Dopo lo shampoo passare un po' di balsamo sulle punte e sulla lunghezza del capello. Districare i capelli con un pettine e tenere in posa per pochi minuti. Sciacquare.
Se si lavano i capelli con saponi-shampoo o altri preparati diversi dagli shampoo tradizionali, prima di applicare il balsamo è preferibile fare il risciacquo all'aceto e senza risciacquarlo via applicare il balsamo. Concludere il lavaggio con un risciacquo di sola acqua.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
BALSAMO DOPO-SHAMPOO AI SEMI DI LINO
by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

48 commenti:

  1. Veggie non potendo usare la lecitina di soia per i motivi che conosci, posso, secondo te utilizzare la lanolina, ottima anche per i capelli, per emulsionare????
    E' da tempo che sto cercando una formula adeguata per non usare emulsionanti "strani" e sapevo che la lanolina potrebbe essere emulsionata insieme all'alcol cetilico, ma.....non so rimango un pò perplessa nell'uso di tali ingredienti!
    grazie
    Lalla

    RispondiElimina
  2. No, assolutamente no, non usare la lanolina sui capelli, immagino che si comporti come il superattack. La lanolina non è indicata per i capelli.
    Quanto all'alcol cetilico...beh a parte che si tratta di un prodotto pessimo, che oggi dovrebbe essere di natura chimica, ma ho sempre i miei dubbi e prima di prenderlo mi toglierei ogni dubbio accertandomi che non sia quello proveniente dalle balene...
    Veggie

    RispondiElimina
  3. evviva sto per acquistare il tuo libro su amazon! peccato che la consegna sia un po' lunga.. non vedo l'ora di averlo!!!! :-)
    un abbraccio!
    Roby

    RispondiElimina
  4. Potevi prenderlo da un'altra parte, per esempio da Macrolibrarsi dove ti arriva in 2 giorni.
    Un abbraccio
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo so.. ma avevo altri acquisti da fare e ho preferito prendere tutto dallo stesso sito... arriverà... spero prestissimo!!!!

      Elimina
    2. Si, anch'io cerco di concentrare l'acquisto di più cose da uno stesso venditore, almeno si risparmia sulle spese di spedizione.
      Fammi sapere quaNando ti arriva.
      Un abbraccio
      Veggie

      Elimina
  5. ciao veggie, questo era ciò che cercavo, unico problema è: dove reperisco la gomma xantana? grazie, marina

    RispondiElimina
  6. Per quella Marina dovrai cercare in rete in qualche negozio online oppre vedere se hai la fortuna di avere un farmacista che te ne ordini un po'.
    Se hai dimistichezza con gli ordini inrnazionali su ebay potresti prenderla qui:
    http://www.ebay.it/itm/100g-Xanthan-Xanthum-Gum-Gluten-Free-/290655704036?pt=UK_Health_Beauty_Natural_AlternativeTherapies&hash=item43ac6e13e4

    o altri negozi, purché rimani in Europa così non rischi di dover pagare la dogana.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  7. Ciao Veggie dato che ho i capelli crespi vorrei aggiugere dell'esterquat al tuo balsamo. Consigli? Grazie.
    Monica

    RispondiElimina
  8. Non ne ho idea cara, la mia è una cosmetica semplice, non conosco questi preparati perché non li ho mai usati.
    Prova tu e fammi sapere
    Veggie

    RispondiElimina
  9. aléé, una ricetta "semplice" senza ottomila ingredienti astrusi, evviva! :) Però, ho due domandine rompiscatole: a cosa serve la xantana? è sostituibile con qualcosa di diverso e più facilmente reperibile? E quanto potrebbe conservarsi questo balsamo senza la soluzione conservante? Mi piacerebbe provare a farlo e magari "conservarlo" in un secondo momento dopo che ho visto come reagisce la chioma...
    Un saluto, grazie :)

    RispondiElimina
  10. Ciao, la xantana serve a dare densità altrimenti il prodotto sarebbe liquido. Quanto alla conservazione non credo che possa durare molto con tutta quell'acqua, semmai congelalo.
    Veggie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si può usare l'agar agar invece?

      Elimina
    2. Non so dovresti provare, ma potrebbero rimanere dei pezzettini di gelatina sui capelli, ripeto dovresti provare tu con una piccola quantità.
      Ciao Veggie

      Elimina
  11. Mi piacerebbe farlo, in attesa di procurarmi sodio benzoatoe potassio sorbato per la conservazione (post utilissimo quello, a proposito :) ) ricorrerò ai cubetti del ghiaccio :)
    Grazie!
    Letizia

    RispondiElimina
  12. Ciao Veggie e buon anno in ritardo!!
    Ma è necessario il balsamo se fai il risciacquo all'aceto? I miei capelli hanno risentito del passaggio al naturale e ti ringraziano tanto perchè ORA sono più folti e spessi!
    Finora li ho sempre lavati con sapone autoprodotto e scaicquati con aceto... sono un pochino crespi (soprattutto dopo l'impacco di cassia) ma sono così sani che non me ne lamento proprio!!!!!
    Tra l'altro non ne perdo più :D
    Non vorrei che mi restassero unticci e appiccicati alla testa come con i prodotti siliconici&co
    Grazie Fra'

    RispondiElimina
  13. Se non ne hai bisogno non è necessario. Il balsamo serve a chi ha i capelli un po' secchi, inoltre a iuta a districarli meglio, ma ripeto non tutti ne hanno bisogno.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  14. buongiorno Veggie...e' la prima volta che ti scrivo qui ma ti seguo con grande interesse anche su fb!sono alle primissime armi e ho una domanda inerente al balsamo ai semi di lino..potresti chiarirmi l'uso del bicarbonato nel balsamo x cortesia?nel mio piccolo so che i capelli necessitano di preparazioni a ph acido...
    grazie infinite!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti il balsamo ha un pH acido, non basico.
      Quel poco bicarbonato l'ho inserito in ricetta affinchè insieme alla'cido citrico formi una specie di sequestrante che facilita il risciacquo dell'olio dai capelli, nulla di più!Ciao Veggie

      Elimina
  15. Ciao. Ho usato per qualche mese l'altro tuo balsamo spray poi presa da un attacco di pigrizia ho smesso di prepararlo ma ho continuato con il risciacquo all'aceto e trovo che sia ottimo anche se poi si mette il balsamo "industriale": ne basta molto ma molto meno.
    Adesso vorrei provare a fare questo. Sul sito dove stavo facendo un ordine, e che ha pure sodio benzoato e potassio sorbato, ho visto che l'acido citrico c'è monoidrato e anidro ma non è spiegato quale si usa per cosa. Quale devo prendere? Grazie. Mariagrazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariagrazia, prendi l'anidro così lo potrai utlizzare anche per altre cose, è la forma più pura.
      Veggie

      Elimina
  16. Grazie. Sempre gentilissima. Mariagrazia

    RispondiElimina
  17. Forse non è esattamente quello che cercate ma vi dico come ho risolto il mio terribile problema di districare i capelli in maniera naturale.

    Premetto che i miei capelli sono lunghissimi, grassi alla base, secchi man mano che si va sulle punte, sono sottili e tendono a formare dei veri e propri "dreads" nel giro di pochi giorni: praticamente un incubo :) .

    Ho risolto comprando dell'olio di lino spremuto a freddo edibile.
    Procedo così: a capelli asciutti ancora sporchi, metto dell'olio in palmo di mano e passo a poco a poco tutta la lunghezza, senza oliare la radice.
    Li faccio scorrere fra le mani giunte verso il basso, poi passo il pettine a denti larghi e se voglio pure quello a denti stretti.
    Quando sono ben pettinata ed oliata, procedo col lavaggio solo con lo shampoo.
    Se non ho ecceduto nella quantità, i capelli saranno soffici, lucenti per nulla pesanti e totalmente districati.
    L'odore che rimane sulla testa è molto piacevole, a qualcuno ricorda vagamente l'anguria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi ha i capelli molto secchi fa impacchi di questo tipo pre-shampoo come fai tu, il problema è che usando saponi-shampoo (non shampoo petrolchimici) è più difficile rimuovere l'olio ai capelli che rimangono pesantissimi. Per questa ragione in questo balsamo come in altri c'è sempre poco olio.
      Ciao Veggie

      Elimina
  18. Veggie sto divorando il tuo blog :) Le ricette sono semplicissime ma davvero belle! Ho tante materie prime ma i balsami non li ho mai fatti perchè per pigrizia non ho mai comprato l'esterquat, e gli altri condizionanti che si trovano in giro non sono mai totalmente eco-biologici. GRAZIE per questa ricetta (e tutte le altre), la proverò non appena mi sarà possibile!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti Marta avrai notato che cerco di evitare il più possibile sostanze chimiche per cosmetica. Anche se è difficile ottenere ottimi risultati, cerchiamo di accontentarci con i mezzi naturali che abbiamo a disposizione.
      A presto Veggie

      Elimina
  19. Ciao Veggie,
    bellissima ricetta, grazie mille :) volevo chiederti, visto che non ho quegli ingredienti per il conservante ma ho il cosgard, posso usarlo in questa ricetta? se si lo uso nella quantità che descrivi nell'articolo (volume per 0.025?)? grazie mille!
    Vivi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì puoi usarlo, in questo caso misura il volume e ne puoi mettere 16-18 gocce ogni 100 ml, dovrebbero essere sufficienti.
      Ciao Veggie

      Elimina
  20. Buongiorno Veggie
    complimento per il blog è semplicemente fantastico!
    E'da poco che mi sto avvicinando al "fai da te" e volevo chiederti se nel balsamo si piò sostiture la gomma xantan con l'agar agar e come conservante l'acool buongusto? (non inorridire!!) :-)
    Grazie
    Cris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti preoccupare non inorridisco per così poco, sapessi quante ne leggo!
      Per l'agar agar puoi provare, ma devi metterla a caldo, mentre il conservante in questo caso non si può sostituire con l'alcol perché l'alcol seccherebbe i capelli, anzi li brucerebbe e darebbe fastidio al cuoi capelluto, otterresti il risultato contrario a quello desiderato.
      Veggie

      Elimina
  21. ciao veggie, secondo te posso sostituire la xantana con l'amido di mais? provo con le stesse quantità?
    ah, e poi...io ho la lecitina liquida (cioè l'ho preparata in modo che fosse fruibile senza scioglierla ogni volta...), va bene lo stesso? (l'ho sciolta in olio di girasole)
    Grazie!!
    Germana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì prova con l'amido, la consistenza sarà un po' diversa però..
      Puoi usare la lecitina liquida ma regolati un po tu sulle quantità, tieni conto che contiene dell'olio quindi a questo punto metterei solo 1 cucchiaino di olio di mandorle.
      Ciao Veggie

      Elimina
  22. ciao veggie ho fatto il balsamo come da ricetta,mi son rimasti circa 220 di liquido molto gelatinoso mi sembra poco oppure è gusto cosi!!!!!(dal pentolino è traboccato un pò di liquido)cosa faccio continuo con la xantana o butto(mi spiace haimè)grazie selly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Congelalo, magari potrà servirti per altro.
      Ciao Veggie

      Elimina
  23. ciao Veggie!!
    dove si potrebbe trovare la lecitina di soia granulare ?
    nel caso non dovessi riuscire a trovarla, è possibile sostituirla con altro oppure ometterla del tutto?
    grazie mille
    Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La trovi tranquillamente in tutti i supermercati, nel reparto integratori. Meglio non ometterla perché serve come emulsionante.
      Ciao Veggie

      Elimina
  24. Ciao Veggie, il tuo balsamo andrebbe bene per capelli decolorati, ricci, crespi,annodati,insomma leggermente distrutti dopo la stagione estiva??
    Ti seguo sempre! Buon week end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è un ottimo aiuto, ma fai anche (se puoi) l'olio di Amla:
      http://www.lareginadelsapone.com/2013/11/olio-di-amla-come-farlo-in-casa.html
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Grazie sempre per le risposte! Balsamo fatto! Spero che mi aiuti a districare i miei "poveri capelli".Riguardo l'olio all'alma...temo che mi colri i capelli?! Ho i capelli con mechès chiarissime, quindi??

      Elimina
    3. Ops! Dimenticavo....vorrei provare con l'henné, magari biondo?! Tu cosa ne pensi veggie? Potrebbe aiutarmi a scurire leggermente le punte ed a ristrutturare i capelli??

      Elimina
    4. L'hennè tende ad asciugare i capelli, e l'olio di amla in effetti è consigliato solo per capelli scuri.
      Fai quest'altro olio se ti va:
      http://www.lareginadelsapone.com/2011/04/olio-di-macassar.html
      Ciao Veggie

      Elimina
    5. Grazie per le risposte! Certo seguiro' i tuoi consigli! Sperando di reperire con facilita' le materie prime, cosa alquanto difficile dalle mie parti.....Figurati che ancora sono alla ricerca del sapone di marsiglia all'olio d'oliva, che consigliastimtu stessa in un altro post....Ho provato in quattro punti conad....mi guardavano come se fossi un'astronauta! Molte materie prime per i cosmetici e i detersivi, le ordin su internet, ma, a volte preferirei evitare i costi di spedizione....Figurati che manco trovo il percarbonato di sodio!

      Elimina
  25. Visto che avevo preparato questo balsamo,ma, non ho ottenuto risultati soddisfacenti mettendolo dopo lo shampoo, onde evitare di buttarlo via (a costo di berlo, non butto quasi niente,anzi riciclo!) ho provato ad utilizzarlo come impacco pre shampoo, visto che mi ritrovo con capelli annodati, trattati chimicamente,ricci e crespi, risultato?!??!? Fantasmagorico! Eccellente! Quindi x chi come me ha i capelli ricci, secchi e trattati, e' un toccasana!!! Grazie Veggie e.........Felice anno!

    RispondiElimina
  26. Ciao Veggie,
    scusa le tante domande. Io uso il panetto di Ghassoul per lavarmi i capelli e li tingo con l'hennè. Vorrei fare questo balsamo ma non vorrei acquistare un barattolo di lecitina per due cucchiai, posso sostituirla con la farina di ceci? Posso aggiungere del burro di karitè?
    Grazie x la pazienza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La lecitina serve come emulsionante, la farina di ceci non ha questa proprietà...
      Tentar non nuoce comunque, magari fanne una piccola quantità di prova.
      A presto
      Veggie

      Elimina
  27. Ciao cerco un balsamo ai semi di lino buono, ho trovato delle offerte interessanti qui, ma non capisco nulla di inci. Quale potrei comprare? Grazie e complimenti per il blog e i consigli.

    RispondiElimina
  28. Ciao, fai una ricerca su internet, in molti forum di cosmetica naturale si parla di INCI e balsamo per capelli.
    Cerca Balsami senza parabeni e siliconi, qualcosa troverai
    Veggie

    RispondiElimina
  29. Complimenti per i consigli, ci sono tanti siti di prodotti per capelli in giro su internet.
    Grazie!

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010