Pubblicato martedì 19 aprile 2011e aggiornato il

olio di Macassar

L'olio di Macassar viene usato da sempre dalle popolazioni dell'arcipelago delle Molucche nell'Oceano Pacifico.
E' un olio rinforzante, nutriente e lucidante del capello, adatto come ristrutturante per capelli rovinati da tinture e permanenti e come trattamento protettivo dall'esposizione al sole, dall'acqua di mare e dal cloro della piscina.
In commercio se ne trova una versione prodotta da una nota marca, ma nella composizione sono presenti solventi e profumi non proprio da bollino verde.
In questa mia interpretazione tutta vegetale ho incluso eccezionalmente del Tween 80. Si tratta di un emulsionante alimentare, usato anche in farmacia, non completamente vegetale, ma di origine vegetale/minerale.
In questa preparazione si può farne a meno, ma la sua presenza nella composizione grazie all'azione idrofila che svolge, favorisce la rimozione dell'olio (sempre tanto difficile da eliminare) in fase di lavaggio del capello, lasciando il capello morbido e non appesantito.

OLIO DI MACASSAR
(per una bottiglia da 100ml)
Ingredienti:

65 ml olio di mandorle dolci
30 ml olio di cocco
1/2 cucchiaino vit. E (alfa-tocoferolo)
5 ml Tween 80 (polisorbato 80) (facoltativo)
12 gocce olio ess. arancio dolce
6 gocce olio ess. bay St. Thomas (bay rum)
4 gocce olio ess. garofano chiodi
4 gocce olio ess. ylang ylang
3 gocce olio ess. bergamotto
3 gocce olio ess. limone
Preparazione:

Versare l’olio di mandorle e l’olio di cocco nella bottiglia. Aggiungere la vit. E, gli oli essenziali e il Tween 80. Agitare per miscelare bene il prodotto.
Uso:

Come ristrutturante applicare sui capelli asciutti, massaggiare e lasciare in posa almeno 30 minuti prima dello shampoo.
In piscina come protettivo applicare sui capelli prima di mettere la cuffia e di entrare in vasca.
Al mare come protettivo applicare prima dell'esposizione ai raggi solari e prima del bagno.
L’olio di cocco alle basse temperature tende a solidificare.
Se questo dovesse accadere, prima dell'applicazione immergere la bottiglia in acqua calda per qualche minuto.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
OLIO DI MACASSAR
by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

13 commenti:

  1. Sono stata una assidua compratrice della "nota marca", convintissima che fosse sempre tutto erboristico, come il nome stesso induceva a pensare! Che spreco di soldi!
    Se non ho tutti gli olii essenziali, posso farlo lo stesso?? Ho solo arancio e limone... Funzionerà bene ma perderò un po' in profumo?
    ...Inserisco qui la mia domanda, per analogia: l'olio shampoo è fattibile in maniera naturale? Ho visto gli inci dei più noti, venduti in erboristeria o farmacia e c'è da inorridire!
    Baci Fra'

    RispondiElimina
  2. Beh gli oli essenziali non servono solo per profumare, ma se hai solo arancio e limone intanto vanno bene comunque.
    Per quanto riguarda gli oli detergenti è impossibile trovarne uno naturale, semplicemente perché è impossibile usare solo oli per detergere. Come ho accennato in questo articolo, è preferibile aggiungere una sostanza che impedisca ai capelli di rimanere unti e che favorisca il risciacquo, figurati che roba dev'esserci in quegli oli che devono anche detergere. Credo che siano peggiori o quasi degli shampoo normali, perché bisogna lavorare con una componente grassa. Comunque se mi viene qualche idea prendendo spunto dagli oli detergenti inventerò qualcosa, anzi una piccola idea già mi sta venendo...
    Un abbraccio Veggie

    RispondiElimina
  3. dove posso trovare Tween 80 (polisorbato 80)? in farmacia?

    RispondiElimina
  4. Si, l'unica è in farmacia, oppure raramente si trova online.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  5. Buonasera Veggie mi chiamo Mary ,da un pò di giorni leggo il tuo blog e mi piace da impazzire lo adoro.Piano piano mi sono avvicinata ai prodotti naturali , per l igiene personale del corpo ho comprato il sapone di Aleppo della gianasso e vorrei sapere da te se questo sapone è affidabbile.Il mio grande problema è come lavare i miei capelli in modo naturale, premetto che i miei capelli sono biondo platino tinti, molto sottili di media lunghezza e soffro di dermatite sebborroica sopratutto nei mesi invernali.Non voglio comprare più uno shampoo perchè mi son stancata di buttare dei soldi inutilmente,dammi tu un consiglio su come preparare un super shampoo!!grazie e al più presto! Marisa

    RispondiElimina
  6. Seborroica con una b .Mary :-)

    RispondiElimina
  7. Ciao Mary, per un capello trattato ti consiglio di usare lo shaampoo alla saponaria di questo articolo:
    http://www.lareginadelsapone.com/2010/03/ho-creato-questa-ricetta-per-tutti.html
    magari per lavaggi più profondi alternarlo allo shampoo-piatti di questa ricetta:
    http://www.lareginadelsapone.com/2010/05/shampoo-piatti.html
    A presto Veggie

    RispondiElimina
  8. Che cosa meravigliosa!! L'ho fatto la scorsa settimana ed è la seconda volta che lo uso....che profumo sublime!!! Non vorrei doverlo lavare!!! :D
    Ho apportato solo una piccola modifica agli oli di base aggiungendo ai già favolosi mandorle e cocco: lino, argan e jojoba. Mraviglioso!!
    Come sempre....mille grazie per le tue fantastiche ricette!!
    Isabella :)

    RispondiElimina
  9. Ciao veggie io sto usando questo olio da un po' ma avendo la cute molto grassa gli shampoo naturali non riescono a sgrassarmi i capelli , che rimangono sempre un po unti . . . Ne ho provati diversi solidi e non, tuoi e non , ma non ho avuto risultati soddisfacenti . Dopo faccio sempre il risciacquo all'aceto e dopo il balsamo spray . . Cosa mi consigli ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovresti provare con i saponi-shampoo, se ancora non fai saponi da te, potresti provare con il sapone di Aleppo.
      Leggi anche l'articolo:
      http://www.lareginadelsapone.com/2011/03/usare-al-meglio-saponi-shampoo-per.html
      per capirne di più.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Ma il Solubol al posto del polisorbato 80, si può mettere? Se sì, quanto in questa ricetta?

      Elimina
    3. Non lo so, ma se lo hai provare non nuoce, sulle quantità prova una minima parte...
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  10. Ciao Veggie, non ho a disposizione l'olio essenziale di arancio dolce. Non avendone chiare le proprietà, non saprei con quale o.e. con proprietà simili al momento sostituirlo...tu che ne pensi?
    Grazie fin da ora. Valentina

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010