Pubblicato giovedì 1 dicembre 2011e aggiornato il

shampoo-ALGA

Quando è nata l'idea di uno shampoo preparato con il sapone Alga da bucato, mi aspettavo di ottenere un prodotto piuttosto aggressivo, invece al contrario è venuto uno shampoo normale adatto a tutti i capelli.
Forse non sarà da usare sempre, ma si può prendere in considerazione come shampoo alternativo ai saponi-shampoo o usarlo quando si rimane senza shampoo personale.







SHAMPOO-ALGA
Ingredienti:
1/2 panetto di sapone Alga da 400 gr.
200 ml acqua demineralizzata
20 ml succo di limone (poco più di mezzo limone)
1 o 2 cucchiai olio di mandorle dolci
10/20 gocce olio ess. di geranio, limone, rosmarino o ylang ylang (facoltativo)
Preparazione:
Innanzittutto guardate il peso del panetto di sapone acquistato. Fino a qualche tempo erano da 500 gr. oggi invece il peso è sceso a 400 gr., quindi se avete acquistato un panetto da 500 gr. dovrete metterne un po' meno della metà, visto che la ricetta è calcolata per mezzo panetto da 400 gr.
Con un coltello rompere il panetto e tagliare la metà a fettine di 1 cm di spessore. Mettere il sapone in un pentolino insieme all'acqua demineralizzata.
Accendere il fornello e portare dolcemente al punto di ebollizione, girando con un cucchiaio. Ci vorranno pochi minuti. Non appena accenna a bollire spegnere, anche se il sapone non fosse del tutto sciolto.
Aggiungere il succo di limone filtrato e girare.
La quantità di succo da inserire è importante, serve ad abbassare il pH del sapone, 20 ml lo porteranno più o meno a 8. Questo valore è un valore ottimale per un sapone. Se non volete che il sapone si smonti non mettetene di più, altrimenti il rischio è quello di dover buttare tutto.
Se non sapete come misurare 20 ml di succo potete misurarlo a cucchiai, 20 ml corrispondono a circa 1 cucchiaio da tavola + 1 cucchiaino da caffè.
Coprire il pentolino con il coperchio e lasciarlo a riposo e a raffreddare per tutta la notte.
La mattina seguente versarlo in un flacone abbastanza ampio da contenerlo tutto. Aggiungere 1 o 2 cucchiai di olio di mandorle dolci e gli oli essenziali, sempre che si preferisca metterli, comunque anche senza andrà bene lo stesso.
La quantità di olio da aggiungere è in base al tipo di capello da lavare, partire con un cucchiaio da tavola e sulla base dei risultati regolarsi se aumentare oppure no.
Uso:
Agitare il prodotto ogni volta, prima dell'uso.
Usare come un normale shampoo, ma utilizzare poco prodotto, anche se all'apparenza si presenta più liquido degli shampoo comuni.
Sciacquare e applicare un risciacquo all'aceto o all'acido citrico.
Non dimenticate che si tratta di sapone, per tanto sull'uso seguite i consigli riportati nell'articolo usare al meglio saponi-shampoo per lavare i capelli.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
SHAMPOO-ALGA
by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

35 commenti:

  1. Sembra buono questo shampoo, lo voglio provare di sicuro...

    RispondiElimina
  2. Salve,io il sapone alga lo adopero spesso nei lavaggi in lavatrice ,eri ho fatto le pulizie in cucina con questo sapone(piastrelle, pavimento, sedie)ci pulisco ogni cosa e proverò anche sui miei capelli .Mary

    RispondiElimina
  3. il sapone alga non lo trovo da nessuna parteeee arghhhh!!!
    tu dove lo compri? visto che non abitiamo troppo distanti...

    RispondiElimina
  4. Puoi scrivere nel sito:
    http://www.saponealga.it/
    nella sezione CVontattaci e del chiedere il punto vendita più vicino a te.
    Comunque in genere si trova alla Coop e nei negozi di detersivi
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  5. Veggie, sei grandissima! proverò questa ricetta nelle feste quando avrò un po' di tempo! e sarà il mio primo test! Lo shampoo mi manda in crisi, devo ritentare con sapone di aleppo + aceto, ma ho paura che sarà comunque un disastro come l'ultima volta (sono rimasti bene, ma mi è venuta la forfora! O.o ) devo sempre comprare il tuo libro... ma prima della convivenza lo farò! :D

    RispondiElimina
  6. Molte grazie anche per questa dritta. Per ora trovo solo il sapone Nonna Papera, che pare all'olio di cocco ed ecologico come l'Alga, ma da verificare. La prossima volta che vado alla coop faccio scorta di questo.

    RispondiElimina
  7. Piacere di conoscerti ^_^
    Trovo il tuo blog molto utile e carino.
    Ti seguo molto volentieri :D

    RispondiElimina
  8. Grazie! Mi fa piacere.
    A presto Veggie

    RispondiElimina
  9. l'ho fatto ed è facilissimo quanto utile

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. questo sapone lo trovo facilmente. voglio provarlo proprio questo prodotto. grazie!

    RispondiElimina
  12. grandioso, io non ho molto tempo per preparare la base di sapone, e questo mi leva un peso, uso il sapone alga per i piatti e il bucato ... corro a prepararne un po' ... GRAZIE 1000

    RispondiElimina
  13. Ciao:) curiosità: ma l'aceto di mele abbasserebbe il ph allo stesso modo del succo di limone? cioè, per questo scopo sono intercambiabili? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si abbassa il pH, ma è òpiù forte e quindi più difficile da controllare la quantità da inserire senza rischiare di smontare tutto.
      L'aceto però ha proprietà benefiche per la pelle, non abbassa solo il pH.
      Ciao Veggie

      Elimina
  14. ciao ho da poco comperato il tuo libro che trovo semplicemente fantastico!!!!è da qualce settimana che sto tentando di sostituire lo shampoo tradizionale con quelli naturali...ho provato con quello di farina di lenticchie rosse, ho provato con quello di farina di ceci, ho provato con lo shampoo alga, ho provato persino il famoso intrugio di limoni per piatti, tutti con relativo riscaquo al aceto....per tutti lo stesso risultato...capelli pesanti, assomigliano a delle corde...dove sbaglio? non voglio demordere ma la tentazione di tornare a shampi tradizionali è forte!!! grazie ancora per aver contibuito ad aprirmi gli occhi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao il punro principale è che quando si smette di usare gli shampoo tradizionali il capello ha bisogno di tempo per liberarsi dei siliconi di cui è impregnato e questa fase è davvero critica per molti.
      Visto che hai il libro iscriviti al gruppo di sapone così inizi a fare qualcosa anche per i capelli e per il corpo.
      Tra tutti i prodotti che hai provato (io avrei evitato l'intruglio aggressivo di limoni) ti manca senz'altro il più adatto con cui partire:
      http://www.lareginadelsapone.com/2010/03/ho-creato-questa-ricetta-per-tutti.html
      comunque iscriviti al gruppo così possiamo discutere delle strategie da adottare per eliminare gli shampoo, vedrai che se riesci a superare i primi mesi dopo non tornerai indietro.
      A presto Veggie

      Elimina
    2. grazie 1000...lo faccio subito!!!!

      Elimina
  15. Ciao veggie una curiosità si può usare anche come sapone per le mani?

    RispondiElimina
  16. Ciao veggie una curiosità si può usare anche come sapone per le mani?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, per questa ricetta non è possibile.
      Ciao Veggie

      Elimina
  17. Leggo, qui e là. Ti adoro!
    Non hai idea di quante cose mi sproni a fare.
    Grazie per la condivisione! Di cuore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna, un bacione :-*
      A presto Veggie

      Elimina
  18. Ciao veggie è possibile usare l'acido lattico per abbassare il ph?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, il pH basico è una caratteristica fondamentale dei saponi, se si abbassa il pH il sapone si smonta e libera grasso, non è più utilizzabile.
      Ciao Veggie

      Elimina
  19. Ciao Veggie, ti seguo ormai da mesi e, dopo aver comprato il tuo libro, ho giá fatto diversi tipi di sapone ( sapone alla cenere, al cocco, crema di sapone Alga e all'aceto). Stasera dopo aver atteso 40 gg, e aver grattugiato il mio sapone di marsiglia all'aceto e ottenuto il gel, ho aggiunto a 5 lt di gel circa 50 gr di bicarbonato, risultato? Si è smontato. Aiutami
    ti prego nn dirmi che devo buttare tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non discuto delle ricette del libro sul blog, se non lo sei già iscriviti al gruppo:
      http://it.groups.yahoo.com/group/sapone_e_autoproduzioni/
      se invece sei già iscritta scrivi lì.
      Ciao Veggie

      Elimina
  20. Ciao Veggie, grazie per tutte le info e i consigli che ci dai e anche per la tua infinita pazienza! Qualche anno fa avevo cominciato a perdere capelli nonostante la mia giovane eta' e mi ero rassegnata a dover impiastricciare la cute ogni giorno con un medicinale in gocce che non sembrava nemmeno fare effetto. Poi ho scoperto il tuo sito ed ho iniziato ad eliminare prodotti chimici per la pulizia del corpo. Risultato? Non ho piu' bisogno delle gocce medicinali, i capelli non li perdo piu' e mi sto divertendo un mondo con i miei intrugli naturali!! I medici pero' dovrebbero trovare il coraggio per dire la verita' sui prodotti che vengono immessi sul mercato......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava/o fai quello che ti senti e che ti da risultati!
      A presto
      Veggie

      Elimina
  21. Ciao Veggie, volevo provare a fare questa ricetta.
    Mi chiedevo se potevo sostituire l'olio di mandorle dolci con l'olio di lino.
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un olio facilmente deperibile e ha anche un odore piuttosto forte, puoi farlo ma magari fanne poco alla volta così non ha il tempo di deteriorarsi.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  22. ciao veggie,
    come una utente più sopra ho provato più shampoo e alcuni mi davano l'effetto corda e non era almeno secondo me colpa dei residui dello shampoo industriale, almeno non dopo tante prove. avevo provato questa ricetta e con questo shampoo ho un effetto sui capelli normale-secco ma dopo 1 giorno si ingrassano tantissimo, io penso sia solo una reazione della pelle all'aggressività del sapone lo faceva anche con quelli commerciali e persino la pelle del viso ha questa reazione se il sapone non è delicato.
    se non hai qualche dritta per modificare questo sapone , vorrei almeno questo consiglio, avevo intenzione di fare il sapone shampoo solido secondo la ricetta che però non so se è qui o nel gruppo, ma non finirà che dopo che ho comprato oi e aspettato la stagionatura mi ritrovo con lo stesso problema?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, assolutamente no, l'importante è fare sempre il risciacquo all'aceto e imparare a dosarlo.
      Questa ricetta è solo un inizio e poi come hai fatto notare la base è sapone da bucato, quindi più aggressivo di quello che sarà un sapone-shampoo specifico per i capelli.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
    2. grazie, sempre gentile e pronta a rispondere. fino a qualche mese fa ero a roma e mi stavo preparando a comprarne uno da te per provare. mah! è andata così. adesso dovrò farlo e aspettare mi dà lo stesso brutto effetto sui capelli persino uno shampoo super naturale e delicato per lavaggi frequenti, così sto perdendo tanti capelli.

      Elimina
    3. Beh ma se hai dei problemi prova qualcosa di più leggero, non questo.
      Cera tra le ricette lo shampoo alla radice di saponaria.
      Ciao
      Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010