Pubblicato lunedì 31 ottobre 2011e aggiornato il

shampoo secco alla radice di angelica

Può capitare che per qualche ragione non si possa bagnare la testa con acqua.
Magari a causa di un raffreddamento oppure se si è allettati.
A volte non si vuole fare lo shampoo per ragioni di tempo o perché non si vuole rovinare una piega, oppure i capelli non sono molto sporchi e si vuole ritardare lo shampoo vero e proprio di un paio di giorni, o ancora si vogliono evitare shampoo troppo frequenti.
Tutte queste situazioni trovano soluzione con l'applicazione di uno shampoo secco naturale.
La radice di angelica presente in questa polvere ha un profumo delizioso, i capelli detersi con questo shampoo quindi, risulteranno profumati e leggeri, morbidi, ma non grassi. E' un trattamento di pulizia davvero delicato, adatto a tutti.
SHAMPOO SECCO ALLA RADICE DI ANGELICA
Ingredienti:
100 gr. farina di mais
100 gr. farina di riso
50 gr. radice di angelica (in erboristeria)
Preparazione:
In un macinacaffè macinare sottilmente la radice di angelica cercando di non respirare la polvere sottile che si potrebbe alzare quando si toglie il coperchio dal macinino. Se la farina di mais è del tipo più grossolano è preferibile macinare anch'essa per renderla più sottile.
Unire tutte le polveri in un'insalatiera, girare con un cucchiaio fino ad ottenere una polvere omogenea.
Versarla in un flacone di uno shampoo che abbia un buco versatore abbastanza ampio da consentire una facile aspersione della polvere.
Uso:
Posizionarsi davanti al lavandino e versare un po' di polvere sui capelli asciutti, partendo dalla radice. Cercare di distribuire la polvere su tutta la testa. Dopo questa operazione se i capelli sono lunghi raccoglierli in alto con un fermacapelli, inclinare la testa in avanti e versare un po' di polvere lungo la lunghezza, se sono corti versare la polvere sulla capigliatura tenendo comunque la testa inclinata.
Avvolgere la testa in un asciugamano e tenere in posa per 15 minuti.
Rimuovere l'asciugamano, massaggiare e strofinare con le mani testa e capelli, poi con una spazzola e tenendo la testa inclinata verso l'interno del lavandino spazzolare energicamente per rimuovere tutta la polvere.
Non vi resta che ammirare il risultato e sentire il profumo tra i capelli..
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
SHAMPOO SECCO ALLA RADICE DI ANGELICA

by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

19 commenti:

  1. Molto interessante. Fai sempre un ottimo lavoro, complimenti

    RispondiElimina
  2. Mi chiedevo...ma intendi un macinacaffè manuale? Ho provato con la radice ma rimangono dei pezzettini legnosi lunghi intatti..non va bene vero? andrebbe meglio un tritatutto elettrico? deve venire come polvere? Grazie per le tue preziose ricette.

    RispondiElimina
  3. No, intendeo un macinacaffè elettrico, oppure un tritatutto, quello che riesce a dare un taglio il più sottile possibile.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  4. Ciao Veggie. Ho fatto questo shampo e l'ho provato. Funziona! I capelli non vengono puliti come quando lavati ma assorbe l'unto. Grazie. Devo solo affiniare un po' la tecnica per usarlo e soprattutto per togliere tutti i granelli dalla testa. Siccome ne è venuto parecchio si può usare la polvere con un po' di miele per fare uno scrub secondo te?

    RispondiElimina
  5. Per quanto riguarda la composizione direi di si, non ci sono problemi, però solo se il taglio è sottile altrimenti graffia.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  6. Ciao Veggie volevo chiederti se posso crearmi io la farina di riso macinando dei chicci di riso. ciao Raffy

    RispondiElimina
  7. Si che puoi, certo.
    Stiamo parlando di farina però, non di amido, non so che uso ne vorresti fare, comunque in un macinacaffè dovrebbe venire sottile solo che ci vuole molto tempo per farne una certa quantità
    Alcuni negozi di alimenti naturali hanno la macina a pietra e se acquisti il riso integrale te lo macinano loro.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  8. la vorrei usare per fare lo shampoo secco, ho un buon robot da cucina. Il riso deve essere integrale ovviamente...

    RispondiElimina
  9. Ah si scusami! Mi era sembrato che avessi lasciato il commento sotto al post che riguardava lo shampoo alle lenticchie, per questo me lo son chiesto!
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  10. ... a proposito dello shampoo alle lenticchie è favoloso. L'ho usato domenica e oggi ho ancora i capelli puliti! Inoltre avendoli molto lunghi non ho neanche fatto fatica a pettinarli.
    Tutto ciò è meraviglioso e mi piace l'idea di sapere cosa mi metto in testa!
    Ciao e grazie
    Raffaella

    RispondiElimina
  11. questo shampoo secco è fantastico! io solitamente uso uno shampoo secco spray all'avena (che costa tanto e dura poco) il terzo giorno dopo il lavaggio, stamani prima di andare al lavoro ho provato questo e me ne sono innamorata!
    ora, appena trovo il lievito di birra secco, devo provare quello alle lenticchie, visto che uso già con soddidfazione la farina di ceci.
    ciao!
    cristina

    RispondiElimina
  12. Ciao. Io ho fatto lo shampoo secco ma, con una variante. L'erboristeria non aveva disponibile la radice di angelica e mi ha suggerito di mettere lo stesso quantitativo di semi di lavanda. Mi ha chiarito che viene utilizzata, la lavanda per la detersione delle pelli delicate, calma il prurito, ed altri disturbi della pelle. Credi che ho fatto bene ad usare la lavanda. Oppure le sue caratteristiche non sono utili per la pulizia dei capelli???
    Resto dubbiosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...non saprei... veramente è la prima volta che sento parlare di semi di lavanda, finora ho sempre utilizzato i fiori.
      Forse ti ha dato i fiori?
      Certo non hanno un potere detergente, la lavanda viene usata per pelli delicate perché è un calmante, ma non deterge.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. si, esatto. per semi, intendeva i fiori di lavanda. Quindi non ha delle proprietà detergenti. La prossima volta A TUTTI I COSTI solo radice di angelica. Grazie per il chiarimento.

      Elimina
    3. io ho provato questo shampoo ma, ho avuto qualche risultato insoddisfacente. Durante l'aspersione sulla testa, resta attaccata alla cute la polvere e non viene via con la spazzola. Ho provato , quindi a lavare abbondandemente ma il risultato è stato di poco migliore. Restavano sempre attaccati dei residui alla cute e su tutta la lunghezza del capello. Sembravano ledini. Ovviamente, il giorno dopo la situazione è migliorata ma, non ho il coraggio di rifarlo. In cosa ho sbagliato???? quale passaggio ho saltato??????? se volessi trasformarlo in uno shampoo liquido (così da utilizzare ii principi attivi senza necessariamente mettere la polvere sulla testa) come potrei fare???? aggiungere acqua sterilizzata e lasciare il tutto in infusione per un po di tempo??????? sono in panne e chiedo il tuo aiuto.

      Elimina
    4. Pensa che l'ho usato proprio questa mattina con successo!
      ...non so, forse non l'hai polverizzato bene?
      Comunque se vuoi usarlo con l'acqua non puoi metterlo a macerare altrimenti inizia il processo di deterioramento, puoi solo prelevarne un po' alla volta ed usarlo facendo una pappetta con l'acqua come si fa con la farina di ceci, ma non puoi scioglierlo nell'acqua.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
    5. posso provare a polverizzarlo ancora di più. Il problema dei residui sui capelli e la cute dovrebbe scomparire al 100%?????
      Io, in alternativa, avevo in mente di utilizzare in infusione o sciolto nel migliore dei modi in acqua, solo il quantitativo da utilizzare per fare un lavaggio. Quindi di trasformarlo in liquido/semiliquido all'occorrenza il quantitativo necessario. Dimmi cosa ne pensi......

      Elimina
    6. Sì, puoi provare anche così, l'importante è che usi all'istante la quantità che diluisci in acqua.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  13. OK. Ho trovato la soluzione per non gettare via tutta la preparazione. Detesto gli sprechi!!!!!!!!! Ti chiedo ancora un po di aiuto. Quali sono le proporzioni. Quanto shampoo secco in polvere e quanta acqua distillata. Poi come procedo????? in infusione ???? considera che i capelli hanno una lunghezza media.

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010