lunedì 17 ottobre 2011

come lavare la biancheria... senza detersivo!

Se avete problemi di allergie ai detersivi e magari avete finito il sapone, non disperate! E' possibile ottenere biancheria pulita e profumata anche senza usare detersivi.
Con la ricetta che segue si possono lavare in lavatrice capi bianchi, colorati, sintetici, delicati.
La biancheria risulterà davvero pulita e senza odori.
Questo metodo di lavaggio potrà essere adottato come metodo abituale per detergere la biancheria anche qualora i problemi di allergia non c'entrino affatto, ma magari volete abolire il detersivo dalle vostre abitudini quotidiane.
Lavare in questo modo: non inquina, fa bene alla salute, si risparmiano tanti flaconi di plastica da dover smaltire.

POLVERE SENZA DETERSIVO
(per 1,3 kg di senza detersivo)
Ingredienti:
1 kg bicarbonato di sodio (2 pacchetti del formato abituale)
150 gr. soda Solvay
150 gr. fecola di patate (oppure amido di mais o di riso)
3 ml olio ess. tea tree

inoltre:
1 calzino da tennis bianco di scarto o disparo
1 patata da 150 gr./200 gr. ogni 3 o 4 lavatrici da fare

Preparazione:
Miscelare con delicatezza tutte le polveri in un'insalatiera, facendo attenzione a non respirarle. Se avete una mascherina di quelle usa e getta usatela, è sempre meglio indossarla quando si miscelano delle polveri.
La soda Solvay quando prende umidità tende a formare dei grumi abbastanza duri, se la vostra è così, prima di inserirla nella miscela deve essere macinata con un macinacaffé o con altro strumento, lo stesso vale se decidete di usare l'amido di riso che a volte non si presenta in polvere.
Quando avrete ottenuto una polvere uniforme aggiungete a gocce l'olio essenziale di tea tree, sarà un ottimo disinfettante per la biancheria. Versare le gocce qua e là girando con un cucchiaio, non versate la boccetta tutta in una volta e su un punto solo della polvere!
Non appena avrete versato tutto il tea tree girate con un cucchiaio per distribuirlo bene nel prodotto.
Versare in un barattolo di plastica da tenere chiuso bene.
Uso:
Prelevare da mezzo a un bicchierino (scarso) dello yogurt di polvere e versarla nel cestello della lavatrice. Più o meno la quantità di non detersivo da usare è di 80 gr./120 gr. Potete misurarla anche con una tazzina da caffè.
Riempire la lavatrice con la biancheria da lavare.
Inserire una patata di grandezza media nel calzino e chiuderlo con un nodo (dopo averla sciacquata per rimuovere dell'eventuale terra). Posare il calzino all'interno della lavatrice insieme al bucato.
La patata svolgerà diverse funzioni: assorbirà gli odori dalla biancheria, libererà amido che sarà di aiuto per addolcire l'acqua e mantenere i tessuti morbidi e svolgerà anche un'azione meccanica. Con il suo peso, sbattendo qua e là e girando all'interno del cestello sarà un aiuto in più per pulire la biancheria. Sostituisce quelle palline miracolose che si usano senza detersivo, ma che ormai è dimostrato svolgono un'azione più meccanica che fisica, proprio come la patata!
Se la biancheria è molto sporca si possono pretrattare le aree più sporche con del sapone di Marsiglia scelto tra quelli più naturali oppure autoprodotto. Per i capi bianchi si può aggiungere del percarbonato di sodio (da non confondere con il perborato che è altamente inquinante).
Il lavaggio può essere completato usando aceto come ammorbidente oppure acido citrico come ammorbidente.
Terminato il lavaggio estrarre la patata dal calzino, tenerla da parte (non al chiuso) e utilizzarla per altri 2 o 3 lavaggi prima di sostituirla.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
COME LAVARE LA BIANCHERIA... SENZA DETERSIVO!

by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

61 commenti:

  1. Questo post è davvero interessantissimo..devo solo riuscire a trovare come procurarmi il percabonato e l'olio essenziale..e poi provare a produrlo da me :))

    RispondiElimina
  2. Sempre fantastiche idee e nuove invenzioni! Sei davvero BRAVA, provo ad emularti ma l'originale è irraggiungibile! ;)

    A Mary possiamo dire che l'o.e. si trova in erboristeria facilmente e che il percarbonato, io personalmente lo acquisto su internet visti i prezzi dell'erboristeria.

    Simona

    RispondiElimina
  3. Mary per il percarbonato prova a scrivere qui:
    http://www.percarbonatodisodio.it/index_file/Page596.htm

    Grazie a tutti per i complimenti.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  4. Lo provo subito!!!!!!!!!!!
    Grazie,
    Debora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusate ma come fa una persona che soffre di allergie ai saponi di tipo Mcs a pensare di miscelare la soda con il bicarbonato ????!!!
      ...a me anche il sapone di marsiglia al 72% di olio di oliva fa gonfiare labbra e lingua...perfino quando i panni cosi' lavati sono asciutti .
      qualcosa d'altro ? Laura

      Elimina
    2. Ciao, intanto non si parla di soda caustica, ma di soda da bucato, overeo soda Solvay eppoi per poter suggerire qualcosa bisognere conoscere quali sono esattamente le sostanze che procurano l'allergia.
      Per quanto riguarda il sapone di Marsiglia bisognerebbe verificare la composizione del Marsigia per capire se contiene sequestranti, profumi che possono procurarti allergia. Che sia Marsiglia non è una garanzia assoluta di prodotto naturale, a meno che non te lo fai da sola.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  5. Caiao carissima,
    sempre molto validi i tuoi post!

    Ma la patata non va sbucciata?!?
    Baci Fra'

    RispondiElimina
  6. Ciao! No la patata va solo lavata perché spesso è sporca di terra e inserita con tutta la buccia così non si sfarina.
    A presto Veggie

    RispondiElimina
  7. Veggie, ma alle basse temperature le polveri si sciolgono??? a me succede talvolta che le polveri con lavaggi a 30° si accumulano un pò come gli pare e mi ritrovo a dover risciacquare tutto di nuovo.
    Grazie
    Lalla

    RispondiElimina
  8. Si, questa si scioglie, forse perché non contiene sapone, mal che vada fai un buon risciacquo in più, comunque se non fai un carico esagerato di biancheria si scioglie bene.
    Veggie

    RispondiElimina
  9. Grazie Veggie...il prossimo bucato a 30° proverò immediatamente. Sino ad ora lo avevo fatto solo con alte temperature.
    Sei una fonte inesauribile di "sapienza".
    GRAZIEEEEEEEEE
    Buona serata
    Lalla

    RispondiElimina
  10. Beh ovviamente se la biancheria è molto sporca la temperatura elevata è un elemnto in più che concorre alla buona detersione del bucato, 30°C sono inidicati per biancheria delicata e colorati.
    Veggie

    RispondiElimina
  11. A proposito, ma la soda Solvay è quella comune che si trova nei supermercati vero?

    RispondiElimina
  12. Si almeno qui da noi si trova normalmente, in alcune zone d'Italia qualcuno mi riferisce che è rara!
    Veggie

    RispondiElimina
  13. Questa è troooppo fooorte...un bacioneLaNonna

    RispondiElimina
  14. sei sempre la migliore!!! come farei senza di te?!

    RispondiElimina
  15. cara veggie e necessario la fecola di patate non mettendola cosa succede

    RispondiElimina
  16. avresti un consiglio per lavare le cose a mano senza detersivo? pensavo ad argilla bianca e bicarbonato ma non so se può funzionare.. magari serve anche del sapone di marsiglia, ma vorrei evitarlo perchè adesso come adesso non ho la possibilità di farmelo.
    grazie! :)

    RispondiElimina
  17. Ciao Veggie, questo post insieme a tutti gli altri è interessantissimo,io mi trovo tutti gli ingredienti a casa, mi manca l'olio essenziale, ma è proprio necessario o possiamo farne a meno?

    RispondiElimina
  18. ciao ti volevo chiedere se hai qualche ricetta per lavare vestiti in lavatrice non in polvere ma liquido perchè nel mio condominio nn posso usare la polvere per problemi di scarico.....ciao risp

    RispondiElimina
  19. Con i saponi acquistati non si possono fare saponi liquidi ma solo creme di sapone, come quella che trovi in questo articolo:
    http://www.lareginadelsapone.com/2010/09/crema-di-sapone-per-lavatrice.html
    se invece fai già del sapone in casa puoi fare il gel di sapone che trovi sull'altro sito:
    http://www.lareginadelsapone.it/wordpress/?p=160
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  20. ok grazie 1000 della risp...sei bravissima e voglio imparare tutto da te...ciao grazie

    RispondiElimina
  21. Fantastico x una allergica ai detersivi chimici come me, proverò senza'altro!grazie dell'idea!

    RispondiElimina
  22. dove si compra la soda solvey grazie ciao marco

    RispondiElimina
  23. La trovi nei negozi di detersivi, o anche nei supermercati.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  24. Ma la polvere va inserita direttamente nel cestello oppure nell'apposito scomparto del detersivo?
    grazie mille e buona giornata
    Sara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio mettere la polvere direttamente nel cestello isnieme alla biancheria, si sfrutta meglio e non si sporca la vaschetta.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. grazie per la risposta, proverò :) sara

      Elimina
    3. Sei incredibile...la Solvay lo sa? Mesi fa avevo acquistato una confezione di soda Solvay (mai visto altre marche)più che altro incuriosita dal libretto che la accompagnava recante i molteplici usi che se ne poteva fare, e tra i vari c'era il consiglio di sostituire parte del detersivo in polvere con appunto la soda, e di mettere invece del bicarbonato per potenziare l'effetto del detersivo liquido, cose che ho poi preso a fare. Ma neppure la Solvay è arrivata a proporre un intero detersivo...ti deve una percentuale sull'incremento delle vendite! io però che di bicarbonato e aceto, grazie ai tuoi ottimi consigli, faccio un gran uso, lo compro al discount... Sorrisi a parte, tornando al "non detersivo", ieri l'ho fatto e l'ho subito utilizzato per lavare accappatoio e asciugamani chiari, senza aggiungere additivo: mi ha soddisfatto. Due domande: nel libretto diceva, almeno per quanto riguarda l'aggiunta di soda, di evitarla in caso di lana e seta, dici che si può usare anche per lavare questi o per capi delicati intendi altro? Che cosa consigli di usare come additivo per capi colorati complessivamente piuttosto sporchi (intendo non con macchie isolate). Grazie. Buona serata. Mariagrazia

      Elimina
    4. Solvay è un marchio che produce bicarbonato e la famosa soda, ma anch'io compro bicarbonato dal discount che pago 60 cts al pacchetto e anche l'aceto.
      Puoi acquistare la soda Solvay anche sotto il nome di carbonato di sodio, se trovi un buon venditore riparmi (non dovendo pagare il marchio...).
      Puoi acquistarli a questo indirizzo che ti segnalo dove troverai anche percarbonato, acido citrico a prezzi convenientissimi:
      http://www.percarbonatodisodio.it/index_file/Page596.htm

      per quanto riguarda la lana, la soda è troppo aggressiva, prova a fare una delle ricette che trovi nel blog, come la crema di sapone o il sapone liquido con Alga o meglio ancora con le noci del sapone.
      Ciao Veggie

      Elimina
    5. Grazie tante! Li farò di certo... e poi mi piace troppo l'idea di tirare dritto nelle corsie dei detersivi, evitando di caricarmi di pesi inutili e farmi infinocchiare! Mariagrazia

      Elimina
  25. Grazie tante! Prossimamente li farò di sicuro...un po' per volta...chissà che soddisfazione tirare dritto davanti alla corsia dei detersivi evitando di caricarmi di inutili e pure costosi pesi... Mariagrazia

    RispondiElimina
  26. ops, chiedo scusa, non è che sono "invasata" e che il p.c. si era scollegato un attimo e non mi dava il commento come pubblicato...Mariagrazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non preoccuparti Mariagrazia, avevo capito, anche su Facebook alle volte un link viene pubblicato 3 volte.
      A presto Ciao
      Veggie

      Elimina
  27. Ciao, l'olio essenziale di tea tree è indispensabile? È possibile ometterlo o sostituirlo?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un ottimo disinfettante sarebbe meglio metterlo oppure puoi usare l'eucalipto.
      Ciao Veggie

      Elimina
  28. Cara Veggie, ti seguo sempre con interesse ed ammirazione, ma in modo silenzioso. Avrei una domanda l'oe tea tree costa un botto e quindi questo non detersivo non è molto economico, visto anche che il quantitativo non è molto in proporzione ad i fustini del supermercato. Non metto in dubbio il fatto che sia ecologico, ma come ho notato ecologico non fa rima con economico. Io sto cercando una ricetta che siala più economica possibile in qunto arrivare in 5 a fine mese con un mutuo ed un solo stipendio, molte volte è impossibile. Purtroppo devo dire che la maggior parte delle volte, l'ecologico nei super o nei negozi bio non me lo posso permettere e ripiego su qualche detersivo industriale in offerta. Grazie mille per l'aiuto che vorrai darmi!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è vero, non sempre ecologico va d'accordo con economico.
      Comunque il tea tree io lo prndo dai negozi ebay inglesi e con meno di 15 euro ne acquisto una bottiglia da 100 ml (non 10ml).
      in ogni caso se hai voglia di fare puoi partire autorpoducendo un sapone di Marsiglia che ti costerà quanto 1 litro di olio (che in offerta trovi facilmente a 3,00 euro)+ poca soda caustica (che costa intorno ai 3,00 euro al kg) e con meno di 5,00 euro produci sapone che ti durerà qualche mese.
      Se vuoi approfondire questo discorso iscriviti al mio gruppo di sapone così puoi imparare (il servizio che offro sul gruppo è gratuito) e posso seguirti passo passo.
      Per iscriversi serve solo un'email Yahoo che pèuoi aprire in un paio di minuti.
      Poi sulla home del gruppo clicchi su "Entra nel gruppo!" e vedrai che entrera8i a far parte di un mondo nuovo.
      A presto Veggie

      Elimina
    2. Scusa non ti ho messo il link del gruppo, eccolo:
      http://it.groups.yahoo.com/group/sapone_e_autoproduzioni/
      Ciao Veggie

      Elimina
  29. Grazie mille veggie sei stata utilissima ora vado a vedere il tuo gruppo!!

    RispondiElimina
  30. Non ci creeedooooo...appena torno a casa vera ci provo, se mi funziona sul serio vengo là e non so che ti faccio ahahhahaha sto cercando in tutti i modi di togliermi davanti i detersivi ma non ci sto riuscendo...o mammina mia, non vedo l'ora di provare...mica hai qualcosa per lavastoviglie!? i soliti con limone sale e aceto non mi funzionano..finisce che lavo solo con acqua probabilmente..il che non è per forza male, ma..boh ^_^ grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la lavastoviglie ho dato il meglio di me sul mio libro:
      http://www.macrolibrarsi.it/libri/__saponi-e-detersivi-naturali-libro.php?pn=2721
      trovi tutto lì (non solo per la lavastoviglie).
      A presto Veggie

      Elimina
  31. PAZZESCO,PROVO ANCH'IO E NON SOLO TI METTO SU FB.GRAZIE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaah!!! Grazie Angela :*
      Ciao Veggie

      Elimina
  32. ciao io non seguo sempre il tuo post e purtroppo (a causa di mia madre) non faccio il sapone e uso quello industriale comunque io pochi giorni fa ho comprato la soda solvay x farci la lavatrice ma sulla confezione ci sono tanti accorgimenti di usare guanti mascherine etc etc mia madre si è messa un pò paura dopo ha fatto una ricerca su internet e ha letto che ala soda solvay rovina il bucato e la lavatrice e può rompere anche le tubature di scarico. volevo sapere se queste cose sono vere o meno perchè mia madre ha intenzione di buttarla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto se usato malamente può procurare danni. Se ti attieni alle indicazioni che ho dato sulle quantità, non accadrà nulla.
      Purtroppo sul web è di moda il terrorismo anti-ecologia.
      Si fa di tutto per infondere paura a chi vuole avvicinarsi alle cose naturali, sarà perché ci tengono a farci spendere soldi con quelle porcherie commerciali?

      Sulle confezioni ci sono una serie di avvertenze che devono esserci per legge.
      La soda Solvay e biodegradabile ed è naturale (viene estratta dal sale), ma come per tutte le sostanze chimiche ci sono delle etichette di legge da rispettare.
      Soprattutto per i pericoli di ingestione.
      Comunque io e migliaia di persone come me ne fanno uso da anni, siamo ancora tutti vivi e anche tubature e lavatrici di casa lo sono!
      A presto Veggie

      Elimina
  33. ciao Veggie :)
    volevo chiederti se questo non detersivo va bene anche per il lavaggio a mano....magari agitando un po' l'acqua ogni tanto! :D
    grazie
    isabella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-DD penso che provare non nuoce!
      Magari fai una prova senza miscelare niente, ma mettendo un po' dei 3 ingredienti cercando di rispettare le proporzioni.
      Ciao Veggie

      Elimina
  34. ok, grazie!! ti farò sapere! ;)

    RispondiElimina
  35. hola! ho provato vari lavaggi a mano con bianchi, neri e colorati e posso ritenermi soddisfatta! in caso di macchie ho pre-trattato con il sapone di marsiglia.
    la cosa più bella di questo tipo di detersivo è il risciacquo....quasi istantaneo!! :D
    grazie mille per le tue fantastiche ricette!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aver condiviso la tua personale esperienza!
      A presto Veggie

      Elimina
  36. Ciao Veggie,
    ti ho già scritto ieri ma non ho ancora capito se con questa polvere devo mettere un sequestrante (come su libro) oppure si può lasciare via. Ti ringrazio e scusa disturbo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dove mi hai scritto scusa? Io non ho ricevuto niente.. e qui non vedo altgri commenti.
      Puoi evitarla non essendoci del sapone non serve.
      Ciao Veggie

      Elimina
  37. Ti avevo già scritto sotto aceto da scarti di frutta (fatto con uva color rossiccio) e probabile non mi ero spiegata bene di quale polvere si trattava. Ancora mille grazie ciao b. giornata

    RispondiElimina
  38. La patata dopo averla usata per i due o tre lavaggi va buttata?
    Grazie

    La Rosa Del Deserto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La butti quando vedi che non ha più la stessa durezza, quindi non può svolgere bene il suo compito.
      Ciao Veggie

      Elimina
  39. E non è possibile usarla in altri campi, per così dire? Non per forza nell'ambito di sapone. Cosa ne dici?
    La Rosa Del Deserto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, magari se ti viene in mente qualcosa aiutaci tu!
      Certo non in campo alimentare.
      Mi pare che la patata sia un detergente per i metalli, si potrebbe utilizzare così, passandone metà sulle superfici per lucidarle.
      Ciao Veggie

      Elimina
  40. Gent.ma Veggie, posso chiederti per quanto tempo si conserva questo "non sapone" per lavatrice? Sarebbe il caso di conservarlo ben chiuso e al riparo dalla luce?
    Inoltre volevo chiederti se il tea tree si può sostituire con l'o.e. di lavanda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so dirrti esattamente quanto, ma non essendoci sapone che è l'unico che potrebbe irrancidire direi che ha una lunghissima durata, puoi metterlo anche in una vaschetta di plastica, non è necessario che stia al buio.
      Il tea tree è disinfettante, se vuoi metti pure la lavanda ma io li userei insieme.

      Elimina

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010