Pubblicato domenica 27 giugno 2010e aggiornato il

sapone di Marsiglia da bucato

Nell'articolo sapone di Marsiglia che vi invito a leggere, ho spiegato quanto sia difficile trovare un sapone per la persona che non contenga Sodium Tallowate, ovvero sego bovino. Il sego viene ricavato lavorando scarti di macellazione e successivamente impiegato in saponi per il viso, per il corpo, per il bucato.
Chi come me non prova piacere nel lavarsi con il grasso animale trova difficoltà a reperire un sapone che ne sia privo. Tra i saponi commerciali per la persona ho segnalato quello dell'articolo su indicato.
Se è già così difficile trovarne uno per l'igiene personale, figuriamoci per il bucato!
Per i saponi da bucato inoltre, non c'è alcun obbligo di riportare in etichetta gli ingredienti, pertanto spesso non si può sapere cosa stiamo acquistando. C'è invece l'obbligo di riportare l'INCI del prodotto su un sito internet. Se vogliamo sapere cosa contiene un sapone siamo costretti a cercare, cercare, cercare in siti internet spesso occulti. Dopo varie ricerche sono riuscita a trovare pochi saponi che fanno al caso nostro.
Eccoli:
kernseife di Sonett. Costo intorno ad 1 euro per un sapone da 100 gr. Questo sapone però viene indicato più per le mani che per il bucato e sinceramente dopo aver visto che Sonett produce anche un sapone alla bile, preferisco sceglierne altri.
Sapone solido bucato Marsiglia di Officina Naturae. Un po' costoso, ma è l'unico che non contiene neanche sequestranti.
Sapone tipo Marsiglia di Ecor. Contiene del Tetrasodium etidronate, un sequestrante che però nel Biodizionario viene considerato innocuo per la persona e per l'ambiente. Ha un prezzo veramente conveniente ( € 1,50 per un bel sapone da 300 gr.) ed è quello che consiglio di prendere, sia per il prezzo che per la facile reperibiltà. Si trova facilmente in tutti i negozi di prodotti e alimenti eco-bio.
Devo però segnalare a malincuore, che questi saponi seppure biodegradabili sono composti principalmente da olio di palma e di cocco, purtroppo abbiamo visto che è pressoché impossibile trovarne uno a base di oli nostrani e l'unica alternativa è quella di farsi il sapone da sé.
A questo proposito ricordo a chi volesse provare a fare un sapone naturale al 100% partendo da ingredienti genuini come l'olio d'oliva, che può presentare domanda d'iscrizione alla mailing list sapone e autoproduzioni di cui sono fondatrice, dove oltre ad imparare a produrre detersivi e saponi per la casa, potrà imparare a fare saponi per l'igiene personale di tutta la famiglia.

Se andate nei negozi di detersivi ecologici o negozi bio, oltre Ecor troverete saponi di altre grandi marche. Leggete bene prima di acquistare, anche le grandi marche contengono Sodium Tallowate (e non solo), non pensate di essere al sicuro solo perché vi trovate in un negozio di prodotti naturali...

Il sapone di Ecor può essere utilizzato così com'è, essendo sapone.
E' indicato per tutta la biancheria, compresa quella dei neonati.
Utilizzeremo questo sapone per svariate ricette, non solo per la lavatrice, in modo da poter dire addio ai detersivi!
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
SAPONE DI MARSIGLIA DA BUCATO by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at lareginadelsapone.blogspot.com.

49 commenti:

  1. Cara Veggie, ho comprato oggi tanti saponi di marsiglia ( quello che tu hai indicato nell'altro post: quello all'olio d'oliva). Volevo chiederti se lo posso utilizzare anche per il bucato. Inoltre per avere un 'azione disinfettante posso utilizzare oltre all'olio essenziale tea tree anche il percarbonato? Non ho capito bene se questo prodotto aumenta solo la forza pulente del detersivo oppure è anche disinfettante. Grazie Dory

    RispondiElimina
  2. Il sapone di Marsiglia dell'altra ricetta non è adatto per il bucato, meglio questo della Ecor.
    Puoi aqggiungere ai lavaggi del percarbonato che oltre a sbiancare è anche igienizzante, non usarlo però su indumenti delicati come lana e seta.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  3. ciao veggie, io ho preso un marsiglia a marsiglia con 72% olio (cocco e palma). va bene anche se non è 100%? grazie
    Silvia
    in particolare mi interessa per la crema per la lavatrice in cui usi l'ecor

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andrà benissimo, l'importante è che sia da bucato e non per l'igiene personale.
      Ciao Veggie

      Elimina
  4. Ciao Veggie,
    io sono stata da naturasi ma della ecor c'era solo a scaglie e per 500gr lo fanno pagare 5 euro..mi pare un po' tantino.. una volta fatto il detersivo nn ho risparmiato nulla sul costo di un detersivo industriale :(
    mi riesci a dire dove è possibile recuperare il panetto solido?

    grazie mille!!
    Vivi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo! decisamente troppo! Il panetto costa circa 2 euro ed è bello grande.
      Io li compro in un negozio di alimenti naturali, ed è lì che dovresti trovarlo, compresi i NaturaSi che però scelgono quello che vogliono da tenere in negozio.
      Prova in un altro negozio o in erboristeria oppure scrivi alla Ecor e chiedi gli indirizzi dei punti vendita vicino a te.
      Potrei anche comprarteli qui, ma c'è il problema della spedizione, io pago 6,00 euro fino a 5 kg, se proprio non lo trovi magari prendendone diversi panetti potresti ammortizzare il costo della spedizione.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Ciao Veggie, grazie mille!! ho fatto come hai suggerito e ho chiamato la ecor che mi ha saputo aiutare tantissimo e mi ha dato l'indirizzo di un altro rivenditore, che non aveva i panetti ma li ordinerà per me!! grazie ancora!

      Vivi

      Elimina
  5. Ciao Veggie,
    ho guardato un pò di cose sul sapone di Marsiglia e le varie tipologie di ricette che mi appresto a fare prima di provare a produrre il sapone da me...Uso un Marsiglia bianco da bucato con glicerina della ditta Nesti Dante si chiama Lavil ma riporta solo questa dicitura: 30% ed oltre sapone - inferiore al 5% Profumo (Limonene). Pensi che sia possibile utilizzarlo come base di partenza per fare le tue ricette? Nel sito della ditta non è riportata la composizione.Nel frattempo ho acquistato on-line del Marsiglia Solara di cui avevo la composizione e del percarbonato per prepararmi a cimentarmi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso di sì, perlomeno quelle in cui è richiesto il sapone di Marsiglia... certo spero che sarà una soluzione provvisoria in quanto il 5% di profumo sintetico non è affatto poco!
      Quello di Ecor non ne contiene affatto, il profumo è un cattivo componente dei saponi industriali.
      Inoltre non sappiamo che tipo di oli siano stati impiegati..
      Ciao Veggie

      Elimina
  6. Ciao Veggie, è un po' che ti seguo ma non ho mai avuto il coraggio di iniziare ad usare più consapevolmente i saponi. Ora però mi sono decisa: mi sono iscritta al gruppo, ho fatto il mio primo sapone con 100% olio EVO e mentre aspetto il tempo di stagionatura cerco di finire ciò che ho in casa e sostituirlo con saponi "decenti" seppur industriali.
    Oggi al super ho trovato un sapone da bucato de "I Provenzali" con - miracolo - l'inci riportato sulla confezione: sodium palmata, sodium olivate, sodium cocoate, aqua, parfum, glycerin, olea europea oil, prunus amygdalus dulcis oil, lecithin, tetrasodium etidronate, citric acid, citral, geraniol. Può essere paragonabile a quelli citati nell'articolo? L'Ecor per ora non l'ho trovato. Questo è un panetto da 300g e costa poco più di 2 euro.
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo dall'INCI sembrerebbe più un sapone per l'igiene personale che per il bucato.
      Io lascerei stare.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Grazie per la celere risposta!
      In che senso lasceresti stare? Dici che il detersivo in polvere o in crema non mi verrebbero bene? :-(
      Eppure anche sul sito lo indicano come per bucato: http://www.iprovenzali.it/l_casa_sapone_cubo.htm
      Ora che l'ho acquistato... cosa me ne faccio?

      Elimina
    3. Ciao, nel senso che dalla composizione pare che ci sia dell'olio aggiunto e questo non lo rende adatto per il bucato.
      Io poi non ho trovato la dicitura esplicita per il bucato, ma dov'è?
      Comunque se riesci a chiarire questo mistero puoi usarlo.
      Ciao Veggie

      Elimina
    4. Funziona benissimo per il bucato un panetto di 300 GR ci fai co borace soda e bicarbonato 13 litri di gel solido da lavatrice

      Elimina
  7. No, la dicitura esplicita per il bucato non c'è, ma nel sito è classificato come "Linea Casa" e al supermercato era tra le saponette per bucato. Inoltre c'è tutta una linea per l'igiene personale e quindi ho pensato che fosse per il bucato...
    L'olio aggiunto è quel olea europea oil e prunus amygdalus dulcis oil?
    E se ci mettessi un po' di sequestrante come spiegato nel tuo libro per i saponi autoprodotti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si quelli sono oli aggiunti, olio d'olive e di mandorle.
      Sì ormai ce l'hai, se vuoi smaltirlo abbonda di sequestrante ;-)
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Buongiorno! Sono una novellina e mi sto avvicinando ad una detergente più ecosostenibile, sperando di arrivare presto all'autoproduzione! Ho questo Marsiglia dei Provenzali con cui volevo fare la crema da bucato, ma leggo qui che non è molto adatto a causa degli olii aggiunti. Quale sequestrante potrei aggiungere? E soprattutto, in relazione alla ricetta proposta, in che quantità?
      Grazie mille!
      Elena

      Elimina
  8. Una curiosità sui sequestranti per comprendere se ho capito bene.
    Non è meglio che ci siano sequestranti nel sapone da bucato in modo che non si formi quella patina grigia che si ha con i saponi naturali (fatti in casa) dive i sequestranti non ci sono?
    Oppure ho capito male?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo sapone della Ecor ci sono (come del resto in tutti i saponi).
      Contiene del Tetrasodium etidronate, l'ho scritto nel post!
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Sì sì ho letto ma mi chiedevo se avevo capito bene la loro funzione.
      E' giusto?

      Elimina
    3. Sì servono principalmente a quello, evitano l'irrancidimento degli oli che si fissano nelle fibre con conseguente ingrigimento e alla volte odori sgradevoli della biancheria, in particolare quando rimane chiusa a lungo negli armadi.
      Veggie

      Elimina
  9. ciao cara, finalmente dopo ben 3 anni mi sono decisa: inizio la saponificazione! ero indecisa per via della soda caustica, volevo sostituirla con la glicerina ma non mi convince...
    cmq, torniamo a noi, vorrei fare il sapone di marsiglia ma NON TROVO LA RICETTA nel tuo blog!!! mi dai il link? grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 3 anni è un tempo lungo, ma meglio tardi che mai!
      Hai fatto bene a non usare la glicerina, perché la glicerina non essendo un grasso non saponifica, e chi fa quelle stupide ricette scrivendo che si può usare la glicerina invece della soda è un ignorante (in materia).
      Non ci sono ricette di saponi nel blog proprio per evitare che ricette serie finiscano nel web e poi qualcuno le storpi senza sapere quello che fa. Per chi avesse voglia di imparare a fare il sapone ho riservato il gruppo di sapone, dove potresti iscriverti e trovare quello che cerchi.
      L'indirizzo è questo:
      http://it.groups.yahoo.com/group/sapone_e_autoproduzioni/
      A presto Veggie

      Elimina
    2. ... io sono iscritta nel tuo gruppo da quei 3 ANNI ...
      hi hi hi
      e quando parlavo di ricette parlavo di quelle riportate lì. ma non trovo quella al sapone di marsiglia ... dici che devo solo guardare meglio?

      Elimina
    3. Allora se sei iscritta perché sulle questioni di sapone scrivi qui anziché nel gruppo?
      Trovi quello che ti serve nella cartella SAPONE - Primi passi verso il sapone. C'è il file sulle prome ricette da fare e lì c'è anche quello da bucato.
      In ogni caso puoi sempre scrivere, ma non qui, perché qui non fornisco ricette.
      Veggie

      Elimina
  10. Ciao Veggie, hai detto che qui non ci sono ricette? ma io le vedo... infatti stò provando a fare quella al sapone BIO_MED ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh intendevo ricette che prevedono l'uso di sapone autoprodotto, ma si può partire benissimo con queste che comunque sono naturali.
      Ciao Veggie

      Elimina
  11. Ciao Veggie,
    ho fatto la crema per bucato con il sapone tipo Ecor, ma non ho trovato l'inci sulla confezione, ho guardato in internet sul loro sito e continuano a non riportarla.
    Ho pure mandato una mail alla Ecor, ma non mi hanno mai risposto.
    Mistero.......
    Ho visto che tu li hai riportati, ma non sarebbe più corretto che fossero descritti nella confezione?
    Continuo a seguirti.
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La legge italiana impone l'obbligo di riportare l'INCI sulle confezioni solo per i prodotti che finiscono direttamente sulla pelle, per i saponi da bucato e i detersivi l'obbligo non c'è, mentre c'è quello di riportare l'INCI su qualche sito online, che possa essere consultato da chi vuole sapere.

      Certo che sarebbe corretto! Aldilà del sapone Ecor che è un buon sapone, il discorso è che non c'è l'obbligo di riportare gli ingredienti in etichetta altrimenti nessuno comprerebbe più detersivi, viviamo in una società che non tutela la salute, ma solo l'interesse economico di alcuni!
      Ciao Veggie

      Elimina
  12. Vero Marsiglia di NESTI DANTE srl di Firenze è adatto per fare la base di sapone per il liquido da bucato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non è indicato, nei saponi da bucato non devono esserci grassi liberi o sostanze nutrienti come accade per i saponi per l'igiene personale.
      Ciao Veggie

      Elimina
  13. nella foto pubblicata nell'articolo "base di sapone di marsiglia commerciale" da utilizzare anche per il bucato, mi sembra che venga impiegato proprio il nesti dante che è per l'igiene personale. Perchè in altro articolo sconsigli l'uso di questo, a favore dell'ecor?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quell'articolo lo scrissi tempo prima solo per spingere a provare, ma se leggi bene lo consiglio per alcune pulizie ma non per il bucato.
      Ciao Veggie

      Elimina
  14. Ciao Veggie. Ho una curiosità: il vecchio sapone "Perla", quello verde per intenderci, come dev'essere classificato?
    Mi sembra molto diverso dagli altri saponi, ma forse è solo un'impressione. La composizione ovviamente non è indicata.
    Hai idea se contenga l'odioso Sodium Tallowate o qualche ingrediente di origine animale, o comunque antiecologico?
    Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho l'INCI sel sapone Perla ma non c'è ragione di pensare che sia diverso dagli altri saponi da supermercato, è quasi sicuro che contenga il sego bovino e i sequestranti inquinanti.
      Comunque se dovessi trovare l'INCI scrivi vosì vediamo con più precisione.
      Veggie

      Elimina
  15. Lo temevo, in effetti. Il guaio è che non so proprio dove trovarlo, l'INCI...

    RispondiElimina
  16. Perchè sei contro l'utilizzo del sego bovino? In fondo perchè buttare i resti della macellazione quando invece puoi utilizzarli per farci del sapone? Sprecare i resti piuttosto che utilizzarli la vedo come una mancanza di rispetto verso l'animale ormai defunto... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un blog, non è il luogo per confrontarsi su queste tematiche, tu continua ad usare il tuo sego bovino e io continuerò a non usarlo. Il rispetto verso gli animali bisogna portarlo quando sono vivi, invece qui prima si uccide e poi si vuole rispettare l'animale non sprecando niente delle sue spoglie.
      Anche se non sono io ad uccidere non voglio alimentare il mercato di morte ;)

      Elimina
    2. Il sapone si può fare anche con scarti umani, eppure non credo che saresti contento se usassi il corpo di qualche tuo caro parente defunto per non sprecarlo, anche e fosse morto di cause naturali!

      Elimina
    3. In effetti non ci avevo pensato... il mio pensiero era orientato al fatto che non vai ad alimentare un mercato di morte in quanto la macellazione si basa sulla richiesta alimentare e non su quella dei saponi... col tuo secondo messaggio hai comunque reso bene l'idea... in effetti il pensiero è un pò di cattivo gusto... anche se credo sia più che altro un fatto culturale... bhò magari i cannibali non ci vedrebbero nulla di strano XD
      Ciaooo ;)

      Elimina
    4. Caro ominodelbuio, la macellazione ahimè non si basa sulla richiesta alimentare :-( Leggi "Il dilemma dell'onnivoro" di Michael Pollan e purtroppo ti ricrederai. Buona vita

      Elimina
  17. Ciao Veggie! Ho provato ieri a fare questo sapone utilizzando, senza saperlo, le saponette di Marsiglia di marca "Sole", perché l'ecor qui da me non si trova (abito in un microscopico paesino).. Quali inconvenienti posso avere usandolo? Ormai l'ho fatto e vorrei finirlo, posso usarne un po' di più per rimediare all'eventuale scarso potere pulente? (Ho una lavatrice da 7 kg, quindi che dose mi consigli?) ho appena acquistato il tuo libro e sono in trepidante attesa che arrivi! Poi ki sono iscritto alla mailing lista, ma non riesco ancora ad entrarci... Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la lavatrice è da 7 kg ti conviene raddoppiare la quantità di sapone indicata.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  18. Scusami, sono sempre io, ho sbagliato a scrivere.. Dovevo scrivere nel post relativo al detersivo in polvere per lavatrice :)

    RispondiElimina
  19. Ciao,io sto facendo sapone da bucato,che poi faccio liquido con le ricette del tuo libro.Per il bucato uso una miscela di olio semi e oliva: ma ora ho un dubbio ,anzi una curiosità.Visto che il sapone bucato si può fare anche tutto d'oliva,il marsiglia,la mia domanda è: il sapone tutto oliva rispetto ad uno misto con olio semi (io faccio la tua ricetta ''soft'') forse lava meglio ossia ha un potere lavante più elevato o è la stessa cosa? Grazie,in attesa di una tua risposta,ti mando un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, più o meno oliva oppure oliva+semi si equiparano, io faccio tutto oliva perché mi piace di più l'odore che ha, solo per quello.
      Veggie

      Elimina
    2. Ciao Veggie, di complimenti te ne fanno tanti ma voglio ripetermi!! Vorrei preparare il sapone liquido o in gel. cosa min consigli per avere una conservazione più longeva? a proposito dopo quanti giorni/mesi devo cominciare a sostituire il composto? Grazie 1000. Saluti Gianni

      Elimina
    3. Non si possono fare saponi liquidi da saponi solidi industriali, in quanto dovresti diluirli tantissimo perché rimangano allo stato liquido. Questo comporterebbe la necessità di metterne moltissimo in lavatrice per lavare.
      Con i saponi industriali puoi fare la crema di sapone che trovi nel sito, è una crema, quindi più densa e più concentrata di un sapone liquido.
      Ciao
      Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010