Pubblicato lunedì 14 febbraio 2011e aggiornato il

crema viso al burro di karité e cera d'api

Non ho troppa simpatia per le creme viso faidate, perché risultano sempre un po' grasse. Se si vogliono evitare emulsionanti e conservanti bisogna utilizzare la cera d'api che con il suo leggero potere emulsionante ci permette di includere nella crema una parte acquosa, l'acqua però dovrà essere in piccole quantità, così la crema si potrà conservare in frigorifero almeno un paio di mesi.
La poca acqua e la presenza della cera rendono questo tipo di creme un po' untuose, pertanto consiglio l'applicazione serale.
La mattina, dopo la normale detersione del viso la pelle risulterà morbida e vellutata.
CREMA VISO AL BURRO DI KARITE' E CERA D'API
(per 2 vasetti da 50 ml)
Ingredienti:
20 gr. olio di vinacciolo
20 gr. olio di sesamo
5 gr. burro di karité
10 gr. cera d’api
20 gr. acqua di rose (idratante) oppure acqua di camomilla (decongestionante, schiarente) oppure acqua distillata semplice
6 ml alcool etilico 95° (alcol buongusto)
15 gocce olio ess. lavanda
10 gocce olio ess. arancio dolce
5 gocce olio ess. limone
Preparazione:
In un pentolino mettere gli oli, il burro di karité e la cera d'api grattugiata o tagliata a piccoli pezzi. Portare sul fuoco e scaldare a fuoco molto basso fino a quando cera e burro di karité non si saranno sciolti. Se il fornello fosse troppo potente avvicinare e poggiare solo parzialmente il pentolino sul fornello, bisogna evitare che la cera bruci e che la temperatura superi i 65°C/70°C.
In un altro pentolino mettere l'acqua floreale o distillata, l'alcol e gli oli essenziali.
Quando oli e cera si saranno sciolti spegnere e mettere sul fornello il pentolino con alcol e acqua. Scaldare il contenuto a fuoco moderato per 15 o 20 secondi, non di più per evitare che alcol e oli essenziali evaporino.
Prestare molta attenzione quando si lavora con l'alcol, non versarlo nel pentolino vicino o sopra i fornelli accesi, lavorare sempre lontano dal fuoco e scaldare solo quando è tutto pronto.
Quando tutto sarà pronto (a temperature grosso modo uguali) versare a filo la soluzione acqua e alcool negli oli caldi e frullare con il frullatorino per favorire l'emulsione (vanno molto bene i mini mixer per fare la crema sul caffè/cappuccino). Girare finché la temperatura non sarà un po' scesa. Quando l'emulsione accennerà a formare un anello un po' chiaro intorno al bordo del pentolino, vuol dire che si sta raffreddando al punto giusto, si può quindi versare nei vasetti.
Prima di chiudere i vasetti aspettare che la crema si sia raffreddata completamente.
Se tenuta in frigorifero e alle massime condizioni igieniche questa crema si conserva per diversi mesi senza la necessità di aggiungere conservanti.
Uso:
Applicare sul viso dopo la pulizia del viso, preferibilmente la sera.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
CREMA VISO AL BURRO DI KARITE' E CERA D'API

by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

25 commenti:

  1. Ciao Veggie volevo chiederti se posso sciogliere il tutto anche a bagnomaria
    Grazie fede

    RispondiElimina
  2. Certo che puoi! Io metto tutto sul fornello bassissimo per accorciare i tempi, ma se ti senti più sicura così, va benissimo lo stesso.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. missione compiuta :) ho un'altra piccola domanda: la devo conservare in frigo anche se è il vasetto che sto usando?
    grazie
    fede

    RispondiElimina
  5. Si perché la crema contiene dell'acqua. L'acqua è la causa primaria della decomposizione, in frigorifero si conserva a lungo.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  6. Ciao...volevo chiederti se si può evitare di mettere l'alcool,ho la pelle sensibile grazie^____^

    RispondiElimina
  7. Forse ho posto male la mia domanda...l'alcool può dare fastidio alla pelle sensibile,ma la consistenza di questa crema è piuttosto solida?...Veggie non me ne volere per tutte queste domande...ciao.

    RispondiElimina
  8. Ciao Marilena, non hai posto male la domanda, solo che non ho avuto tempo di risponderti!
    La quantità di alcol è minima, non credo possa dar fastidio ad una pelle sensibile, ma se preferisci puoi eliminarlo.
    L'alcol serve a prolungare un po' la conservazione della crema, se pensi di usarla spesso puoi evitarlo.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  9. Grazie....è non e che ci sono solo io ...capisco ben,proverò a farla senza,starei quì ore ed ore a guardar le tue ricette per la pelle e non solo(voglio approfondire il discorso del pane fatto con pasta acida)
    Ciao Marilena

    RispondiElimina
  10. io faccio queste creme soltanto con l'olio,ma non ho trovato mai la ricetta.ci sono sempre gli burri.vengono molto bene,ma vorrei sapere se qualcuno lo sa le dosi giuste;olio(senza i burri), cera ed acqua.grazie e un saluto a tutte!

    RispondiElimina
  11. bella questa crema si può aggiungere la soluzione conservante ho un frigo strapieno e piccolo e quindi meglio tenerle fuori, poi volevo sapere se hai delle creme da giorno che preferisci visto che questa la consigli per la notte, grazie. Angela66

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gurada adesso si può tenere anche a temperatura ambiente, senza aggiungere conservanti.
      Altre creme le sto preparando.
      Ciao Veggie

      Elimina
  12. bacioni a te, sei splendida..la faccio subito.Angela66

    RispondiElimina
  13. Ciao Veggie,
    volevo chiederti un paio di cosine....innanzitutto posso sostituire gli olii che hai usato con olii più facilemnte reperibili tipo olio di cocco, di jojoba etc? inoltre se uso il phenophip devo aggiungere cmq l'alcool o no? grazie per la risposta...vorrei farla ma ho paura di far danni...
    SimplyEnza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, puoi usare altri oli secondo preferenza, tenedo conto però che andranno sulla pelle del viso, quindi dovranno essere adatti per questo scopo.
      Se metti un conservante puoi omettere l'alcol, magari aumenta la quantità di acqua portandola da 20 gr. a 25 gr.
      Ciao Veggie

      Elimina
  14. Veggie, quali sono i conservanti che si possono aggiungere alle cremine fai da te ?
    Grazie !

    RispondiElimina
  15. ciao veggie
    acqua distillata e demineralizzata sono la stessa cosa vero?
    dile;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non sono la stessa cosa, entrambe sono prive di minerali ma la distillata è anche sterile, quindi in questo caso puoi usare anche un'acqua demineralizzata ma per una conservazione migliore della crema faresti meglio a farla bollire e usarla dopo il raffreddamento.
      Ciao Veggie

      Elimina
  16. ahhhhh magnifico! grazie mille! è che non la trovo nei negozi. vendono solo la demineralizzata. pensavo di fare anche lo struccante viso solido ed anche li c'è l'acqua distillata
    grazie ancora!
    dile;D

    RispondiElimina
  17. Cara Veggi, è sempre un piacere "studiare" con te... E poiché in questi giorni mio padre sta facendo il vino, ho pensato di chiederti un consiglio come fare l'olio con tutti quei preziosissimi vinaccioli che verrebbero buttati... Vorrei farlo io: è possibile o devo passare da un laboratorio?
    Grazie mille
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essì... purtroppo penso di sì, il laboratorio servirà.
      L'olio si ottiene per spremitura, ma non credo sia sufficiente usare un torchio casalingo..
      Ciao Veggie

      Elimina
  18. ciao...ho bisogno di un consiglio......alcune persone mi dicono che la crema con la cera d'api sia troppo grasso. e vero che blocca i pori e causa i punti neri? cosa potrei usare al suo posto? faccio una crema con aloe, argan, acqua, cera d'api e oli essenziali. quanto dura fuori dal frigo? grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cera d'api è molto grassa, non è indicata per chi ha la pelle grassa.
      Puoi fare altri tipi di creme usando la lecitina come emulsionante, ma sefiranno dei conservanti.
      Ciao Veggie

      Elimina
  19. Ciao Veggie, un info sull'olio di vinacciolo... quello che vendono nei negozi di alimenti bio va bene? costa la metà rispetto alla bottiglietta che ti vendono in erboristeria... oppure c'è differenza? voglio dire ne esistono più tipi? ad uso cosmetico e ad uso alimentare?
    Grazie Veggie, un saluto.
    Anna Maria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente!! Anzi direi che è anche migliore, visto che si tratta di un olio per alimentazione!
      Io prendo sempre quello, ora è disponibile quello de Il Fior Di Loto, ma anche quello di Ecor, entrambi in bottiglia da 500 ml.
      A presto
      Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010