Pubblicato lunedì 13 settembre 2010e aggiornato il

acqua ossigenata come candeggina

La candeggina è una sostanza chimica altamente inquinante. Sarebbe bene evitarla, perché al problema inquinamento si aggiungono i pericoli per la salute. Alcune persone molto incautamente commettono errori gravissimi di manipolazione, miscelandola con sostanze acide. La candeggina a contatto con gli acidi sviluppa fumi tossici e molte persone finiscono in ospedale...
Viene impiegata un po' per tutto e in gran quantità con leggerezza e superficialità. L'odore a parere mio disgustoso è diventato sinonimo di igiene. Si pensa che sia una sostanza indispensabile per l'igiene della casa e del bucato e che abbandonarla significhi dover rinunciare alla sua azione insostituibile di sbiancante e disinfettante, sia per il bucato sia per le pulizie in genere. Io non ne acquisto più da ormai 10 anni e posso garantirvi che esistono soluzioni alternative non inquinanti. Nonostante l'assenza di candeggina in casa mia, nessuno ha mai accusato alcun problema di salute legato alla sua carenza, anzi! Insomma vi assicuro che non ne sentiamo la mancanza.

Per alcune pulizie la candeggina può essere sostituita dall'acqua ossigenata ed è ciò di cui parleremo oggi.
L'acqua ossigenata che useremo però, non è quella a 12 volumi normalmente presente in tutte le case per disinfettare le ferite. Quella che ci occorre è molto più potente. Si tratta di acqua ossigenata a 130 volumi.
Iniziamo con l'esaltare le sue qualità: sbiancante, igienizzante, disinfettante, assolutamente biodegradabile.
Per contro si tratta di una sostanza molto pericolosa che bisogna imparare a trattare con "rispetto".
L'acqua ossigenata a 130 volumi: favorisce la combustione, provoca ustioni, è corrosiva.
Non lasciamoci ingannare dal suo colore innocente, la sua pericolosità è pari a quella dell'acido muriatico. Questo non significa che non si deve utilizzare, ma che è importante capirne la pericolosità per non commettere leggerezze nel manipolarla.
Pertanto chi decidesse di acquistarne deve ricordarsi di riporla in luogo fresco e soprattutto lontano dalla portata di bambini e animali domestici. Cerchiamo di non trascurare nemmeno la sua azione corrosiva, quindi evitiamo di toccarla con le mani e soprattutto attenzione agli schizzi.
Dove trovare una sostanza così pericolosa?
Non possiamo trovarla al supermercato, non tanto per la sua pericolosità, come si sa nei supermercati si trova in tutta tranquillità candeggina, acido muriatico e altre sostanze pericolose, quanto per il fatto che si tratta di un prodotto sconosciuto nell'ambito delle pulizie domestiche.
E' una sostanza che viene impiegata per sbiancare il legno, perciò è facile trovarla negli scaffali dei negozi fai-da-te, bricolage e hobbistica. In tutte i punti dove si lavora il legno. Molte ferramenta ne sono fornite. In caso di difficoltà si può acquistare anche online e nelle farmacie disposte a fornircela.
Attenzione però, l'acqua ossigenata da farmacia è un prodotto d'elite, pertanto mezzo litro può costare anche 7.00 euro contro i 3.00 al litro di quella impiegata in hobbistica.

Vediamo come utilizzarla.

Per sbiancare il bucato in lavatrice
E' senz'altro l'impiego più interessante che si può fare dell'acqua ossigenata a 130 volumi.
C'è bisogno di una raccomandazione però, non si deve esagerare, né come quantità, né come frequenza dei trattamenti sbiancanti. A lungo andare l'ossigeno consuma i tessuti, perciò è bene utilizzarla con moderazione, sebbene mi sembra che anche la candeggina, seppur per ragioni diverse non scherzi quanto a corrodere la biancheria...
In lavatrice l'acqua ossigenata per attivarsi e liberare ossigeno ha bisogno di una temperatura non inferiore ai 40 gradi. Con una temperatura di 40 gradi è già un ottimo sbiancante e disinfettante. Per un'azione sbiancante a temperature superiori si può utilizzare il percarbonato di sodio (da non confondere con il perborato), la cui azione sbiancante aumenta con l'aumentare della temperatura, troverete indicazioni più precise per gli acquisti del percarbonato in coda all'articolo sapone ALGA per lavatrice.

Quantità e modalità d'uso dell'acqua ossigenata in lavatrice:
Diluire 1 cucchiaio di acqua ossigenata (con le dovute precauzioni) in mezzo bicchiere d'acqua e versare direttamente nel cestello della lavatrice insieme al detersivo o sapone, prima di mettere la biancheria. Acqua ossigenata e detersivo devono lavorare insieme ad una temperatura non inferiore ai 40°. Se si decide di fare un prelavaggio, l'acqua ossigenata andrà versata nella vaschetta della lavatrice mentre raccoglie l'acqua per la fase di lavaggio (non nel prelavaggio).
Non fatevi prendere la mano solo perchè 1 cucchiaio vi sembra poco... lo so, sembra poca, ma l'acqua ossigenata è potentissima ed 1 cucchiaio è più che sufficiente.

Per sbiancare il lavandino

Il lavandino della mia cucina è di ferro verniciato. Comincia ad essere un po' vecchiotto avendo compiuto 16 anni. Dove la vernice si è assottigliata e soprattutto nei punti di maggior attrito, si è graffiato e nelle scanalature dei graffi si scurisce spesso. I graffi si colorano di nero, forse anche a causa dei fondi di caffè. Con un trattamento saltuario con acqua ossigenata (anziché candeggina) lo rimetto a nuovo. L'unica differenza evidente che si riscontra tra la candeggina e l'acqua ossigenata è il tempo di azione, decisamente più lungo per l'acqua ossigenata.
Per sbiancare il lavandino, che può essere anche di quelli in porcellana di un tempo, si prende un straccio di cotone bianco bello grande. Si bagna e si strizza bene. Si distende nel lavello (anche un po' arruffato) sui punti da schiarire e ci si versa sopra l'acqua ossigenata in quantità discreta, sufficiente a penetrare il tessuto e raggiungere la parte inferiore. A questo punto per avere un contatto più diretto tra la superficie da trattare e lo straccio impregnato di acqua ossigenata, si può mettere un peso sullo straccio. Io metto una bacinella o un'insalatiera piena di qualcosa in grado di esercitare una certa pressione.
Si lascia così per qualche ora, ogni tanto si può girare lo straccio (indossando i guanti). Se si ha la possibilità sarebbe ancora meglio lasciare lo straccio sulle macchie per tutta la notte.
La mattina seguente si rimuove tutto e come per incanto tutto è diventato bianco.
Non rimane che sciacquare.












lavandino prima....












lavandino dopo!

Per eliminare la muffa dal bordo della vasca da bagno
Come è noto l'acqua e l'umidità del bagno portano alla formazione della muffa.
Il punto più critico è è il bordo tra vasca e mattonelle a parete, perché quando c'è umidità in bagno, soprattutto dopo la doccia, si formano delle goccioline che scendono lungo le pareti delle mattonelle e vanno a fermarsi proprio su quel bordo trasformandolo nel punto più vulnerabile e facilmente attaccabile della muffa.
Versiamo dell'acqua ossigenata a 130° direttamente sui bordi. Subito dopo versiamo del bicarbonato e aiutandoci con un vecchio spazzolino da denti facciamo una poltiglia.
Strofiniamo un po' (sempre indossando i guanti), poi facciamola aderire sui bordi e lasciamola per qualche ora. Ogni tanto torniamo a strofinare.
Quando tutto è perfettamente sbiancato non resta che sciacquare.











bordo prima.................................... bordo dopo!

L'acqua ossigenata può essere impiegata in altri svariati modi, sicuramente utilizzandola ne scoprirete e inventerete di nuovi.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
ACQUA OSSIGENATA COME CANDEGGINA by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

131 commenti:

  1. Ciao Veggie! Un'altra bellissima idea! ma questa super acqua ossigenata potrebbe sbiancare anche le fughe delle mattonelle secondo te? E se si come?
    Grazie mille
    Baci

    RispondiElimina
  2. Si eccome! Puoi usare la stessa poltiglia con bicarbonato, però attenzione perché non sono sicura che non sbiadisca il colore delle mattonelle scure. Le mie sono celesti e sembra che non vengano danneggiate, vero è che l'ho fatto solo un paio di volte.
    In ogni caso è preferibile non lasciarla troppo a contatto con il pavimento.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  3. eccolo l'articolo che attendevo con tanta impazienza!!!
    io l'acqua ossigenata a centoventottomila volumi l'ho fatta prendere al fidanzo l'ultima volta che è andato a roma. e proprio in un negozio di restauro mobili antichi che ha un grande magazzino che vende anche al dettaglio.
    vogliamo ridere? ridiamo (a denti stretti)
    il fidanzo nel trasporto, pensando che gli scossoni del treno et similia avrebbe fatto esplodere la tanichetta (5 litri) ha pensato bene di allentare il tappo. ha poi diligentemente riposto la tanichetta nello zaino.
    risultato: fondo di zaino letteralmente scucito dal corpo (ha squagliato i fili delle cuciture) un pantalone un po' liso, e una gamba pelosissima interamente passata da nero ebano (il pelo irto e setoloso) a biondo dorato dei campi di grano.
    ahahaha :-)

    io la rispetto molto la mia acquetta e la maneggio con cura e dedizione estrema, eh!

    ciao veggieeee!

    RispondiElimina
  4. Ahahaha!!! Oddio, tremenda!
    Forse avrei dovuto scriverlo prima l'articolo :-/
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  5. marihornet:buongiorno e...bellissimo utilissimo blog! ti chiedo se la posso usare su capi con inserti/cuciture colorate in cotone, grazie :D

    RispondiElimina
  6. Ciao, l'uso abituale tende a schiarire i colori, altrimenti non potrebbe essere considerata uno sbiancante, però se hai dei capi chiari con inserti colorati che non rilascino colore, puoi utilizzarla tranquillamente.
    Il problema si potrebbe creare se gli inserti sono di un colore contrastante che per natura tinge, per esempio una maglietta bianca con inserti e cuciture nere o rosse o verdi molto forti.Purtroppo il problema potrebbe stare oltre che nelle tinte dei tessuti nella qualità dei colori impiegati nei fili delle cuciture, spesso di scarsa qualità.
    Naturalmente anche la temperatura utilizzata gioca un ruolo determinante, quindi quando ci sono inserti colorati eviterei lavaggi a 60°C fermandomi sui 30°C/40°C(leggi le temperature consigliate in etichetta).
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  7. capito...beh, ci provo comunque, visto che la mia divisa ormai è bianca maculata :D
    tra l'altro credo che avrei lo stesso rischio con la candeggina...o sbaglio? grazie ancora, ciao

    RispondiElimina
  8. Con la candeggina il rischio è maggiore.
    A questo punto ti conviene tentare.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  9. Ho ancora una cosa su questa benedetta acqua ossigenata.
    Ho una vasca vecchiotta come quella che tu hai postato e in fondo si forma (anche grazie ai residui di sapone autoprodotto), una bella patina grigiastra che è difficile far andare via; mò il mio dubbio è?...devo riempire il fondo della vasca di acqua ossigenata per una notte? e se si come faccio a creare l'effetto compressione da bacinella che tu descrivi? ...ma se la uso diluita un po?
    ...il ciao capa era serio....credimi ci dai tanto una mano che è come ripsondere Signorsì...

    RispondiElimina
  10. Ma nooo..
    Devi solo inzuppare degli stracci di cotone con l'acqua ossigenata e poggiarli sulle parti da schiarire. Se sono in piano metti dei pesi altrimenti no..
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  11. Ciao, volevo chiederti se posso utilizzarla per le incrostazioni del water, hai presente quel colore giallastro che prende il fondo del water nonostante lo spazzoli vigorosamente?
    Grazieeeee
    Sei fantastica con i tuoi consigli!
    Francesca

    RispondiElimina
  12. Si puoi, ma devi rimuovere tutta l'acqua dal water e trovare il modo dui "fermarla" sulla ceramica, come ho spiegato l'acqua ossigenta è uno sbiancante eccezionale ma necessita di tempo.

    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  13. Ciao, volevo chiederti se il percarbonato lo posso usare solo come disinfettante dei panni sia bianchi che colorati in lavatrice o per disinfettare ambienti, armadi. Io avevo un prodotto dell'amacasa xhe contiene solo>30% di carbonato di sodio perossidrato. Lo posso usare nel frattempo per disinfettare o devo aggiungere qualcosa altro? Grazie mille sofia

    RispondiElimina
  14. Si solo per gli indumenti, è impossibile utilizzarlo come disinfettante senza usare acqua calda, non credo che puoi mettere l'acqua calda negli armadi. Il prodotto che hai è simile al percarbonato, per disinfettare aiutati con gli oli essenziali come il tea tree, eucalipto, citronella ecc..
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  15. Buongiorno Veggie
    Complimenti per il blog...interessantissimo e utilissimo, che ho scoperto casualmente per questa ricerca...di sapere come si usa l'acqua ossigenata 130V per eliminare la muffa dai muri, visto il suo potente effetto battericida etc. Ossia, se da sola come si acquista, con altri prodotti di stabilizzazione o come. Cioé, il modo corretto per utilizzarla visto che si tratterebbe anche di prodotto corrosivo, quindi merita particolari attenzioni.
    Spero di avere risposta e che l'argomento sia utile anche ad altre persone.....salvo già affrontato.
    Grazie della gentilezza e ancora BRAVI ! per tutte le notizie che vengono pubblicate....da seguire e certamente mettere in pratica.
    (Spero non fare pasticci per la poca dismestichezza con internet...)
    jtarlo

    RispondiElimina
  16. Ciao Veggie, posso utilizzare l'acqua ossigenata a 130 volumi anche per sbiancare i pannolini del mio piccolino e i miei assorbenti?
    I primi rimangono macchiati con la popò e i secondi.........beh proprio bianchi bianchi solo col percarbonato o la Soda Solvay non vengono, anche se li lascio in ammollo prima della lavatrice.
    Che mi consigli?
    Grazie,

    RispondiElimina
  17. Si, puoi usarla se si tratta di tessuto, segui le indicazioni che ho dato nella ricetta, inutile metterla nell'ammollo perché serve acqua calda affinché si attivi. Se invece c'è il materiale plastificato eviterei, non so se si potrebbe rovinare, l'ossigeno con il tempo corrode le fibre.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  18. Ciao Veggie, ho fatto la prova sui pannolini del mio piccolino, e un solo cucchiaio credo non basti (anche perché ci si è messo di mezzo il virus intestinale e la popò è diventata verde acido!).........posso aumentare senza rischio di rovinare la lavatrice?
    Grazie, Debora

    RispondiElimina
  19. Puoi arrivare a 2 cucchiai, non andare oltre per non rovinare i pannolini e diluiscila sempre in acqua prima di metterla.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  20. Grazie!!!!!!!!!!!!Sei preziosissima!
    Debora.

    RispondiElimina
  21. CARA VEGGIE NON HO TROVATO L ACQUA OSSIGENATA A 130 MA A 40 VOLUMI COME POSSO UTILIZZARLA PER SBIANCARE LA BIANCHERIA IN LAVATRICE
    GRAZIE VEGGIE PER IL TUO AIUTO

    RispondiElimina
  22. ciao forse hai omesso una leggerezza, l acido se lo freghi su di una mano e lo asciughi non fa niente, l acqua 130 volumi appena la freghi sono dolori .saluti daniele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E quindi?? Non ho forse scritto di indossare guanti??
      Non forse sottolineato abbastanza la pericolosità?
      Saluti Veggie

      Elimina
  23. Buonasera Veggie,
    avrei bisogno di un consiglio:
    tempo fa ho acquistato letto e cassettiera ikea colore impiallacciato betulla, da poco ho preso anche i comodini della stessa linea e lo stesso colore, ma mi sono accorta solo dopo che quello dei comodini era piu'chiaro di quello del letto e cassettiera nonostante siano tutti impiallacciato betulla...volendo schiarire letto e cassettiera mi consigli di usare l'acqua ossigenata 130 volumi?
    grazie in anticipo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se il legno è grezzo potrebbe funzionare, però l'impiallacciato mi pare che dovrebbe avere la superficie lucida, in questo caso non rischierei.
      Se invece è grezzo proverei in un punto non visibile, ma non con acqua ossigenta pura, ho paura che sia troppo aggressiva.
      Prova a diluirla con acqua demineralizzata al 50%.
      Ciao Veggie

      Elimina
  24. Salve Veggie!
    Complimenti per il blog, eccellente e ricco di idee,sono nuova,la prima volta che scrivo, sto cercando di diventare "ecologica", abito in campagna e amo tantissimo la natura e tutto cio' che la riguarda!
    Avrei un prolemino...tutti i vestiti,scarpe e quant'altro con la muffa! Mi consiglieresti di lavarli con acqua ossigenata a 130 volumi?? Ed in che modo?

    RispondiElimina
  25. scusa Veggie mi chiamo Daniela.

    RispondiElimina
  26. Daniela, puoi usare l'acqua ossigenta come spiegato nell'articolo ma solo se i capi sono chiari, altrimenti sbiadiscono.
    Per la muffa prova prima un ammollo con il bicarbonato. Poi ci vuole il sole, asciugare i capi al sole riesce in qualche modo a schiarire le macchie di muffa.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per la risposta!Attendevo con ansia un riscontro, in effetti i capi sono di tutti i tipi, colori e tessuti, mi si e' allagata la casa ed essendo stata chiusa per circa sei mesi l'acqua ha evaporato e tutti i vestiti si sono ammuffiti, cmq seguiro' il tuo consiglio.
      Credo che in primisi provero' a farli asciugare al sole(credo che i funghi muoiano al sole) dopodiche' faro' i molteplici lavaggi...In bocca al lupo per il blog, continuero' a seguirti con le tue perle di sapienza!
      Saluti Daniela.

      Elimina
    2. La candeggina cioe' ipoclorito non e INQUINANTE, per voi e' inquinante anche l' aria , dimostrate netta incompetenza di chimica !

      Elimina
    3. Eppure ovunque si raccomanda di non usarla perchè fa aumentare spropositatamente le alghe, almeno è quello che ho capito, forse inquinante come termine è improprio ma fa ugualmente male all'ambiente. Come esperto puoi dirci di più?

      Elimina
  27. nell'articolo si parla dell'acqua ossigenta che normalemte si ha in casa a 12 volumi, io non l'ho mai vista a 12 volumi, va sempre dai 3 ai 3,...
    piuttosto non saprei dove comprare quella a 130. suggerimenti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho scritto nell'articolo, cercala nella ferramenta o nei negozi del faidate tipo brico, dove si lavora il legono, altrimenti anche per questa ti consiglio lo stesso negozio online di prima.
      Ciao Veggie

      Elimina
  28. Ciao VEGGIE
    ho scoperto per caso questo blog , e lo trovo molto interessate e per questo che vorrei farti una domanda .
    Ho lavato i sanitari e anche il copriwater in legno lucido(carrara e matta) con candeggina e dopo 2 sec. mi son ritrovata con il copriwater di legno macchiato di giallo .Ho provato subito a risciacquare ma niente da fare . Potresti aiutarmi a risolvere questo mio grande problema con uno dei tuoi preziosi consigli ??
    ti ringrazio immensamente .
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non so come aiutarti... l'ossigeno avrà mangiato la vernice protettiva del legno, credo che l'unica soluzione sia riverniciarlo :/
      Ciao Veggie

      Elimina
  29. Ciao Veggie,
    pensi si possa utilizzare l'acqua ossigenata nello spruzzino per distribuirla sulle mattonelle della doccia per igienizzare? uso la candeggina a questo scopo oltre che per le fughe dove maggiormente si forma la muffetta e l'unico motivo che mi tiene legata alla candeggina è questo oltre che l'igienizzazione delle pezzette che uso per il lavaggio delle superfici...Se ho capito bene si usa pura senza diluizioni (a parte il bucato) o sbaglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non pura! Metti non oltre 1/5 di acqua ossigenata e il resto acqua. E mi raccomando sempre la massima attenzione, quando si maneggia.
      Ciao Veggie

      Elimina
  30. ciao Veggie, parlando di muffe, può essere utilizzata l'acqua ossigenata 130vol per le muffe d'umidità? (ne ho dove passano i tubi dell'acqua nella parete!)
    inoltre, il fatto che sia biodegradabile significa anche che non è pericolosa da inalare?.. visto che questa muffa si trova vicino il letto, non ho mai usato la candeggina perché temevo la pericolosità del suo "odore" (oltre che fastidioso credo anche pericoloso!)
    che ne pensi? grazie comunque dell'utilissimo articolo!
    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ps. eventualmente si può usare anche una acqua ossigenata a minori volumi? (per esempio per i prodotti dei parrucchieri ci sono fino a 40 volumi)

      ciao! Giulia

      Elimina
    2. L'acqua ossigenta non ha odore, non intossica, ovviamente bisogna fare attenzione nel maneggiarla perché è ustionante.
      Non usare quella dei parrucchieri perché quella sì che è tossica!
      Diluisci un po' di acqua ossigenata in acqua distillata e spruzzala sulla muffa, max 1/5 come ho scritto nel commento sopra.
      Ciao Veggie

      Elimina
    3. grazie infinite!!!.. al momento non ho troppo tempo causa tesi, ma appena sperimento, ti farò sapere! :)

      Elimina
  31. Domanda: posso usare i guanti di lattice per maneggiare l'acqua ossigenata oppure servono quelli più grossi?
    ...ieri sono stata da Obi per comprare il prodotto e mi hanno guardato come dire "questa ha sbagliato negozio"!!!! Bah!
    Natascia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho provato ma penso di sì, quello che conta è proteggere la pelle.
      Purtroppo quando si cercano sostanze alternative ti guardano tutti come se si provenisse da Marte.. ci farai l'abitudine!
      Se usi percarbonato, acido citrico e altre sostanze naturali, puoi trovare tutto su percarbonatodisodio.it anche l'acqua ossigenta.
      Ti metto l'indirizzo perché i prezzi sono ottimi:
      http://percarbonatodisodio.it/index_file/Page596.htm

      Ciao Veggie

      Elimina
  32. Se può essere utile a qualcuno io ho trovato l'acqua ossigenata in colorificio dopo infinite ricerche in vari negozi e on line (dove si trova ma poi ci sono le spese di spedizione e addio risparmio) ad un prezzo più che ragionevole : 3€ a litro, ottimo direi!
    Natascia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora ce l'ha anche questo negozio:
      http://www.percarbonatodisodio.it/index_file/Page596.htm

      oltre ad avere altre sostanze che usiamo normalmente a prezzi incredibili.
      Ciao Veggie

      Elimina
  33. Ciao Veggie, è un problema se nel lavaggio in lavatrice insieme all'acqua ossigenata metto il percarbonato (nel cestello non mischiato all' a.o)? non vorrei creare reazioni chimiche strane...
    stessa domanda per uso in contemporanea con sapone alga e bicarbonato. Grazie!!! Natascia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, nessun problema quanto a reazione, solo che anche il percarbonato libera ossigeno, quindi devi fare attenzione a non esagerare per non danneggiare la biancheria.
      Diciamo che una dose di acqua ossigenata e un cucchiaio di percarbonato sono il massimo da usare.

      Per il sapone alga il discorso è lo stesso, si tratta di sapone quindi il bicarbonato andrà benissimo. L'unica cosa da evitare insieme al sapone sono le sostanze acide come l'acido citrico o l'aceto in fase di lavaggio, mentre aggiunte dopo come ammorbidente vanno benissimo.
      Ciao Veggie

      Elimina
  34. Ciao Veggie, ho appena scoperto questo blog e lo trovo molto interessante. Devo trasferirmi in un'altra casa, in affitto, perciò non cambierò i sanitari, ma quelli presenti sono tutti ingialliti. Come faccio e quale quantità dovrei utilizzare di acqua ossigenata a 130 vol. e quanta acqua normale dovrei aggiungere, se da fare? Inoltre per quanto tempo devo far agire?
    Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi usarla pura come ho spiegato per il lavello, mettendo uno straccio intriso finché non si sbianca la superficie interessata.
      Mi raccomando l'acqua ossigenata ustiona! Non toccarla mai e non maneggiarla mai senza guanti!
      Ciao veggie

      Elimina
    2. Grazie mille! Faro' esattamente come detto per tutti i sanitari. Lorena

      Elimina
  35. Scusami Veggie, mi chiamo Lorena.

    RispondiElimina
  36. Grazie mille. Seguirò tutto alla lettera, spero, per tutti i sanitari. Ciao, Lorena

    RispondiElimina
  37. Ciao Veggie.
    Mi chiamo Francesca. Nel bucato consigli di non usarla sempre e dici che si può usare anche a 40 gradi. In questo articolo suggerisce un cucchiaio in mezzo bicchiere d'acqua, in un altro tuo articolo suggerisce(suggeriscetra le ricette) leggevo 100ml in un litro d'acqua e avevo il dubbio della dose giusta x evitare danni. Nella diluizione al 10% devo mettere in lavatrice tutto il litro d'acqua? Non vorrei fare danni. In altri siti leggevo di usare il carbonato per i bianchi e questa caldeggiata delicata per i colorati, non per la lana. Che ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ricordo dove avrei suggerito 100 ml in 1 litro di acqua, ma certamente non sarebbe da usare tutto in una volta (non è che ti riferisci all'acido citrico?). La dose corretta è di 1 cucchiaio di acqua ossigenata in mezzo bicchiere d'acqua per lavaggio, come ho scritto in questo articolo.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Ciao. Mi sono riguardata un Po' di cose e mi sono accorta che mi ero confusa con l'acido critico. Non ero riuscita,per miei problemi di connessione scadente, a scusaarmi per l'errore. Grazie della riconferma. Francesca

      Elimina
    3. Non importa, quello che conta che non li hai usati in modo sbagliato.
      A presto Veggie

      Elimina
  38. ciao Veggie! dopo qualche remora ho comprato anch'io quest'acqua ossigenata perchè ho acquistato una casina con un bagno che non si poteva guardare...la doccia era da buttar via ed è tornata quasi nuova..ora, la mia domanda è questa: per fare lo sbiancamento del piatto doccia e del water col metodo del panno intriso, l'acqua ossigenata va messa pura o 1/5 in acqua distillata come per le fughe?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel water puoi usarla pura (metti sempre i guanti mi raccomando!), nella doccia se il piatto è di porcellana come il water puoi usarla pura altrimenti se è in resina prova con la diluizione 1/5, ma se capisci che la quantità è insufficiente aumenta, magari al 50%.
      Ciao Veggie

      Elimina
  39. ciao volevo chiedere si può usare con uno
    spruzzino sui muri per eliminare la muffa ?
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ma è meglio diluirla non pura, se leggi tra i commenti mi pare che ne abbiamo parlato.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Cara veggie, parlo da profana, ma mi sembra che sia il percarbonato ad agire ad alte temperature, e non l'acqua ossigenata, che invece si attiva già a 30 gradi.
      Perlomeno è quello che ho capito io, frequentando vari siti
      di detersivi bio. Ciao Bianca

      Elimina
    3. Tutti i prodotti che devono liberare ossigeno hanno bisogno di una spinta di calore.
      Comunque spesso sulle confezioni di percarbonato ci sono riportate le temperature per una resa migliore.
      Ciao Veggie
      P.S. anche questo è un sito..

      Elimina
  40. Ciao Veggie, quando avevo l'abitudine di usare la candeggina mettevo lo spazzolone dentro il water per sbiancarlo e disinfettarlo poi ci buttavo dentro un po di candeggina, posso fare lo stesso con l'acqua ossigenata?
    Grazie.
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì come no, mettendone solo un po' nel wc.
      Ciao Veggie

      Elimina
  41. Perfetto! Ciao Veggie e grazie
    Maria

    RispondiElimina
  42. Ciao Veggie, vedo che ne sai una più del diavolo, e allora mi inserisco a proposito dei capi colorati da decolorare...ho fatto una stupidaggine con la copertura del divano- colore blu, tessuto cotone credo, peso complessivo kg.3,4)...volevo ravvivarlo e l'ho passato in lavatrice con una confezione di blu della coloreria italiana...beh, non so se perchè ho pressato il tessuto nel cestello, o perchè il prodotto era poco, fattostà che mi è venuto a chiazze...ora, prima che butti il divano dalla finestra, dici che posso procedere a decolorare per bene il tessuto con acqua oss. a 130 e poi ritingerlo, sempre blu ? ripeto, credo sia cotone, al tatto comunque ricorda il fustagno...grazie infinite ! Alessandro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tieni presente che l'acqua ossigenata consuma un po' il tessuto, eviterei la decolorazione, forse potresti tentare di ricolorarlo pazientemente con lo stesso colore, ma pochi pezzi alla volta. Magari metti 2 cuscini alla volta.
      Il rischio è che vengano tonalità diverse però..
      Oppure acquisti il decolorante che perlomeno è fatto proprio per questo scopo, però ripeto che mettendo tutta la fodera in lavatrice il colore non verrà mai uniforme perché serve tanto spazio.
      L'alternativa è quella di portarlo in una lavanderia dove fanno questi lavori, lì hanno delle macchine più capienti e forse il trattamento si potrebbe fare in un'unica volta non rischiando tonalità diverse tra una parte e l'altra.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Grazie per la risposta, tenterò, e che la fortuna ci assista !

      Elimina
  43. Ciao Veggie,
    scusa se ripeto domande già fatte, ma mi rimane un dubbio...
    ho letto tutti i commenti, a chi chiede come usare l'acqua ossigenata contro la muffa dici che va usata solo diluita, mai pura, ma nell'articolo quando parli di eliminare la muffa dal bordo vasca dici di versare acqua ossigenata e poi bicarbonato ma non parli di diluizioni...
    Io in doccia ho una situazione come quella della foto della vasca con un po' più di muffa negli angoli stretti, come dovrei usare st'acqua ossigenata? pura, diluita 1/5, o faccio la ricetta 60 del libro "soluzione fughe e muffe", e poi aggiungo bicarbonato come indicato nell'articolo e impappetto tutto?
    Tante grazie. Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se hai il libro perché non ti attieni alle ricette che trovi lì?
      Sui bordi puoi anche usarla pura, ma attenzione alle guarnizioni della doccia, per loro non va bene acqua ossigenata pura.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. L'articolo l'avevo letto prima del libro, ora sono venuta a ricontrollare cosa dicevi qui, e mi son venuti i soliti mille dubbi... Son proprio una novellina... E vabbè...
      Mi attengo scrupolosamente al tuo libro, che sta sempre vicino a me, sto iniziando a preparare varie ricette e non vedo l'ora di testarle tutte, o quasi... :)
      Grazie di nuovo

      Elimina
  44. Penso torni utile sapere che può pure esplodere se usata male.
    http://www.earmi.it/varie/perossido.htm
    Ciao Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Daniela, su tutte le sostanze chimiche che si acquistano sono riportati i rischi per legge.
      Pensi che l'acido muriatico che vendono al super sia meno pericoloso?

      Elimina
    2. Inoltre prima di postare link e impressionare le persone almeno informati bene!!!
      Ma non lo vedi che quello è perossido di acetone mentre qui si parla di perossido di idrogeno???

      Elimina
  45. proverò sicuramente l'acqua ossigenata per le mie pulizie...ma volevo chiedere per lavare i pavimenti e pulizie in genere quanto si deve diluire? per esempio in un litro di acqua quanto perossido di idrogeno diluisco? Grazie

    RispondiElimina
  46. Ciao volevo sapere se l acqua ossigenata a 130volumi funziona anche per il marmo bianco per portarl di nuovo al suo colore visto che mi si è macchiato con gli anni.altra cosa una goccia mi è andata su un dito e mi ha lasciato una patina bianca cosa devo fare?grazie saluti vane

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il marmo è delicato, non so se l'acqua ossigenata potrebbe corroderlo.
      Per il dito solo acqua, il bianco se ne andrà.
      Ciao Veggie

      Elimina
  47. buongiorno veggie!! ho letto tutti i post e vorrei chiederti quale sia la migliore soluzione per sbiancare il pavimento di un appartamento....premetto che nel salone con angolo cottura il pavimento è bianco e nero, ma il bianco è diventato col tempo grigio....vorrei che quel grigio divenisse nuovamente bianco... inoltre l'acqua ossigenata potrebbe corrodere il pavimento?? mi daresti qualche consiglio??? grazie in anticipo!! silvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con molta probabilità il bianco sarà grigio perché consumato, nel qualcaso non si potrebbe far niente.
      Prova a lavare il pavimento solo con alcol etilico denaturato (quello rosa), se non è consumato con tempo dovrebbe ripredenrsi.
      Ciao Veggie

      Elimina
  48. Cara Veggie, a proposito di sbiancante hai scritto: "Diluire 1 cucchiaio di acqua ossigenata (con le dovute precauzioni) in mezzo bicchiere d'acqua e versare direttamente nel cestello della lavatrice insieme al detersivo o sapone, prima di mettere la biancheria".

    Dunque, a proposito di ciò ho due domande da rivolgerti:
    1) Posso mettere acqua ossigenata diluita + detersivo + bicarbonato (che io uso sempre) tutto insieme nel cestello senza pallina oppure devo usare la pallina?
    2) Se decido di utilizzare l'apposito cassettino posso anche in questo caso mettere tutto insieme?
    Preciso che al momento sto usando un detersivo liquido, ma non appena finirò il flacone ho già deciso di passare a quello in polvere.
    Ciao e grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora, puoi versare tutto(sapone, additivi, acqua ossigentata diluita) direttamente nella lavatrice senza pallina, però metti tutte queste sostanze sul fondo della lavatrice prima di inserire la biancheria, così non si attaccheranno direttamente su qualche tessuto in particolare con il quale verrebbero a contatto dal momento che non essendici ancora l'acqua non sono diluiti.
      In alternativa puoi mettere sapone e additivi nella lavatrice e versare l'acqua ossigenata diluita nella vaschetta mentre la macchina raccoglie l'acqua.
      Eviterei di mettere il sapone in polvere o il bicarbonato nella vaschetta, formerebbero un malloppo, non si scioglierebbero bene e in seguito si depositerebbero tra la vaschetta e il passaggio che porta all'interno della lavatrice sporcandolo e ostruendolo.
      Ciao Veggie

      Elimina
  49. Ciao Veggie,
    ho una camicia di mio figlio gialla, ma ... di un giallo che più giallo non si può, a lui non piace così, potrei scolorirla con
    l'acqua ossigenata a 130 volumi? Se no, mi sapresti consigliare tu
    Grazie, cari saluti
    silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non puoi, l'acqua ossigenata se usata in quantità esagerate corrode i tessuti.
      Metti un bel cucchiaio di soda solvay insieme al detersivo quando la lavi, con il tempo dovrebbe schiarirla.
      Ciao Veggie

      Elimina
  50. Ciao Veggie, giacché ho il terrore di usare questa acqua ossigenata (oltre alla soda caustica), vorrei sapere se la diluizione 1 a 5 rende meno pericolosa questa acqua terrificante. Ciao e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, diventa meno concentrata.
      Però diluiscila un po' alla volta non tutta in una volta altrimenti si indebolisce.
      Ciao Veggie

      Elimina
  51. Ciao Veggie volevo sapere se posso usare l'acqua ossigenata per igienizzare l'acqua del serbatoio del camper che usiamo per il lavaggio di cose e per le doccie, e se si in quali dosi. Non voglio più usare l'amuchina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non credo sia adatta, quando la versi nel serbatoio si diluisce, non so quanto potrebbe essere efficace.. poi se ci devi fare la doccia non puoi rischiare di ustionarti con l'ossigeno...
      Ciao Veggie

      Elimina
  52. Ciao veggie innanzitutto complimenti per la competenza, secondo poi avrei bisogno di un consiglio per il pavimento in legno del mio appartamento in affitto: vecchio, annerito in più punti e davvero davvero davvero maleodorante. Ho letto in un altro sito un suggerimento di passare sul pavimento quest'acqua ossigenata 130 vol con diluizione 1 bicchiere in un litro d'acqua fredda direttamente sul pavimento con uno straccio, mi confermi il consiglio o devo modificare qualcosa per potenziare l'effetto? oggi ho provato a passare l'acqua così diluita in un angolo della stanza ma non mi sembra essere accaduto pressocchè nulla, avrò sbagliato qualcosa? devo usare acqua distillata? acqua calda?ripassare più volte? cambiare appartamento!??!?!
    Grazie in anticipo :)

    RispondiElimina
  53. Ciao Veggie
    grazie ogni giorno per tutto ciò che ci insegni.
    Se io volessi usare l'acqua ossigenata per il bucato a mano, lasciandolo un po' in ammollo, in quale quantità devo usare la diluizione 1/5 nella bacinella di acqua calda?
    Grazie
    Francesca

    RispondiElimina
  54. Veggie che fine hai fatto ho bisogno di te!!! (quella del pavimento puzzolente). Nel frattempo ho rilavato il pavimento con 1 bicchiere di l'acqua ossigenata 130 vol diluita in un litro di acqua calda ma non ho notato miglioramenti significativi nell'odore quindi ti chiedo se hai ulteriori suggerimenti su come potrei migliorare l'insopportabile odore di vecchio di questo parquet. Torna presto sul blog!! Baci baci e grazie.
    Nelita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io non ricordo di aver mai consigliato di usare acqua ossigenata sul parquet!!
      Usa acqua e sapone frequentemente (con qualche goccia di tea tree e lavanda), con il tempo l'odore si attenuerà.
      Ciao Veggie

      Elimina
  55. Infatti non l'avevi consigliato tu, l'ho letto in un altro blog in un post di parquet ugualmante puzzolente di qualche anno fa (magari era una ragazza che aveva affittato sempre questo appartamento!!). Ti ringrazio del consiglio e ti chiedo solo una precisazione: per usare l'acqua e sapone sul pavimento intendi che prima devo strofinare con una spugna+sapone di marsiglia il pavimento e poi risciacquare con acqua+lavanda e tea tree oppure fare proprio un miscuglio di sapone di marsiglia+lavanda e tea tree in un secchio d'acqua e passare uno straccio come si fa con un detersivo per pavimenti qualunque? E cosa ne pensi invece di questa miscela di limone, aceto e cedro?http://vivereverde.blogspot.it/2011/09/pavimento-in-legnoparquet-impregnato-da.html Volevo provarlo ma ho come l'impressione che poi il succo di limone possa inrancidire sul legno e fare ancora peggio...
    Grazie ancora dei consigli preziosi sia per le persone che per la terra, sei un mito!
    Nelita

    RispondiElimina
  56. Puoi provare ma non credo che l'aceto riuscirà a rimuovere l'odore cattivo,anzi secondo me si sommano.
    Intendo che puoi lavare il pavimento con acqua in cui hai aggiunto del marsiglia, o anche insaponarlo se preferisci, poi risciacquare con acqua pulita in cui avrai versato delle gocce di tea tree e di lavanda
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  57. Provato e funziona! credo siano stati soprattutto gli olii essenziali, non credevo che pche gocce profumassero così tanto e a lungo: io in casa avevo tea tree e bergaseed, che avevo usato per fare una cura per l'igiene intestinale quest'estate, e così ho provato ad usarli come dicevi tu mischiati nel secchio con l'acqua e il sapone e funziona!! l'odore si è notevolmente attenuato, domenica ripeterò il trattamento e speriamo che di passata in passata l'odore si senta sempre meno, anche perchè l'inverno è alle porte e purtroppo non credo potrò tenere aperta la finestra per molte ore.
    Grazie Veggie mi hai salvato da un inverno puzzolente!
    nelita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, sono contenta che abbiamo trovato una soluzione.
      A presto
      Veggie

      Elimina
  58. Ciao Veggie,
    mi chiamo Rosanna e volevo chiederti se l'acqua ossigenata inserita in un detergente spray, (200 gr acqua ossigenata, 60 gr detersivo piatti,10 gr alcol rosa, 730 acqua e oli essenziali per igienizzare e sgrassare bagno e cucina) perda col tempo la sua efficacia, in più se la percentuale dell'acqua ossigenata va bene per igienizzare abbastanza ?
    Grazie.
    Ti seguo da tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì perde di efficacia perché si libera l'ossigeno, va usata subito.
      Veggie

      Elimina
  59. l'acqua ossigenata ha degli aspetti da tener ben presente
    1- la diluizione , cioè i volumi
    2- il tempo ... purtroppo l'ossigeno ha una durata breve viene liberato in massima parte entro un 'ora . Dipende molto anche dalla temperatura
    3- l'acqua ossigenata è liquida e sulle superfici lisce se ne scorre via senza fare effetto per un tempo sufficiente

    Io ho provato ad ottenere una pastella densa spalmabile in modo che resti li dove la metti senza andarsene via e restare e fare effetto precisamente dove la metti ad esempio sulle fughe delle piastrelle senza bisogno di spruzzare e usare stracci minimizzando la quantità di prodotto utilizzato , basta un pennellino per stenderla li e solo li .
    Io utilizzo un mix di acqua ossigenata e amido di mais (maizena) , se ne ottiene una pastella appiccicosa che resta bene adesa alle superfici .Versare l'acqua ossigenata in piccole quantita (gocce) sulla povere di amido fino ad ottenere la consistenza desiderata , miscelare , e applicare dove serve .
    Un mio parere : 100 volumi per un uso domestico è tanto , a meno che non venga diluita in acqua , io non ce la vedo la casalinga a maneggiare un rischio così elevato . L'acqua ossigenata a 100 volumi è pericolosa quindi precauzioni : pelle coperta , occhiali trasparenti e guanti di plastica ! con la 36 volumi i rischi sono notevolmente ridotti , può bastare coprire gli occhi con occhiali trasparenti.
    Usando questo sistema invece l'acqua ossigenata non viene diluita , quindi si otterrà una pastella molto concentrata . Io di solito uso la 36 volumi e già ottengo perfetti risultati (tempo di posa 1-2 ore)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente bisogna prendere tutte le precauzioni necessarie per evitare ustioni, ma gli occhialini e mascherina a che dovrebbero servire? E quando si usa la candeggina qualcuno si mette occhialini e mascherina?

      Elimina
  60. Ciao Veggie, ieri mi sono decisa ad usare l'acqua ossigenata che avevo comprato più di un anno fa, per lavare due tovaglie di mia figlia che erano già diversi lavaggi che mi trascinavo dietro.
    Queste tovaglie avevano delle macchie tremende che nonostante le avessi lavate diverse volte non erano sparite.Ieri le ho lavate a 90 gradi, con detersivo liquido strong( con olio di cocco e oliva) additivo, sequestrante e i cucchioio di acua ossigenata sciolt in acqua. Ho atteso trepidante la fine del lavaggio , ma le macchie sono rimaste uguali. Il tessuto è cotone e fiandra. Penso che le macchie si siano ormai fissate. Se usassi più acqua ossigenata, Veggie, cosa potrebbe succedere? Non volevo tornare alla vecchia candeggina. Cosa mi consigli?
    Ti ringrazio e ti saluto con affetto.
    maria Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi raddoppiare le dosi, manon oltre, l'acqua ossigenata danneggia le fibre.
      Dopo il lavaggio è importante stendere le tovaglie al sole, il sole è un ottimo rimedio contro le macchie.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  61. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  62. Ciao Veggie. Complimenti per il blog. Mi chiamo Genny e ho un problema con una maglia da calcio sintetica di mio figlio. La maglia è bianca e devo riuscire a staccare il numero in gomma termoapplicato sulle spalle della maglia. È vero che usando l'acqua ossigenata viene via? In che modo devo fare?
    Grazie mille! Sei fantastica!
    Genny

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne ho idea, ma non credo che l'acqua ossigenata sia la soluzione.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  63. Ciao Veggie,ho letto il tuo articolo sull'a.o. e ovviamente anche tutti i commenti ed e gia qualche giorno che mi frulla x la testa l'idea di rinunciare a tutti i prodotti smacchianti che si trovano in commercio..prima di tutto xche non smacchiano un bel niente,x smacchiare qualcosa bisogna che usi una scattola intera di smacchiatore in polvere e poi non costano neanche poco x non parlare dell inquinamento.. prima pero di fare qualche cavolata volevo chiederti gentilmente un paio di cose: hai detto che bisogna diluire un cucchiaio di a o in mezzo bicchiere d'acqua e poi versare il tutto nel cestello..e fin qua ci siamo ma se invece verso l'a o senza diluirla nell acqua, nel momento in cui la lavatrice carica l'acqua non si diluisce da sola?oppure metterla sempre pura nel cassettino dove va messo il dettersivo,quando la lavatrice carica acqua non viene diluita lo stesso?x il percarbonato ho visto che si puo mettere insieme all'a o ma posso metterle nel cassettino del dettersivo insieme ed in seguito aggiungere il dettersivo?ho letto che il bicarbonato fa lavorare di piu sia il percarbonato sia l'a o si puo aggiungere sempre tutte e tre insieme nel cassettino ed ovviamente ulteriormente anche il dettersivo?sempre se questo e vero..come ultima domanda volevo sapere se l'a o e percarbonato danneggia lavatrice e cerniere di pantaloni o vari inserti in metallo?scusa l'ignoranza in materia ma non ho ancora provato nulla e sinceramente ho paura di fare qualche danno..sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se la versi nel cestello prima di mettere la biancheria finisce sul fondo, mentre se la versi dalla vaschetta nel momneto in cui raggiunge il cestello potrebbe toccare qualche tessuto, se non è diluita a sufficienza potrebbe bruciarlo, per questo è prteferibile fare come ho spiegato, ma puoi versarla dalla veschetta mentre la lavatrice carica l'acqua, ma sempre dopo averla diluita un po'.
      Puoi mettere benissimo il percarbonato nella vaschetta del detersivo, tanto finisce sempre insieme al sapone, è lo stesso.
      Chi fa il sapone mette tutto nel cestello così non si sporca la vascehtta del detersivo, solo per questa ragione.
      Puoi mettere anche il bicarbonato, ma quante cose vuoi mettere in una vaschetta? Rischi che ti si attappi tutto, invece mettendo nel cestello non si sporca niente.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
    2. Ok perfetto,grazie mille..non mi hai detto niente della lavatrice,se si rovina oppure se rovina vari inserti in metallo tipo cerniere ecc..invece x l'ammollo verso nella bacinella con acqua calda un cucchiaio di a o, percarbonato, bicarbonato e dettersivo dopo immergo i capi?e una cosa fattibile?quindi da quello che ho capito sconsigli sia l'a o che il percarbonato per i colorati e delicati sia x il lavaggio sia x l'ammollo?x le stampe delle magliette c'e il pericolo che vengano rimosse con a o, o percarbonato? X la lavastoviglie si puo usare a o oppure percarbonato con bicarbonato ad ogni lavaggio?
      Per la soda solvay che cosa mi consigli?sempre da evitare colorati e delicati?poi a che cosa serve?
      Volevo iniziare ad usare anche l'acido citrico come ammorbidente e anche come anticalcare x lavatrice e lavastoviglie con lavaggi a vuoto..ma non restano residui e con un lavaggio successivo con a o o percarbonato non vanno ad annullarsi le ultime?so che lo si trova in polvere e quindi come va diluito?in semplice acqua o acqua distillata?oppure puo essere usato in polvere direttamente nella vaschetta del ammorbidente e in quella del dettersivo o nel cestello x il lavaggio anticalcare?(a vuoto)..grazie ancora ma come vedi sono alle primissime armi..chiedo scusa x le mille domande..ciao
      Sandra

      Elimina
    3. Ciao, la lavatrice non si rovina altrimenti non avrei messo il post.
      Non ho tempo per fare lunghe consulenze scusami, d'altronde questo è blog e qui si dovrebbero lasciare dei commenti, non aprire topic tipo forum.
      SAe vuoi informazioni più dettagliate sull'argomento detersivi puoi iscriverti al gruppo:
      https://it.groups.yahoo.com/neo/groups/sapone_e_autoproduzioni/info
      dove possiamo discutere meglio oppure acquistare il mio libro:
      http://www.macrolibrarsi.it/libri/__saponi-e-detersivi-naturali-libro.php?pn=2721
      che esiste proprio per questo
      Ciao Veggie

      Elimina
  64. ciao Veggi! Ottima soluzione!!!! Mi sapresti dire se c'è una soluzione semplice e naturale per sbiancare i pantaloni ingrigiti? Ho provato di tutto ma non funziona!

    RispondiElimina
  65. Ciao Veggi mi chiamo Valeria ho provato la soluzione dell'acqua ossigenata per sbiancare il bucato seguendo ciò che hai scritto, ma il risultato non è stato buono. I capi sono rimasti grigi. Che posso fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prendi del percarbonato di sodio e aggiungilo in lavatrice in fase di lavaggio, funziona a temprature superiori ai 30 °C.
      Per altre soluzioni per il bucato puoi prendere il mio libro:
      http://www.macrolibrarsi.it/libri/__saponi-e-detersivi-naturali-libro.php?pn=2721
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  66. Ciai Veggie, sono la ragazza che ti ha chiesto anche della crema.di sapone sui pannolini lavabili, grazie delle tue risposte così cortesi e velocissime! Approfitto ancora delle tue conoscenze. Ho dell'acqua ossigenata a 130 volumi che attende solo di essere utilizzata: oltre che per i capi bianchi, pensavo di preparare uno spruzzino diluendola 1:4(meglio con acqua demineralizzata?) per le macchie più fastidiose sul bucato. Pensi possa funzionare anche così semplice o serviranno tensioattivi, o.e. e acido citrico, nel mio spruzzino? Mi è venuto il dubbio nel leggere i commenti perchè mi sembra di aver capito che alla lunga l'ossigeno si perda, giusto? Grazie ancora!! Il tuo lavoro è molto importante, io mi sono convertita all'ecobio sia per la cosmesi che per le pulizie domestiche da meno di due anni, quando ho avuto il primo bimbo, e trovo che sia una cosa molto importante, che vada diffusa e pubblicizzata il più possibile! Adesso non posso più sentire l'odore dei detersivi(tanto che ho dovuto anche eliminare il marsiglia che usavo per la crema di sapone perchè conteneva citronella e aveva iniziato a darmi fastidio, sono passata all'Ecor anche se devo allontanarmi un po' per trovarlo), guardo gli Inci di tutti i prodotti che mi passano sotto mano, consiglio le amiche(o le tormento, a seconda dei casi) e provo una grandissima soddisfazione nell'autoprodurmi quel pochino che riesco a fare. Il prossimo step è il sapone, ma per iscrivermi alla tua newsletter devo per forza aprire un account yahoo? Comunque complimenti davvero, non potremmo migliorarci senza l'aiuto di persone come te che condividono la loro conoscenza, se aspettiamo i media stiamo freschi! Dobbiamo attendere che vada di moda, allora spunteranno riviste e programmi come i funghi!!

    RispondiElimina
  67. Ciao sono disperata la mia vasca da bagno era stata ricoperta da una vernice colorata ora con uso di detergenti si sta scrostando con l"acqua ossigenata 130 riesco a togliere tutta la vernice e rismaltarla? O conosci un altra soluzione grazie in antiicipo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, per togliere la vernice devi acquistare un solvente, l'acqua ossigenata non è adatta allo scopo.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  68. ma invece un rimedio per impedire alla mia gatta di fare pipì in casa?
    grazie giorgia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è sterilizzata la gatta?
      Non ho in mente rimedi per questo problema
      Veggie

      Elimina
  69. AIUTO PLEASEEEEE
    stamattina vicino il lavandino del bagno ho versato un po di candegina e vedevo lo sporco sciogliersi l ho lasciato circa due minuti vado con il mocio pensando di raccogliere questo sporco e invece questo sporco color ruggine non va più via e sono nei guai perchè il pavimento è bianco sarà ceramica e la casa non è mia ma di una mia amica !!!!!!!
    aspetto una vostra risposta grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a strofinare con del succo di limone e sale, per la ruggine dovrebbe andar bene.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  70. Ciao, volevo chiedere se l'acqua ossigenata si può usare mettendo i capi bianchi in ammollo, magari con acqua calda e quanto tempo vanno lasciati.
    Grazie ciao
    Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, puoi, con acqua calda funziona meglio, poi se ogni tanto dai anche una mescolata al bucato è ancora meglio.
      Io direi che un'ora di ammollo dovrebbe andar bene. prova con un'ora, se poi ti sembra poco aumenta un po'.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  71. Salve, ho delle piccole credenze in stile provenzale di legno grezzo che con il tempo si sono macchiate. Una in particolare ha dei particolari in ferro che hanno causato delle macchie come di ruggine. Posso smacchiarli e sbiancarli con l'acqua ossigenata? Grazie della risposta
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, no, meglio di no. L'acqua ossigenata è corrosiva, non è indicata per il legno.
      A presto
      Veggie

      Elimina
  72. Buongiorno Veggie, non ho colto dai vari post se l'acqua ossigenata possa risultare dannosa per le piastrelle de bagno: toglie lo sporco, ma toglie anche lo smalto?
    ti ringrazio, Fanny

    RispondiElimina
  73. Ciao Veggie buona giornata

    Il mio problema è lasse copri wc.
    con il mio idraulico di fiducia 4 mesi fa ho sostituito l asse copri wc, e mi è ststa cambiats con una nuova di plastica di resina piena di ottima qualita e bella a vedersi.
    Ora purtroppo dopo solo 4 mesi si è ingiallita, sono molto didpiaciuta per questo, anche perché sono una persona che ama pulire sempre accuratamente il bagno.
    come posso pulire bene la tavoletta per togliere il giallo?
    1) spruzzo con enalatore e lascio in posa acqua ossigenata a 130.
    2) per quante ore?
    3) con ganti prottettivi e panno umido devo poi strofinare la tavoletta.
    4) se lascita in posa con acqua ossigenata, uns volta passato il tempo necessario devo sciacquare con acqua abbondante?

    Signora Veggie la ringrazio tanto della sua preziosa risposta e consigli.
    molti cordiali saluti.

    Giuseppina

    RispondiElimina
  74. Buongiorno io ho un piumone beige ricoperto di muffa l ho portato in lavanderia ma non c'è stato nulla da fare all esterno c'è un pizzo anch esso ricoperto di muffa vi prego aiutatemi il piumone è nuovo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, forse puoi fare un tentativo con il bicarbonato, fai delle pappette e spalmale sulle parti ricoperte di muffa, per un giorno, poi con una spazzola cerca di toglierla per vedere se la muffa è stata assorbita.
      E se è andata bene riporta a lavare il piumone in lavanderia.
      Veggie

      Elimina
  75. Buongiorno, ho una maglietta grigia con colletto bianco in tessuto che,per un lavaggio insieme ad altri capi, si è leggermente tinto in modo uniforme di un colore rosato molto molto pallido. È rischioso vero utilizzare in questo caso l'acqua ossigenata? Si rischia di stringere la maglietta, vero? Grazie
    Margherita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ne puoi mettere la metà della quantità consigliata per lavatrice.
      Non scolorisce in piccole quantità.
      Veggie

      Elimina
  76. Chiedo scusa, stingere la maglietta

    RispondiElimina
  77. Chiedo scusa, stingere la maglietta

    RispondiElimina
  78. smettetela di fare banali

    allarmismi anche sulla candeggina

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010