Pubblicato mercoledì 25 aprile 2012e aggiornato il

pane lievitato con siero di kefir

Questo pane davvero buono, risolve il problema del recupero del siero di latte che rimane dalla produzione del kefir (in particolare  quando si prepara il formaggio spalmabile) ed è un ottimo alimento da preparare nei casi di intolleranza al lievito di birra, il risultato è un pane morbido e ben lievitato.
PANE LIEVITATO CON SIERO DI KEFIR
Ingredienti:
1 kg di farina tipo 0
200 ml di siero di kefir
1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva
1 cucchiaino di sale fino
1 cucchiaino di zucchero
10 gr. di bicarbonato di sodio 
Preparazione:
Impastare 800 gr. di farina con il siero di kefir (tenuto precedentemente a temperatura ambiente o scaldato leggermente), il sale, lo zucchero e l'olio. Se occorre aggiungere poca acqua tiepida.
Coprire con un canovaccio umido e riporre in luogo tiepido per tutta la notte.
La mattina seguente sciogliere il bicarbonato in poca acqua ed aggiungerlo all'impasto insieme alla farina rimasta. Aggiungere l'acqua necessaria per ottenere un impasto consistente che non si attacchi alle mani.
Impastare per una decina di minuti, la pasta dovrà diventare soda ed elastica.
Fare una palla, coprirla e metterla a lievitare in luogo tiepido per 2 ore.

Accendere il forno e preriscaldarlo a 220°C. Poi prendere la pasta lievitata e dargli al forma desiderata.
Inserire nel forno un bricco con dell'acqua che avrà lo scopo di mantenere un'umidità costante nel forno così la crosta del pane non verrà troppo dura.
Inserire il pane nel forno, dopo 15 minuti abbassare la temperatura fino a 200°C e proseguire la cottura per altri 30 minuti circa, il tempo di cottura è solo indicativo, in quanto dipende dalla forma data al pane, 45 minuti totali sono il tempo approssimativo per la cottura del filone.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
PANE LIEVITATO CON SIERO DI KEFIR by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

26 commenti:

  1. Come sempre Veggie, complimentissimi, hai le manine di fata!
    Debora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia mamma da quando ero piccola e fino a quando è vissuta mi ripeteva sempre "hai le mani d'oro!"
      Ciao Veggie

      Elimina
  2. Complimenti Veggie, questo pane ha un aspetto davvero appetitoso!
    Devo assolutamente trovare i grani di kefir per poterlo provare...per ora ho comprato il kefir della Bionova (dopo aver letto il tuo articolo) e devo dire che mi trovo molto bene essendo io una persona che ha necessità di prendere costantemente probiotici, fermenti lattici a causa di una malattia intestinale...mi fanno bene e sono mooolto più economici dei probiotici che vendono in farmacia!
    un saluto e grazie per tutti gli spunti e le informazioni che elargisci sul tuo magnifico blog!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fai il formaggio di kefir che trovi nelle ricette, utilizzando il kefir ottenuto dai fermenti Bionova, dovresti ricavare sufficiente siero per produrre il pane.
      Stavo pensando di inserire una mappa nel mio sito per trovare i grani di kefir, o mglio per passarceli l'uno con l'altro.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Ho grani di kefir di latte da regalare chi ne vuole in zona Milano nord e periferia nord.

      Elimina
  3. Grande Veggie...adesso so cosa fare di quelle bustone quando non si possono utilizzare per la spesa!
    Sul balcone ho già la menta, il rosmarino ed il prezzemolo...le patate mi sembravano troppo ingombranti così come anche i pomodori e purtroppo nel terreno non posso mettere nulla perchè i miei cani...l'innaffierebbero troppo spesso!

    RispondiElimina
  4. L'ho fatto, l'ho fatto anch'io! Veramente troppo buono! L'ho fatto con la macchina del pane: è venuto buonissimo! Adesso mio marito vuole solo quello, ma mica ho tutto quel siero che servirebbe per rifarlo sempre! negli altri giorni si accontenterà di quello fatto con la pasta madre liofilizzata, in attesa che mi decida a fare la pastra madre vera!
    Gra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaah!! va bene vorrà dire che alternerai.
      Baci
      Veggie

      Elimina
    2. Come fai con la macchina del pane? Sto cercando info in proposito, ma....non trovo niente.Che programma usi e in che sequenza metti gli ingredienti? Lasci riposare? Semi rispondi, mi fai un enorme piacere :-)

      Elimina
    3. Mi dici, per favore, i passaggi con la macchina del pane ed anche la procedura per fare il pane col lievito madre liofilizzato nella mdp?Te ne sarei estremamente grata, visto che sono allergica al lievito di birra.

      Elimina
    4. Non ho la macchina del pane, quindi non posso aiutarti, se c'è qualcuno che legge e lo sa, ti risponderà.

      Veggie

      Elimina
  5. Salve a tutti!è al prima volta che entro in questi sito,dopo una lunga ricerca di informazioni sulla conservazione dei grani di kefir...e devo dire che tutto ciò che ho finora letto è veramente interessante!!!I miei complimenti!!Ma ora giungo al dunque: da circa dieci giorni ho cominciato la mia esperienza con i grani di kefir e ora mi trovo con una notevole quantità di vasetti di crema di kefir nel frigorifero. Vorrei per qualche giorno interrompere la produzione e leggo in molti siti che è consigliabile conservare i grani in frogo per max una decina di giorni immersi nel latte. La mia domanda è la seguente: avendo colato il kefir prodotto e avendo a disposizione un bel po di siero, potrei conservare li i miei grani,o rischierei di mandare a monte questa bellissima colonia di batteri? La mia è solo una curiosità...quindi per oggi, per evitare di perdere i miei granellini, li conserverò nel latte...attendo però risposte da chiunque di voi sia meno ignorante di me in materia kefir e vi ringrazio con anticipo...a presto, Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho capito... vuoi conservare i grani nel siero?
      Non ho mai provato, ma credo che sia insufficiente, ma scusa mettili in un contenitore con tanto latte e conservali in frigorifero, come tu stessa hai detto si conservano benissimo per 10 giorni. Quello che conta è non fare queste interruzioni di frequente perché i grani si indeboliscono.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Ti ringrazio tantissimo per la tua risposta..ho provveduto alla conservazione dei grani nel latte...credo che mi toccherà dimezzarli per evitare di mandarli troppo spesso a riposo...come hai detto tu e come già avevo intuito, non dovrei farlo troppo spesso quindi dimezzandoli potrei produrre solo le dosi necessarie per il giorno successivo..ti ringrazio ancora e contatto la mia amica che già si è messa in fila per avere dei grani!!!
      il siero credo che lo adopererò per mettere in pratica questa ricetta...davvero interessante...
      ancora complimenti per il sito!!

      Elimina
    3. Ê passato molto comunquq se li metti nel latte e poi in feeezer i grani ti durano quanto vuoi perché vanno in ujo stadio di pseudo ibernazione. un letargo insomma

      Elimina
    4. Certamente che si possono congelare, c'è già un articolo su questo:
      http://www.lareginadelsapone.com/2010/10/congelare-e-scongelare-i-grani-di-kefir.html
      Veggie

      Elimina
  6. Ciao Veggie se ti sfugge il post sul forum te lo chiedo qui.. Hai mai provato a fare la pizza con questa pasta lievita? io non mangio pizza per evitare il lievito di birra ma forse questa lievitatura che è fatta in due fasi...è migliore di quella che ho provato con il cremor tartaro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non ho provato, ma se è possibile la riuscita del pane non vedo perché ci dovrebbero essere problemi con la pizza.
      Logicamente bisognerà un po' lavorarci sulle modalità di utilizzo e tempi di leivtazione.
      Ciao Veggie

      Elimina
  7. Ciao veggie volevo sapere se , a causa dei miei problemi con la celiachia , potevo sostituire la farina 0 con un ' altra e ti ringrazio per tutte le fantastiche idee che hai ormai non potrei fare senza (:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente, puoi usare le farine senza glutine che usi abitualmente per le tue ricette.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Grazie della tua risposta e ti volevo chiedere se e possibile farlo con il siero ricavato dai grani tenuti nel latte di soia come hai spiegato tu , sono anche intollerante al lattosio . .. grazie Claudia

      Elimina
    3. Non ho mai provato ma penso sia lo stesso.
      Ciao Veggie

      Elimina
  8. ciao veggie
    vorrei sapere a cosa serve aggiungere il bicarbonato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il kefir rappresenta la parte acida, il bicarbonato invece è basico, mettendoli insieme si genera anidride carbonica ed è quella che gonfia il pane e sostituisce l'azione del lievito.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  9. Ottimo post e molto utile.Grazioe!

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010