Pubblicato giovedì 15 marzo 2012e aggiornato il

formaggio spalmabile di kefir... altro che Philadelphia!

Se vi piacciono i formaggi dal sapore leggermente acidulo come la Certosa, il Caprino, lo Stracchino e in particolare il Philadelphia, potete fare questa crema spalmabile, che si può mangiare anche così com'è senza necessariamente spalmarla sul pane.
E' essenziale avere i grani del kefir, perché sarà proprio il kefir a conferire il particolare gusto al formaggio grazie ai fermenti di cui è ricco, con i grani si ricaverà una quantità di kefir sufficiente per preparare il formaggio, tenendo presente che quando verrà liberato di tutto il siero la quantità si ridurrà notevolmente.
FORMAGGIO SPALMABILE DI KEFIR
Ingredienti:
grani di kefir da latte
1 litro di latte intero
1 pizzico di sale
spezie a piacere
Preparazione:
Per preparare il kefir con 1 litro di latte è necessario disporre di 1 bel cucchiaio da tavola abbondante di grani.
Preparare il kefir come di consueto. Dopo 24 0 48 ore (il tempo è varibile in base alla stagione, alla quantità e alla forza dei grani) preparare tutta l'attrezzatura necessaria per filtrare i grani.
Preparare una capiente insalatiera, in cui posare come primo strato un colapasta. All'interno del colapasta. Foderare il colapasta con un telo di cotone per formaggio oppure con un ampio tovagliolo di cotone sottile (non trattato con detersivo).











Sul telo di cotone posare il colino a maglia con cui in genere viene filtrato il kefir, o in questo caso, visto che la quantità di latte è superiore a quella usata abitualmente, sarà meglio usare un colino più grande (che dovrà contenere tutto il litro di kefir).
Versare il kefir nel colino, sollevarlo e agitarlo delicatamente fino a liberarlo di tutto il kefir che scenderà nel telo sottostante. Nel colino dovranno rimanere solo i grani.










Mettere i grani in nuovo latte come al solito e riporli.
Il kefir ora si trova nel telo. Prendere i 2 angoli incrociati del telo ed annodarli con doppio nodo senza comprimere il kefir.
Poi prendere gli altri 2 angoli e farli passare sotto al nodo appena fatto in modo da scambiare di posizione le 2 estremità.
Con molta attenzione sollevare (dai 2 lembi passati sotto il nodo) il telo ed annodarlo intorno ad una griglia dello scolapiatti, in modo che il sierio possa cadere nella vasca del lavandino sottostante come nell'immagine.
Nel lavello mettere un contenitore in plastica o in vetro per poter raccogliere il siero. Il siero potrà essere usato per altre ricette di cui si parlerà in altri articoli.
Lasciare il fagotto appeso per 24-36 ore, in questo arco di tempo il kefir si libererà di quasi tutto il siero e sarà pronto da mangiare.
Trascorso il tempo indicato aprire il telo e trasferire il formaggio in una terrina. Se piace si può aggiungere un pizzico di sale e condire con basilico, origano, erba cipollina o altre spezie a piacere. Ricomporre il formaggio e servire oppure riporre in frigorifero dopo averlo messo in una vaschetta per alimenti dotata di coperchio. Si conserverà per qualche giorno.
Il siero invece dovrà essere versato in un vaso di vetro, chiuso ermeticamente e riposto in frigorifero. Si conserverà per molto tempo.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
FORMAGGIO SPALMABILE DI KEFIR... ALTRO CHE PHILADELPHIA!

by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

35 commenti:

  1. Ciao Liliana, bellissima questa tua ricetta! La voglio provare ma sono totalmente intollerante al latte di mucca e qui dove vivo il latte crudo non lo trovo. Ti volevo chiedere: se lo faccio con il latte di soya a tuo parere può andare bene?
    Ho trovato il tuo sito grazie ad un ragazzo che fa video su youtube (il canale si chiama naturaTU) e penso che non ti lascerò più! Complimenti per il tuo sito. È davvero utile!
    Shoshana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non l'ho mai fatto con il latte di soia, ma non vedo che ostacoli potrebbero esserci, il punto è se hai dei grani coltivati in latte di soia o di mucca.
      Forse prendi il kefir in polvere?
      Ciao Veggie

      Elimina
  2. Ti ringrazio, mi hai chiarito le cose. Il kefir ancora non ce l'ho ma lo trovo in grani per cui li coltiverò nel latte di soya direttamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh non è così semplice passare dal latte vaccino a quello di soia, serve un periodo di adattamento.
      Leggi quest'articolo:
      http://www.lareginadelsapone.com/2010/02/kefir-di-soia.html
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Ciao Veggie, continuo a leggere le tue ricette con il kefir,complimenti!..ho provato a fare il formaggio spalmabile..come posso ridurre l'acidità?è necessario aggiungere zucchero..o esiste qualche altro sistema più salutare?
      ti ringrazio,simona

      Elimina
    3. Il kefir è acido per sua natura, ma la troppa acidità dipende dal tempo che trascorre da quando è pronto a quando si consuma e naturalmente dal tempo che impiega a prepararsi.
      Per il formaggio tienilo al massimo 48 ore poi passa subito al filtraggio.
      Ciao Veggie

      Elimina
  3. ciao potrei saper dove posso trovare i granuli di kefir mi piacerebbe provare la tua ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo i grandi di kefir non sono in vendita. Sono organismi vivi che si passano da persona a persona. Devi vedere se qualcuno nella tua zona ce l'ha e puoi darteli per coltivarli.
      In alternaticaso che ora si trovano dei fermenti in polvere per fare il kefir, semmai puoi cercare quelli e dopo aver prodotto il kefir procedere con il formaggio.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Ciao, Amica mia! :) Io il Kefir lo vendo nel mio negozio, non so se è lo stesso di cui parlate: è in bottiglie da 1/2 litro è MOOOLTO denso è MOOOLTO acido... a me non piace: preferisco... la porchettaaaa!!!! :))))) CIAO!

      Elimina
    3. Che spiritoso che sei ;-))
      Guarda che ti ho identificato sai? Porchettaro traditore!
      Ti abbraccio, stammi bene :*
      Ciao Veggie

      Elimina
  4. Com'è come sapore? Perchè il sapore del kefir a me proprio non piace, però mi stuzzicava l'idea di farci un formaggio....Anche se i grani di kefir non ce li ho...Avrei però delle persone a cui eventualmente chiederli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il sapore è simile al Philadelphia o ai caprini, ma più buono, anzi buonissimo!
      Se non trovi i grani abbiamo appurato che viene altrettanto bene usando il kefir ottenuto con i fermenti di kefir in polvere che vendono nei negozi di alimenti naturali.
      Ciao Veggie

      Elimina
  5. Ciao, ho trovato al Todis del latte di kefir... non ho visto la composizione ma mi chiedevo se può andare bene per farci il formaggio...
    Ciao,
    Maria Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, perché penso che la resa sarebbe davvero scarsa.
      Dovresti cercare il kefir in barattolo come quelli dello yogurt. Quel tipo di kefir va bene anche per il formaggio.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Ok, mi metto in cerca allora!
      Ciao e buona giornata,
      Maria Paola

      Elimina
  6. ieri ho spalmato il mio primo formaggio alle erbe fatto in casa: buonissimo!! Che soddisfazione!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è buonissimo e genuino!
      A presto Veggie

      Elimina
  7. A proposito di kefir. dopo aver svezzato i grani e fatti crescere ora godono di ottima salute e producono formaggio e yogurt a volontà. per sicurezza con la mia amica congeleremo un pò di grani non si sa mai li dovessimo perdere....e ora voglio provare la ricetta del cheesecake con il formaggio...grazie Veggie è buonissimo!!! e proverò anche la ricotta...ho un dolce stratosferico da fare con la ricotta!!!
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perfetto! tu pensa che resistenza questi grani!
      Veggie

      Elimina
  8. Salve, per prima cosa voglio ringraziare Veggie per tutti i suoi meravigliosi consigli e se me lo permetti vorrei suggerire il gruppo "kefir italia" , e' su facebook. Li c'è una lista spacciatori in tutta Italia; io per esempio sono di Taranto e spaccio solo a mano ma c'è chi spedisce. Spero di essere stata utile......:-)

    RispondiElimina
  9. Ciao veggie ho letto che il formaggio fatto con il kefir si può anche stagionare . . . Ma io quando l'ho lasciato nel frigo per qualche giorno è diventato molto acido e nessuno ha piu voluto mangiarlo . . Come si può ovviare ? Grazie claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia, in realtà quello che chiamiamo formaggio di kefir non è un formaggio vero e proprio, è solo il kefir a cui viene rimosso molto liquido per cui diventa cremoso.
      I procedimenti per formaggio sono ben diversi, serve un agente cagliante, quindi quando farai questo formaggio dovrai consumarlo in pochi giorni, perché ogni giorno che passa il sapore acido si accentua.
      Veggie

      Elimina
    2. Ok ti ringrazio (:

      Elimina
  10. ciao veggie! quanti grammi di formaggio ti vengono all'incirca con un litro di latte? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella forma che vedi nella foto, considera che quello è un piatto da frutta, credo intorno ai 200 g, ma non l'ho pesato.
      Ciao Veggie

      Elimina
  11. ciao Veggie, io ho da poco conosciuto i grani di kefir e faccio lo yogurt che il mio compagno beve e utilizza come anti colesterolo (così ci hanno detto), vorrei provare il formaggio, mi chiedevo si può usare anche latte parzialmente scremato?
    Ciao e grazie
    Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, se abitualmente fai il kefir con il latte parz. scremato e ti trovi bene, puoi farci anche il formaggio senza problemi, verrà solo... più magro, null'altro.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  12. Da almeno venti anni coltivo e mi nutro con l'ottimo kefir, non conoscevo tuttavia la ricetta per il tuo formaggio, l'ho provata per due volte e il risultato è stato ottimo per quanto riguarda l'aspetto e la consistenza ma il sapore è risultato piuttosto amaro, pur non essendolo il mio kefir. Ho provato a dimezzare i tempi ma il risultato è rimasto lo stesso, quale può esserne il motivo? Grazie per la risposta. Nino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unica causa che mi viene in mente è il tipo di latte che usi, evidentemente quando viene concentrato, come nel caso del formaggio si sentono di più i residui dei farmaci e del cibo delle mucche.
      Prova ad usare latte biologico oppure a provare un altro tipo di latte, magari quel sapore non rimane.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
    2. Abito a Bolzano,il latte delle nostre valli è ritenuto uno dei migliori in quanto le vacche sono nutrite con fieno locale e non con mangimi, non penso proprio sia dovuto a quello, piuttosto ritieni sia meglio usare latte intero crudo, bollito oppure latte a lunga conservazione? grazie, ciao

      Elimina
    3. Meglio latte crudo e bollito rispetto a quello a lunga conservazione.
      A presto
      Veggie

      Elimina
  13. Ottimo il formaggio di kefir ma perchè nella ricetta si dice di tenere il siero in frigorifero? a cosa potrebbe servire? Grazie Alice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fare la ricotta o come lievito per il pane.
      Ci sono delle ricette nel sito.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
    2. Io lo faccio diversamente ma questa ricetta lo fa più morbido e buonissimo. Io di solito lo faccio facendo maturare il kefir un giorno in più e senza buttare il siero ma tutte le ricette vanno bene.

      Elimina
    3. Il siero lo rende più amarognolo.
      Ciao
      Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010