Pubblicato venerdì 20 aprile 2012e aggiornato il

focaccia di Recco (con formaggio di kefir)


FOCACCIA DI RECCO
(con formaggio di kefir)
Ingredienti:
400 gr. farina tipo 0
200 ml acqua tiepida
40 gr. olio extravergine d'oliva
200 gr. formaggio di kefir
50 gr. kefir
sale fino
Preparazione:
La ricetta originale della focaccia di Recco si prepara con il formaggio di Recco oppure con Stracchino o Certosa, noi la faremo con il formaggio di kefir ma chi non avesse a disposizione del kefir e/o del formaggio di kefir potrà usare uno dei formaggi indicati.
Preparare il formaggio togliendolo dal frigorifero ed aggiungerci un po' di kefir per renderlo più scorrevole. Mescolare fino ad ottenere una crema omogenea.
Versare la farina in una ciotola, insieme ad un pizzico di sale (a piacere). Aggiungere l'olio e una parte dell'acqua tiepida. Impastare ed aggiungere altra acqua fino ad ottenere un bel panetto liscio ed omogeneo. Ci vorranno circa 200 ml di acqua, ma possono essere poco più o poco meno, dipende dalla qualità della farina usata. Impastare una decina di minuti per liberare il glutine e favorire una buona lievitazione, tenendo presente che questa focaccia non conterrà lievito.










Riporre in una insalatiera ermetica come le impastatrici della Tupperware, oppure in una vaschetta per alimenti da frigo, oppure in mancanza d'altro avvolgere la pasta nella pellicola.
Lasciare riposare per un'ora a temperatura ambiente.
Trascorso il tempo indicato accendere il forno alla massima temperatura.
Pesare la pasta e dividerla in 2 parti uguali.
Oliare una teglia da pizza abbastanza grande (se usate queste quantità, a ltrimenti fate meno impasto) e con il matterello e aiutandosi con pochissima farina stenderlo in una sfoglia sottilissima.










Rivestire con la sfoglia la teglia oliata e con un cucchiaio distribuire il formaggio in superficie.
Stendere l'altra metà dell'impasto ottenendo una seconda sfoglia sottile e posarla sulla prima.










Chiudere i bordi premendo con le dita e rifilare con un tagliapasta oppure come ho fatto io rigirare un po' di pasta della sfoglia inferiore su quella superiore e chiude re tipo fagotto. Premere bene i bordi.
Con le dita rompere qua e là la superficie così in cottura non si solleverà e si cuocerà meglio.
Terminare con un filo d'olio sulla superficie e salare.
Infornare alla massima temperatura consentita dal forno (+/- 250° C) per 15-20 minuti.
Consumare calda o tiepida, ma se avete fatto un buon impasto sarà morbida e ottima da gustare anche fredda!
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
 Licenza Creative Commons
FOCACCIA DI RECCO (con formaggio di kefir)
by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

19 commenti:

  1. Ciao Veggie, mi metto subito all'opera. Sono talmente una frana coi lieviti, che questa focaccia sembra fatta apposta per me!!!!!
    Debora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaah!! eh si! qui lievito non ce n'è ma viene friabile e morbida come non puoi immaginare!
      Se non hai il gfromaggio di kefir puoi usare lo stracchino, viene buonissima!
      Ciao Veggie

      Elimina
  2. Ciao ... È da.tempo che seguo il tuo bellissimo blog... Sia come amante della cucina (nonchè blogger) .. E del fai da te casalingo... Da brava autoproduttrice da anni delle mie creme da viso e corpo e altre cosucce!!! Che dire... Complimenti... Bellissime e buonissime idee sempre!

    RispondiElimina
  3. veggie, sei un genio anche della cucina!!!! marianna

    RispondiElimina
  4. Non vedo l'ora di provare a farla così, sembra buonissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Garantisco che lo è!
      Per fare le foto per l'articolo ho dovuto prepararla nel pomeriggio (per via della luce), ma a sera era già quasi finita!
      Io e mia figlia abbiamo fatto strage per merenda.
      La focaccia viene talmente leggera che va giù senza accorgersene!
      Ciao veggie

      Elimina
  5. Mitica! Da genovese doc credo di avere le idee ben chiare sulla focaccia al formaggio. Ma la tua versione è assolutamente squisita!!!! Complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maddalena!
      Davvero un bel complimento, grazie!
      Un abbraccio Veggie

      Elimina
  6. ciao veggie, la focaccia col formaggio che hai fatto è molto invitante...e pochi fuori da recco sanno di dover bucare la focaccia! Io sono di recco e vorrei condividere con voi qualche consiglio che mi ha dato mio cugino (ha un ristorante e fà la focaccia per mestiere).
    1- Tirate la sfoglia sottilissima: deve sembrare un lenzuolo.
    2- Utilizzate una teglia di rame stagnato e dopo averla oliata cospargetela con una manciata di polenta.
    3- Se ne avete la possibilità cuocete la focaccia a 300 o meglio 330 gradi e in caso aveste un forno professionale accendete solo la parte alta (credo si chiami "cielo"). Dovrebbe essere pronta in circa 10 minuti....mangiatela caldissima!

    Prima di infornarla potete fare anche quella che qui chiamiamo FOCACCIA PIZZATA: aggiungete un pò di salsa di pomodoro e capperi sulla superficie della focaccia, non dentro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei preziosi consigli, sapevo della temperatura alta, mqa purtroopo i forni di casa raggiungono massimo 250°C, ci accontentiamo!
      Mi piace molto il suggerimento della FOCACCIA PIZZATA!
      Non la conoscevo ma DEVO provarla, dev'essere super buona!
      A presto Veggie

      Elimina
  7. Un gran trabajo una focaccia estupenda unan versión muy llamativa me encantó,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  8. Ciao Veggie, ieri l'ha fatta un mio amico seguendo la tua ricetta ma dice che non è rimasta morbida, è diventata subito asciutta e secca come un cracker :-D. Adesso mi devo cimentare io in prima persona, tu hai una possibile spiegazione per quello che è successo? Così a me verrà meglio... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La morbidezza sta nell'abilità di chi la prepara.
      Se si fa bene si può mangiare persino il giorno dopo!
      Intanto come ho spiegato bisogna lasciare l'impasto riposare, così lieviterà meglio, poi bisogna tirare una sfoglia sottilissima, il più sottile possibile.
      Inoltre non bisogna esagerare con i tempi di cottura.
      Ciao Veggie

      Elimina
  9. Buonasera, volevo ringraziarti per questa ricetta...praticamente la sforno quasi settimanalmente anche perchè è comoda...non deve lievitare e gli ingredienti sono in tutte le case, i miei ragazzi la adorano!!
    Concetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello! Mi fa piacere Concetta.
      Un abbraccio
      A presto Veggie

      Elimina
  10. Ciao Veggie sono una tua fan...ho replicato diverse tue ricette con grande successo!In genere faccio dolci...sono molto golosa e anche a casa apprezzano!Questa ricetta però mi ispira molto...avrei un dubbio...al posto del formaggio di kefir hai detto di mettere stracchino...ma al posto dei 50gr di kefir che uso?
    Grazie di un consiglio a presto Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo che puoi! La ricetta originale richiede lo stracchino, il kefir è solo una variante.
      Ciao
      Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010