Pubblicato giovedì 1 settembre 2011e aggiornato il

borotalco e talco - polvere aspersoria all'amido di mais

Potete trovare questo articolo anche sul sito Pannolini Lavabili.

Il borotalco nasce nel 1878 a Firenze. L’inventore fu il farmacista Sir Henry Roberts.
Il nome borotalco gli fu dato dai 2 minerali impiegati nella sua prima composizione originale: talco e acido borico. Il talco fu scelto per le sue proprietà antitraspiranti, assorbenti e sbiancanti, mentre l’acido borico per la sue funzione lenitiva e antisettica.

Dal 1978 la composizione della polvere è stata modificata, si decise di escludere l’acido borico, poiché fu scoperto che poteva essere causa di fenomeni di sensibilizzazione, diventando così semplicemente polvere di talco. Per questa ragione oggi la denominazione di borotalco è stata soppiantata dal termine talco, mentre Borotalco è divenuto un marchio che produce una polvere aspersoria chiamata talco Borotalco.

Oggi nella formula sono stati aggiunti altri elementi, come il carbonato di magnesio, l’ossido di zinco e altre sostanze con azioni specifiche. Naturalmente non mancano conservanti, antitraspiranti e profumi.

Il talco si usa in diverse occasioni e per addolcire la pelle. La maggiore attenzione è rivolta alla sua capacità di assorbire l’umidità e all’immediata sensazione che lascia di pelle asciutta e morbida.
Nell’igiene del bambino, dopo il bagnetto e sul sederino prima di mettere il pannolino protegge la delicata pelle ed evita la comparsa delle tipiche irritazioni da contatto.
In caso di arrossamenti il talco, mediante una leggera frizione sulla parte infiammata, riduce velocemente il bruciore.

Purtroppo oggi si tende a considerare il talco pericoloso, sia per inalazione, essendo una polvere molto fine, sia perché tende ad ostruire i pori ostacolando una regolare traspirazione, perciò ricorreremo come al solito al faidate.

In casa possiamo fare un’ottima polvere aspersoria a base di amido di mais, eviteremo così sia l’uso di talco che quello di conservanti, antitraspiranti e di profumi sintetici. Sfrutteremo invece le proprietà lenitive ed emollienti dell’amido, da sempre considerato un valido alleato nella cura e nell’igiene del bambino.

POLVERE ASPERSORIA ALL’AMIDO DI MAIS
Ingredienti:
250 gr. di amido di mais
1 cucchiaino di olio di mandorle dolci
2 gocce di assoluto di rosa*
1 goccia di assoluto di vaniglia*
* l’assoluto di rosa e di vaniglia sono molto costosi e anche difficili da reperire.
Si possono sostituire con oli essenziali, purché ci sia la certezza che siano puri e che non siano presenti solo in piccole percentuali diluite in altri oli. Se si scelgono gli oli essenziali, si possono mettere nella misura di 4 gocce di rosa e 2 gocce di vaniglia.
Preparazione:
Mettere l’amido in un capace barattolo di vetro dotato di coperchio.
Misurare l’olio di mandorle e versarlo in un misurino o un tappo. Aggiungere gli oli essenziali e farli sciogliere nell’olio.
Versare l’olio (con gli oli essenziali) a gocce sparse qua e là nell’amido. Chiudere il barattolo ed agitarlo energicamente per distribuire uniformemente l’olio. Aprire e controllare se la polvere è uniforme. Se ci sono dei grumetti d’olio cercare di romperli e distribuirli aiutandosi con un cucchiaio ed eventualmente richiudere il barattolo ed agitarlo più volte di nuovo, fino a quando cioè, non si ottiene una polvere liscia.
Se si dispone di un mixer manuale (quelli con le spatole in plastica per montare la panna) o di un robot da cucina, l’operazione di miscelazione è veramente semplice. Versare la polvere nel bicchiere, chiudere e frullarla per pochi secondi. Nel mixer manuale invece, girando la manovella per un paio di minuti. I mixer di plastica, manuali sono davvero comodi per questo genere di operazione.
Attendere che la polvere si sia depositata, prima di aprire.
Quando si aprirà il frullatore, arriverà all’olfatto un delicatissimo e leggero profumo. La combinazione rosa-vaniglia conferisce alla polvere il classico aroma di borotalco, davvero piacevole.
Versare la polvere in un barattolo adatto o in un dispenser.
Usare all’occorrenza, anche più volte al giorno.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
BOROTALCO E TALCO - POLVERE ASPERSORIA ALL'AMIDO DI MAIS

by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

53 commenti:

  1. Bellissima questa idea! lo pubblico sul mio profilo, sono sicura che molte mamme ne saranno contente =)
    Grazie per la spiegazione sul borotalco, davvero interessante!
    Vale TWB

    RispondiElimina
  2. grazie Veg! ho sempre adorato il borotalco ma essendo nn naturale ho preferito da parecchio tempo nn utilizzarlo più! la tua ricetta me la annoto e la farò sicuramente così la userò anche x il mio bebè.
    un bacio Dani

    RispondiElimina
  3. Ah si! Con questa ricetta per il bebè puoi andare sul sicuro.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  4. Che bella idea il borotalco naturale ed anche interessanti tutte le informazioni su questo prodotto che mi piace tanto, forse "troppo" perchè da piccolina l'ho bevuto sciolto nell'acqua riempendomi di orticaria...
    Complimenti al tuo blog bellissimo!
    Evelin

    RispondiElimina
  5. Dove si può trovare l'assoluto di rosa e vaniglia?
    L'olio di mandorle dolci si può sostiruire con un altro olio?
    Grazie

    RispondiElimina
  6. Gli assoluti si trovano in negozi online, principalmente stranieri. Ma se trovi dei buoni oli essenziali in erboristeria, è lo stesso.
    Assicurati però che siano tali e non essenze sintetiche profumate.
    L'olio di mandorle si può sostituire con un altro olio leggero, per esempio quello di vinacciolo o mal che vada girasole (purché biologico).
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  7. È ver che l'amido di mai maizena o Amaranto siano contaminati da batteri e quindi vanno sterilizzati in forno 120 gradi per 10 minuti soprattutto se lo vogliamo mettere in una crema?

    Grazie

    RispondiElimina
  8. Post interessantissimo, incomincerò ad usare subito questa polvere per mio figlio invece del talco, ma dimmi una cosa, come faccio a capire se un olio essenziale è puro?

    RispondiElimina
  9. Beh ovviamente noi non possiamo analizzarlo, ma se lo acquistiamo nei posti giusti (in erboristeria ad esempio) e se leggiamo bene l'etichetta non c'è possibilità di errore. Se sull'etichetta c'è scritto olio essenziale, dev'essere olio essenziale altrimenti sarebbe una contraffazione. Se invece c'è scritto essenza o olio profumato si tratta sicuramente di essenze sintetiche.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  10. ok, ti ringrazio starò attenta all'etichetta quando andro' in erboristeria

    RispondiElimina
  11. Ciao Veggie. Vorrei provare a farla per me da utilizzare quando faccio la doccia al mattino...in ritardo come sono sempre, neanche se ne parla di mettere una crema, è già tanto se mi asciugo come si deve...da anni non uso più profumi (erano ovviamente quelli sintetici) perchè troppo forti, impregnavano i maglioni e mi irritavano pure le mucose, e un talco profumato forse potrebbe essere un buon modo per sentirsi addosso un leggero profumo gradevole. Solo che a me non piacciono granchè i profumi dolci e in particolare la vaniglia, preferisco quelli speziati oppure amari o freschi. Quali altre combinazioni puoi consigliare? A memoria, di sicuro in casa ho bergamotto, patchouli, incenso, lavanda, limone, geranio, tee trea, rosa damascena(qs però è un assoluto diluito. Grazie. Mariagrazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me piace lavanda e geranio, magari con una goccia di rosa damascena. Se è per te poi mettere qualche goccia in più di quelle indicate in ricetta.
      Però mi piace anche l'incenso..
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. ricetta che passo a mia moglie. Domanda imporatente: ha una scadenza particolare? Il prodotto una volta preparato scade subito oppure ha una scadenza lunga? Grazie Veggie per la risposta

      Elimina
  12. Benissimo! Anche a me piace tanto l'incenso e pure il sandalo che però non ho ancora. Proverò entrambe le alternative che mi hai suggerito e ti farò sapere.
    Buon fine settimana. Mariagrazia

    RispondiElimina
  13. Ciao. Lo scorso fine settimana ho fatto una bella frullata di amido con la profumazione combinata che mi hai suggerito, e un paio di cucchiai scarsi (senza profumazione) li ho messi in un barattolino a parte per provare ad utilizzarlo come cipria, e giusto per non farmi mancare niente, ci ho messo poi una goccia di o.e. di incenso.
    Che dire? Grazie per aiutarci ad aprire gli occhi e a usare un po' di testa anche in queste cose.... Il talco è molto "confortevole", leggero e asciuga meglio del borotalco tradizionale che secondo me lascia una leggera patina "untina". Anche la combinazione di profumo che mi hai consigliato è gradevole e discreta. Se mi dici che questo talco va pure bene come assorbi macchie d'olio di emergenza, getto senza pietà il vecchio borotalco. L'utilizzo come cipria poi...una meraviglia. Io mi trucco poco ma d'inverno quando esco metto sempre il fondotinta e quindi un poco di cipria è praticamente d'obbligo. Non l'avrei mai immaginato...oltre al per me delizioso leggero sentore di incenso,ne basta un soffio,è leggerissima, opacizza senza appesantire e al pomeriggio non cominci a sentire quella fastidiosa "patinetta" sul viso e che ti fa venire voglia di lavare via tutto. Unico neo, usata da sola fa un po' smortina: ho cercato un po' in rete e chi dice di miscelarvi dei coloranti alimentari, chi dei pigmenti in polvere, io sarei più per questi ultimi ma sono indecisa se prendere miche o ossidi. Secondo te, cosa è meglio? Scusa, nel mio entusiasmo ti ho preso un po' di tempo, ma chissà che non possa essere utile a qualche altra lettrice che come me da una vita compra ciprie (io ho quasi 54 anni).
    Un caro saluto. Mariagrazia

    RispondiElimina
  14. Cara Veggie sono Luciana voglio chiederti un favore a giorni diventero nonna,e voglio fare il sapone detergente.Mi puoi indicare che prodotti posso usare. Grazie Luciana Aspetto con ansia una tua risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luciana tu intendi per il bambino?
      Veggie

      Elimina
    2. Anch'io avevo pensato di foderarle perchè essendo legno molto sottile temevo potesse assorbire umidità, e poi sono quasi certa che sia legno trattato visto il costo.... ma non so come farlo. Cosa posso usare?
      E poi volevo sapere quanto si conserva questo preparato?
      fino alla scadenza dell'amido (indicato sulla confezione) o data la presenza di olio può irrancidire prima?
      se aggiungessi vit E sarebbe utile?
      posso sostituire l'olio di mandorla (a cui sono allergica) con quello di calendula, lino, riso o vinacciolo? scusa la sequenza di domande e grazie della pazienza :)
      Jeannette

      Elimina
  15. Si scusami ho dimenticato di specificarlo .Voglio che mia nuora usa un sapone neutro, per lavare il bambino.grazie Luciana

    RispondiElimina
  16. Ciao Veggie,
    mi chiedevo se il talco così preparato possa essere conservato anche in scatoline di legno (anzi MDF) sottilissime di quelle che si usano per il decoupage. Ne ho alcune e mi sembra che possano essere carine da regalare come contenitori per il talco (che ho fatto io con la tua ricetta). Cosa dici?
    Grazie mille
    Jeannette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Jeannette, le scatoline di legno vanno bene, ma bisognerebbe accertarsi che il legno non sia stato trattato con sostanze tossiche o comunque poco rispettose per la pelle, eventualità assai probabile trattandosi di legni di scarso valore.
      Risolveresti il problema foderando l'interno oppure facendoti tagliare del legno sicuro in qualche centro o da un falegname.
      Ciao Veggie

      Elimina
  17. Anch'io avevo pensato di foderarle perchè essendo legno molto sottile temevo potesse assorbire umidità, e poi sono quasi certa che sia legno trattato visto il costo.... ma non so come farlo. Cosa posso usare?
    E poi volevo sapere quanto si conserva questo preparato?
    fino alla scadenza dell'amido (indicato sulla confezione) o data la presenza di olio può irrancidire prima?
    se aggiungessi vit E sarebbe utile?
    posso sostituire l'olio di mandorla (a cui sono allergica) con quello di calendula, lino, riso o vinacciolo? scusa la sequenza di domande e grazie della pazienza :)
    Jeannette

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, puoi incollarci del cotone.
      La conservazione dipende all'amido e soprattutto è in relazione a dove si tiene, comunque non è che ne farai tonnellate, il tempo per consumarlo ci sarà.
      Invece dell'olio di mandorle puoi mettere quello di riso che è idratante ma si conserva meglio degli altri oli menzionati.
      Nessuna vit. E, non serve.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Grazie, sei stata molto disponibile e soprattutto velocissima!
      un caro saluto
      Jeannette

      Elimina
  18. veggie amido e fecola di patate sono lo stesso? nel paesino dove vivo ho più difficoltà a reperire l'amido che la fecola, grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono lo stesso, ma sono entrambi amidi, quindi puoi provare con la fecola.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. grazie veggie..una curiosità, ma se in questa ricetta si usassero le essenze alimentari, tipo quelle pane angeli, che ne pensi? sarebbero dannose soprattutto se la polvere venisse impiegata durante il cambio pannolino dei neonati? ti spiego ne ho una scorta che mi è stata regalata e ne ho talmente tante che se le dovessi usare per i dolci dovrei aprire una pasticceria...non mi va di sprecarle e farle scadere.
      vale

      Elimina
  19. Ricetta che passo a mia moglie. Domanda importante: ha una scadenza particolare? Il prodotto una volta preparato scade subito oppure ha una scadenza lunga? Grazie Veggie per la risposta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scadenza è quella dell'amido utilizzato, è l'elemento dominante, quindi è lui che decide!
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Gentilissima, grazie.

      Elimina
  20. ops, se non le dispiace avrei da chiederla questo poichè non ne ho avuto il tempo durante i ringraziamenti precededenti. Ma la scadenza del prodotto quanto incide sulla pelle visto che non viene ingerito l'amido di mais? la scadenza si riferisce forse a qualsiasi uso se ne faccia di questo prdotto? Mi scusi delle due domande ma essendo un uomo ho poca conoscenza sui prodotti che si utilizzano nella cosmesi. Grazie per l'aiuto che mi offre e della pazienza che ha nei miei confronti. Buona serata a tutte le donne di questo forum.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se il prodotto non è avariato in realtà si può usare fino ad esaurimento senza problemi, non mi preoccuperei della scadenza.
      Veggie

      Elimina
    2. Ciao veggie avrei bisogno di una precisazione: il classico profumo di talco che tutti conosciamo è dato dal minerale o da profumi aggiunti? In poche parole, come faceva il borotalco ad avere quella profumazione se conteneva solo talco e acido borico? Grazie, naty

      Elimina
    3. E' dato dai profumi sintetici aggiunti. I minerali sono inodori.
      Ciao Veggie

      Elimina
  21. ciao Veggie, secondo te si potrebbe realizzare il talco liquido? Caterina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non è possibile. La funzione del talco è quella di assorbire l'umidità e questo avviene grazie al fatto che si tratta di una polvere, un liquido non potrebbe asciugare.
      Ciao Veggie

      Elimina
  22. amido di mais olio di oliva e gocce di lavanda (olio essenziale) va bene secondo te per me e mio figlio di un anno e mezzo? grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo, vai tranquilla!
      Ciao Veggie

      Elimina
  23. ciao veggie
    vorrei anche io realizzare questa polvere nn ho ne rosa ne vaniglia ma sostituerò con altri o.e. volevo chiederti posso aumentare le goccie se si sino a quante? e ci sono degli o.e. da nn usare per questa preparazione?

    RispondiElimina
  24. Posso sostituire gli oli essenziali con Tea tree oil? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, se non devi usarlo per un neonato.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. X bimbo di due anni? Grazie x la celerità della risposta

      Elimina
  25. Puoi usarlo se si tratta di metterlo nelle quantità indicate nella ricetta.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  26. Ciao posso sostituire l'amido di mais con quello di riso?
    Grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche se io preferisco quello di mais perché si trova quello biologico o comunque essendo alimentare mi dà più sicurezza.
      Ciao Veggie

      Elimina
  27. Ciao Veggie,
    che ne dici di aggiungere del bisabololo come lenitivo? Eventualmente, quanto?
    Grazie
    Linda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'amido è già lenitivo, non aggiungerei nulla, anche perché sarebbe difficile distribuirlo nella polvere e forse servirebbe aggiungere anche un conservante.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  28. Ah, ok.
    Pensavo eventualmente di poterne mettere qualche goccia al posto di parte dell'olio di mandorle. Lo disperderei benissimo con il bimby.
    Ciao, grazie 1000
    Linda

    RispondiElimina
  29. Ma l'oe di rosa costa uno sproposito! Cosa posso usare per avere la stessa profumaziorne del Borotalco che adoro? Rosa Musqeta va bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosa mosqueta non è un olio essenziale ma un olio e non ha la profumazione della rosa.
      Se fai una ricerca esistono oli essenziali di rosa più economici dell'assoluto.
      Il profumo di talco si ottiene così, con l'olio di rosa, altrimenti devi orientarti verso le fragranze sintetiche.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  30. Grazie. Allora valuterò eventualmente altre profumazioni in caso.
    Approfitto della disponibilità per un'altra domanda: vorrei fare un talco a parte per le mie bimbe, senza oe ma con un pochino di ossido di zinco che per la zona pannolino è una manna. È fattibile? Su 250gr di amido quanto ne dovrei mettere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova con poco altrimenti si attacca troppo alla pelle, direi un cucchiaio raso (10 g)
      Ciao
      Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010