Pubblicato venerdì 26 novembre 2010e aggiornato il

olive in salamoia

Preparare le olive come spiegato nell'articolo deamarizzare le olive.
La conservazione migliore avviene cambiando 3 salamoie alle olive a distanza di un mese una dall'altra.
Prima salamoia:
La prima salamoia andrà preparata con l'8% di sale.
Per un litro di acqua ci vorranno 80 gr. di sale.
Se avete deamarizzato 1 kg di olive conviene preparare una salamoia con 120 gr. di sale in 1,5 litri di acqua.
Si mettono acqua e sale in una pentola e si fanno bollire qualche minuto, poi si spegne e si attende che la salamoia si raffreddi completamente. Conviene preparare la salamoia la sera così da averla a temperatura ambiente la mattina seguente.
Per le prime 2 salamoie le olive si possono mettere in un vaso grande tutte insieme.
Mettere le olive nel vaso pulito e sterilizzato e solo dopo averlo riempito ricoprirle con la salamoia. Le olive dovranno rimanere sempre immerse nella salamoia altrimenti si rovineranno. Mettere un pressino sulle olive perché possano rimanere in immersione. Chiudere il vaso e lasciarlo al buio e a riposo per un mese. Non avvitare troppo il coperchio in modo da garantire la possibilità di fuoriuscita di un po' di salamoia a causa della fermentazione (mettere un piattino sotto la base).
Seconda salamoia:
Trascorso il primo mese preparare la seconda salamoia, dovrà essere al 10%, più forte della prima, quindi per 1 kg di olive occorranno 150 gr. di sale e 1,5 litri di acqua. Procedere come per la prima salamoia e lasciarla raffreddare.
Scolare le olive dalla prima salamoia e dopo averle messe in un altro vaso pulito ricoprirle con la seconda salamoia.
Chiudere e riporre al buio un altro mese.
Terza salamoia:

La terza salamoia sarà quella definitiva e sarà più leggera delle altre.
Si farà al 6% di sale. Per il solito kg di olive si preparerà una salamoia con 90 gr. di sale in 1,5 litri di acqua.
Dopo che la salamoia si sarà raffreddata scolare le olive dalla seconda salamoia e trasferirle in vasetti più piccoli. Coprirle con la salamoia, mettere i pressini e chiudere. Riporre e consumare non prima che sia trascorso almeno un altro mese (meglio di più).
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
OLIVE IN SALAMOIA
by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

4 commenti:

  1. Ciao! Bellissimo blog... dev'essere proprio la stagione delle olive... anch'io le ho messe in salamoia con una ricetta diversa. Sto sperimentando. Proverò, potendo, a farle anche con la tua ricetta. Grazie :-)

    RispondiElimina
  2. Grazie Nora! Le ricette più o meno si somigliano, cambiano un po' le quantità di sale- Se si fanno i 3 passaggi di salamoia però si conservano meglio e più a lungo.
    Quanto si conservino è diffcile dirlo, sono talmente buone che non durano tanto hehe!!
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  3. Buone! E bel blog :) un'altra naturalista :)

    scusa avevo inserito il link e solo ora mi son accorta che non è consentito, così ho cancellato il commento!

    RispondiElimina
  4. Non siamo mai in troppi e mai abbastanza noi naturalisti!
    Ciao Veggie

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010