Pubblicato lunedì 7 ottobre 2013e aggiornato il

giuggiole sotto spirito

Periodo di giuggiole!
Frutto noto anche con il nome di dattero cinese.
Poco conosciuto e sconosciuto in alcune regioni italiane, noto più nel modo di dire "Andare in brodo di giuggole" cioè manifestare grande felicità, che come frutto.
Il Brodo di Giuggiole è un liquore dal sapore dolciastro, in effetti molto gradevole.
In questo articolo però conserveremo le giuggiole sotto spirito e al Brodo di Giuggiole penseremo un'altra volta.
I frutti potranno essere serviti dopo pranzo come digestivo e il liquore molto gustoso si potrà bere.
Per ottenere l'esaltazione massima del sapore il liquore dovrà rimanere in infusione con i frutti per almeno 6 mesi.

GIUGGIOLE SOTTO SPIRITO
Ingredienti:
giuggiole ben mature
zucchero
alcol 95° (alcol buongusto)
scorza di limone non trattato
baccelli di vaniglia
Preparazione:
Scartate i frutti non perfetti, lavate i frutti buoni, e asciugateli delicatamente senza schiacciarli.
Pesateli e annotate il peso.
Eliminate con un coltello la parte bianca dalla scorza di limone e tagliate le scorze a listerelle sottili.
Sistemate in un bel vaso di vetro capiente le giuggiole (ideali come dimensioni i vasi della Bormioli da 2 litri), alternadole a zucchero e aromi (la scorza di limone e pezzetti di vaniglia in baccelli).
La quantità di zucchero da usare è di circa 60 g ogni 100 g di frutti.
Versare un po' di alcol nel vaso.
Più o meno su 400 g di frutti versate 100 ml di alcol inziali (25 ml ogni 100 g dei frutti).
Chiudete ermeticamente il vaso e esponetelo al sole scuotendolo spesso fino alla completa soluzione dello zucchero.
Quando lo zucchero sarà completamente sciolto aggiungere altro alcol (100 ml ogni 100 g di frutti circa).
Scuotete ancora per miscelare lo sciroppo all'alcol, chiudete e riponete in cantina.
Veggie
Ricetta tratta (e modificata da me in alcune parti) da:
Enciclopedia Milledolci di Fernanda Gosetti
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
GIUGGIOLE SOTTO SPIRITO diveggie822 - LILIANA PAOLETTI è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.
Based on a work at http://www.lareginadelsapone.com/2013/10/giuggiole-sotto-spirito.html.

12 commenti:

  1. ma dove si trovano le giuggiole? ho assaggiato una volta il liquore e mi è piaciuto molto!! però "loro" non le ho mai viste!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io qui nel lazio non ne ho, ma le mie amiche di altre regioni le stanno cogliendo ora.
      Non si trovano dappertutto..
      Ciao Veggie

      Elimina
  2. ciao veggie ho una bellissima pianta di giuggiole!!!!!!!!! ,voglio preparare le giuggiole sotto spirito...... procedura giuggiole zucchero 60 g. x100 di frutti bucce di limoni e vaniglia con poco alcool,mettere al sole ,poi aggiungere l'alcool 25 ml x100 di giuggiole giusto !!!!!!grazie grazie selly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, se hai 100 g di giuggiole metti 60 g di zucchero, aromi e 25 g di alcol, metti al sole. Quando lo zucchero si sarà sciolto aggiungi altri 100 ml di alcol.
      Questi sono i rapporti per 100 g di frutti.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  3. l eamo moltissimo le giuggiole solo che sono difficili da trovare ogni tanto, complimenti per il blog

    RispondiElimina
  4. Interessante. Io ho un giuggiolo in giardino, ma di guggiole ne fa proprio pochine... :(
    Se ti va, passa dal mio blog: c'è un premio per te! Buon weekend!

    RispondiElimina
  5. Ciao Veggie,
    proprio quest'anno ho assaggiato le giuggiole per la prima volta: sono buonissime!
    Quando sono poco mature hanno un sapore di mela, invece col passare del tempo acquisiscono un sapore più dolce, proprio come un dattero... che buone!
    Ho letto sul blog di "Vita frugale" che fai una torta di zucca, dato che le tue ricette e consigli sono sempre affidabili, ti andrebbe di dare la ricetta?
    Fra un pò sarà Halloween, se riesco a trovare una zucca tonda per farci Jack-o-lantern, mi piacerebbe ricavare la polpa per farci una torta.
    Grazie ancora per i consigli e le idee,
    ciao,
    Amalia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la zucca finora ho fatto solo la marmellata nel blog:
      http://www.lareginadelsapone.com/2012/10/marmellata-di-zucca-e-bruscolini.html
      mai fatta una torta, forse ti confondi con qualcun altro.
      Ciao Veggie

      Elimina
  6. Ciao Veggie,
    grazie per la ricetta della marmellata, la farò senz'altro, ho ricevuto in regalo due zucche enormi e una parte la utilizzerò così.
    Ho controllato, in effetti, mi sono confusa con un'altra blogger, grazie comunque,
    ciao,
    Amaia

    RispondiElimina
  7. Ciao Veggie.Ho visto in una frutteria poco fà,un frutto simile,molto,ho chiesto alla commessa e lei mi ha detto che si trattava di ''sorbole'',presumo sia il frutto della pianta detta sorbo.A me sembravano uguali,ma nel dubbio non le ho acquistate.Tu ne sai qualcosa di più a riguardo? grazie.Ciao ROBERTA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta, no, si tratta di frutti diversi, credo anche molto diversi nel sapore.
      Veggie

      Elimina
    2. Grazie Veggie,sei sempre pronta a rispondermi e chiarisci sempre i miei dubbi! Mi piacerebbe provare questo liquorino,ma non so dove trovare le giuggiole...Ma lo terrò in mente,prima o poi le scovo. Domani,finalmente, avrò tra le mani il tuo libro,non vedo l'ora di leggerlo.Ciao ROBERTA

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010