Pubblicato lunedì 19 settembre 2011e aggiornato il

gnocchi di amido di seitan

Dalla lavorazione del seitan rimane molta acqua ricca di amido.
L'acqua può essere utilizzata in vari modi di cui si parlerà in altri articoli, mentre l'amido può essere recuperato in cucina per inventare nuove ricette tra le quali questi gnocchi, che si avvicinano nel sapore agli gnocchi di zucca.
Per questa e per altre ricette con l'amido, consiglio di usare farina integrale, anziché la 0 o altre tipologie, perché servirà a bilanciare la composizione dell'impasto.

GNOCCHI DI AMIDO DI SEITAN
Ingredienti:
La prima acqua amidata che si ottiene dal lavaggio del seitan
farina integrale
1 uovo
sale
sugo o altro condimento a piacere per gli gnocchi
Preparazione:
Raccogliere l'acqua del lavaggio del seitan in una bacinella, usare possibilmente i primi cambi, perché sono più ricchi di amido.
Lasciare l'acqua amidata a riposo per un'ora o più, così da dare il tempo all'amido di depositarsi sul fondo.
Vuotare gran parte dell'acqua in un'altra bacinella (servirà per altri usi) cercando di non smuovere troppo il fondo per non far sollevare l'amido (che è quello che ci servirà).
Sarà impossibile rimuoverla completamente. Dopo aver rimosso l'acqua possibile, con un cucchiaio girare acqua e amido e versarli sul fondo di una teglia da forno per la pizza, oppure su una leccarda, facendo uno strato di 3 cm circa (dipende dalla quantità di amido e acqua disponibili), girarlo delicatamente con il cucchiaio.
Accendere il forno a 150°C e inserire la teglia, lasciare asciugare/cuocere per un'ora, aprendo ogni tanto il forno per far uscire il vapore.
Trascorsa l'ora rimuovere la teglia dal forno. L'amido si sarà trasformato in una pasta gelatinosa morbida. Se ci fosse ancora dell'acqua sulla superficie rimuoverla versandola delicatamente nel lavandino. Attendere un po' che la pasta si raffreddi, così comincerà a prendere consistenza.
Quando sarà maneggevole romperla con una spatola e versare i pezzi in una insalatiera. Attenzione perché con l'acqua di una teglia da forno grande ci vengono gnocchi per 6 persone, per quantità inferiori conviene usarne meno o la metà e con il resto preparare le crcocchette di un'altra ricetta.
Rompere un uovo ed aggiungerlo intero alla pasta di amido. Aggiungere anche un po' di sale e farina integrale.
Impastare ed aggiungere la farina che serve per ottenere un impasto consistente come quello per gli gnocchi di patate.
Preparare e tagliare gli gnocchi come si fa abitualmente, cioè prendendo dei pezzetti di pasta e stendendoli in tubicini del diametro di circa 2 cm. Poi tagliarli a tronchetti di un paio di centimetri di lunghezza. A questo punto a Roma si esercita una pressione nel centro di ogni gnocco usando l'indice, formando un buco (non da parte a parte), in altre regioni si usa rotolarli sulla forchetta o sull'apposita tavoletta rigata che hanno entrambi la funzione di lasciare delle righe sulla superficie dello gnocco.
Stendere gli gnocchi su un canovaccio infarinato e coprirli. Si possono mangiare anche il giorno dopo, senza che subiscano cambiamenti evidenti. Al momento del pasto e dopo aver preparato il condimento da usare, far bollire una pentola di acqua salata, versarci un filo d'olio d'oliva (sarà di aiuto per non far attaccare gli gnocchi gli uni con gli altri) versare gli gnocchi un po' alla volta e scolarli con un mestolo forato dopo pochi minuti, quando saliranno in superficie. Metterli in un tegame/padella insieme al condimento. Quando saranno tutti pronti saltarli con il condimento scelto.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
GNOCCHI DI AMIDO DI SEITAN
by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

11 commenti:

  1. veggie che dici posso congelarli?

    RispondiElimina
  2. Non ho provato, immagino che un po' cambieranno di consistenza, comunque se vuoi provare ti conviene congelarli distesi su un vassoio e solo dopo il congelamento trasferirli in una busta da freezer, poi al momento dell'uso buttarli in acqua bollente senza scongelarli. Questo è come proverei a fare io..
    Veggie

    RispondiElimina
  3. sì credo anche io che sia la cosa migliore con gli gnocchi di pane raffermo faccio come hai detto anche tu, provo e poi ti dico come sono da congelati ;-)

    RispondiElimina
  4. sei meravigliosa.....di sicuro ci proverò,al 100%,grazie grazie grazie

    RispondiElimina
  5. superbuoni, li ho fatti 1 volta e sono venuti spettacolari, ora non li faccio piu' perche' per fare il seitan uso direttamente la farina di glutine, quindi tutta la parte di preparazione da dove estrarre l'amido non la faccio piu' (per fortuna!) .

    RispondiElimina
  6. questi li devo provare, devono essere favolosi.
    sempre Grande, Veggie!!
    ciao ciao
    Nadia

    RispondiElimina
  7. di consistenza come vengono? Morbidi come quelli di patata o duretti? io temo di aver cotto un pochino troppo il mio amido nel forno perchè tirato fuori era duretto in superfice. ho tolto la pellicola dura e l'ho congelato (la consistenza era appiccicosa ma densa non come un gel)ma adesso ho paura di provare a fare gli gnocchi!!!Tania

    RispondiElimina
  8. Vengono morbidi, non ha importanza se hai cotto troppo l'amido, tanto in cottura riprendono dell'acqua.
    Non ho provato a fare gli gnocchi con l'amido congelato, ma solo congelsndo gli gnocchi già preparati.
    Veggie

    RispondiElimina
  9. ciao, ottima idea questa di riusare l'amido ;-) io però, mi sa che un paio di gg fa ho fatto un casino. siccome il seitan ha finito di cuocere verso le 2 di notte, l'acqua con l'amido l'ho inavvertitamente lasciata fuori dal frigo... al mattino dopo venivano su bolle, segno che stava fermentando. a questo punto non credo che sia utilizzabile. che ci faccio? la butto via? Grazie! Flor

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, se ha preso di acido non va più bene per gli usi descritti, ma potresti lsciarne inacidire un po' ed usarlo come lievito madre per il pane.
      Ciao Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010