Pubblicato mercoledì 14 agosto 2013e aggiornato il

persichino

Questo delizioso liquore dal sapore simile ad un Cognac aromatizzato si prepara con i noccioli di pesche, le pesche si mangiano e noccioli si impiegano per questa preparazione.
Un ottima  forma di recupero, da preparare in questo periodo.

PERSICHINO
Ingredienti:
500 ml alcol 95° (alcol buongusto)
40 noccioli di pesca
300 g zucchero
300 g acqua
acqua
Preparazione:
Sarà difficile raccogliere 40 noccioli di pesca tutti insieme, per cui con il sistema che propongo si potranno aggiungere un po' alla volta, man mano che ne avete, fino a raccogliere il numero che serve.
In un barattolo di vetro versate la quantità di alcol della ricetta, chiudete bene per evitare evaporazioni.
Ogni volta che mangiate una pesca pulite bene il nocciolo, rimuovendo la polpa sotto il getto dell'acqua aiutandovi con uno spazzolino da denti, (anche se rimane qualche filetto di fibra non sarà la fine del mondo).
Quando il nocciolo sarà pulito versatelo nel barattolo con l'alcol.
Dei 40 noccioli che serviranno aprite qualcuno (3-4 in tutto) e inseriteli così,
con il seme scoperto, quelli aperti daranno un aroma leggermente mandorlato al liquore, gli altri lasciateli interi.
Quando avrete raccolto i 40 noccioli, allora chiudete il barattolo, scrivete la data e lasciateli a macerare per 30 giorni.
Dopo un mese preparate uno sciroppo, mettendo lo zucchero e l'acqua in un pentolino. Scaldate fin quasi al punto di ebollizione mescolando per far sciogliere lo zucchero.
Quando lo zucchero sarà completamente sciolto spegnete il fornello e coprite il pentolino.
Lasciate raffreddare lo sciroppo poi versatelo nel barattolo insieme all'alcol e ai noccioli.
Chiudete e lasciate ancora in infusione per una settimana.
Filtrate su filtri di carta e imbottigliate.
Lasciate stagionare un paio di mesi prima di gustare.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

19 commenti:

  1. Che buon profumo deve avere, ultimamente ho la fissa dei liquori fatti in casa, lo aggiungero'alla lista, visto che ho delle belle pesche nell'orto...
    a presto bea

    RispondiElimina
  2. Veggie sei unica,i miei complimenti!Ti seguo da un pò e ho fatto tante cose con i tuoi consigli,trovo sempre spunti e idee interessanti!Questo liquore deve essere meraviglioso,adoro poi le ricette fatte con quello che in teoria andrebbe gettato.Ho un dubbio:sapevo,ma forse mi sbaglio,che le mandorle dei noccioli erano leggermente tossiche...Sbaglio io? Chiarisci i miei dubbi,perchè voglio provarlo.Ho dell'alcol avanzato del limoncello...CIAO.ROBERTA

    RispondiElimina
  3. Le mandorle di pesche e albicocche contengono una piccola percentuale di acido cianitrico, la tossicità dipende dallo ione cianuro, che appunto è il componente principale del cianuro.
    L'acido cianitrico odora di mandorle ed è lo stesso contenuto nelle mandorle amare.
    In piccole quantità come quelle dei liquori non è afffatto pericoloso, conosco persone che addirittura mangiano le mandorle dei noccioli di pesche e albicocche proprio perché sanno di mandorle.
    Ecco questo non si dovrebbe fare, però la quantità che si ingerisce in un liquore è veramente minima e non dannosa.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  4. Che bella idea....vorrei farlo ma aggiungendo un altra mezza dose di zucchero e acqua per avere un liquore più leggero....ho fatto la stessa cosa con la ricetta del liquore al mirto ed è risultato più gradevole da bere...pensi che 450+450 gr. zucchero e acqua siano troppi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova con 300 g di acqua in più e 200 g di zucchero... al limite stai sempre in tempo ad aggiungere altra acqua o zucchero, tanto comunque se aggiungi lo zucchero quando il liquore sarà pronto ci mette un po' a sciogliersi, ma si scioglie anche a freddo.
      Ciao Veggie

      Elimina
  5. Grazie Veggie inizio la raccolta dei noccioli e spero di riuscire a raccoglierli tutti....mobilito la famiglia....sarà strepitoso anche come liquore per dolci...tu lo hai assaggiato è tipo amaretto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì l'ho assaggiato, ma il sapore si avvicina più a quello di un Cognac con un saporino di pesca, almeno nella versione che ho pubblicato, ovviamente mettendo più zucchero cambierà.
      Il sapore dell'amaretto si ottiene di più con quello di albicocche (che spero di pubblicare prima che sia tardi), perché i noccioli vanno aperti.
      Ciao

      Elimina
  6. E se mettessi dei noccioli di albicocca aperti? Secondo te quanti se ne possono mettere senza che diventi pericoloso? Metà e metà? sono arrivata a quota 11 noccioli magari mettendo anche albicocche (cominciano a scarseggiare nei negozi) arrivo prima ai 40 totali

    RispondiElimina
  7. Sono arrivata a 40 noccioli di pesca....oggi inizia il conteggio del mese di infusione...sono tutti curiosi di assaggiare questo liquorino!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povera Laura... ti avevo risposto al messaggio precedente, ma dev'essere successo qualcosa perché non vedo la mia risposta..
      Forse la mia solita connessione balorda avrà impedito la pubblicazione, ti avevo scritto che potevi miscelarli.
      Pazienza, la tua pazienza per arrivare a 40 noccioli verrà premiata senz'altro, peccato che non hai pensato di fare metà dose...
      Ciao Veggie

      Elimina
  8. Stasera inserisco gli ultimi 5 noccioli e poi partono i 30 giorni. Grazie mille per la ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah bene! Son contenta che ancora qualcuno lo stia facendo, perché ho messo la ricetta un po' tardi in effetti...
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  9. Adesso bisognerà aspettare dicembre per assaggiarlo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh già! vale anche per me ;)
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  10. buona sera a tutti, voglio condividere la mia soddisfazione con voi ho assaggiato (finalmente) il persichino , è proprio speciale a mio marito è piaciuto tanto ,anche se non è limpido : in sospensione ci sono delle particelle opache..qualcuna mi sà dire se ha lo stesso problema ? vista la bontà mi spiace non vederlo bello limpido . Grazie x la ricetta Veggie (non solo quella del liquore).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sì anche sul mio si è formata questa patina, dipende dalle particelle di pesca rimaste sui noccioli.
      Potresti asportarla delicatamente sulla superficie aspirandole con una siringa (senza ago), se invece sono sparse in tutto il liquore potresti provare a filtrarlo di nuovo.
      A presto
      Veggie

      Elimina
  11. anche io confermo che il liquore è piaciuto moltissimo!!!! prossimo anno si replica!!! anzi Veggie si potrebbe provare ad ottenerne uno con l'aroma dell'amaretto!!
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho portato a mio cognato, l'ha gradito tantissimo, mi ha dato molta soddisfazione ;)
      Per quanto riguarda quello dal sapore di amaretto l'ho fatto con i noccioli di albicocca, in primavera metto la ricetta così ci sarà il tempo di raccolgiere i nocccioli che servono per realizzare la ricetta.
      Ciao Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010