Pubblicato lunedì 24 gennaio 2011e aggiornato il

pulizia e cura della lavatrice

Quando si usa il sapone naturale per lavare la biancheria in lavatrice è bene sottoporre la macchina a trattamenti detergenti periodici.
I detersivi contengono già degli anticalcarei e non potrebbe essere altrimenti, perché l'uso di acqua dolce facilita la rimozione dello sporco, quindi quando si usano detersivi industriali la lavatrice non necessita di trattamenti particolari.
I saponi invece, essendo basici non possono essere addizionati con sostanze acide perché c'è incompatibilità, inoltre hanno la tendenza a formare depositi gelatinosi e melmosi all'interno di tubature e della stessa lavatrice, per queste ragioni periodicamente è necessario trattarla per detergerla, disinfettarla e per rimuovere il calcare.
Un trattamento mensile in genere è sufficiente e sarà in grado di mantenere la lavatrice sana ed efficiente.

Occorrente:
1 litro aceto bianco
2 cucchiai soda Solvay
bicarbonato
10 gocce olio ess. tea tree

Procedimento:
Per prima cosa svitare il filtro e rimuovere eventuali pezzetti di calcare e pilucchi passandolo sotto l'acqua corrente. Rimontarlo.
Pulire le guarnizioni con uno straccetto bagnato e strizzato e bicarbonato, cercando di raggiungere anche le parti interne della guarnizione, dove si possono formare muffe a causa dell'umidità. Sciacquare.
Versare all'interno della lavatrice 1 litro di aceto bianco e 2 cucchiai di soda Solvay. Chiudere lo sportello.
Riempire la vaschetta dell'ammorbidente con acqua e aggiungere 10 gocce di olio essenziale di tea tree.
Avviare un lavaggio breve (non più breve di 40 minuti) ad una temperatura di 30°C/40°C.
Al termine del trattamento svitare nuovamente il filtro e verificare che non si siano depositate altre impurità, se serve svuotare e risciacquare una seconda volta.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
PULIZIA E CURA DELLA LAVATRICE
by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

LETTURE CONSIGLIATE 
Saponi e Detersivi Naturali - Libro Voto medio su 76 recensioni: Da non perdere

49 commenti:

  1. Mi hai ricordato che io lo faccio raramente... Grazie!

    RispondiElimina
  2. Grazie!!! proprio in questi giorni stavo meditando che era un lavoro da fare!!! Ma può essere valido anche per la lavastoviglie? Grazie, Elena.

    RispondiElimina
  3. Si, tutto sommato si, però per la lavastoviglie puoi fare anche metà dose.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  4. Segnato! Grazie :-)

    RispondiElimina
  5. Ciao Veggie - io finora avevo usato la medesima tua "ricetta" per tenere puliti gli scarichi, cioè aceto e bicarbonato, anche per la lavatrice, pensando che più o meno i residui di sapone e calcare fossero simili....ho sbagliato? :-(
    Grazie

    RispondiElimina
  6. Ciao Veggie ma se uso una soluzione di acido citrico al 15% è lo stesso o usando il sapone liquido alga è meglio fare questo procedimento per la lavatrice?
    grazie Lisa

    RispondiElimina
  7. Ciao Lisa, il sapone Alga è un sapone a tutti gli effetti, non è un detersivo, quindi vanno rispettate le stesse regole che se facessi un sapone autoprodotto.
    L'acido citrico come lo usi?
    Se lo usi in sostituzione dell'ammorbidente allora si tratta di 2 trattamenti distinti e separati, quindi ogni tanto è bene pulire la lavatrice come ho spiegato in questo articolo.
    A presto Veggie

    RispondiElimina
  8. Ciao Veggie l'acido citrico lo uso alternato all'aceto come ammorbidente ma per pulirla faccio così: una volta al mese faccio un lavaggio a 90° mettendo nel cestello un litro di soluzione al 15% di acido citrico in acqua distillata. Non mi ricordo bene dove avevo letto questo metodo però.
    Magari questo mese cambio e provo come dici tu
    ciao ciao

    Ps: a breve mi cimenterò con la tua ricetta sul lievito naturale visto che adoro fare il pane, poi ti farò sapere come mi viene!

    RispondiElimina
  9. Scusatemi, sono nuova e sto cercando di orientarmi tra pulizie della casa e persona che siano economiche ed ecologiche. Ringrazio molto chi, come te, condivide le proprie conoscenze ed esperienze anche se a volte un pò discordanti. Volevo chiederti una cosa...in molti siti ho letto che aceto e bicarbonato/soda non bisogna unirli in quanto si "annullano" a vicenda. Come mai questa "ricetta" invece prevede l'unione di questi ingredienti?
    Se ho fatto una domanda stupida perdonami..come ti dicevo sono alle prime armi. Grazie ancora

    RispondiElimina
  10. Ciao Nicol, è giusto chiedere se si vuole capire.
    E' vero, bicarbonato e aceto in un certo senso si annullano, ma tutto dipende dal rapporto tra le due sostanze.
    In questa ricetta però non c'è bicarbonato e a ceto insieme, infatti leggendo più attentamente potrai notare che il bicarbonato lo consiglio per pulire le guarnizioni, non nel lavaggio della lavatrice.
    Per la lavatrice invece metto soda e aceto, anch'essi in parte si annullano, ma c'è prevalenza di aceto, cioè la soluzione non è neutralizzata.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  11. mi ricollego al commento di Nicol chiedendo allora perché aggiungere quel po' di carbonato, visto che viene annullato dall'aceto...domanda scema? chiedo scusa ... :)

    RispondiElimina
  12. Il prodotto finale nel complesso ha un pH acido, che è quello che ci serve (non è neutro), la soda l'aggiungo perché aiuta a rimuovere i depositi di sapone e di sporcizia grassa, mentre gli acidi rimuovono i depositi minerali.
    Veggie

    RispondiElimina
  13. Rita Radaelli Milano3 novembre 2011 14:34

    Anch'io usavo l'aceto, sbagliavo, lo univo al sapone liquido!
    Grazie dei consiglio, ora lo uso con più tranquillità.
    Lo devo esare per tutti i lavaggi bianchi e neri?
    Grazie per i consigli.

    RispondiElimina
  14. Si certo, non danneggia i tessuti, al contrario è un aiuto per mantenere i colori.
    Mettendo l'aceto in fase di lavaggio si annulla o si riduce l'effetto lavante del sapone, se hai smesso ti sarai accorta della differenza suppongo..
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  15. Veggie, secondo te questo trattamento va bene anche per la lavastoviglie?
    B.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non hai il mio libro che contiene una ricetta proprio per lavastoviglie, ti conviene usare solo aceto.
      Ciao Veggie

      Elimina
  16. Ciao Veggie, volevo cimentarmi anche io nella pulizia del cestello...posso usare l'olio essenziale alla lavanda al posto di quello di tea tree? O quest'ultimo serve perchè ha delle proprietà particolari?

    Grazie mille!

    Pietro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Propongo il tea tree perché ha un'azione disinfettante, ma nulla toglie che si possa mettere la lavanda.
      Ciao Veggie

      Elimina
  17. Ciao, ultimamente la mia lavatrice lascia cattivo odore. Il tecnico mi ha detto che c'e' un fungo e delle muffe che hanno proliferato perche' uso detergenti biologici (non sa che li faccio da me da qualche tempo utilizzando il tuo libro!)...
    è sufficiente per ripulire la lavatrice da questo fungo fare la pulizia che hai indicato e che ho trovato anche sul libro? Perchè il tecnico mi ha consigliato la candeggina...perche' ci vuole 'roba forte' ha detto! io pero' vorrei una soluzione alternativa.
    Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è sicuro che si tratti di un fungo consiglierei 2 lavaggi a vuoto, il primo con abbondante bicarbonato (un pacchetto da 500 gr.) e acqua calda, il secondo con il lavaggio indicato sul libro, perché è acido e rimuove tutti i depositi di sapone.
      Quel lavaggio però (quello del libro) dovresti farlo tutti i mesi.
      E' molto importante anche lavare bene i filtri.
      A presto Veggie

      Elimina
    2. Grazie mille!
      e complimenti per il libro. E' diventata la mia bibbia!
      Ora non compro piu'detersivi!
      grazie ancora

      Elimina
  18. Ciao Veggie, cercavo su internet una risposta al mio problema ed ho scopperto il tuo sito molto interessante, il problema è che sul bucato (uso un detersivo comprato non sapevo neanche che si potessero fare in casa) da un po' compaiono delle piccolissine macchioline tondeggianti di colore giallo-verdognolo, il primo ad accorgrsene è stato mio figlio perchè le ha notate proprio sulla sua maglietta preferita BIANCA, io gli ho risposto che sicuramente lui l'aveva schizzata con qualcosa, invece poi sono stata attenta e queste macchioline le ritrovo costantemente su tutto il bucato, certo è che sui panni bianchi si notano di più. La lavatrice è nuova ha solo 2 anni ed è pulita (il cestello è lucido, non ci sono tracce di ruggine, la vaschetta del sapone la pulisco regolarnmente ed anche il fitro), questa mattina ho comprato l'aceto, la soda solvay ce l'ho voglio provare a fare un trattamento di pulizia come consigli tu, però non ho le gocce di tea tree, non so neanche dove cercarle a dir la verità, posso procedere con il lavaggio senza gocce ho sono indispensabili?
    Sappi anche che da un po' di tempo non uso più l'ammorbidente perchè ho notato che la vaschetta di sapone si sporcava troppo con questo prodotto di qualsiasi marca fosse, ora proverò ad usare al suo posto l'aceto come consigli tu ma mi piacerebbe profumarlo con qualche goccia di olio essenziale alla vaniglia vedrò se lo trovo in erboristeria. Spero di avere una tua risposta e ti ringrazio
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, puoi evitare il tea tree se non l'hai.
      Per quanto riguarda le macchie gialle avrei pensato all'ammorbidente, ma tu dici di averlo già sospeso da un po'..
      Comunque usa l'aceto come ammorbidente e per ora non mettere oli essenziali, così possiamo verificare se si formano ancora macchie sul bucato. Gli oli essenziali potrebbero macchiare, li userai, ma vediamo prima se risolvi il problema delle macchie misteriose.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. idem, anche a me succede la stessa identica cosa, ho quelle macchie che vengono fuori dal nulla..e la lavatrice non ha nemmeno due anni e nn c'è ruggine e il filtro è pulito.. io uso la tua ricetta in polvere con il marsiglia ecor e la soluzione di citrico come ammorbidente!
      se trovate una soluzione fatemi sapere! grazie!!

      Vivi

      Elimina
    3. sul sito dei detersivi bioallegri ho trovato questo: Sapone di Marsiglia in scaglie come detersivo per lavatrice

      Altro capitolo su cui ci siamo spesi parecchio in teoria e pratica. Siamo giunti alla conclusione che le scaglie di Marsiglia sono un metodo antiquato, non compatibile con la tecnologia odierna. L’unico vantaggio è che sono altamente biodegradabili se composte di vero Marsiglia, ma lavano poco e male i tessuti, e i loro sali reagiscono con gli ioni calcio e magnesio contenuti nell’acqua formando composti insolubili che si depositano sulla biancheria, rendendola grigia. Qualsiasi “sapone”, duro, in fiocchi, in scaglie o diluito, deposita questi sali sulla lavatrice e sulla biancheria, se non accompagnato da opportuni sequestranti, cioè sostanze in grado di “catturare” gli ioni calcio e magnesio e di ridurre la durezza dell’acqua.

      può essere?? forse i sequestranti del marsiglia ecor non sequestrano?

      Vivi

      Elimina
    4. Sul mio libro
      http://www.macrolibrarsi.it/libri/__saponi-e-detersivi-naturali-libro.php?pn=2721
      troverai tutto ciò che serve per l'autoproduzione del vero Marsiglia e come si possono fare lavaggi corretti con uso di sequestranti ecologici.
      Il sapone è un ottimo detergente ma bisogna imparare ad usarlo.
      Ciao Veggie

      Elimina
    5. Salve a tutti, domanda rivolta a chi ha le famose macchie gialle sui tessuti: per caso usate candeggina ?

      Elimina
    6. Buongiorno a tutti, anche io ho queste macchie sulla biancheria, mi stanno rovinando tutto..io uso sapone in polvere comprato e ammorbidente sempre comprato..sono disperata..Consigli??

      Elimina
    7. Non saprei, ma questo conferma che gli oli essenziali non c'entrano affatto. Hai provato a cvambiare detersivo e a no0n usare l'ammorbidente?
      So che l'ammorbidente ingiallisce tanto la biancheria.
      Ciao Veggie

      Elimina
    8. Grazie della celere risposta, le macchie non sono aloni, sono piccole, un paio di millimetri al massimo, e sembrano il residuo di qualcosa, sembra gommina, non so bene come spiegarmi. Tolgo quel residuo giallo con l'unghia e resta la macchiolina giallo canarino che non va via con niente..neppure con la candeggina..questa mattina ho smontato il filtro che in 4 anni non avevo mai pulito, ma era lindo, cestello pulito, ora volevo provare a fare un lavaggio con l'aceto..ma si mette nel cassetto o direttamente nel cestello? Grazie mille manuela

      Elimina
    9. Direttamente nel cestello..
      Certo queste macchioline sono un vero enigma..
      Io credo che sia qualcosa che la lavatrice stessa perde, forse da qualche guarnizione
      Ciao Veggie

      Elimina
    10. Anch'io ho queste macchioline da circa 2 anni. Ho cambiato la lavatrice e cambiato più volte il detersivo: niente da fare. Le macchioline spuntano sempre

      Elimina
  19. Buongiorno
    Un tecnico mi ha detto di NON usare l'aceto in quanto secca le guarnizioni... io lo usavo tanto sopratutto nella lavastiviglie.
    A questo proposito le chiedo se l'acido citrico può togliere il calcare incrostato (vicino al cestello lavatrice) e dove eventualmente si trova.
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io uso l'aceto da anni e non è mai successo niente alle guarnizioni o a nessuna altra parte della lavatrice.
      Anche l'acido citrico è un acido, perché dovrebbe andar meglio?
      Comunque puoi acquistare l'acido citrico in farmacia, presso i negozi per appassionati di vini, nei consorzi oppure online in vari negozi, tra cui questo:
      http://www.percarbonatodisodio.it/index_file/Page596.htm
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Grazie Signora. Mi fu detto per via dell'alcol, poi qui da lei ho letto del discorso sul acido citrico e ho pensato potesse fare lo stesso effetto.
      Avrò capito male
      La ringrazio molto per la sua cortesia. Complimenti.
      Ciao Massi

      Elimina
  20. Salve Veggie,
    uso da qualche mese l'aceto come ammorbidente, a lungo andare lascia una patina marroncina/giallina nella vaschetta. Nessun problema per la vaschetta la pulisco e via. Quello che mi fa pensare sono le parti interne che non vedo, saranno piene di questa patina?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' possibile in effetti, ma che cambia?
      Io ho trovato che l'acido citrico in soluzione è ancora peggio, produce proprio della muffa, che anch'io rimuovo.
      Ogni tanto potresti versare dell'acqua molto calda dal cassetto del detersivo, io faccio così.
      Ciao Veggie

      Elimina
  21. ciao veggie. buon anno!
    volevo chiederti: quando parli delle guarnizioni ti riferisci solo a quella dell'oblò o ce ne sono altre da pulire? grazie. alcesti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì quelle dell'oblò, non mi pare che ce ne siano altre raggiungibili manualmente.
      Ciao Veggie

      Elimina
  22. ciao veggi, ho letto la tua ricetta, ho notato che dici di usare un programma corto a basse temperature, altri siti consigliano di usare un programma lungo a 60 gradi, mi potresti spiegare la differenza? inoltre volevo chiedere, ma il bicarbonato e la soda solvay non sono la solita cosa? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh non c'è molto da spiegare, a mio parere basta un ciclo breve per lavare la lavatrice.
      Per quanto riguarda soda da bucato e bicarbonato di sodio sono 2 sostanze diverse.
      Non farti ingannare dal marchio Solvay, nel senso che con lo stessop marchio trovi sia il bicarbonato che la soda da bucato (che sarebbe carbonato di sodio e non bicarbonato).
      Ciao Veggie

      Elimina
  23. intervengo in questa discussione per sapere come posso pulire la vaschetta del detersivo da tutti i residui lasciati dai detersivi e soprattutto dall'ammorbidente.
    Ho una lavatrice a carica dall'alto, per cui la vaschetta è attaccata al coperchio della lavatrice. Una volta smontata è comunque impossibile infilarci spazzolini, spugne o qualsiasi cosa per pulire e raschiare via quella crosta/fanghiglia che si è creata sino ad otturare le uscite. Ho provato a lasciare a bagno in acuq calda e aceto, ma non potendo esercitare nessuna manovra meccanica di pulizia, perlomeno molto ridotta, non riesco a pulirlo in modo decente. Qualche consiglio?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho idea, anche perché non uso ammorbidenti da oltre 15 anni..
      Forse acqua bollente, oppure se se l'aceto non funziona prova con il bicarbonato, scioglilo prima in acqua bollente, non metterlo in polvere se no rischi di otturare tutto.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  24. Ciao Veggie, ma l'aceto miscelato alla soda va' gettato cosi' ..... sparso nel cestello ? scusami , sono alla prime armi !


    :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, metti tutto nel cestello, non devi prima miscelare l'aceto con la soda, ma metterli entrambi, chiudi la lavatricie e avvii il programma, se senti frizzare non ti preoccupare, è la reazione normale che avviene quando si mettono insieme sostanze a cide e basiche.
      Veggie

      Elimina
  25. Ciao Veggie,
    io per lavare in lavatrice uso la crema di sapone di marsiglia; di conseguenza non utilizzo mai la vaschetta superiore per il detersivo (metto tutto nel cestello). Pensi che dovrei periodicamente fare qualche operazione di pulizia dall'alto??
    Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, va benissimo così, mettendo il sapone direttamente nel cestello eviti di fare il malloppo di sapone tra la vaschetta e il passaggio che porta all'interno della lavatrice.
      ovviamente ogni tanto puoi estrarre lo sportelletto e pulire l'interno, se serve con del bicarbonato, è possibile che si formi un velo di muffa in quella zona perché rimane sempre bagnata.
      Ciao
      Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010