Pubblicato venerdì 9 luglio 2010e aggiornato il

sciroppo di tè al limone

Non so come mi sia venuto in mente questo sciroppo, forse il caldo e l'idea di quanto siano finte quelle bibite al tè commerciali.
Tra coloranti e aromi ci sarà spazio per del tè vero? Nel dubbio meglio farcelo da soli, almeno abbiamo la possibilità di scegliere se mettere materie prime di qualità oppure no.

SCIROPPO DI TE' AL LIMONE
Ingredienti:
10 bustine di tè
3 limoni
550 ml acqua oligominerale
900 gr zucchero
Preparazione:
In un pentolino da almeno 1,5 litri versare 500 ml di acqua e portare ad ebollizione.
Spegnere ed aggiungere i 50 ml di acqua rimasti per abbassare un po' la temperatura. Aggiungere 6 delle 10 bustine di tè e coprire. Lasciare in infusione per 30 minuti, ogni tanto agitare le bustine di tè.
Nel frattempo spremere con uno spremiagrumi i 3 limoni e filtrare il succo.
Trascorso il tempo strizzare bene le bustine di tè e rimuoverle. Aggiungere al tè il succo di limone e lo zucchero e mettere sul fuoco. Girare e portare dolcemente quasi ad ebollizione, nel frattempo lo zucchero si scioglierà. Spegnere ed aggiungere le 4 bustine rimaste. Coprire e lasciare le bustine in infusione fino a quando lo sciroppo non si sarà quasi completamente raffreddato. Durante il raffreddamento ogni tanto agitare le bustine nello sciroppo.
Quando lo sciroppo è pronto strizzare un po' le bustine (attenzione a non romperle e a non far cadere il contenuto nello sciroppo) e toglierle.
Versare lo sciroppo in una bottiglia da litro e chiudere.
Uso: Mettere 1 o 2 cucchiai di sciroppo in un bicchiere, aggiungere del ghiaccio e acqua. Bere come un normale tè freddo.
Si può anche diluire direttamente una certa quantità in una bottiglia e metterla in frigorifero.
Conservazione:
La bottiglia di sciroppo non ha necessità di essere conservata in frigorifero. Si può mettere in dispensa e consumare entro l'estate.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
SCIROPPO DI TE' AL LIMONE by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at lareginadelsapone.blogspot.com.

19 commenti:

  1. Ciao Veggie,
    mi è venuta un'idea. In questo periodo trovo molto dissetante il karkadè. L'ho sempre bevuto come tisana calda, ma devo dire che anche freddo è davvero piacevole. Amici che sono andati al Mar Rosso me ne hanno portato un bel po', allora pensavo che al posto del te potrei usare i fiori di karkadè e poi non metterei il limone, perchè non mi piace molto l'abbinamento. Non mi sembra una brutta idea...
    Enrica

    RispondiElimina
  2. Invece a me piace con il limone, ma io con il limone ho un rapporto particolare :-DD
    L'idea è buona, però dovresti prendere degli accorgimenti sulla temperatura dell'acqua. Prima di mettere i fiori aspetta che si sia abbassata di più la temperatura così cerchiamo di non alterare la vit. C di cui il karkadè è ricco.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  3. Complimenti per il tuo blog,ricco di consigli molto utili.Sicuramente la ricetta del tè da provare a fare in casa.Ti auguro un buon fine settimana,saluti a presto

    RispondiElimina
  4. Grazie Cavaliere oscuro!
    A presto Veggie

    RispondiElimina
  5. Questa la faccio subito!!! mi sa che questa ricetta mi salva l'estate! ero già stufa di fare il te al limone in bottigliette da un litro, ogni volta mi prendevo di più a farlo che ha berlo!

    RispondiElimina
  6. Ciao Veggie,
    lo sciroppo di te al limone è strepitoso, buonissimo e naturale come piace a me. E ho fatto un figurone con gli amici dei miei figli. ( ne ho già fatte 5 bottiglie)
    Grazie Giovanna

    RispondiElimina
  7. Benissimo! Grazie Giovanna.
    A presto Veggie

    RispondiElimina
  8. Ho fatto lo sciroppo di tè al limone ed è venuto squisito,fa risparmiare un sacco di tempo,è genuino e naturale,a costo quasi zero,ti ringrazio e diffonderò la ricetta fra le mie amiche ! Fra l'altro mi consente di utilizzare una enorme quantità di tè deteinato che mi hanno regalato....I tuoi consigli sono veramente preziosi,ora che ti ho scoperto continuerò a seguirti con grande piacere,ciao Gabri

    RispondiElimina
  9. Ma lo zucchero non è troppo in proporzione all'acqua?
    Mi sa di troppo troppo dolce! Ma lo proverò ugualmente! ;)

    RispondiElimina
  10. Certo lo zucchero è tanto, per questo si chiamano sciroppi.
    Lo zucchero fa da conservante, non se ne può mettere meno.

    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  11. Ciao Veggie, volendo provare la tua ricetta, ma disponendo soltanto di tè sfuso... credi che basteranno 30 gr. di foglie? Ho un infuso di finocchio in bustine e sono da 3 gr l'una, quelle del tè che hai usato tu da quanto sono? Va bene qualsiasi tipo di tè, o hai notato che viene meglio con un tipo particolare?
    Grazie e scusa la solita raffica di domande! ;•)
    baci
    dada

    RispondiElimina
  12. Si, 30 gr. di foglie vanno più che bene, di solito è il peso totale di una scatola.
    Non ricordo quelle che ho usato quanto pesasessero e ammetto che l'ho preparato quell'unica volta (mia nipote non è con me e io non lo bevo)quindi non possoindicarti un tipo di è da preferire.
    Se vuoi usare l'infuso di finochio direi che 8 bustine dovrebbero essere sufficienti.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  13. Vuoi dire che si può fare lo sciroppo anche con le bustine di finocchietto??? Sarebbe interessante, probabilmente un ottimo digestivo!
    Io le avevo prese solo per farmi un'idea di quanto potesse pesare una bustina... ma quasi quasi proverò entrambi gli sciroppi! Anzi, a dire il vero incominciano a frullarmi in testa sciroppi di frutti di bosco e forse anche qualche altro intruglio! :•)
    Grazie!
    dada

    RispondiElimina
  14. Beh io eviterei di farlo con il finocchietto, pensavo che fossi tu a volerlo fare. Se vuoi usare il finocchietto come digestivo, tutto quello zucchero non ce lo vedo proprio..
    Frutti di bosco invece un po' meglio.
    Veggie

    RispondiElimina
  15. E' possibile sostituire lo zucchero raffinato con quello di canna? Se sì le quantità rimangono invariate o si modificano? Grazie ILaria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è possibile ma non so dire le quantità, ogni zucchero si comporta diversamente.
      Ciao Veggie

      Elimina
  16. Liliana devo dirlo: sei un genio! Le tue ricette sono favolose. Davvero complimenti!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)) Grazie mille cara!
      A presto Veggie

      Elimina
  17. l'ho fatto!! buonissimo grazie per la ricetta!!
    ho pure fatto con the al arancio, mettendoci al posto del limone succo di arancio e estratto di arancio fatto da me... molto buoni tutti e due :)

    Stella

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010