Pubblicato venerdì 25 giugno 2010e aggiornato il

torta all'uvetta con pasta acida

Lo credereste che questo dolce così ben lievitato non contiene lievito artificiale, né lievito di birra? L'ho fatto utilizzando solo lievito naturale da pasta acida. Buonissimo e digeribile perché non c'è neanche il burro, e il sapore non è per niente acido! Ottimo da consumare per la prima colazione.

TORTA ALL'UVETTA CON PASTA ACIDA
Ingredienti:
200 gr. di pasta acida
500 gr. di farina 0
200 gr. di zucchero
150 ml olio extravergine d'oliva (oppure metà oliva e metà girasole bio)
3 uova
il succo e la scorza di 1 limone
200 gr. di uvetta sultanina
2 cucchiai di alchermes vegan (oppure vaniglia)
1 cucchiaino di malto (o miele)
1 pizzico di sale
Preparazione:
Rinfrescare il lievito madre come spiegato qui, mattina o pomeriggio presto.
La sera pesare 200 gr. di pasta acida e metterla in una capiente insalatiera, dove successivamente dovrà lievitare. Aggiungere 1 cucchiaino di malto, 300 gr. di farina e poca acqua sufficiente ad ottenere un impasto consistente come quello per il pane. Coprire con un tovagliolo bagnato e strizzato e riporre in luogo tiepido a lievitare per tutta la notte. Anche in questo caso se si sceglie di mettere la pasta a lievitare nel forno è utile creare un ambiente accogliente accendendo per un minuto (solo 1 minuto, non di più) il forno a 50°, poi spegnere e mettere nel forno l'insalatiera con la pasta. Il poco calore del forno sarà sufficiente a dare un'ottima lievitazione alla pasta.
La mattina seguente rompere le 3 uova in una ciotola e sbatterle per qualche minuto con i 200 gr. di zucchero. Aggiungere l'olio, un pizzico di sale, l'alchermes, la scorza grattugiata di un limone e successivamente il succo, in ultimo i 200 gr. di farina rimasti. Amalgamare bene gli ingredienti e solo quando si avrà una pasta uniforme e senza grumi aggiungere l'uvetta così com'è (senza metterla a bagno come è previsto in molte ricette). Girare bene e lasciare la pasta a riposo per 30 minuti.
Trascorsi i 30 minuti prendere la pasta acida lasciata lievitare la notte. Sarà sicuramente cresciuta parecchio, così dev'essere.
Buttarci sopra la pastella fatta con l'uvetta e con un cucchiaio e una pazienza da certosino amlgamare le 2 paste. Ci vorranno 10 minuti. Mischiare delicatamente cercando di prelevare la pasta acida dal basso e di portarla verso il centro, il tutto con movimenti lenti cercando di non smontare troppo la pasta lievitata.
Foderare con carta-forno uno stampo da plumcake della misura di 30 cm e versarci l'impasto del dolce.
Rimettere tutto l'impasto nel forno a lievitare, senza coprirlo, per altre 3 o 4 ore.
Trascorso il tempo la pasta sarà cresciuta di livello come si può vedere dalle immagini.
Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 200°. Senza toccare in alcun modo il dolce, infornarlo per 1 ora. Dopo i primi 30 minuti si può abbassare la temperatura portandola a 180°.
Se la superficie del dolce tendesse a colorirsi troppo, negli ultimi 20 minuti si può coprire con un foglio di carta-forno.
Sfornare il dolce e tagliarlo solo dopo che si sarà completamente raffreddato. Meglio ancora se si riuscirà a resistere fino al giorno dopo...
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
TORTA ALL'UVETTA CON PASTA ACIDA by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported License.
Based on a work at lareginadelsapone.blogspot.com.

16 commenti:

  1. che bella idea che mi hai dato
    penso che come vado a casa questa sera la realizzerò
    un abbraccio
    e un splendido fine settimana
    Titti

    RispondiElimina
  2. E sapessi quanto è buona!
    Un fine settimana strepitoso anche per te
    Un bacione Titti
    Veggie

    RispondiElimina
  3. l'ho fatto, appena hai messo la ricetta avevo appena rinfrescato la pasta acida. E' molto buono, io ho aggiunto, insieme all'uvetta le gocce di cioccolato e mi ricorda tantissimo il sapore della "pizza dolce" un dolce che mia nonna faceva per Pasqua. Grazie Veggie!
    Francesca

    RispondiElimina
  4. Grazie a te Francesca.
    Non ho mai avuto il coraggio di provare l'abbinamento uvetta e cioccolato, avevo l'impressione che non legassero, ma se dici che è buono la prossima volta proverò ;-)
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  5. L'ho fatto anch'io oggi mettendo solo cioccolato grattugiato perchè la mia truppa non ama l'uvetta. Mi ha colpito molto la sofficità del dolce una volta sfornato. Sembra ottimo, ma devo aspettare domattina, quando sarà completamente raffreddato.
    La prossima volta però dimezzerò le dosi (Veggie ma le tue dosi sono sempre per un reggimento!!! :-)))

    RispondiElimina
  6. Ahaha!! Sarà la mia mania di risparmiare tempo congelando tutto, che mi spinge alle grandi quantità. Penso che una volta che si deve fare un lavoro impegnativo tanto vale farlo in modo da non pensarci più per un bel periodo.
    Il dolce lo sentirai domani è proprio buono, non sembra neanche fatto con pasta acida. Se ti è venuto morbido vuol dire che hai fatto una buona pasta madre.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  7. Sì, morbidissimo davvero, sono molto soddisfatta. Ma il dolce si può congelare???? Se è così dopo la tua conferma lo faccio subito! In questo caso ritiro tutto, ovviamente è meglio fare così. Ne ho data una fetta a mia figlia per la scuola, al ritorno spero di postare giudizi positivi :-)

    RispondiElimina
  8. Io lo congelo, perché le mangio a colazione, magari alternandole ad altre cose.
    Il giorno dopo che l'ho preparato lo taglio a fette di cm 1,5 circa e le avvolgo singolarmente nella pellicola trasparente.
    La mattina è sufficiente togliere ogni fetta anche solo 30 minuti prima di mangiarla e si scongela bene.
    Se tua figlia se la porta a scuola potresti farle portare la fetta direttamente congelata, così per l'ora di merenda ha un dolce fresco che non ha nulla da invidiare a quelle squallide merendine... (mi limito a dire squallide perchè stamattina mi sento buona).
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  9. Fantastica idea, come sempre! Vado affetto e congelo. :-)
    Sì infatti questo dolce mi ha conquistato proprio per gli ingredienti che ha, leggerissimo e senza burro... più sano di così!
    Grazie infinite Veggie!
    Stefania

    RispondiElimina
  10. cara veggie ho preparato stamattina la tua torta all uvetta e adesso sta cucinando in forno e cresciuta benissino domani la mangero a colazione spero che sia venuta morbida
    ciao carmela

    RispondiElimina
  11. Se è cresciuta molto sarà inevitabilmente morbida. Vedrai ti piacerà, è una delle mie preferite!
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  12. Ciao Veggie questa ricetta mi ispira assai...
    Però ho la pasta madre "solida". Come potrei regolarmi? Metto più liquido? Oppure la rinfresco per una volta con più acqua?
    Dammi un consiglio!!!
    Grazie e ancora complimenti.
    Valentina

    RispondiElimina
  13. No, meglio mettere un po' più di liquido che sconvolgere il lievito.
    Considerando che di quello semiliquido ne metto 200 gr. penso che ne potresti mettere 150 di quello solido.
    Poi sull'acqua ti regoli.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  14. Ok grazie proverò così. Ad ogni modo l'impasto deve risultare abbastanza liquido prima della cottura, giusto? Insomma, non deve assomigliare all'impasto del pane, mi pare.
    Grazie!
    Valentina

    RispondiElimina
  15. Si un po' più morbido del pane, come una besciamella densa diciamo.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  16. l'ho sfornato stamattina.. ottima ricetta grazie

    laura

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010