Pubblicato lunedì 28 giugno 2010e aggiornato il

Marsiglia - detersivo in polvere per lavatrice

Anziché acquistare detersivi dannosi per la salute e per l'ambiente, oltre che costosi, possiamo farci un bel detersivo in polvere per lavatrice a base di sapone, che oltre ad essere innocuo per la salute e oltre ad essere biodegradabile al 100% avrà un costo contenuto. Come base utilizzeremo un sapone di Marsiglia per l'igiene della casa.
Se avete letto l'articolo sapone di Marsiglia avrete capito quanto sia difficile trovare un sapone di Marsiglia per l'igiene personale che non contenga il famigerato Sodium Tallowate, più noto come sego animale, figuriamoci a trovarne uno per il bucato!! Ancora più difficile è riuscire trovare saponi che oltre a non contenere sego, non contengano sequestranti pericolosi , fosfati e profumi. Dalla ricerca è emerso che con i requisiti che cerchiamo il mercato offre:
kernseife di Sonett. Costo intorno ad 1 euro per un sapone da 100 gr. Questo sapone però viene indicato più per le mani che per il bucato e sinceramente dopo aver visto che Sonett produce anche un sapone alla bile, preferisco sceglierne altri.
Sapone solido bucato Marsiglia di Officina Naturae. Un po' costoso, ma è l'unico a non contenere neanche sequestranti.
Sapone tipo Marsiglia di Ecor. Contiene del Tetrasodium etidronate, un sequestrante che però nel Biodizionario viene considerato innocuo per la persona e per l'ambiente. Ha un prezzo veramente conveniente ( € 1,50 per un bel sapone da 300 gr.) ed è quello che ho scelto per questa ricetta, sia per il prezzo che per la facile reperibiltà. Si trova facilmente in tutti i negozi di prodotti e alimenti eco-bio.
Devo però segnalare a malincuore, che questi saponi seppure biodegradabili sono composti principalmente da olio di palma e di cocco, purtroppo abbiamo visto che è pressoché impossibile trovarne uno a base di oli nostrani e l'unica alternativa è quella di farsi il sapone da sé.
A questo proposito ricordo a chi volesse provare a fare un sapone naturale al 100% partendo da ingredienti genuini come l'olio d'oliva, che può presentare domanda d'iscrizione alla mailing list sapone e autoproduzioni di cui sono fondatrice, dove oltre ad imparare a produrre detersivi e saponi per la casa, potrà imparare a fare saponi per l'igiene personale di tutta la famiglia.

MARSIGLIA - DETERSIVO IN POLVERE PER LAVATRICE
(per un fustino da kg 1,200)
Ingredienti:
2 saponi tipo Marsiglia Ecor da 300 gr. l'uno
300 gr. bicarbonato di sodio
200 gr. soda Solvay (NON soda caustica)
100 gr. amido di mais o fecola di patate
50/100 gocce di oli essenziali a piacere (facoltativo)
Preparazione:
Il sapone deve essere grattugiato. Se si possiede un macinacaffè o meglio una grattugia elettrica per il parmigiano o un robot da cucina, il sapone si potrà grattugiare prima grossolanamente come da foto, con una grattugia manuale, in quanto in un secondo momento sarà macinato più sottilmente. Se al contrario non si possiede un grattugia elettrica bisognerà grattugiarlo finemente con una grattugia manuale che grattugi il più sottile possibile, perché dopo non ci sarà più modo di rendere il sapone più fine.
Quindi grattugiare il sapone in una capiente insalatiera. Aggiungere il bicarbonato, la soda Solvay, l'amido e mescolare. Per quanto riguarda la soda da utilizzare, non confondere la soda Solvay con soda caustica, sono 2 sostanze completamente diverse, la soda caustica è pericolosa e non è presente in questa ricetta. Per togliere ogni dubbio, quello che cerchiamo sotto forma di soda Solvay che viene anche chiamata soda da bucato è carbonato di sodio, la cui formula è la seguente: Na2CO3.
A questo punto il sapone è stato macinato sottile non resta che distribuire qua e la gli oli essenziali (se si è scelto di metterne) e di versare il sapone in un contenitore adeguato.
Se invece il sapone è stato macinato grossolanamente si dovrà macinare, poco per volta per mezzo di una grattugia elettrica o un robot da cucina, trasferendolo man mano che viene grattugiato nel contenitore che dovrà ospitarlo in via definitiva. Quando sarà tutto grattugiato, aggiungere gli oli essenziali.
Per la scelta degli oli essenziali, se siete iscritti come sostenitori di questo blog e ancora non lo avete, potete richiedere il pdf OLI ESSENZIALI PER BUCATO-PIATTI-PAVIMENTI in cui trovate delle combinazioni profumate per aceti e saponi da bucato. Per riceverlo seguite le istruzioni che trovate nella home page nella colonna di destra.
Dei 2 modi di procedere, quello della grattugia elettrica è da preferire perché il detersivo viene più sottile.
Uso:
Mettere 2 o 3 cucchiai di detersivo direttamente nel cestello della lavatrice o in una pallina.
Per non misurare ogni volta la quantità di detersivo che occorre, si possono mettere i 2 o 3 cucchiai in un vasetto dello yogurt o un misurino graduato o il tappo di un flacone e prendere nota del livello.
Il vasetto di yogurt potrà essere utilizzato come misurino.
Per capi bianchi e particolarmente sporchi si può aggiungere al lavaggio 1 cucchiaio di percarbonato di sodio (da non confondere con il perborato di sodio che è molto inquinante) orientandosi nella scelta tra quelli che ho segnalato in fondo all'articolo sapone ALGA per lavatrice.
Questo lavaggio ecologico si può completare sostituendo l'ammorbidente con aceto come ammorbidente per il bucato.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Creative Commons License
MARSIGLIA - DETERSIVO IN POLVERE PER LAVATRICE by
veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at lareginadelsapone.blogspot.com.

LETTURE CONSIGLIATE

Saponi e Detersivi Naturali - LibroVoto medio su 76 recensioni: Da non perdere

118 commenti:

  1. Ciao, scusa ma non capisco una cosa...a livello di impatto ambientale, che differenza c'è tra sapone autoprodotto e sapone di Marsiglia commerciale?

    RispondiElimina
  2. Ciao Alessandra, se parliamo di questo sapone, cioè quello della Ecor e gli altri che ho menzionato, nessuna differenza in fase di utilizzo. Sono tutti biodegradabili, perché non contengono tutti gli additivi normalmente presenti in altri saponi commerciali.
    La contestazione che si potrebbe fare riguarda la scelta degli oli. Nei saponi autoprodotti si può scegliere di mettere un olio a km 0, per esempio il nostro olio d'oliva che ha fatto meno strada e meno passaggi per arrivare da noi, con conseguente risparmio sull'ambiente di carburante e tanto altro. Nei saponi industriali invece prevale l'utilizzo di olio di palma e di cocco. L'olio di palma oramai ha spopolato ed essendo un olio a poco prezzo si trova dappertutto. Purtroppo per far spazio alle piantagioni di palma si devono sacrificare le foreste...
    Scegliendo il male minore però, dal mio punto di vista è preferibile utilizzare un sapone naturale fatto con olio di palma piuttosto che un altro sapone pieno di additivi. I detersivi industriali poi, sono i peggiori in assoluto.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  3. Grazie Veggie!
    Domani provo con la produzione dei detersivi per lavatrice e mi sono appena iscritta al gruppo di autoproduzione del sapone...sarà il passo successivo! Grazie di cuore per fortuna ci sono persone come te in giro! Ps in che tipo di negozio posso trovare la glicerina vegetale e la soda Solvay? Nei supermercati?
    Grazie ancora, Alessandra

    RispondiElimina
  4. Ciao Alessandra, da noi a Roma la soda Solvay si trova con facilità nei negozi di detersivi e a volte anche in qualche supermercato o alimentari.
    La glicerina invece dovrebbe ordinartela qualche farmacista, ti conviene non prendere quelle bottigliette cha hanno da 100ml perché te le fanno pagare come se fosse mezzo litro. Oppure si trova on line, ma devi vedere se puoi combinare un ordine con qualche altro ingrediente per ammortizzare i costi di spedizione.
    Online ce l'ha Hobbyland, l'indirizzo puoi trovarlo facilmente.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  5. Spulciando qua e là ho trovato un sapone di Marsiglia "vegetale all'olio d'oliva". Esiste da 300 gr e da 600 gr. E' prodotto a Marsiglia da Savonnerie Fabre. Pare che ci sia il 72% di olio di oliva, ma non riesco a trovare gli altri ingredienti. Tu lo conosci? Io riuscirei ad averlo tramite il GAS. Che ne dici?
    Ciao Enrica

    RispondiElimina
  6. No, non lo conosco, cerco informazioni sull'INCI poi ti faccio sapere qualcosa.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  7. Grazie, fai con comodo. Aspetto. Enrica

    RispondiElimina
  8. Ciao Veggie!
    ma esattamente qual'è la funzione della soda? Ho girato vari supermercati senza riuscire a trovarla, allora mi chiedevo se fosse indispensabile o addirittura "riproducibile"?
    Grazie
    baci
    Bianca

    RispondiElimina
  9. Ciao Bianca. La soda rafforza l'azione del sapone staccando lo sporco dai tessuti e addolcisce un po' l'acqua. Se non la trovi puoi preparare il detersivo senza e magari aggiungerla qualora dovessi trovarla.
    E' strano però che non la trovi, forse i supermercati sono troppo impegnati a vendere detersivi super pubblicizzati e non si mettono a perdere tempo con i prodotti economici.
    Dovresti cercarla in quei negozi che vendono i detersivi a poco prezzo. Da noi a Roma c'è la catena Maury's che ce l'ha, oppure in quei negozi cinesi dove vendono detersivi e altre cianfrusaglie varie.
    La soda non è riproducibile, però puoi rinforzare il sapone con del percarbonato.
    Comunque dammi retta prova anche senza, spesso è sufficiente.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  10. @Enrica: ho cercato a lungo e non sono riuscita a trovare l'INCI di questo prodotto. Si parla sempre del 72% di olio d'oliva e non si parla del resto. Sinceramente mi sembra di capire che sia un buon prodotto, solo che leggendo qua e la ho capito che si tratti di un prodotto per l'igiene personale e non per il bucato. Questo spiegherebbe la grande quantità di olio d'oliva in esso contenuto.
    Se così fosse non è adatto per la preparazione di questo detersivo, in quanto i saponi per la persona sono emollienti e contengono grassi non saponificati, elemeti assolutamente sconsigliati per detersivi da usare in lavatrice.
    A volte i saponi per la persona possono essere usati per lavare indumenti delicati, ma giusto se si tratta di un capo da lavare a mano, non per la lavatrice.
    Veggie

    RispondiElimina
  11. Veggie ho trovato la soda!! :)
    Avevi ragione scegliendo un negozio meno pretenzioso e meno fornito eccola sorridermi su un piccolo scaffale!!
    Ho fatto la polvere e ho convinto mia madre (la padrona incondizionata della lavatrice)ad usarlo e ne è rimasta impressionata!
    Grande Veggie!
    Baci Bianca

    RispondiElimina
  12. Perfetto! Vedrai si troverà benissimo.
    Sei un tesoro ad impegnarti per queste cose pur non avendo il "controllo" della lavatrice. Grazie!
    Ti ringrazieranno anche l'ambiente e la pelle vedrai!
    Baci A presto
    Veggie

    RispondiElimina
  13. Si può fare anche con il sapone autoprodotto o c'è qualche accortezza di cui tenere conto? E per quanto riguarda i capi delicati come ci si deve comportare?
    Grazie, Enrica

    RispondiElimina
  14. Ciao Enrica, si, in questo caso si può fare con sapone autoprodotto, mantenendo lo stesso rapporto tra gli ingredienti.
    Mentre per i capi delicati si può preparare la stessa miscela escludendo la soda Solvay.
    A presto Veggie

    RispondiElimina
  15. Ciao Enrica,
    Sono appena tornata della Provenza, ho comprato il sapone 72%, per regalarlo alla mia suocera. Secondo me il 28% rapresenta la soda caustica e l'acqua (fanno pesso nella ricetta del sapone).
    Vi farò sapere se la suocera si trova bene.
    Ciao,
    Michela

    RispondiElimina
  16. Ciao Veggi,
    non riesco a trovare l'allegato con OLI ESSENZIALI PER BUCATO-PIATTI-PAVIMENTI, me lo potresti reinviare?
    Ho trovato alcuni oli e sopratutto sono riuscita a farmi in casa quello di Rosmarino, e li vorrei usare per il detersivo per lavatrice. Altra cosa io aggiungo gli olii nella pallina prima di metterla nella lavatrice così ogni volta posso cambiare, ma i capi non sono molto profumati, quanti ne devo mettere?

    RispondiElimina
  17. Alessandra devi scrivermi in privato così posso mandarti il file in allegato. Da qui non ho a disposizione il tuo indirizzo per farlo.
    Gli oli essenziali aggiunti in fase di lavaggio di disperdono parecchio, ne puoi mettere una ventina di gocce, però perché non li metti nella vaschetta insieme all'aceto/ammorbidente?
    Se li metti nell'ultima fase di lavaggio cioè in fase di ammorbidente permangono di più sul bucato.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  18. Grande Veggie non c'avevo pensato...

    RispondiElimina
  19. ciao veggie,
    sono una neofita che si sta avvicnando alle auto produzioni....mi piaceva molto l'idea di sfruttare il sapone alga....cosi bello morbido e giallo...ma dove lo trovo??
    è impossibile da reperire...dammi qualche consiglio vivo a milano....grazie e buon sapone a tutte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao a tutti.
      Io l'ho acquistato proprio oggi alla Coop e mi stavo appunto informando su come usarlo. L'ho messo in scaglie nello scomparto del detersivo con del bicarbonato. attendo di vedere il risultato.
      Sonia

      Elimina
  20. Ce l'hanno le Ipercoop di sicuro e le Coop, poi puoi provare nei negozietti dei cinesi o in quei magazzini dove vendono solo detersivi e prodotti per la casa.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  21. Bello questo detersivo per lavatrice. Non vedo l'ora di provarlo :-)

    Grazie per la condivisione :-)

    RispondiElimina
  22. Beh provalo perché deterge benissimo e non lascia strani odori sul bucato, anche quello in crema è buono.
    Mi sembra che ti sei iscritta no?
    Scrivimi in privato che ti mando il file sugli oli essenziali per il bucato, da qui non posso inviare allegati.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  23. Ho fatto questo sapone per lavatrice però ho usato il sapone di Marsiglia per il corpo "I provenzali". Solo ora leggo che non dovevo mettere il sapone per l'igiene personale. Ho già fatto tre lavatrici ma non ho riscontrato tracce di sapone. Devo per forza utilizzare quello da bucato?

    RispondiElimina
  24. E' preferibile perché i saponi per il corpo hanno dei grassi liberi (nella composzione), a lungo andare i panni possono ingrigire e si posso formare odori sgradevoli sugli indumenti.
    Inoltre il potere detergente è inferiore.

    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  25. ciao, Veggie volevo chiederti il pdf OLI ESSENZIALI PER BUCATO-PIATTI-PAVIMENTI,e grazie per queste ricette favolose.

    RispondiElimina
  26. Ciao Ione, dovresti scrivermi in privato altrimenti non posso visualizzare l'email a cui mandare il file.
    Veggie

    RispondiElimina
  27. Ieri ne ho fatto un piccolo quantitativo, con oe di tea tree e lavanda, e ho fatto un lavaggio di federe e lenzuola bianche e viola pastello a 60°. Ho messo anche l'aceto bianco (primo prezzo alla Coop) e , a parte le federe, con il giallino rimasto del sebo della testa, il resto è venuto una meraviglia. Comunque l'alone giallo rimasto è lo stesso che mi rimane con i detersivi che compro, perciò per me la tua ricetta è già superiore!
    L'aceto low-cost mi è piaciuto perché non puzzava troppo di aceto (che a me non piace sui panni).
    Stamattina ho rifatto il detersivo con mia madre, e abbiamo preparato anche la versione cremosa, che mia madre mixerà domani con il mini-pimer (io non ce l'ho).
    Sono molto contenta di aver scoperto il tuo blog: semplice, diretto e sono riuscita a realizzare i prodotti senza acquistare tante cose!

    RispondiElimina
  28. Ciao, spero che l'aceto intendessi al posto dell'ammorbidente e non conn il sapone direttamente.
    Per l'alone delle federe è sufficiente pretrattarle con un pezzo di sapone oppure se ora fai la crema di sapone, può andar bene anch'essa. Quando la biancheria è particolarmente sporca puoi aggiungere del percarbonato di sodio.
    Veggie

    RispondiElimina
  29. Sì Veggie, l'aceto era nella vaschetta dell'ammorbidente.
    Nella foto che hai messo c'è un bel contenitore. Dove l'hai trovato? Sembra molto funzionale, anche per il manico, se non ho visto male. Al momento il mio piccolo quantitativo l'ho messo in un ex contenitore di pangrattato Coop. La soda Solvay l'ho messa in un bricco per bevande in plastica Coop con tappo azzurro ad apertura scorrevole. Molto pratico e comodo.

    RispondiElimina
  30. Ciao, il contenitore della foto è un contenitore proprio per detersivo in polvere.
    L'ho acquistato tanto tempo fa in un magazzino dove si vendono tutti oggetti di plastica e detersivi, è una catena di Roma, si chiama Maury's, ma mi sembra di ricordare di averli visti anche in altri negozi che vendono lo stesso genere di articoli.
    Quello è stato uno dei rari oggetti che ho comprato, perché in genere riciclo altri contenitori. L'acquistato solo perché nell'altra casa avevo la lavatrice fuori sul balcone e mi serviva un contenitore che avesse una buona chiusura per evitare che la pioggia entrasse e potesse bagnare il detersivo.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  31. Ciao!! Bellissima idea :) una domanda: ma non è che a lungo andare il sapone intasa i tubi? Graziee :)

    RispondiElimina
  32. P.s. ho preso il sapone di marsiglia della Nuncas. C'è scritto: sapone vegetale senza profumo, conservanti e coloranti. Lo conosci?

    RispondiElimina
  33. Io uso il sapone da 12 anni e finora non è successo nulla, neanche alla lavatrice.
    La lavatrice e conseguentemente i tubi di scarico vanno puliti, puoi leggere l'articolo qui sotto per capire come:
    http://www.lareginadelsapone.com/2011/01/pulizia-e-cura-della-lavatrice.html
    in questo modo si rimuovono tutti i depositi di sapone e non si rischiano intasamenti.
    Non conosco il sapone della Nuncasa, c'è un INCI sulla confezione?
    Veggie

    RispondiElimina
  34. Grazie mille :)!! si chiama Nuncas. C'è scritto solo: " Vegetale, senza profumo, conservanti e coloranti. Ipoallergenico, saponificato all'antica in caldaie di rame. contiene (reg. CE 648/2004) >30% sapone". Booooh!

    RispondiElimina
  35. Se contiene il 30% minimo di sapone il resto cosa sarà??
    Boh.. presumo che si tratti di un sapone misto a detersivo, appena ho tempo vedo se riesco a trovare l'INCI vero.
    Veggie

    RispondiElimina
  36. grazie mille! quante cose che si scoprono...questo sodium tallowate mi ha lasciata davvero di stucco.

    RispondiElimina
  37. spero di non romperti.. ho trovato solo questo http://www.ambienteeuropa.com/index.php?option=com_content&view=article&id=354:bucato-a-regola-darte-con-prodotti-ecologici-100-vegetali&catid=54:prodotti&Itemid=111
    l'unica cosa che non mi piace molto è quel "dermatologicamente testato"

    RispondiElimina
  38. Ma tu parlavi di un sapone solido vero? Non di un sapone liquido...
    Comunque se il sapone che hai è questo:
    http://www.nuncas.it/prodotti/IT_sapone_di_marsiglia.aspx
    immagino che sia più o meno come quello della Ecor, anzi c'è anche dell'olio d'oliva nella composizione, mi sembra buono.
    Forse quel "dermatologicamente testato" è una dicitura obbligatoria che non significa niente tra l'altro.. non mi preoccuperei di questo

    RispondiElimina
  39. sì è solido! quello che ho preso io è questo: http://www.drogheriafarnese.it/product/c/1468/l/en/d/Nuncas-Sapone-Marsiglia-Tradizionale-Vegetale-250Gr
    penso sia lo stesso in un'altra confezione...Per di più, dopo aver passato la serata a grattuggiare, ho scoperto sul loro sito che hanno in vendita lo stesso sapone già grattuggiato...
    Questi "dermatologicamente testato" (che tra le altre cose è scritto solo sul sito e non sulla saponetta) mi lasciano sempre un pochino perplessa, speriamo bene! Grazie ancora per i tuoi preziosi consigli!

    RispondiElimina
  40. Dermatologicamente testato o clinicamente testato significa semplicmente che l'azienda ha fatto delle prove su volontari usando il prodotto finito. Né più né meno..
    In un certo senso è fuorviante, perché potrebbe lasciare intendere che il prodotto non sia stato testato su animali, in realtà non lo esclude affatto. Se si vuole un prodotto non testato su animali bisogna cercarne uno su cui sia scritto esplicitamente "Non testato su animali".
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  41. interessante, grazie. La mia domanda quando si tratta di saponi e deersivi naturali è questa: c'è una scadenza? Dopo quanto? E' per sapere se se ne può fare un po' e tenerlo lì...
    Gra<zie mille

    RispondiElimina
  42. Ciao Veggie. Premetto che sono alle prime armi e sto già facendo un po' di pasticci...
    Ieri, dopo aver finalmente trovato la soda Solvay, ho cominciato la preparazione del detersivo in polvere. Ho unito e messo in una vaschetta prima bicarbonato, carbonato e amido, poi a parte ho cominciato a grattugiare il sapone. Grattugiando e leggendo contemporaneamente i post, mi sono accorta di aver sbagliato sapone. Stavo usando quello dell'almacabio da te sconsigliato perché bisognerebbe usarne uno più forte e solo per bucato Non ho più unito gli ingredienti. Stamattina ho usato la parte del sapone grattugiato per preparare la base di sapone. Il resto degli ingredienti che ho unito ieri sera (bicarbonato, carbonato e amido) posso usarli per qualche altra cosa? Perché in realtà stavo pensando di preparare la crema e non più il detersivo in polvere. Grattugiare a mano 600 gr è dura! Grazie zeleika

    RispondiElimina
  43. Puoi usare quella polvere come additivo, ne aggiungi uno o due cucchiai ad ogni lavaggio insieme al detersivo.
    Veggie

    RispondiElimina
  44. Veggie perchè non si può aggiungere alla polvere il percarbonato già in fase di produzione? Mi spiego, io alla fine metto sempre un cucchiaio di percarbonato, se fosse già mischiato eviterei questa aggiunta. Cosa ne pensi?
    Ps Sto diffondendo questa cultura e persone anche diffidenti trovano sul tuo sito informazioni molto interessanti...grazie :)

    RispondiElimina
  45. Certo si può fare!
    Io non ho incluso nella formula il percarbonato perché può capitare di non volerlo aggiungere (per esempio nei delicati o nei colorati). Ma volebndo puoi fartene un po' includendo del percabonato e un po' senza da riservare agli indumenti delicati.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  46. Ciao, ho trovato il tuo blog per caso un paio di giorni fa ed ho già sostituito il detersivo per il bucato con questo detersivo in polvere. Ho anche cominciato ad usare l'aceto come l'ammorbidente. È una meraviglia!

    Poi devo dirti che mi sono lavata i capelli un giorno col bicarbonato e un'altro giorno col sapone di Marsiglia e naturalmente ho sciaquato con l'aceto. E il prurito che ho subito da ben 20 anni (a causa di Psoriasis) è sparito!! Butterò dalla finestra il vecchio shampo! Non lo userò mai più!!
    Grazie a te per i consigli fantastici!

    Ciao Linda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che belle notizie Linda!
      Sono contenta che ti stia subito adattando al passaggio al sapone da usare per i capelli.
      Segui i consigli di quest'articolo:
      http://www.lareginadelsapone.com/2011/03/usare-al-meglio-saponi-shampoo-per.html
      così non tornerai indietro.
      Ciao Veggie

      Elimina
  47. Ma il sapone di marsiglia Winni's indicato per il bucato e per l'igiene personale può andare bene per la preparazione del detersivo in polvere?
    INCI: sodium palmate,sodium palm kernelate,aqua,glycerin,sodium chloride,cymbopogon nardus,profumo.
    Grazie Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, serve espressamente un sapone da bucato.
      Ciao Veggie

      Elimina
  48. ciao, anche io non trovo nei discount la soda solvay posso metterci del sale fino come ho letto in un altra ricetta di sapone per lavatrice fatto in casa però quello era liquido che dici funziona lo stesso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, assolutamente no. Il sale indurisce i tessuti e non è detergente come la soda Solvay.
      Puoi trovare soda Solvay, percarbonato, acido citrico e altre materie utili per i detersivi qui:
      http://www.percarbonato.it/index_file/Page596.htm
      Ciao Veggie

      Elimina
  49. Ciao Veggie, ormai da tanto tempo uso questa tua ricetta per il detersivo in polvere, solo che ho un problema che non riesco a risolvere: quando lavo capi scuri mi compaiono degli aloni bianchi... evidentemente questo è perché il detersivo è in polvere e non liquido... che cosa posso fare per rimediare?
    Grazie infinite per il tuo aiuto,
    Michele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alle volte capita anche con quelli liquidi.
      Il problema sono le lavatrici moderne che lavano con acqua ridotta, puoi programmare lil lavaggio con un risciacquo in più oppure dopo che la lavatrice ha caricato tutta l'acqua aggiungere qualche altro litro dallo sportelletto del detersivo. Se c'è più acqua in fase di lavaggio si risciacqua via meglio.
      Ciao Veggie

      Elimina
  50. Ciao Veggie, ti faccio i migliori complimenti....e soprattutto ti ringrazio x i tuoi consigli preziosissimi! Ho comprato un sapone di marsiglia apparentemente supernaturale...volevo sapere da te se è veramente tale e se posso usarlo per fare il detersivo x il bucato o se è solo x l'igiene personale. Ingredienti: sodium tallowate, sodium cocoate, prunus amygdalus dulcis oil, peg-90, titanium dioxide, tetrasodium etidronate, tetrasodium EDTA.
    Grazie mille!
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio naturale non è!
      Oltre a contenere i classici sequestranti non proprio tra i migliori è a base di sego bovino (grasso animale ottenuto dalla lavorazione di scarti di macelleria) e olio di cocco.
      Una piccola percentuale di olio di mandrle dolci come nutriente (niente olio d'oliva).
      A parte questo non è adatto da usare per la biancheria.
      Ciao Veggie

      Elimina
  51. Riguardo al post appena pubblicato, ho cercato su biodizionario.it tutti gli ingredienti e ho visto che supernaturale non lo è per niente. Non lo comprerò più ma ormai che ne ho 600 gr vorrei sapere se è meglio x il bucato o x l'igiene personale. In futuro x il bucato cercherò l'ECOR che è naturalissimo, giusto? Ancora grazie!
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Ecor è decisamente meglio, come sequestrante contiene solo quello descritto che se guardi sul biodizionario è verde.
      Il problema del tuo sapone è che NON può essere usato per la biancheria, non perché non è naturale o perché contiene il sego, ma proprio perché ci sono dei grassi liberi che lo rendono inadatto. Accadrebbe che la biancheria con il passare del tempo ingrigirebbe e prendere un odore di rancido poco gradevole, oltre al fatto che non sarebbe molto detergente.
      Ciao Veggie

      Elimina
  52. Grazie mille Veggie,
    ok userò quello che ho comprato x l'igiene personale finchè non mi farò il mio sapone (ho già comprato tutto mi manca solo il termometro alimentare) e per il bucato mi metterò alla ricerca di questo sapone Ecor!
    Ancora grazie! Buona giornata.
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Veggie
      ti seguo da qualche mese ho provato parecchie ricette e mi trovo bene.
      Vorrei sapere per detersivo lavatrice cosa è meglio tra sapone Alga e sapone marsiglia io utilizzo quello della Ecor. Per impatto ambientale e risultato pulito
      Grazie

      Elimina
    2. Preferisco quello della Ecor perché è più facilmente gestibile Puoi usarlo per la polvere o per la crema di sapone) e anche più economico.
      L'impatto ambientale è pressoché lo stesso tra i 2 saponi.
      Ciao Veggie

      Elimina
  53. Cara Veggie sono arrivata da pochi giorni nel tuo blok e sono tanto felice di averti conosciuta....mi hai cambiato la vita...in positivo naturalmente...vorrei una garanzia in più riguardo questo sapone in polvere per lavatrici...che ho già espirementato devo dire che mi piace molto....ma ho una paura tremenda se mi dovesse rovinare la mia lavatrice...aspetto tua risposta...grazie per tutti i bei consigli che ci regali ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La garanzia deve dartela il costruttore della lavatrice, il sapone non rovina la lavatrice, perché dovrebbe?
      Io lo uso da 12 anni e la lavatrice è sanissima, comprese le guarnizioni.
      Fai una pulizia mensile o ogni 2 mesi della lavatrice, come spiegato in questo articolo:
      http://www.lareginadelsapone.com/2011/01/pulizia-e-cura-della-lavatrice.html
      per togliere i residui di sapone e pulire le tubature
      e vedrai che ti troverai bene
      Ciao Veggie

      Elimina
  54. Risposte
    1. Cara Veggie,ho comprato il tuo libro:UAAAAAAWWWW!!!Peró avevo già fatto la ricetta sopra per il bucato e mi chiedevo:
      -a differenza della ricetta del libro manca un ingrediente...devo compensare con un additivo?
      -essendo incinta non vorrei sperimentare le ricette del sapone di Marsiglia proprio ora,essendoci comunque una piccola probabilità di inalare qualcosa...Posso continuare,per ora,con il sapone di Marsiglia comprato o quello fatto in casa è più efficace?
      -talloni e punte delle calze rimangono duri...cosa sbaglio?
      Per il resto non si che dire...Mi trovo benissimo e sono sempre più convinta della mia scelta.
      Grazie!

      Elimina
    2. Sì, sarebbe meglio aggiungere l'additivo.
      Per il resto se non ti senti sicura per il momento puoi continuare con il sapone acquistato.
      Per la durezza prepara l'additivo del libro e/o il sequestrante ed eventualmente fai un risciacquo in più perché le lavatrici moderne lavano con quantità ridotte di acqua e il sapone non sempre viene risciacquato via per bene.
      Tanti auguri per la prossima nascita.
      Ciao Veggie

      Elimina
    3. Grazie!Sei sempre disponibile!
      Ciao
      Anto

      Elimina
    4. Scusa Veggie,forse sono un pó impacciata ma non ho capito una cosa...Se io ho preparato questo sapone di Marsiglia per lavatrice e tu mi dici che dovrei aggiungere l'additivo perchè manca un ingrediente (rispetto alla ricetta del libro)mi chiedevo...ma in questa ricetta sono presenti molti ingredienti già presenti nell'additivo.Non posso semplicemente aggiungere solo ciò che manca?Grazie e scusa la confusione! Anto

      Elimina
    5. Ma non è quello che ho detto? Ho scritto "sarebbe meglio aggiungere l'additivo"
      intendo dire di aggiungere ciò che manca e di usare questo detersivo come è spiegato nel libro.
      Veggie

      Elimina
  55. Avevo capito di dover aggiungere l'additivo secondo la ricetta del libro(inteso come insieme di ingredienti)non il singolo ingrediente nel sapone(che non è base,ma è già comprensivo di quasi tutti gli ingredienti del sapone "completo" del libro).Grazie

    RispondiElimina
  56. ....ieri ho postato un commento e oggi non me lo ritrovo...mah. Riproviamo: ho un sapone autoprodotto di marsiglia che sta stagionando (ha 6 settimane), posso già usarlo per fare questo detersivo oppure è meglio aspettare che stagioni ancora?
    Grazie, naty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, puoi grattugiarlo, se al limite ti sembra troppo morbido dentro lasci il sapone grattugiato ad asciugare qualche giorno prima di aggiungere gli altri ingredienti, comunque dopo 6 settimane il sapone si può usare.
      Ciao Veggie

      Elimina
  57. Ottimo, grazie mille. Mi sono trovata molto bene con la polvere per lavare senza detersivo e facendo questa secondo me sarà anche meglio! Naty

    RispondiElimina
  58. Ho letto su altri siti che alla lunga la biancheria trattata con questi detersivi contenenti il bicarbonato (sia liquidi che in polvere) ingrigiscono i capi. E' vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ingrigisce un po' il bianco, ma più per la mancanza di sbiancanti ottici direi.
      Comunque è importante imparare ad usare i detersivi alternativi, usandoli correttamente si ottengono risultati strabilianti.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  59. La fecola/amido che funzione hanno in questa ricetta? Si possono omettere? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio metterla, aiuta a mantenere la polvere omogenea e rende l'acqua più dolce.
      Ciao Veggie

      Elimina
  60. Ciao Veggie, ho fatto il detersivo in polvere, dopo aver fatto quello in crema con cui mi sono travata molto bene, ho voluto provare a fare anche questa ricetta... il risultato è stato ottimo! Ho fatto anche l'esperimento di tritare il sapone con il bimby ed è venuto molto bene, grazie mille per tutto quello che fai! Stefania.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te! Ora se me lo chiederanno dirò che il sapone si può triturare nel Bimby, io non ce l'ho quindi non avrei potuto dare l'indicazione.
      Ciao Veggie

      Elimina
  61. Ciao Veggie, mi sto avvicinando da poco alla produzione dei detersivi ecologici e sono riuscita a trovare solo il sapone "Tipo Marsiglia" della Ecor in scaglie; va bene lo stesso? Devo prendere alcuni accorgimenti? Grazie tante,
    Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In teoria dovrebbe essere lo stesso (a parte il prezzo decisamente superiore).
      Ho cercato l'INCI per capire se ci sono delle differenze ma non l'ho trovato, se sulla confezione c'è scritta la composizione ti prego di scriverli qui così posso confemare quello che penso.
      Grazie
      Ciao Veggie

      Elimina
  62. Sulla confezione non c'è scritto niente, ma mi chiedevo se le scaglie potessero essere un problema...non riuscirei a renderle più sottili nè con la grattugia e nè con un mixer e ho paura di intasare il filtro e le tubazioni della lavatrice con i residui di sapone che, credo, non riuscirebbe a sciogliere. Grazie per la disponibilità.

    Grazia

    P.S.Il sito è fenomenale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non avevo capito il problema...
      Credevo che ti preoccupasse la composizione.
      Le scaglie devi macinarle, magari per rendere più agevole l'operazione puoi macinarle miscelandole insieme alle altre polveri della ricetta.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Ok, fatto...e ho fatto anche la prova del 9 con gli indumenti sporchi di terra di mio marito: risultato PERFETTO! Grazie 1000 Veggie, sicuramente attingerò altro dal tuo sito. Ciao, Grazia

      Elimina
  63. salve ma al psto della soda posso usare il bicarbonato o la lisciva? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se intendi la lisciva in polvere tipo quella della Ecor è la stessa cosa, puoi usarla perché la composizione è la stessa della soda solvay.
      Per quanto riguarda il bicarbonato c'è già nella ricetta
      Ciao Veggie

      Elimina
  64. Ciao, ieri ho fatto il detersivo il polvere col sapone eco, la soda solvey e il bicarbonato di sodio, leggendo altri sito ho trovato questo: Commercializzato sotto il nome di Soda Solvay e chiamato impropriamente “lisciva”, il carbonato di sodio è molto simile nel chimismo al bicarbonato, ma più alcalino e quindi più corrosivo.
    Ha gli stessi usi del bicarbonato, anche se richiede maggiore attenzione. È consigliabile utilizzarlo come detersivo solo per indumenti da lavoro o tessuti robusti. La forte alcalinità tende a rovinare le fibre dei tessuti, indebolendole, e a sbiadire i colori. Non contenendo poi sequestranti che addolciscano l’acqua, il calcio si deposita sulle fibre irrigidendole e “seccandole”, così da provocarne col tempo la rottura. volevo quindi chiederti se ritieni falso questo articolo e posso usare tranquillamente il detersivo fatto su tutti il bucato o devo fare attenzione ad alcuni capi? grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La soda solvay (o meglio il carbonato di sodio) non può sostituirsi al bicarbonato nelle ricette di detersivi.
      In quanto alla sua alcalinità, è vero è alcalina, ma lo è anche il sapone.
      Il sapone è alcalino, è per questo che pulisce, cosa che non potrebbe accadere se fosse neutro.
      Le quantità utilizzate in questa ricetta non sono affatto corrosive, per la biancheria normale.
      Un po' di carbonato di sodio è necessario nel sapone perché aiuta a sciogliere lo sporco.
      Mentre è preferibile evitare di usarlo per indumenti delicati (lana, seta ecc..), come avviene per tutti i detergenti queste fibrer vanno sempre deterse con prodotti più delicati.
      Ciao Veggie

      Elimina
  65. Vorrei usare questo detersivo assieme a della rimanenza di detersivo liquido ed in polvere che mi è rimasto in casa e che non voglio buttare. Magari usandone metà e metà? Che ne pensi? È fattibile?

    RispondiElimina
  66. Non ho capito se posso usare il sapone di marsiglia da me autoprodotto per creare questo detersivo.. grazie mille per la risposta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è scritto ma puoi benissimo!
      Mentre non puoi fare la crema di sapone con il Marsiglia autoprodotto.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  67. Ciao Veggie. Complimenti per il sito!! Ho appena comprato il tuo libro e tra pochi giorni dovrebbe arrivarmi. Non vedo l'ora di fare il sapone da me. Inoltre sono incinta e vorrei approfittare di questi ultimi mesi di maternità (e tranquillità) per produrre sapone e detersivi in quantità (industriale) per quando nascerà la mia bimba e la mole di roba che mi toccherà lavare. Volevo chiederti... ma quanto si conserva questo detersivo per lavatrice? vale lo stesso tempo anche con il sapone di marsiglia autoprodotto? Posso tranquillamente usarlo con i pannolini lavabili? Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, se lo conservi bene, cioè in luogo asciutto si conserverà 6 mesi o anche un anno, ma visto che è in polvere ti conviene farne un po' alla volta.
      Sì, con il sapone naturale puoi lavare anche i pannolini.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  68. Ciao veggie,volevo capire una cosa. Qual'è la differenza,ai fini del risultato sui vestiti,tra l'usare una polvere con soda e bicarbonato aggiunti,e un detersivo liquido a cui io aggiungo nel lavaggio,sia soda che bicarbonato? Considera che parlo di detersivo fatto con sapone autoprodotto da me. Grazie mille e complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' lo stesso, solo che c'è chi preferisce fare il detersivo in polvere perché si prepara più velocemente anche con un sapone acquistato, e c'è chi invece si trova meglio con uno liquido.
      Io direi di usare le polveri solo per capi bianchi che vengono risciacquati meglio, perchè le lavatrici moderne lavano con poca acqua, quindi alle volte sui capi scuri possono rimanere delle tracce di sapone insoluto.
      Ovviamente però è possibile fare un risciacquo in più per risolvere il problema.
      A presto
      Veggie

      Elimina
  69. ciao! mi sono imbattuta nella tua ricetta perché presto avremo un bambino e cercavo un sapone che fosse adatto a lavare i suoi primi vestitini e la biancheria.. oggi ho comprato il sapone della eco ma vorrei qualche consiglio. come dosi mi attengo a quelle del post o mi tengo un po' più bassa (per evitare eventuali residui di sapone)? la soda mi consigli di metterla? potrebbe rovinare la ciniglia? ciao e grazie per i preziosi consigli che so che saprai darmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, le dosi per i lavaggi sono quelle che ho ndicato, è chiaro che sono solo orientative, perché la quantità dipende dal tipo di lavaggio e dalla quantità di biancheria da lavare. Per lavaggi più delicati puoi mettere meno detersivo.
      Per capi delicati come appunto la ciniglia, la lana ecc.. puoi mettere solo 50 g di soda Solvay. Poca ma è meglio metterla perché favorisce il distacco dello sporco dal tessuto.
      A presto
      Veggie

      Elimina
  70. Ciao Veggie,
    segue sempre con interesse le tue ricette.
    Sono 10 anni che uso detersivi bio...l'unica cosa che proprio mi fa penare è il bucato...soprattutto i panni di cucina e le tovaglie...le ho provate tutte:percarbonato, candeggina delicata, sapone di marsiglia (anche pretrattando) anche con aggiunte di sodio citrato, bicarbonato, soda (solvay) e altro (tipo temperature a 90°, etc...risultato panni grigi e macchiati, qualche volta anche bucati...non so più cosa fare.

    Se hai dei consigli...a volte mi verrebbe di riutilizzare la candeggina, ma so che è nociva per i pesci e vorrei non usarla.

    Grazie,
    Gio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gio, se ancora non l'hai prendi il mio libro:
      http://www.macrolibrarsi.it/libri/__saponi-e-detersivi-naturali-libro.php?pn=2721
      troverai tutti gli approfondimento sull'argomento bucato.
      Io uso il sapone da oltre 12 anni, non ho il problema delle macchie, ovviamente le pretratto prima del lavaggio.
      Per il bianco però non puoi aspettarti il bianco abbagliante usando il sapone, ma il grigio non è il risultato ottimale, dev'esserci qualcosa che ti sfugge.
      A presto
      Veggie

      Elimina
    2. Grazie Veggie,
      il problema più grande sono le macchie...anche pretrattando, anche se non sempre, perchè non è facile stare dietro a tutte le macchie...come le metto, escono identiche dalla lavatrice (anche ad alte temperature).

      Grazie ancora.

      Elimina
    3. Pretrattale con il sapone anche il girono prima e lasciaci uno strato di sapone, poi il giorno dopo butti in lavatrice senza togliere il sapone dalle macchie.
      Quello che dici mi pare davvero strano!
      Poi non è escluso che dipenda dalla lavatrice, magari non lava bene, chi lo sa!
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  71. Proverò, anche se non è facile pretrattare tutti i canovacci e le tovaglie...proprio ieri li ho lavati con sapone, soda e percarbonato a 70° e le macchie si sono sbiadite, ma sono rimaste...:((((

    Grazie Veggie.

    RispondiElimina
  72. Ciao Veggie, ho realizzato questo detersivo e sono molto contenta dei risultati, però mi è venuto un dubbio. Aprendo il fustino si sprigiona un forte odore (credo sia l'olio essenziale di tea tree che ho usato) ma anche mi sembra una sottilissima polvere che mi fa prudere la gola. E' normale? Io ho grattugiato il sapone Ecor con una grattugia manuale poi, dopo aver unito gli altri ingredienti, ho passato tutto nel frullatore. Grazie, Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tratta di polveri, quindi è sempre bene non metterci il naso su, per evitare di respirarle, non tanto perché tossiche quanto per il fatto che si tratta di polveri.
      Probabilmente quello che ti infastidisce è proprio la polvere in sè, ma è possibile anche che sia un po' l'odore del tea tree, perché è un odore un po' forte, ma è un ottimo disinfettante e nion è pericoloso.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  73. Ciao! mi sono iscritta al tuo blog! non vedo l'ora di provare questo sapone...sono stanca di comprare un sacco di schifezze costose che inquinano e fanno pure male alla pelle!! questo sapone va bene sia per i capi bianchi che per i colorati che per i scuri??
    grazie
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche per i colorati, ma dovrai metterne poco e fare almeno un risciacquo in più.
      Il rischio è che rimangano aloni chiari sui colori scuri se non si risciacqua bene.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  74. Ciao Veggie sto seguendo il tuo sito da un po di giorni e mi interessa moltissimo.
    Ho provato a fare il sapone di marsiglia in polvere, ma il sapone eco di marsiglia che ho acquistato e troppo fresco e quindi non si è grattugiato ma bensì si è tutto appallottolato in piccole palline come posso fare? per grattugiarlo ho solo il bimby non ho altre grattugie.
    Mi puoi aiutare??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sicura che si tratti di sapone da bucato?
      Mi sorge il dubbio che sia un sapone per la persona...
      Comunque accertatene, poi prova a frullarlo (dopo averlo grattugiato) nel frullatore insieme alle altre polveri della formula che aiuteranno a conferire durezza.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  75. Ciao Veggie, ho letto che consigli questo detersivo in polvere specialmente per i capi bianchi a causa di quei fastidiosi aloni che potrebbero comparire sui capi scuri... cosa consigli di usare invece per i capi scuri? esiste una variante della tua ricetta per un detersivo liquido? Grazie mille. Michele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, purtroppo con il sapone commerciale (anche si di buona qualità) non è possibile fare saponi liquidi, perché le diluizioni richiedono troppa acqua.
      In alternativa però è possibile fare la crema di sapone proposta in questo altro articolo:
      http://www.lareginadelsapone.com/2010/09/crema-di-sapone-per-lavatrice.html
      Veggie

      Elimina
  76. Ciao, grazie per le tue ricette, le ho appena scoperte e vorrei cimentarmi... volevo chiederti se a questa ricetta del sapone in polvere per lavatrice ha senso aggiungere anche del sodio citrato. Ho letto in altri siti che serve per addolcire l'acqua.
    Io uso di solito l'acido citrico (diluito) come ammorbidente, cui aggiungo qualche goccia di tea-tree oil. Serve aggiungere l'olioin fase finale o l'azione igienizzante la si ottiene solo mettendo l'olio dentro la polvere?

    Grazie mille!!!!
    Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, il sodio citrato è molto utile, non l'ho scritto qui, perché il post è vecchio, e quando l'ho scritto c'era ancora difficoltà di reperimento.
      Anziché aggiungerlo nell polvere ti conviene aggiungerne direttamente 2 cucchiaini da caffè ad ogni lavaggio, lo puoi mettere direttamente nella lavatrice. Servirà per permettere al sapone di lavorare meglio, ma anche per evitare che la biancheria riposta possa prendere odore di rancido o vecchio.
      L'acido citrico invece va benissimo in sostituzione dell'ammorbidente.
      Se vuoi utilizzare il tea tree come igienizzante, disinfettante del bucato, anziché metterlo nell'acido citrico, sparpagliane 8-10 gocce sul detersivo in polvere che stai per usare, prima di avviare il lavaggio. In fase di lavaggio il tea tree funziona meglio e rilascia un gradevole profumo di pulito al bucato.
      A presto
      Veggie

      Elimina
  77. Ciao Veggie, potresti indicarmi quanti grammi di sodio citrato si mette nella dose complessiva di 1,2Kg di detersivo in polvere? Grazie e complimenti...
    Martina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne puoi mettere intorno ai 150 g, dovrebbe bastare.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
    2. Grazie, molto gentile!
      Martina

      Elimina
  78. Ciao. Buono questo detersivo per lavatrice. Si puo' mettere il percarbonato? Inoltre mi chiedevo se non riesci a fare un detersivo per la lavastoviglie. Ne ho provati alcuni che trovo nei vari blog ma senza un buon risultato. Tu che sei creativa, riesci a fare qualcosa? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sì, puoi aggiungere del percarbonato se lo desideri, però questo poi ti costringerebbe ad usare il detersivo solo per i capi bianchi.
      Per quanto riguarda la lavastoviglie tutto quello che c'è da sapere lo trovi nel libro:
      http://www.macrolibrarsi.it/libri/__saponi-e-detersivi-naturali-libro.php?pn=2721
      compresi detersivo e brillantante.
      A presto
      Veggie

      Elimina
  79. Ho fatto questo detersivo e provato sui bianchi devo dire che sono super soddisfatta,lo voglio provare anche sui colorati,grazie per la ricetta!

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010