Pubblicato lunedì 8 marzo 2010e aggiornato il

facciamo i germogli di soia

I germogli si possono consumare crudi in insalata, in frittata , saltati con qualche salsa, o anche nella pasta. Ci sono un'infinità di modi per poterli cucinare. L'importante è mangiarli. Sono ricchi di vitamine del gruppo B.
In particolare la vit. B12 di cui vegetariani e vegan si riforniscono con più difficoltà, dopo 4 giorni di germogliazione passa da 0,06mg a 0,15mg/100gr.

PREPARAZIONE DEI GERMOGLI DI SOIA
Ingredienti:
3 cucchiai di soia verde (fagioli verdi Mung)
acqua
Preparazione:
Mettere i fagioli a bagno per una notte. Scolarli dall'acqua. Sciacquarli e trasferirli bagnati in un'insalatiera o in una ciotola di plastica, senza lasciare acqua sul fondo. I semi non devono prendere la luce in questa fase, quindi è bene che il contenitore sia opaco.
Coprirli con un piatto ma senza chiudere ermeticamente. Deve crearsi un ambiente umido in cui però l'aria possa circolare, altrimenti i semi rischiano di ammuffire. La temperatura ideale si aggira tra i 22°-23°.
Mattina e sera riempire l'insalatiera d'acqua e sciacquare i semi con delicatezza. Scolare l'acqua in eccesso lasciandoli bagnati e coprire nuovamente con il piatto.
Entro un paio di giorni cominceranno a formarsi i primi germogli. Continuare con i risciacqui mattina e sera, rimuovendo le bucce dei legumi mano a mano che si staccano dai semi in germogliazione. Attenzione a non spezzare i germogli!
Raggiunta la lunghezza desiderata (ci vorranno 5 o 6 giorni circa, dipende dalla temperatura ambientale) si possono mettere in un vaso di vetro. Chiudere ed esporre per qualche ora ai raggi solari. Questo servirà alla formazione di un po' di clorofilla.
Per rallentare la crescita dei germogli, una volta raggiunta la lunghezza giusta, bisogna riporli in frigorifero trasferendoli in un contenitore che andrà chiuso. Si possono consumare entro una settimana o al massimo 10 giorni. Ricordiamoci che il frigorifero rallenta solo in parte la crescita, se crescono troppo diventano legnosi.
I germogli fatti in casa non cresceranno come quelli che si trovano in commercio già pronti. Nei germogli acquistati la crescita è indotta, i semi cioè vengono fatti sviluppare in ambiente controllato (temperatura, umidità ecc..) che permette una crescita rapida e abbondante, non riproducibile in casa.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti d'autore relativi a quest'opera. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Creative Commons License
FACCIAMO I GERMOGLI DI SOIA by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at
lareginadelsapone.blogspot.com.

12 commenti:

  1. Ma esistono miscugli di semi vari?
    Skorpinia

    RispondiElimina
  2. Non saprei, immagino di si, anche se io preferisco utilzzarne un tipo per volta in quanto ognuno si sviluppa e cresce con tempi differenti. Bisognerebbe trovare dei semi della stessa grandezza, ma che serve?
    Veccie

    RispondiElimina
  3. una volta a settimana mangio germogli di semi di grano, quali benefici si racchiudono?
    Lara :o)

    RispondiElimina
  4. Il mio libricino sui germogli spiega che oltre ad essere energetici, hanno proprietà antiossidanti.
    Gli alimenti antiossidanti sono importanti perché tengono lontano i tumori e sono un elisir come antinvecchiamento. Insomma abbiamo capito ti vuoi mantenere giovane...
    A proposito di questo la prossima settimana posterò qualcosa di veramente efficace come antivecchiamento per il viso ;-)
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  5. Beh, sono tanto buoni e se poi fanno così bene allora bisogna alternare con altri semi.
    Dal miglio si ricavano germogli?
    Lara :o)

    RispondiElimina
  6. @Lara: Mannaggia questa domanda mi era sfuggita, si!
    Si possono fare i germogli di miglio, si fanno allo stesso modo degli altri.
    Ciao! Veggie

    RispondiElimina
  7. dicono che , almeno per la soia bisogna sbollentarli x non avere problemi di tossicita
    è vero??

    RispondiElimina
  8. Non saprei, per quanto mi riguarda li sbollento sempre perché mi sembrano più digeribili.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  9. Ma dove lo hai letto che i vegetali hanno la vitamina B12? Sul manuale del fuffaro?

    RispondiElimina
  10. Per esempio su:
    LA SOIA di Walter Pedrotti

    RispondiElimina
  11. E quali referenze ha per parlare di Cobalamina, è un biologo? se così fosse saprebbe che il contenuto nei vegetali è altamente basso, così basso da risultare praticamente assente, perchè essa si trova nel terreno. E' per questo che è abbondante negli animali che sono sempre a contatto con la terra. Se vuoi B12 vegan, mangia terra, li si che sei sicura di trovarne per non morire di anemia perniciosa, malattia caratterizzata da: anemia megaloblastica e disturbi del sistema nervoso. Ma attenta i parassiti che nel terreno sono di casa...

    RispondiElimina
  12. Perché non la smetti di fare la saputella ? Ci sei tornata di proposito dopo 4 mesi? Tu invece che referenze hai? Se sai tutto sulla vitamina B12 scrivilo sul tuo blog e rispetta quelli degli altri ... e soprattutto comincia a prenderne un po' anche tu mi pare che sei già carente!
    Veggie

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010