Pubblicato mercoledì 20 gennaio 2010e aggiornato il

tingere i capelli con l'henné

Se vogliamo evitare l'uso di tinture chimiche per tingere i capelli possiamo ricorrere all'henné. Si tratta di piante tintorie della famiglia delle Lythraceae utilizzate da secoli per tingere i capelli di rosso. Le foglie vengono essiccate e polverizzate per renderle più facilmente utilizzabili . L'henné oltre a colorare è un ottimo rinforzante. Esiste una varietà di henné neutra che non trasferisce nessun colore al capello e che viene utilizzata unicamente per rinforzante e per dare corpo e volume al capello.
Oggi in commercio si trovano miscele di piante diverse (che vengono chiamate impropriamente henné) al fine di ottenere colori diversi dal rosso o semplicemente sfumature più o meno intense.
Per ottenere dei bei riflessi con l'henné è necessario che il capello non sia stato trattato precedentemente con altre tinture, altrimenti il colore può venire alterato. In genere se si usano i rossi il capello trattato prende un riflesso color carota mentre utilizzando i neri i riflessi tendono al verde. Quindi prima di utilizzarlo aspettate che i capelli tinti siano abbastanza lunghi da poter essere tagliati o aspettate che il capello si sia completamente liberato da residui di tinture precedenti.
Per quanto possa tingere l'henné non è in grado di cambiare completamente il colore ai capelli. Bisogna sempre scegliere un colore che si avvicini al nostro colore naturale. Un biondo non può essere coperto con un henné nero, come un capello nero non può diventare biondo con applicazioni di henné biondo.
L'henné rosso copre i capelli bianchi ma rimangono più chiari rispetto al resto della capigliatura. L'henné nero da solo non copre i capelli bianchi. Per questa ragione si fanno delle miscele aventi come base sempre un po' di rosso, alcune persone si trovano bene facendo 2 applicazioni di cui la prima con henné rosso e la seconda con il nero o il castano.
In commercio si trovano i seguenti colori:
neutro (Cassia obovata)
rosso (Lawsonia inermis)
mogano (Lawsonia inermis, Indigofera tinctoria)
nero (Indigofera tinctoria)
Inoltre si possono trovare diverse gradazioni di rosso, il castano, il biondo.
Il castano si ottiene miscelando henné rosso, melograno, mirtillo, tè, agrimonia ecc...
Il biondo si ottiene miscelando cassia, camomilla, calendula, bardana, rabarbaro ecc...
Fin qui abbiamo visto degli henné composti da miscele di erbe completamente innocue, anzi curative del capello.
Il problema al quale ci troviamo di fronte quando vogliamo acquistarlo riguarda la difficile reperibilità degli hennè naturali, in quanto in commercio queste miscele vengono spesso addizionate di "Sodium Picramate", un additivo chimico che serve a migliorare il colore e a fissarlo. Il Picrammato (o Picramato) è il mezzo per ottenere rossi molto forti che danno tonalità color ciliegia. Nel nero invece bisogna fare attenzione al "solfato ferroso", un altro additivo chimico con cui è meglio non scherzare e che nel nero viene aggiunto al fine di ottenere un nero intenso e soprattutto nero.
In conclusione prima di comprare l'hennè in erboristeria fatevi mostrare la busta su cui è scritto l'INCI e verificate personalmente se nella composizione sono presenti queste sostanze. Se ci sono è meglio rinunciare all'acquisto e rivolgerci altrove. Se dobbiamo usare henné addizionati tanto vale farsi una tintura chimica vera e propria anziché impiegare il molto tempo richiesto nella preparazione dell'henné che è sempre difficile da trattare.

PREPARARE UN HENNE' CASTANO MOGANO NATURALE
Occorrente: (per capelli di lunghezza media)
40 gr henné rosso
20 gr henné nero
alkanna tinctoria
aceto di mele
sale fino da cucina
olio d'oliva
acqua (da preferire distillata o oligominerale)
Preparazione:
La prima cosa da fare è preparare l'alkanna. Poiché il colore migliore si ottiene macerando la pianta in olio, ne metteremo 2 cucchiai in 150 ml di olio d'oliva. Lasciamo in macerazione per un paio di giorni, poi filtriamo e ne utilizzeremo un cucchiaio ogni volta che facciamo l'henné.
L'alkanna contribuisce a spegnere un po' il tono di rosso e a dargli una sfumatura più sul mogano. Quando l'olio è pronto si può procedere.
Mettere i 2 diversi hennè in una tazza o in un altro contenitore che non sia di metallo. Aggiungere 1 cucchiaio di aceto di mele, 1 cucchiaio di olio d'alkanna, 1 cucchiaio di sale fino.
L'idea del sale mi è venuta fissando i colori per i tessuti, ho notato che anche sui capelli il colore si fissa meglio.
Versate l'acqua in un pentolino e portarla a bollore. Spegnere e versarla sull'henné. Girate bene con un cucchiaio di plastica per sciogliere tutti i grumi e continuate ad aggiungere acqua bollente fino ad ottenere una pappetta omogenea che non deve essere nè troppo densa, nè troppo liquida. Deve essere spalmabile con un pennello senza difficoltà.
Mentre l'hennè raffredda un po' bagnate i capelli e fate uno shampoo leggero. Asciugate bene ma solo con un asciugamano, senza usare il phon.
Preparatevi per l'hennè rivestendo il lavandino con dei fogli di giornale, l'hennè se viene a contatto con il legno lo macchia quindi fate molta attenzione. Mettete i guanti.
Per questi lavoretti torna molto utile non buttare i guanti che si utilizzano al supermercato per prendere frutta e verdura. La prossima volta che fate la spesa non buttateli, in casa sono utili per un'infinità di lavoretti compreso questo. Anche quelle bustine trasparenti in cui si mette la frutta sono utili e per l'henné sono perfette.
Quindi distribuite l'henné per bene sui capelli, se sono lunghi arrotolateli sulla testa e in ultimo aggiungete parecchia pappetta senza timore. Attenzione alla pelle del contorno del viso, rimuovere il colore è sempre difficoltoso.
Dato che la testa deve stare in caldo, prendete una busta di plastica, come ho detto è perfetta quella della verdura, ma se non ne avete prendetene un'altra e coprite bene. Lungo tutto il contorno del viso e dietro la nuca fate un bel bordo di ovatta perché l'hennè tende a colare. Coprite la testa con un asciugamano (da mettere sulla busta). Poi fermate bene il tutto , molto utili sono le mollette dei panni. Ora bisogna aspettare almeno 2 ore. Mantenete sempre un asciugamano sulle spalle.
Quando è ora di risciacquare sorge il problema di otturare la vasca da bagno, per evitarlo fate cadere la prima acqua rossa e densa come terra in un secchio che poi vuoterete nel w.c.
Fate 2 shampoo e sciacquate finchè non esce più colore, possibilmente usando acqua tiepida , più tendente al freddo, ma soprattutto non bollente.
Asciugate e ammirate il risultato.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti d'autore relativi a quest'opera. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Creative Commons License
TINGERE I CAPELLI CON L'HENNE' by veggie822 - LILIANA PAOLETTI
is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at lareginadelsapone.blogspot.com.

52 commenti:

  1. Veggie cara, ho acquistato dell'hennè neutra (cassia italica leaf) va bene? Il modo di utilizzo è identico a quello descritto qui sopra o ci sono delle varianti da applicare?
    Grazie in anticipo e buona giornata!
    Lara

    RispondiElimina
  2. Ciao Lara, l'hennè neutro si prepara solo con acqua e 1 cucchiaio di aceto che non fa mai male sui capelli. Si inumidiscono i capelli e si applica la pappetta. I tempi di posa variano da 30 minuti a 2 ore, diciamo il tempo che hai a disposizione. Non dovendo colorare si può tenere meno di 2 ore. Si copre la testa con una cuffia di plastica o una busta come per quello colorato. Poi si sciacqua. Se hai i capelli secchi anzichè mettere l'aceto puoi mettere 1 cucchiaio di yogurt (o di kefir hihi!!).
    Ciao
    Veggie

    RispondiElimina
  3. Ciao Veggie,complimenti per il tuo blog davvero utile!Ho acquistato dell'hennè a cui sono state aggiunte delle erbe indiane condizionanti tra cui amla neem brahmi ma anche una lavante come lo shikakai.Sulle istruzioni c'è scritto mischiarla con dell'acua tiepida e farla riposare per un paio d'ore e poi metterla sui capelli,posso seguire invece il tuo metodo aggiungendo anche l'indingo ed il mallo di noce??..vorrei una tinta tendente al castano...
    Grazie
    Gelsomina

    RispondiElimina
  4. Si puoi farlo tranquillamente, se dice di farla riposare 2 ore sarà perché le erbe hanno bisogno di più tempo per liberare il colore, allora fai una via di mezzo, lasciala riposare i ora prima di procedere.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  5. Anni ed anni di prove ed esperimenti con l'hennè.... ma al sale come fissativo non ci avevo mai pensato!!! :•)

    RispondiElimina
  6. Preparati che se le cose vanno come le ho pensate, tra poco posto un modo rivoluzionario per fare l'henné! ;-)
    Mi dispiace solo che ho già portato tutto il mio laboratorio nella casa dove andrò a stare e ho un esperimento a metà...
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  7. Sono un'affezionata dell'hennè dal 2007.. e chi lo molla più!
    Volevo approfittare per fare i complimenti, questo blog è interessantissimo e pieno di cose interessanti..viene voglia di provare a fare tutto!!!

    RispondiElimina
  8. Ciao Veggie,
    rieccomi quì :)...
    Anch'io, da un anno e mezzo, uso con immensa soddisfazione l'hennè. Lo adoro ormai....
    Compro, rigorosamente, quello per tatuaggi presso i bazar o le macellerie arabe che, credimi, non ha paragoni con quello venduto in erboristeria. E' naturale al 100%, colora tantissimo e mi lascia i capelli lucidissimi e morbidi. Adesso ho comprato, su internet, un hennè pachistano che tutti lodano, si tratta dell'hennè Jamila, anch'esso per tatuaggi, ma che ancora non ho provato. Dicono che faccia i riflessi rosso ciliegia a differenza di quello marocchino, che ho usato finora, che vira sul ramato. Quella del sale è stata una bella scoperta :).....brava!
    Mi chiedo, a quando il post sul modo rivoluzionario di fare l'hennè? Sono molto curiosa :).....
    A presto,
    Angie

    RispondiElimina
  9. Eh...purtroppo ci sarà da aspettare, ho fatto dei tentativi ma il risultato mi ha deluso quindi per ora nessun modo rivoluzionario, mannaggia...
    Non ho mai provato gli henné di cui parli, l'importante è che sei sicura che siano naturali al 100%, se mi capiteranno li proverò.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  10. Ciao Veggie!
    Riguardo al sale, come fissante del colore, mi sono chiesta: non potrebbe avere l'effetto dell'acqua di mare che inaridisce e opacizza i capelli? Ci ho pensato ieri, in prossimità alla mia prossima hennata....
    Grazie,
    Angie

    RispondiElimina
  11. Si un po' asciuga, infatti è meglio metterlo solo quando si usa il nero. Comunque in fondo si tratta solo di applicazioni saltuarie, però puoi anche non metterlo.
    Veggie

    RispondiElimina
  12. Beh, allora visto che io uso il rosso...non lo metterò.
    Grazie cara!
    Angie

    RispondiElimina
  13. Ciao Veggie mi puoi dire dove trovare l' alkanna tinctoria?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi cercarla nelle erboristeria, eventualmente quelle online.
      Ciao Veggie

      Elimina
  14. ciao veggie, anch'io ho comprato l henne per tingere i capelli in un negozio di prodotti etnici, la cui proprietaria usa da anni l henne e mi ha spegato come usarlo. per fare un castano naturale mi ha detto di mettere 2-3 cucchiai di henne nero (marca sitarama) e un cucchiaio di henne rosso (marca heliabrine), entrambi non contengono le sostanze chimiche da te indicate. visto che sei esperta anche di henne (tra le tante!) vorrei chiederti: -se posso usare l henne dopo un mese e mezzo circa dall ultima tinta (comprata in erboristeria) visto che la ricrescita sta diventando evidente; -cos'è l alkanna tinctoria; -se devo mettere il sale in presenza di henne rosso; -se è utile mettere succo di limone e olio di ricino come ho letto in altri siti; -se dopo aver sciacquato con aceto di mele posso poi mettere la spuma per capelli,che mi è purtroppo indispensabile altrimenti non riesco a dare forma ai miei ricci; grazie 100000000000000. marianna

    RispondiElimina
  15. Se l'henné che hai acquistato non contiene sostanze chimiche, probabilmente tra un po' potrai usarlo, ma dovrai ancora aspettare qualche mese che il vecchio colore se ne vada almeno in parte. Attualmente si vedrebbe troppo la differenza di colore tra laquello ottenuto sui capelli naturali della ricrescita e quelli tinti.
    Quando dciderai di farlo potresti mettere del limone o del'aceto, senza sale. Potrai utilizzare la spuma ma tieni conto che l'henné è più debole di una tinta normale, più cose metti sui capelli più facilmente se ne va.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie veggie, povera me, come faccio ad aspettare qualche mese se si vede già la ricrescita? la tinta che ho fatto era colore naturale. domanda: se, facendo l henne, non fossi poi contenta del risultato potrei tornare alla solita tinta dell erboristeria?
      quante complicazioni....grazie infinite, marianna

      Elimina
  16. Ciao,
    ho 25 anni, capelli castani e pochi capelli bianchi grossi come una corda ai lati delle tempie...pochi ma molto evidenti
    vorrei provare questa tua mistura di hennè ma sono molto indecisa perché temo di uscire rosso carota...
    inoltre non ho trovato da nessuna parte l'alkanna tinctoria. E' indispensabile? perché ho letto che dà riflessi rossi, mentre io vorrei rimanere il più castana possibile!
    inoltre ho i capelli mooolto lunghi, in che quantità dovrei usare la mistura?

    RispondiElimina
  17. ciao Veggie, tempo fa ho acquistato tramite il mio gruppo Gas un henné mogano, che contiene solo Lawsonia inermis e Indigofera argentea... come indicazioni di utilizzo c'è da preparare l'impasto solo con acqua calda e lasciate agire 90 minuti... la busta è di 150gr io ho i capelli lunghi appena sotto le spalle... secondo te posso fare l'impasto come suggerisci tu con aceto e sale e quanto ne uso di polvere? grazie della risposta Dani
    ps. ne approfitto anche qui x ringraziarti di tutto! mi hai rivoluzionato la vita in meglio... ieri ho fatto il tuo sapone alga completo x lavatrice... che soddisfazione e nn ho ancora fatto il mio primo sapone... aiuto chi mi ferma piu!
    a presto dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Dani, si, puoi mettere un po' di aceto che aiuterà il rosso a fissarsi meglio sul capello.
      Direi che 100 gr. dovrebbero bastare, bagari quello che ti rimane potrai miscelarlo con altri henné in una prossima applicazione.
      Baci
      Veggie

      Elimina
    2. ok grazie, procederò come da te indicato.
      baci dani

      Elimina
  18. ciao Veggie! :)
    da ormai 10 anni faccio l'hennè (rosso ramato con infuso di camomilla per dal un po' di luce al mio castano smorto!).
    ho sempre seguito i consigli dell'erborista, ovvero:
    - preparare l'hennè con 1 cucchiaio di aceto (o yogurt o limone) + 1 cucchiaio di olio di oliva (sostituibile con altri oli come ricino, jojoba etc) + acqua calda/infuso;
    - applicare l'hennè sui capelli sporchi e asciutti;
    - lasciare in posa dalle 2 alle 8 ore in base all'intensità di colore desiderata.

    mi sono trovata sempre benone, anche se ultimamente leggo in giro di farlo sui capelli puliti e senza oli aggiunti...che ne pensi?

    grazie, isabella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ultimamente lo sto facendo anch'io su capelli puliti e asciutti, senza oli o altro. Solo aceto.
      Preparo l'henné rosso la sera prima diluendolo con aceto, copro e lascio così ad ossidare tutta la notte. La mattina se voglio aggiungo del castano/nero con poca acqua sufficiente a scioglierlo poi lavo e asciugo i capelli e lo passo (freddo senza scaldare nulla). Solite 3 ore di posa. Devo dire che mi sto trovando molto bene così, il colore è brillante e non tinge su cuscini, cosa che invece prima mi capitava soprattutto d'estate.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Ciao Veggie e complimenti anche per questo articolo.
      Vorrei farti una domanda: ho acquistato dell'henne nero (c'è scritto nero rang)
      Posso prepararlo come fai tu, cioè: lo diluisco la sera prima con l'aceto (o il limone), al mattino lo allungo con un po' d'acqua e lo stendo sui capelli?
      Mettere un po' d'olio aiuta a non seccare i capelli?
      Oppure come si può fare?
      Grazie.
      Laura.

      Elimina
    3. No, devi fare ossidare solo il rosso, il discorso non vale per il nero.
      Ciao Veggie

      Elimina
    4. Grazie.
      Quindi -se ho ben capito- lo mischio con ? acqua? e lo metto subito?
      E l'olio? Ha senso metterlo?

      Elimina
    5. Sì lo mischi con acqua e lo metti, ma tieni presente che il nero da solo è solo un po' scurente, non è una tinta vera e propria e non è copre i capelli bianchi.
      No, forse è meglio evitare l'olio per il discorso dell'acidità.
      Ciao Veggie

      Elimina
    6. Grazie Veggie, di vero cuore

      Elimina
  19. uhm, devo provare anch'io! ho scaricato anche quel libro in pdf sull'hennè che hai postato e diceva appunto di lasciarlo ossidare per ore in ambiente acido invece di utilizzare l'acqua calda.
    il mio unico dubbio è sui capelli puliti oppure sporchi come ho sempre fatto! s'adda prova'!
    grazie come sempre :)
    isabella

    RispondiElimina
  20. Aiuto, io ho usato la cassia ieri su 1 paio di ciocche e ora sono verdi. L'hennė è di aroma zone. Io però ho la tinta chimica. Ora ke faccio?? Disperata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non puoi far niente se non verificare se tra qualche lavaggio il riflesso sarà andato via, altrimenti dovrai ritingere sopra.
      Ciao Veggie

      Elimina
  21. Grazie 1000! Temevo di non poter fare nulla...li tingerò dal parrucchiere...grazie! Gentilissima

    RispondiElimina
  22. Ciao Veggie, ho provato per la prima volta nella vita l'hennè visti ormai i molti capelli bianchi soprattutto in zona tempie.
    Io ho usato quello dell'Equomercato fatto in Messico che contiene Lawsonia inermis e Curcuma longa e dà una tonalità ramato chiaro.
    A me che ho un castano scuro è venuto bene. Cosa ne pensi di queste due erbe assieme? Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo! L'importante è che non ci sia dell'altro.
      La curcuma fa anche bene ai capelli e al cuoi capelluto.
      Ciao Veggie

      Elimina
  23. Ciao,sono alla ricerca di un blush rosa/pesca ma non ho trovato niente in merito.
    Potresti essere così gentile a consigliarmi una ricetta semplice.
    Grazie!!
    Sara

    RispondiElimina
  24. Ciao Veggie, ormai e' un anno che faccio l henne e quello che mi piace di piu e' il jamila.
    Voglio chiederti un parere pero'su una cosa che mi ronza in testa da qualche giorno: l henne non e' biologico! Ho cercato su internet marche bio ma non ne ho trovate... immagino quindi che venga coltivato con largo uso di pesticidi probabilmente e noi ce lo mettiamo in testa x ore!!! Ha senso allora non fare tinte chmiche con 40 minui di posa, magari quelle piu delicate in erboristeria, e fare invece l henne che e' si' una pianta ma probabilmente bombardata di schifezze che teniamo in testa per diverse ore? Non so cosa pensare, sara' forse un coincidenza ma ho notato un aumento di nei nelle zone orecchie basette fronte, dove sta in posa l henne...
    Cosa ne pensi? Grazie
    Marianna

    RispondiElimina
  25. Ps: questi dubbi mi sono venuti perche una mia amica allergica al nichel non puo fare l henne (ne le tinte) altrimeni le escono delle bolle sul corpo...
    :-(((

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto una belle notizia: l'henné biologico esiste!
      I tuoi dubbi sui pesticidi comunque mi sembrano esagerati, i pesticidi li troci anche sull'insalata che mangi tutti giorni, non possono essere peggiori delle sostanze chimiche usate per le tinture dei capelli.
      Sei cert che il tuo hemnné sia nautrale? spesso viene addizionato di sostanze chimiche per rinforzare il colore.
      Ciao Veggie

      Elimina
  26. io utilizzo l'indigo per scurire i capelli e lo trovo ottimo, ormai ho detto addio alle tinte chimiche da anni, ti lascio il link se vuoi dare un'occhiata!

    http://spignattoereview.blogspot.it/2013/09/come-fare-lhenne-nero.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si tratta propriamente di indigo (che è un colorante ricavato dall'indigofera), ma di indigofera pianta che in genere viene chiamato hennè nero.
      Se l'hennè nero è costituito da solo indigofera non scurisce molto, è pur sempre una pianta...
      Se invece il tuo produce un colore molto intenso, fai attenzione che non sia rinforzato con sostanze chimiche.
      Ciao Veggie

      Elimina
  27. Ciao Veggie, come sempre hai tante soluzioni per tutto. Una sola domanda mi solletica: ma l'aceto, usato sia in questa ricetta, che per i consueti risciacqui dopo shampoo, può essere anche quello da scarti di frutta di cui ci hai dato la ricetta? Grazie, Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, perché in quello c'è dello zucchero che dà fastidio sui capelli, li indurisce.
      Ciao Veggie

      Elimina
  28. Ciao a tutti, sito molto interessante, ho trovato molte cose utili.
    Volevo dirvi la mia esperienza, con l'hennè. Da un pò di tempo soffrivo di allergie, ho cominciato con saponi e detersivi autoprodotti, grazie anche a questo sito. Ultima cosa, il colore dei capelli. Sono naturalmente ricciola, anzi "boccolosa", adoro i miei ricci, nata bionda, poi invecchiando, sono passata ad una tinta chimica rosso-rame. L'ultima volta che andai dal parrucchiere, avevo delle croste sulla nuca. E l'ho salutato : solo per il taglio. Ho deciso quindi per l'hennè. Spaventatissima da quello che avevo letto, ricrescite verdi, i bianchi non coperti, rossi assurdi............non ero per niente convinta. Poi ho trovato questo : http://www.hennaforhair.com/freebooks/come_fare_lhenne.pdf e mi si è aperto il mondo delle polveri tintorie. Ho usato SUBITO l'henne sui miei capelli trattati chimicamente, la prima volta ero molto dubbiosa, ma appena i miei ricci sono stati asciutti....... :)))) Sembrava un miracolo, niente ricrescita, leggermente più chiara, ma avevo già delle meches più chiare, quindi il risultato, è stato un colore che si è amalgamato al mio precedente e chimico. Rosso-rame, capelli corposi, i ricci ancora più ricci. Bisogna solo avere l'accortezza di comprare l'henne per TATUAGGI, e non è facile, almeno dove abito io. Ma in rete si trova. Poi la lawsonia, fa il resto. Aspettare tre giorni, prima di lavare i capelli, e a quel punto il colore sarà quello desiderato. Ovviamente sparite le allergie.... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma su questo file parlano di acido cidrico x ossidare l'hennè o sbaglio?

      Elimina
    2. Per ossidare l'henné si può usare succo di limone oppure aceto di mele.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
    3. Io uso il succo di limone in bottiglia. Una bottiglia per 100 grammi di hennè.

      Elimina
  29. Ciao Veggie,
    vorrei tanto passare all'henné per i miei capelli decolorati fino a circa 3 anni fa e tendenzialmente secchi. Poiché si erano molto rovinati da allora li tingo uniformemente di castano scuro (il mio colore naturale), utilizzando ogni 2/3 mesi una tinta "da casa" comprata al supermercato.... ma non sono contenta perchè so che contiene sostanze dannose.
    Perciò volevo domandarti se puoi indicarmi un sito dove procurarmi un prodotto sicuro, o magari una farmacia/erboristeria disposta a spedire (abito in montagna e per me gli acquisti in rete risultano molto comodi).
    Grazie per l'attenzione e la disponibilità : )
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco tinture per capelli naturali, o meglio non esistono...
      Se vuoi passare all'henné puoi andare in erboristeria e farti mostrare le buste di quenllo ceh vendono sfuso, così ti puoi accertare che non contengano sostanze chimiche prima di acquaistare.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  30. Ciao, vorrei sapere se si può fare l'hennè rosso sui capelli tinti biondi chimicamente e se si, che colore verrebbe fuori?
    Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, non è consigliabile, sicuramente verrebbe un color carota molto acceso.
      Veggie

      Elimina
  31. ciao veggie ma se non ossido l'henne rosso ma lo metto direttamente sui capelli dopo averlo preparato e lo tengo tutta la notte sui capelli mi si colorano??

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010