Pubblicato sabato 29 luglio 2017e aggiornato il

come si usa la yogurtiera - come si fa lo yogurt

Preparare lo yogurt in casa è semplicissimo, serve solo latte fresco o a lunga conservazione e uno yogurt naturale come starter, oppure dei fermenti per yogurt che potete acquistare in farmacia o nei negozi di alimenti biologici.


Nel video qui sopra trovate il procedimento completo che andrà bene per fare yogurt di latte vaccino e yogurt di soia.

Ci sono alcuni accorgimenti da prendere per ottenere un buon risultato e per evitare fallimenti.
Qui di seguito vediamo quali sono gli errori più comuni che si commettono e come evitarli.

1 - FARE LO YOGURT CON UN LATTE GIA' APERTO
Anche se tenuto in frigorifero, dopo l'apertura inizia presto a deteriorarsi, quindi c'è il rischio che i batteri del latte possani uccidere i fermenti

2 - FARE LO YOGURT CON UNA QUANTITA' RIDOTTA DI LATTE
Anche se le yogurtiere hanno un termostato, c'è sempre il rischio che la temperatura interna si elevi troppo, temperatura troppo elevata = morte dei fermenti

3 - REGOLARE LA TEMPERATURA DELLA YOGURTIERA AL MASSIMO PER ACCELERARE I TEMPI DI PRODUZIONE
Apprendo che su alcune yogurtiere c'è la possibilità di regolare la temperatura, ma non vengono indicati i gradi. Lo yogurt si sviluppa ad una temperatura compresa tra i 40°C e i 45 °C e necessita di un tempo minimo di 6-8 ore. Se usate temperature troppo elevate, non accelerate nulla, se non la morte dei fermenti che arrostirete. Se la yogurtiera non riporta i gradi fate delle prove. Riempite i vasetti di acqua e avviate la yogurtiera ad una temperatura media, dopo qualche ora misurate la temperatura all'interno di un vasetto e verificate se è compresa tra le temperature che ho indicato. Se fosse troppo alta fate una seconda prova regolando la manopola su una temperatura più bassa, se fosse troppo bassa fate il contrario. Continuate con queste prove fintanto che non troverete la temperatura ideale per l'incubazione.

4 - SCALDARE TROPPO IL LATTE PRIMA DI AVVIARE LA PREPARAZIONE
Fate attenzione perché il latte non deve superare i 40 °C e soprattutto in estate, se usate un latte a temperatura ambiente, è già caldo, basterà scaldarlo 1 massimo 2 minuti per arrivare a 40 °C!!

5 - USARE UNO YOGURT SBAGLIATO COME STARTER
Assicuratevi di prendere uno yogurt bianco naturale "vivo", senza conservanti, senza additivi quali frutta zucchero o altro

6 - USARE IL LATTE SBAGLIATO
Stesse raccomandazioni dello yogurt come starter. Se usate un latte di soia sceglietene uno senza additivi, senza oli aggiunti, zucchero, calcio ecc.. Prendete un latte biologico con una buona percentuale di proteine, leggete la tabella dei valori nutrizionali e verificare che non siano inferiori al 3,2%, se sono di più tanto meglio!!
Se invece usate un latte vaccino fatelo bollire e aspettate che la temperatura scenda sotto o al pari di 40 °C prima di procedere.

7 - USARE STRUMENTI NON PERFETTAMENTE PULITI
Anche questa può essere una causa di insuccesso. Assicuratevi di usare vasetti, pentole, cucchiai, perfettamente puliti e senza residui di detersivo.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Pronto Yogurt
Fermenti lattici vivi - puoi realizzare fino a 25 litri di yogurt
Voto medio su 53 recensioni: Buono

Bevanda di Soia - Soya Drink
Senza zuccheri aggiunti
Voto medio su 32 recensioni: Da non perdere

introduzione al sapone fatto in casa - cosa serve

Presto sul canale YouTube L'Officina della Regina inizierò a parlare di sapone fatto in casa.
Piano piano tratterò vari procedimenti e soprattutto metterò tante ricette che potrete realizzare anche senza conoscere la chimica del sapone. Basterà attenersi scrupolosamente al peso degli ingredienti che indicherò di volta in volta, senza apportare modifiche ai pesi e agli ingredienti.
Per iniziare bisognerà organizzarsi con vari utensili e strumenti, che spesso abbiamo già in cucina e con gli ingredienti base.

In questo video introduttivo troverete le indicazioni su tutto ciò che vi occorrerà. Procuratevi tutto così potrete iniziare quanto prima!
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6009 3883 5156