Pubblicato domenica 30 ottobre 2016e aggiornato il

medaglioni di zucca (vegan) (gluten free)

Ricetta golosissima da fare ora, in piena stagione.
E' da preferire un tipo di zucca dalla buccia tenere, buona da mangiare, ma potete usare anche altre zucche, tagliando via la buccia.
Ho fatto medaglioni, perché la zucca che ho usato era tonda, ma è possibile tagliare la zucca nel senso della lunghezza ed ottenere delle bistecchine o cotolette.

MEDAGLIONI DI ZUCCA
Ingredienti: 
(per 4 medaglioni)
4 fette di zucca
50 g di pangrattato Senza glutine per gli intolleranti)
25 g di farina di mais fioretto
1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie
1 cucchiaino di rosmarino secco
2 cucchiai di farina di ceci
olio extravergine d'oliva
olio per friggere
sale

Preparazione:
Tagliate la zucca, salatela in superficie  e precuocete le fette in forno per 10 minuti.
Nel frattempo preparate una pastella densa che sostituirà l'uovo, con la farina di ceci, 1 cucchiaino di olio extravergine d'oliva, un pizzico di sale e poca acqua sufficiente ad ottenere una pastella densa (nel video potete vedere il tipo di consistenza ottimale).
Preparate anche la panatura.
E' necessario polverizzare il rosmarino, se non avete rosmarino in polvere potete mettere il rosmarino insieme alla farina di mais in un macinacaffè, così con il volume della farina si macinerà sottilmente.
Quando avrete ottenuto la polvere mettetela in una ciotola e aggiungete il pangrattato, il lievito, un pizzico di sale. Mescolate bene.
Dopo la precottura della zucca, aspettate qualche minuto che si raffreddi un po', poi passate alla panatura.
Spennellate le fette con la pastella di ceci, poi passatele nella deliziosa panatura.
Friggetele in poco olio a calore medio-alto oppure in forno per una ventina di minuti, mettendole su un foglio di carta-forno con poco olio.
Maggiori dettagli sulla ricetta nel video.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Lievito Alimentare in Scaglie Voto medio su 50 recensioni: Da non perdere
€ 4.99

Lievito Alimentare Scaglie
Fonte naturale di proteine, Vitamine B1 e B9
Voto medio su 166 recensioni: Da non perdere
€ 3.74

Pubblicato mercoledì 26 ottobre 2016e aggiornato il

estrazione del gel di aloe vera da pianta fresca

Quante volte abbiamo visto questa bellissima pianta nei giardini, ai cigli delle strade, senza sapere che si trattasse di aloe vera?
Si tratta di una pianta molto diffusa, che si moltiplica con facilità. Oggi ne avete una e il prossimo anno  alla base della pianta nasceranno almeno 5-6 piantine nuove.
Facile da coltivare anche in vaso, quindi fatelo, così potrete utilizzare il gel dalle tante virtù.
Vediamo in breve quali sono, e in quali occasioni si può utilizzare.  Alla fine del post metterò i titoli di qualche libro, se vorrete approfondire l'argomento:
- Idratante
- Antirughe
- Decongestionante
- Abrasioni
- Piaghe da decubito
- Scottature solari
- Ustioni
- Eczemi
- Psoriasi
- Punture d'insetti
In cosmetica trova impiego in creme per il viso e per il corpo, ma anche in balsami per capelli, nei deodoranti nei prodotti da barba, come il sapone e il dopobarba.


ESTRAZIONE DEL GEL DI ALOE VERA DA PIANTA FRESCA
Procedimento:
Innaffiate la pianta nei 2-3 giorni che precedono il momento del prelievo delle foglie.
Tagliate le foglie più grandi e carnose, quelle alla base della pianta. Lavatele, poi con un coltello affilato e liscio asportate i bordi.
Asportate la calotta superiore della foglie, poi prelevate il gel.
Tagliatelo a pezzi e infine frullatelo. Il gel è molto fibroso anche se a vederlo così non si direbbe.
Come ultima operazione filtratelo, così lo libererete da impurità e pezzetti di pelle della foglia residui.
La polpa che rimane nel passino, non buttatela. Mettetela in un vasetto e conservatela in frigorifero, nei prossimi giorni utilizzatela come crema per ammorbidire e nutrire la pelle delle mani.
Quando il gel è pronto versatelo in vaschette dei cubetti di ghiaccio, e congelatelo.
Al momento del bisogno avrete gel fresco pronto all'uso.
Una volta che i cubetti saranno pronti, potrete estrarli dagli stampi e riporli in vaschette di plastica o bustine da freezer che metterete di nuovo in congelatore.
Maggiori particolari sull'estrazione nel video.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Aloe Vera
La Regina delle Piante Medicinali. Belli e sani in modo naturale con l'estratto puro di Aloe Vera.
Voto medio su 7 recensioni: Da non perdere
€ 5.9

Aloe Vera
Le proprietà terapeutiche di una pianta versatile ed efficace

Aloe Vera
Curarsi con l'Aloe Vera
Voto medio su 1 recensioni: Sufficiente
€ 4.9


Pubblicato sabato 22 ottobre 2016e aggiornato il

confettura di kiwi e pere (con poco zucchero)


CONFETTURA KIWI E PERE
Ingredienti:
(per 5-6 vasetti)
2 kg di kiwi maturi
1 kg di pere
600 g circa di zucchero di canna (la quantità precisa è indicata nella ricetta)
1 limone (il succo)
1/4 di cucchiaino di vaniglia in polvere
2 cucchiaini circa di agar agar in polvere (facoltativo)



Preparazione:
Lavate e sbucciate la frutta e irroratela di succo di limone.
Pesatela e calcolate 300 g di zucchero per kg di frutta pulita ottenuta.
Iniziate la cottura della marmellata insieme a mezzo bicchiere d'acqua, senza aggiungere zucchero, Trascorsi i primi 20 minuti (da quando la frutta inizia a bollire), aggiungete lo zucchero.
Proseguite la cottura a calore dolce mescolando spesso.
A metà cottura aggiungete la vaniglia (in polvere o in baccello nelle quantità che preferite)
Trascorsa un'ora da quando avete aggiunto lo zucchero verificate la consistenza, dovrebbe essere già parzialmente ristretta.
A questo punto potete scegliere se proseguire la cottura fino al restringimento completo (ci vorrà un'altra ora circa) oppure se aggiungere l'agar agar che faciliterà la gelificazione della confettura diminuendo di fatto il tempo di cottura e di conseguenza la dispersione delle vitamine. Inoltre in questo modo la concentrazione di zuccheri risulterà inferiore.
Per ogni kg di frutta pulita che avete ottenuto prima di iniziare la cottura, preparate un cucchiaino raso di agar agar e scioglietelo in mezzo bicchiere di acqua fredda.
Versatela nella confettura e mescolate. Proseguite la cottura per altri 10 minuti, in modo da dare all'agar agar il tempo di attivarsi.
Ricordate che l'agar agar gelifica quando il composto è freddo, per cui non vi preoccupate se la marmellata bollente sembra ancora liquida.
Versate la confettura nei vasetti (precedentemente sterilizzati) e chiudeteli immediatamente in modo da favorire la formazione del sottovuoto.
Affinché si verifichi una buona gelificazione, evitate di agitare i vasetti durante il raffreddamento, l'agar agar mal tollera le vibrazioni e i mescolamenti, per questa ragione abbiate cura di sterilizzare bene le capsule in maniera da poter tenere i vasetti in piedi da subito senza doverli poi capovolgere in un secondo momento.
Se invece avete scelto di portare la cottura a termine senza agar agar potete seguire il metodo classico di mettere i vasetti bollenti capovolti per un po'.
Nel video troverete maggiori dettagli.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Agar Agar in Polvere
Gelidificante 100% vegetale - Addensante per marmellate, budini, dolci
Voto medio su 54 recensioni: Da non perdere




















Pubblicato lunedì 17 ottobre 2016e aggiornato il

è nato il canale Youtube "L'Officina della Regina"!!

Cari Amici, era un po' che ci pensavo e finalmente l'ho fatto, l'ho aperto!
Ieri domenica 16 ottobre 2016 è nato il mio nuovo canale L'Officina della Regina.
Ora potrete seguirmi anche e soprattutto da qui.
Molti di voi ormai utilizzano più lo smartphone che pc per collegarsi a internet, e i video si consultano meglio.

Blog e canale lavoreranno in sinergia per starvi più vicino ed offrirvi ancora tante belle ricette più dettagliate di prima!
In questo video di presentazione vengono spiegate le ragioni di questa scelta ma anche il tipo di contenuti che offrirà il canale (sorprese in vista sul fronte sapone ;) )
Datemi ancora qualche giorno per organizzarmi con videocamera, ma anche per imparare a gestire il canale, eppoi si partirà con l'autoproduzione!
Forse i primi video, girati con mezzi di fortuna, non avranno una grafica perfetta, ma per ora accontentiamoci della qualità dei contenuti.

Amici il canale deve essere lanciato, quindi il vostro contributo è di estrema importanza per una buona partenza e per la visibilità in rete.
Vi chiedo dunque di iscrivervi, e di spuntare l'opzione per la ricezione delle notifiche, così non perderete neanche un video!

Spero di avervi fatto cosa gradita con l'introduzione di questa nuova innovazione.
Arrivederci presto con le prime ricette!

Veggie - Liliana Paoletti



LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6009 3883 5156