Pubblicato mercoledì 3 settembre 2014e aggiornato il

olio al peperoncino

OLIO AL PEPERONCINO
Ingredienti:
400 g di peperoncini freschi tipo Cayenna
1 litro di olio extravergine d'oliva
Preparazione:
Staccare i peperoncini maturi dalla pianta e pesarne 400 g.
Lavarli con cura e asciugarli.
I peperoncini dovranno macerare nell'olio, per evitare che ammuffiscano è necessario lasciarli preventivamente essiccare affinché perdano l'acqua che contengono.
Si possono fare essiccare al sole, distendendoli su un vassoio ed espondendoli al sole diretto per qualche giorno, fino a quando non saranno diventati asciutti e un po' croccanti, avendo l'accortezza di portarli in casa durante la notte quando il sole non c'è.
Se invece manca la possibilità di sfruttare il calore del sole o se il sole è insufficiente si possono far essiccare nel forno, oppure si può iniziare l'essiccamento al sole  portarlo a termine nel forno.
Per l'essiccazione al forno distendere i peperoncini sulla placca del forno rivestita da un foglio di carta-forno. Accendere il forno e portarlo ad una temperatura di 80° C/90° C, una temperatura che sia inferiore ai 100° C perché i peperoncini non dovranno cuocere ma solo perdere l'acqua.
Inserire un cucchiaio tra il forno e la porta del forno in modo che lo sportello possa rimanere leggermente aperto facilitando l'evaporazione dell'acqua.
Ci vorranno circa 4 ore. Trascorse le prime 2-3 ore prendete i peperoncini dal forno, tagliate via il picciolo e tagliateli a metà, così si finiranno di asciugare più velocemente.
Quando saranno ormai secchi (attenzione a non bruciarli) e solo dopo il completo raffreddamento tagliarli a metà,  metterli in un vaso (semi compresi). Ricoprirli con l'olio e chiudere il barattolo.
Ogni tanto aprirlo, per verificare che non si sia innescata una fermentazione (cosa possibile in caso di presenza di acqua residua).
Riporre il vaso in una credenza (non al sole) e lasciare in macerazione per un mese, ogni tanto ricordarsi di agitarlo un po'.
Trascorso il tempo di macerazione filtrare e versare in bottigliette adatte.
 I peperoncini rimasti possono essere ancora sfruttati in cucina: versarli in un frullatore o in un robot da cucina e frullarli, poi trasferirli in un vasetto di vetro, ricoprirli a filo di olio e riporli in frigorifero, si potranno utilizzare in tutte le preparazioni di cucina dove è richiesto il peperoncino.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
OLIO AL PEPERONCINO di veggie822 - LILIANA PAOLETTI è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://www.lareginadelsapone.com/2014/09/olio-al-peperoncino.html.

8 commenti:

  1. ma i vasi non vanno sterilizzati? e poi per quanto tempo si conserva? grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non serve sterilizzare i vasi, come si farebbe per una conserva fresca, ovviamente dovranno essere perfettamente puliti...
      L'olio si conserva per lo stesso tempo di come si conserva l'olio al naturale, quindi se si espone al calore eccessivo irrancidisce, come farebbe l'olio semplice..
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  2. Perfetto!! ancora più semplice da fare, grazie :)

    RispondiElimina
  3. Adoro i peperoncini e il piccante,purtroppo sia io che mio marito ( ai figli non piace..) prima ne consumavano moltissimo,ora,diversi problemi ci costringono a moderarci.Forse con l'olio posso dosarlo meglio e usarne pochino..ho del peperoncino bio,gia secco,cioè essiccato all'aria,potrei usare quello o è meglio passarlo un pò in forno? Senti,poi io in primis,e la bibliotecaria del paese dove vivo, vogliamo assolutamente sapere quando uscirà il tuo secondo libro ( il primo gliel'ho già fatto prendere..) voglio iniziare a fare saponi da corpo dopo quelli bucato,e senza nulla togliere a nessuno,io di te mi fido ciecamente,quindi dimmi che non ci vorrà molto! grazie. Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Roberta, se il peperoncino è secco non serve metterlo nel forno, tagliali prima di metterli nell'olio così potranno liberare meglio l'aroma.
      Se hai problemi con la quantità puoi fare un olio più leggero di questo dimezzando le dosi, direi che 100 g di peproncini secchi su 1 litro di olio dovrebbero andar bene, ma puoi metterne anche meno.
      Il libro uscirà a breve, ancora non so quando, ipotizzo tra ottobre-novembre. E' finito ed è in lavorazione.
      Sarà un libro veramente completo sui saponi solidi, credo intorno alle 250 pagine, ho inserito anche tutti i piccoli segreti di una buona riuscita.
      A presto
      Veggie

      Elimina
    2. Grazie per le dritte, provo a farlo sicuro,mi sembra ottimo specie per i sughi,così lo dosi a perfezione,con quelli lasciati al naturale è sempre un'incognita,o troppo o troppo poco. Quindi per il libro minimo 2 forse anche 3 mesi..speravo prima,ma attendo paziente. Riguardo i piccoli segreti e le dritte,non avevo dubbi,ti seguo,e sei sempre molto precisa ed esaustiva,con te mai nulla è lasciato al caso, basta seguire alla lettera è tutto riesce. Ti ammiro .Un saluto Roby

      Elimina
  4. Ciao! Che bella scoperta il tuo utilissimo blog! Ti seguo con piacere nella speranza di riuscire ad imparare a fare il sapone in casa…
    Grazie, un caro saluto, Carla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vivre, qui sul blog ci sono solo alcune ricette per lavorare partendo da saponi già pronti, se vuoi imparare dalle basi puoi iscriverti al gruppo yahoo di cui trovi indirizzo sulla home.
      A breve uscirà anche un bel libro completo, sui saponi solidi, con quello dovresti imparare tutto!
      A presto
      Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010