Pubblicato lunedì 1 luglio 2013e aggiornato il

pane e... nutella!

Ovviamente non useremo la Nutella classica per realizzare questo delizioso pane a lievitazione naturale ottimo da consumare per colazione o merenda.
La farcitura non è altro che la crema di nocciole e cacao di un precedente articolo.

PANE E... NUTELLA!
Ingredienti:
900 g (800 + 100)  farina tipo 0
100 g farina di grano duro
200 g lievito madre
1 cucchiaino zucchero
1 cucchiaino sale fino
1/2 barattolo circa di crema di nocciole e cacao
Preparazione:
Rinfrescate il lievito come fate di solito, dopo pranzo se vorrete impastare il pane la sera stessa, oppure la sera se vorrete impastare la mattina successiva.
Dopo qualche ora impastate il pane unendo a 200 g di lievito 800 g della farina disponibile, zucchero, sale e l'acqua necessaria ad ottenere un impasto non eccessivamente duro.
Copritelo con un canovaccio umido e mettetelo a lievitare in ambiente tiepido per 7-10 ore.
Qualche ora prima di riprendere l'impasto togliete la crema di nocciole dal frigorifero, per lasciarla ammorbidire e diventare fluida, perché a temperatura di frigorifero è molto densa e sarebbe difficile da spalmare.
Preparate uno stampo da plumcake da 30 cm ungendolo con poco olio, per questa preparazione non sono indicati gli stampi in silicone perché tendono a cedere sulle pareti lunghe assumendo la forma di barche, invece a noi serve che il pane cresca in altezza, anziché distendersi.
Terminato il tempo di lievitazione impastate di nuovo il pane aggiungendo la farina rimasta (lasciatevene una manciata per stendere il rotolo). Quando sarà soda ed elastica infarinate il piano da lavoro e con il matterello stendete la pasta in una sfoglia molto alta, avente la larghezza di poco superiore a quella dello stampo che dovrà occupare.
Con una spatola da dolci o con un coltello distendete la crema di nocciole sulla pasta del pane lasciando scoperto il perimetro.
Con la massima delicatezza arrotolate il pane su se stesso come se fosse una girella, poi date una torsione al rotolo come se fosse un cordoncino, ma senza comprimerlo troppo e senza schiacciarlo.
Mettete il rotolo nello stampo. Copritelo e mettetelo in luogo tiepido per la seconda lievitazione.
Lasciate lievitare per altre 3-4 ore nello stampo, fino a quando non sarà visibile un'effettiva lievitazione dell'impasto.
Accendete il forno e portarlo alla temperatura di 220 °C, cuocere per circa un'ora,  abbassando la temperatura e portandola a 180/200 °C dopo i primi 20 minuti di cottura.
Lasciate il pane nello stampo fino a quando non si sarà completamente raffreddato e anche qualche ora in più, se avete cotto il pane la sera potete lasciarlo nello stampo anche tutta la notte.
Infine affettatelo delicatamente e...gustatelo!
E' possibile congelarlo a fette avvolgendole singolarmente in pellicola da freezer.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione 3.0 Unported.

Nessun commento:

Posta un commento

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010