Pubblicato giovedì 26 luglio 2012e aggiornato il

falafel e crocchette con okara di ceci



Se avete preparato il delizioso Tofu burmese del precedente articolo avrete una certa quantità di okara da utilizzare. L'okara è ciò che rimane dal legume dopo che è stato frullato e sfruttato per ricavarne il latte.
In genere quando si parla di okara si pensa subito a ciò che rimane dalla produzione del latte di soia, in questo caso invece si tratta di okara di ceci, perché il tofu burmese o tofu giallo si prepara con i ceci (o con altri legumi).


FALAFEL DI OKARA DI CECI

Ingredienti:
tutto l'okara prodotto dalla lavorazione del tofu burmese
1 cucchiaino di coriandolo in polvere
1 cucchiaino di cumino in polvere
1/2 cucchiaino di aglio secco in polvere (oppure aglio fresco)
1/2 cucchiaino di cipolla secca in fiocchi (oppure cipolla fresca)
1/2 cucchiaino di prezzemolo secco (oppure prezzemolo fresco)
1/2 cucchiaino di sale
olio per friggere
Preparazione:
Strizzare bene l'okara nel tovagliolo di cotone in modo da rimuovere parecchio liquido. Versarlo in una vaschetta per alimenti e riporlo in frigorifero per qualche ora, o meglio fino al giorno dopo.
Il giorno seguente versare l'okara in una insalatiera e condirlo con tutte le spezie. E' possibile usare cipolla, aglio e prezzemolo freschi anziché secchi, in questo caso tagliarli molto finemente prima di aggiungerli all'impasto.
Impastare bene e quando l'impasto sarà uniforme formare delle polpettine tonde della grandezza di grandi noci  (circa) o di piccole albicocche. Non sarà difficile compattare le polpette, in quanto l'impasto dopo aver riposato in frigorifero si legherà bene anche senza l'uso di uova.
Friggere in olio caldo e servire.


CROCCHETTE DI OKARA DI CECI
Ingredienti:
tutto l'okara prodotto dalla lavorazione del tofu burmese
300 gr. di patate
rosmarino
sale - pepe
olio per friggere
Preparazione:
Anche in questo caso è preferibile usare l'okara di ceci precedentemente riposto in frigorifero per una notte, questo accorgimento eviterà di usare le uova per
amalgamare le crocchette.
Lessare le patate, lasciarle raffreddare e schiacciarle con una forchetta o con lo schiacciapatate.
Mettere la purea in un'insalatiera ed unire l'okara preso da frigorifero.
Tagliare finemente il rosmarino ed unirlo all'impasto.
Salare e pepare.
Con le mani formare delle crocchette della grandezza delle classiche crocchette di patate.
Friggerle in abbondante olio caldo e trasferirle su carta assorbente per eliminare l'unto in eccesso.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel Codice Legale dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
FALAFEL E CROCCHETTE CON OKARA DI CECI by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at http://www.lareginadelsapone.com/2012/07/falafel-e-crocchette-con-okara-di-ceci.html.

8 commenti:

  1. buonissimiiiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!ottimi direi!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero guarda provali, perché sono super!
      L'unica accortezza per i falafel è quella di mangiarli caldi altrimenti essendo preparati solo con la polpa già in parte sfruttata con il tempo diventano un po' strozzanti a differenza degli originali.
      Ciao Veggie

      Elimina
  2. Ciao Veggie, il tofu burmese preparato con tanto amore (a bagnomaria, la consistenza è venuta fantastica con soli 10/15 minuti di cottura in più), non ho potuto gustarlo perché ho fatto l'errore di metterci troppa curcuma e non essendo un'amante dei sapori forti non sono proprio riuscita a mangiarlo.
    Però ho rimediato con le crocchette che mantengono la forma e fanno una bella crosticina croccante e spessa fuori lasciando l'interno morbido e non secco.
    La prossima settimana riproverò il tofu burmese e preparerò le falafel.
    In attesa di prossime squisite ricette, buona serata.
    Nephele

    RispondiElimina
  3. Bene, peccato che hai dovuto rinunciarci, sarà per il prossimo.
    A presto Veggie

    RispondiElimina
  4. Ciao Veggie,
    ho da poco scoperto il tuo blog e posso affermare che sia uno dei migliori nel suo ambito che abbia visitato. Ti faccio quindi i miei complimenti.
    Passando poi al mero lato pratico: io ho della farina di ceci in dispensa, posso utilizzarla al posto dell'okara? Se sì, quanta e in che modo?
    Grazie in anticipo. Intanto che aspetto una tua risposta mi faccio un altro giro del blog.
    Buona serata.
    Clara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I falafel originali si fanno con la polpa del cece intero, con la farina non ho mai provato, tempo che possa rimanere un po' cruda, dato che i falafel si friggono per pochi minuti, però puoi sempre provare, non so dirti le quantità, ma penso sia necessario aggiungere anche poca acqua.
      Ciao Veggie

      Elimina
  5. Veggie, SEI FANTASTICA!!!! Bacibacibaci....

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010