Pubblicato lunedì 6 febbraio 2012e aggiornato il

crema idratante corpo senza cera d'api (vegan)

Ho pensato questa crema per chi sceglie di rinunciare all'uso della cera d'api.
La cera d'api ha un buon potere emulsionante in creme contenenti poca acqua, ma ha lo svantaggio di essere molto grassa e di appesantire la crema, questo la rende più adatta come ingrediente di creme per la notte.
In alternativa alla cera d'api si può utilizzare la lecitina di soia che ha il vantaggio di essere meno pesante, la lecitina ha la capacità di emulsionare una quantità maggiore di acqua. Con la lecitina di soia è possibile così ottenere creme più leggere e fluide, creme più idratanti che nutrienti.
Inserire in una crema molta acqua rende necessario l'uso di un conservante, per questa crema potrete usare la soluzione di sodio benzoato e potassio sorbato che trovate nella ricetta.
Come tipologia di lecitina andrà bene la comune lecitina di soia granulare in vendita nei supermercati, fate solo attenzione che la soia impiegata nel granulare non sia OGM.
In tutte le mie ricette di cosmetica consiglio ci conservare la lecitina di soia nel congelatore così sarà facilmente polverizzabile in un macinacaffè al momento dell'uso.
Se la lecitina acquistata è contenuta in un barattolo di cartone conviene trasferirla in un vasetto di vetro o in un barattolo di latta perché sono materiali più adatti da lasciare nel congelatore.

CREMA IDRATANTE CORPO SENZA CERA D'API (VEGAN)
(per un vasetto da 200 ml)
Ingredienti:
40 gr. olio a scelta tra: mandorle, girasole, vinacciolo
10 gr. olio a scelta tra: Argan, avocado, albicocca, pesca, germe di grano, macadamia, enotera
30 gr. lecitina di soia granulare
120 ml acqua distillata oppure 60 ml di acqua distillata + 60 ml idrolato di rosmarino, lavanda, rosa o arancio
1 cucchiaio da tavola aceto di mele
4 ml oli essenziali di lavanda, geranio, arancio dolce, rosmarino, mandarino ecc.. io ho usato 4 ml di lime + 2 ml di essenza di vaniglia: una combinazione deliziosa!
20 gocce Tintura Madre di echinacea, achillea, calendula o rosmarino
1,5 gr. gomma xantana
6 ml soluzione conservante di sodio benzoato e potassio sorbato
Preparazione:
Pesare la lecitina precedentemente tenuta nel congelatore a congelare e polverizzarla in un macinacaffé.












Pesare gli oli e l'acqua (o le acque) e versarli (insieme) in un pentolino stretto, ma che possa contenere on seguito il frullatore ad immersione, aggiungere la polvere di lecitina e scaldare sul fuoco tenendo il fornello al minimo. Mentre si scalda girare con un cucchiaino senza fermarsi per favorire lo scioglimento della lecitina e per non farla attaccare sul fondo.
Attenzione a non bruciare la lecitina!! Il composto dovrà raggiungere una temperatura di circa 45°C/50°C (meglio misurare la temperatura con un termometro), non di più altrimenti la lecitina prende un odore di bruciato che poi rimarrà nella crema e il colore scurirà molto. Ci vorrà davvero poco affinché il composto arrivi alla temperatura stabilita, nel frattempo girare.
Quando il composto avrà la giusta temperatura rimuoverlo dal fuoco, anche se la lecitina non si sarà completamente sciolta frullarlo per qualche minuto utilizzando un frullatore ad immersione tipo Minipimer.










Quando la crema sarà montata e spumosa smettere di frullare ed attendere che si raffreddi completamente. Per accelerare questa fase si può mettere il pentolino a bagnomaria in un altro pentolino contenente acqua e qualche cubetto di ghiaccio.
Aggiungere la Tintura Madre, l'aceto di mele e gli oli essenziali, frullare pochi secondi con il frullatore. Aggiungere il conservante e frullare ancora.
Rimuovere il frullatore e aggiungere la gomma xantana pesata con precisione, servirà a dare la giusta consistenza a questa crema che contiene davvero tanta acqua e ci eviterà di usare troppa lecitina.
La gomma xantana non si deve riscaldare, metterla in polvere nella crema e poi frullare nuovamente fino a quando non si vedrà la crema densa e liscia.
Versare la crema in un vaso da 200/250 ml e chiudere.
Conservare lontano da fonti di calore, possibilmente al fresco, il frigorifero sarà necessario solo se l'ambiente sarà particolarmente caldo.
La crema si conserverà fino alla scadenza della soluzione conservante utilizzata.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Licenza Creative Commons
CREMA IDRATANTE CORPO SENZA CERA D'API (VEGAN)

by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License.
Based on a work at www.lareginadelsapone.com.

60 commenti:

  1. Ciao Veggie, posso evitare di mettere il conservante?
    Ovviamente tenendo la crema in frigo, quanto dura?
    E quanta lecitina devo mettere?
    Grazie,
    Debora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella ricetta c'è scritto quanta lecitina mettere e anche la scadenza che è la stessa della della soluzione conservante preparata.
      Ciao Veggie

      Elimina
  2. Grazie, ma purtroppo non mi sono spiegata bene.
    Volevo dire: se non metto la soluzione conservante, quanto si conserverà la crema?
    Per la lecitina, invece, se non metto la gomma xantana, ce ne va di più per dare consistenza?
    Grazie,
    debora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ho capito, senza conservante non so esattamente quznto si potrebbe conservare ma penso una decina di giorni in frigorifero.
      Senza gomma xantana dovresti diminuire un po' la quantità di acqua e aumentare un po' la quantità di lecitina.
      Non so dire esattamente quanto perché non ho ancora fatto delle prove in tal senso.
      Ciao Veggie

      Elimina
  3. Grazie Veggie, sperimento e poi ti dico ;-)
    Un abbraccione, Debora

    RispondiElimina
  4. Ciao Veggie,
    innanzi tutto grazie per questa ricetta vegan :-)
    Domanda: la lecitina di soia granulare è quella che si trova al supermercato? Perchè io ho quella di Aroma-Zone.
    Grazie!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carmen, io uso quella del supermercato perché è quella più facilm,ente reperibile, ma se quella di AZ è in polvere, andrà benissimo, anzi sarà di qualità superiore penso no?
      L'importante è che sia in pèolvere o granulare così sappiamo che le quantità della ricetta corrispondono anche a questo tipo di lecitina.
      Ciao Veggie

      Elimina
  5. ok grazie, compro quella da supermercato perchè AZ è liquida.
    Non vedo l'ora di provarla!!!!
    Buona giornata,
    Carmen
    p.s. con il tuo libro mio papà si è dato al sapone, non riesco più a farmelo dare indietro: sei diventata il suo guru del sapone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah!!! Sono contenta per il papà, magari scopre che ha un'inclinazione particolare per il sapone...
      mi dispiace per te che non puoi leggerlo!
      Se lo sapevi gli regalavi una copia del libro per Natale.
      A presto Veggie

      Elimina
  6. Ciao Veggie, prova fatta!
    Senza gomma xantana, ho messo il doppio della lecitina e la consistenza è perfetta! La crema si assorbe bene e non unge!!!!!!
    La tengo in frigo e speriamo che resista almeno 10gg.
    Grazie, Debora

    RispondiElimina
  7. Salve!
    Mi presento! Sara da Firenze! :D
    Complimenti, blog dagli spunti interessantissimi...questa crema la devo proprio provà! Mi hai convinta XD
    A presto.
    Sara

    RispondiElimina
  8. Ciao! Per caso sono finita qua! Complimenti per il tuo blog. Vorrei provare fare la crema ma non so dove trovare tutti gli ingredienti??? Mi aiuti per favore??? Grazie mille! Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oli anche se non tutti, tinture madri e oli essenziali li puoi acquistare in erboristeria. Con il tempo però se ne fai uso (parlo degli oli e degli oli essenziali) potresti trovarli in negozi online a prezzi più convenienti.
      Io mi trovo bene ad acquistare in negozi Ebay inglesi, per esempio per gli oli essenziali qui:
      http://stores.ebay.it/The-Pennine-Collection
      La lecitina di soia al supermercato, mentre gomma xantana, potassio sorbato e sodio benzoato che ti servono per la soluzione conservante non rimane che cercarli in qualche farmacia (spesso carissime) oppure in qualche negozio online. Se hai la fortuna di vivere in una città che abbia un negozio di sostanze chimiche come a Genova (non ricordo il nome, ma se sei di Genova posso fare una ricerca) o a Roma (farmacoteca D'Alena) , lì potrai trovarli senz'altro.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. A Genova c'è la Farmochimica in Largo S. Francesco da paola, quartiere Oregina.
      Gra

      Elimina
    3. E meno male che c'è!!
      Veggie

      Elimina
  9. Ciao Veggie. Sono andata a curiosare sul sito Pennine che hai consigliato e ... sono rimasta allibita dai prezzi praticati, notevolmente inferiori ai siti italiani, persino gli o.e. più costosi erano abbordabili... Se penso al colpo che mi sono presa la scorsa primavera quando, sprovvista di tutto e volendo iniziare a fare qualcuno dei tuoi preparati più semplici, ho visto il totale del conto!Vero che gli o.e. rendono molto e, infatti, di quelli presi non ne ho ancora finito uno; certo mi fossi presa la briga di andare sugli ebay inglesi come avevi già detto, avrei evitato nel nuovo ordine di cose varie che ho fatto di recente di metterci pure 4-5 nuovi o.e. mannaggia a me! E a proposito di o.e., la data di scadenza deve considerarsi "tassativa" o si possono usare anche oltre? Buona serata. Mariagrazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariagrazia, la data di scadenza è obbligatoria per legge, in realtà si può dire che gli oli essenziali non hanno una scadenza, quindi se ne hai qualcuno che ha superato la data usalo con tranquillità. Poi basta annusarlo, il naso è il primo indicatore se c'è qualcosa che non va!
      Un abbraccio Veggie

      Elimina
  10. Grazie mille Veggie sei gentilissima. Vivo tra Milano e Como e visto che sto per iniziare cercherò di informarmi dove posso trovare vari prodotti. Sono amante della natura e tutto ciò che è naturale e spero che con tempo potrò fare da sola (ovviamente con aiuto del tuo blog) tutto che mi serve per casa e per la mia famiglia. Sono molto felice di aver trovato questo blog!!! il venditore inglese ha ottimi prezzi...grazie grazie grazie! Silvia

    RispondiElimina
  11. Ciao, volevo chiederti... non serve misurare il ph?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti attieni agli ingredienti della ricetta e alle stesse quantità non è necessario perché rientra bene nel range necessario ai conservanti.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Grazie mille :)

      Elimina
  12. Dopo due settimane di prova devo dire che questa crema è fantastica! Io non metto la gomma xantana e mantengo le stesse quantità di acqua e lecitina: viene una crema liquida ( tipo la nota N...A liquida)che conservo in una bottiglietta di plastica con foro dosatore, tipo quelle dello shampoo ed anche in un contenitore con dispenser, ancora meglio perchè così si contamina meno!!!Grazie Veggie!!!
    Gra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, senza gomma viene una crema fluida.
      Sono contenta che sei venuta a capo delle tue intolleranze, finalmente.
      Ciao Veggie

      Elimina
  13. Cara Veggie
    mmmmmmmmm! che meraviglia! la consistenza è deliziosa, la pelle se la beve letteralmente, lascia un profumo soave e si mangia con gli occhi. che altro dire? Veggie, tu sei un mito!
    Dimmi solo una cosa, posso mettere acido citrico al posto dell'aceto di mele? Se si in che quantità?
    Grazie
    Un abbraccio
    Luciana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'aceto non si sente affatto.
      Lo inserisco per regolare il pH e portarlo nel range tollerato dai conservanti.
      Puoi usare una piccola quantità di soluzione di acido citrico al 10%, forse 1 o 2 cucchiaini, dovresti misurare il pH per stabilire la quantità per avere un pH sotto il 6,5, per sicurezza 6.
      Ciao Veggie

      Elimina
  14. Esauriente e concisa come al solito.
    Ancora grazie.
    Luciana

    RispondiElimina
  15. salve veggie una domanda, ma l'aceto a cosa serve?
    perchè mi pare che alteri il composto e lasci un odore sgradevole, è solo una mia impressione?
    ti ringrazio in anticipo
    saluti
    giorgio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'aceto ci sta bene invece, oltre ad essere benefico per la pelle, regolarizza il pH della crema.
      L'odore sgradevole che avverti èpiù probabile che sia generato dalla lecitina di soia che dall'aceto di mele, che anzi profuma!
      Ciao Veggie

      Elimina
  16. ciao, volevo chiedere cosa ne pensi delle cere vegetali, tipo candelilla o addirittua la cera di soia; in realtà se volessi evitare per ragioni etiche la cera d'api, mi chiedevo se in certi preparati che più che cosmetici si prestano per usi terapeutici e che in generali sono assemblati con cera d'api, fosse possibile sostituire questa ad esempio con la candelilla.
    (pensavo ad esempiio a preparati a base di calendula)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo le cere vegetali non hanno potere emulsionate, quindi possono sostituire la cera d'api solo in preparati dove serve una certa durezza e che non devono essere emulsionati con una parte acquosa, per esempio i burri di cacao.
      Ciao Veggie

      Elimina
  17. Ho fatto questa crema per mia madre anziana che ha la pelle molto disidratata ,sono tre giorni che la utilizza e dice di trovare beneficio, c'è solo un dubbio che mi turba; ho letto che soia può influire a livello ormonale e a mia madre hanno asportato le paratiroidi a gennaio.Visto che questa preparazione contiene molta lecitina può farle male?
    Posseggo l'urea e volevo chiederti se posso aggiungerla alla preparazione e se si in che fase e in che percentuale.Io ho usato metà dose di xantana e ho messo la crema in un contenitore dello shampoo riciclato.Resto in attesa di una tua risposta e ti ringrazio anticipatamente della tua preziosa consuleza.
    ciao Luletta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no assolutamente no!
      La soia è ricca di fito-estrogeni che non possono far male a nessuno, anzi dopo la menopausa non possono che essere di aiuto.
      I fito-estrogeni non sono come gli estrogeni, non possono far male, al contrario proprio perché hanno un'azione simil-estrogenica fanno molto bene alla pelle.
      Per il tuo secondo quesito non so risponderti perché non ho mai usato l'urea, non sono preparata!
      Ciao Veggie

      Elimina
  18. ciao Veggie ti ringrazio per avermi tranquillizzata,privare mia madre di questa soluzione al suo problema mi turbava e non poco, è molto anziana e ha la pelle molto disidratata e le creme che acquistavo in farmacia le creavano problemi.Ti chiedevo dell'urea perchè ho visto che in alcune creme è presente e dicono che trattenga l'umidità della pelle, me la sono procurata ma non sapendo come utilizzarla ho chiesto a te che sei diventata il mio guru delle mie preparazioni.Ti ringrazio ugualmente per i tuoi chiarimenti e aspetto con ansia il tuo prossimo libro,quello sui saponi è diventato il mio testo più consultato.
    ciao Luletta

    RispondiElimina
  19. Ciao Veggie, se invece di usare la soluzione conservante (che purtroppo non ho) metto il cosgard pensi sia uguale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ASì puoi mettere tranquillamente il Cosgard.
      Direi 35-40 gocce per questa quantità di crema.
      Ciao Veggie

      Elimina
  20. 6 ml di conservante??? TU SEI PAZZA! 0,6 se ne mettono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Modera i termini cafona!
      ... e leggi bene prima di parlare...
      ci vanno 6 ml di soluzione conservante già diluita al 10%.
      Cafona e cieca anche!
      Veggie

      Elimina
    2. Se per 100 gr. di prodotto ci vanno 16 gocce di cosgard che equivalgono al 0.6%, in questa ricetta prevista per una quantità doppia di prodotto cioè 200 gr ci vorrà il doppio di conservante, quindi 1,2%=32 gocce circa.

      Elimina
    3. Quindi? Cos'è una domanda o cosa?
      Nella ricetta non si parla di Cosgard ma di soluzione di sodio benzoato e potassio sorbato.
      Se vuoi usare il Cosgard devi attenerti alle quantità riportate sulla confezione.
      16 gocce per 100 g di prodotto corrispondono allo 0,6% significa che 32 gocce in 200 g corrispondono allo 0,6% , questa è matematica non è una cosa che dico.
      Ciao Veggie

      Elimina
  21. Buonasera Veggie, e complimenti per il blog.
    Una domanda, ho una pelle difficile che quasi sempre secca senza creme e si riempie di brufoletti con le creme commerciali...questa può andar bene?
    Beatrice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è una crema leggerissima, a meno che tu non abbia un'allergia accertata verso la lecitina di soia dovresti tollerarla benissimo. Idrata e nutre ma senza appesantire.
      Ciao Veggie

      Elimina
  22. Grazie Veggie, ho solo bisogno ancora di un'informazione...ho difficoltá a reperire le tinture madri, il mio fornitore abituale per ora ha solo disponibili T.M. di uva ursina, ortica o propoli...posso usare una di queste?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beatrice perché non la fai da te?
      Una tintura madre di rosmarino è semplicissima da preparare.
      Metti 15-20 g di rosmarino sminuzzato in un barattolo di vetro aggiungi 67 ml di alcol 95° (l'alcol per i liquori, quello alimentare) + 33 ml di acqua minerale naturale (oligominerale). Chiudi, lasci in infusione una quindicina di giorni agitando ogni tanto, poi filtri e metti in una bottiglia di vetro scuro,ed ecco che hai la T.M. di rosmarino a costo contenuto.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Grazie per la dritta, Veggie!
      Pargolo di 6 mesi permettendo, proverò sicuramente!
      ...E speriamo bene....
      Ti aggiorno!

      Elimina
  23. Ciao Veggie!
    Ho appena fatto questa crema...wow, sono euforica e quasi me la mangiavo invece di metterla nei vasetti!
    Meravigliosa, ho fatto una piccola modifica mettendo 30 ml di polpa di aloe al posto di altrettanti ml di acqua, che dici, ho fatto una cavolata?
    A me sembra venuta benissimo, la prima vera crema che faccio...profumino sublime!

    Barbara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, hai fatto benissimo invece!
      Ciao Veggie

      Elimina
  24. Pensavo di usare un idrolato ma ho un dubbio: gli idrolati non perdono le proprieta' se vengono scaldati?

    Un caro saluto

    Silvana Mel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idrolato andrà benissimo, non è che devi farlo bollire, le proprietà verranno conservate.
      Ciao Veggie

      Elimina
  25. Veggie dopo aver fatto la ricetta modificata ora ho quasi tutti gli ingredienti e vorrei provarla tal quale la proponi mi manca però l'idrolato e vorrei chiederti se posso utilizzare un infuso di lavanda (ho tanti fiori secchi) in acqua distillata opportunatamente filtrata e poi raffreddata. Va bene lo stesso o c'è il rischio che vada a male? tieni conto che ho il conservante che indichi in ricetta.
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, dal momento che nella ricetta ci sono conservanti puoi usare l'infuso, certo come scrivi, filtrato e raffreddato.
      Ciao Veggie

      Elimina
  26. Cara Veggie la crema è venuta benissimo con la gomma xantana leggera e adatta come crema da giorno...ho avuto però problemi per pesare la gomma nella quantità richiesta dalla ricetta cioè 1,5 gr. Per caso sai come convertire il peso equivalente alla ricetta in cucchiaini? ho il timore di averne messo di più perchè la bilancia seppure di quelle elettroniche di precisione con la tara alternava da un peso all'altro ... forse la quantità è troppo limitata per la mia bilancia. Il peso minimo è 1 grammo e non misura mezzo grammo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1 grammo sarà circa mezzo cucchiaino abbondante, se ne metti un po' di più quello che stai preparando viene solo un pochino più denso ma null'altro.
      Ciao Veggie

      Elimina
  27. Ciao siccome non posso usare la lecitina, posso sostituirla con un emulsionante tipo olivem 1000? Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente, ma non so aiutarti sulle quantità da usare perché non l'ho mai provato, attieniti a ciò che è scritto sulla confezione.
      Ciao Veggie

      Elimina
  28. appena fatta ...fantasticaaaaaaaaaa!!!! come oli ho messo gli oleoliti alla calendula,camomilla e limone fatti da me e alla fine una pelino di colorante alimentare rosso ..e venuta rosa ed ha un profumo.... bella ...bella...grazie!!!!

    RispondiElimina
  29. Ciao Veggie,
    è possibile utilizzare questa crema anche per il viso, d'estate quando serve una crema più fresca?
    Grazie mille
    Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì certo, magarti in considerazione di metterla sul viso riduci un po' la quantità degli oli essenziali.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  30. Ciao Veggie,
    ho fatto la crema e devo dire che mi è piaciuta veramente molto! idrata benissimo..
    l'unica cosa è che ho notato che tende a dividersi col passare dei giorni..(nel barattolo sembra un po' tipo stracciatella). io l'ho "frullata" con il minipimer ed ha recuperato un bell'aspetto setoso e compatto, però dopo un paio di giorni è nuovamente "stracciata"...
    cosa c'è che non va secondo te? e come posso risolvere il problema?
    Grazie Veggie! e complimenti al tuo utilissimo blog.
    Anna Maria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse hai pesato qualche grammo in meno di lecitina, o forse hai messo qualche grammo in più di acqua, ma nulla di grave.
      Probabilmente la separazione avviene per insufficienza di emulsionanti, come ho detto basta qualche grammo in più di liquido e non si riesce a farlo inglobare al resto.
      Ciao
      Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010