Pubblicato lunedì 14 giugno 2010e aggiornato il

ceretta al miele (tipo halawa sweet)

Non so se avete fatto caso quanto costano le striscette pronte per la depilazione. Una scatoletta di strisce per il viso contiene qualche striscia di carta imbevuta di poca cera minerale (che fa anche male) e chissà cos'altro e non costa meno di 6,00 euro.
Con un po' di pazienza possiamo fare in casa un'ottima ceretta naturale composta di solo zucchero, miele e limone davvero dolce sulla pelle e potremo dimenticare quelle brutte irritazioni post-depilazione che lasciano i bulbi piliferi rossi per diversi giorni. Si potrà utilizzare per gambe, braccia, inguine e viso.
Voglio avvisare chi però non ha mai fatto una ceretta da sé, che per iniziare è sempre meglio farsi guidare da mani esperte imparando da qualcuno già pratico e provando prima su piccole zone del corpo.

CERETTA A
L MIELE (tipo halawa sweet)
Ingredienti
:
300 gr. di zucchero bianco
100 gr. di miele
100 ml di acqua di rubinetto
1/2 limone
Prepar
azione:
Spremere il limone e filtrare il succo. In un pentolino mettere l'acqua, lo zucchero, il miele e il succo di limone. Accendere il fornello e portare dolcemente ad ebollizione. Quando la ceretta alza il bollore dovrà bollire dolcemente per una ventina di minuti. Non bisogna girare di continuo per evitare che si formi molta schiuma, l'importante è che il fornello sia al minimo.
Quando lo zucchero inizia a scaldarsi e a sciogliersi, sulla superficie si forma una schiumetta (simile a quella delle marmellate), rimuoverne un po' con il cucchiaio. I 20 minuti sono un tempo solo indicativo, la ceretta dovrà bollire fino a quando diventerà ambrata e girandola con il cucchiaio avrà assunto una consistenza più densa ed elastica di quella iniziale. Attenzione a non bruciarla! Se vedete che scurisce in fretta spegnete subito, vuol dire che avete esagerato.
La ceretta deve solo scurire un po' come da foto, quando si sarà raffreddata il colore sarà ancora più scuro. Comunque se avete dei dubbi sul tempo e se avete tenuto il fornello al minimo, 20 minuti è un tempo medio che dovrebbe andar bene.
Quando la ceretta è pronta, spegnere il fornello e coprire il pentolino. Lasciare che la temperatura si abbassi un po' prima di riporla nel contenitore definitivo.
Trascorsa una mezz'ora circa si può versare nel contenitore lasciandolo aperto fino a completo raffreddamento.
Per essere usata la cera andrà scaldata ogni volta, questa operazione si potrà fare su un fornello normale oppure in un forno a microonde. Quest'ultimo è proprio l'ideale. Asseconda del tipo di forno che userete bisognerà scegliere il contenitore in cui versare la ceretta. Se la userete scaldandola sul fornello dovrete versarla in un pentolino in cui dovrà poter rimanere fino ad esaurimento. Se invece userete un forno a microonde, si potrà versare in un contenitore di plastica per microonde, dotato di coperchio.


Uso:
Per l'applicazione si possono utilizzare strisce usa e getta oppure si possono fare delle strisce di cotone pesante ricavate da stoffe come ad esempio vecchie lenzuola.
Le strisce andranno preparate nelle diverse misure, secondo l'uso che se ne farà:
per le gambe 40 cm x 8 cm
per l'inguine 25 cm x 8 cm
per i baffetti 10 cm x 2 cm
Qualcuno usa fare la ceretta sotto le ascelle, io sono assolutamente contraria a questa pratica. Una zona così piena di ghiandole è meglio trattarla con più rispetto, evitandole traumi. Io eviterei anche le sostanze chimiche contenute nelle creme depilatorie, un rasoio manuale (non elettrico) è l'ideale.
Scaldare la cera. Deve diventare calda, ma non bollente e da dura deve diventare fluida.
La zona da depilare dovrà essre pulita e asciutta, senza residui grassi di creme o oli.
Per rendere la depilazione ancora più delicata, cospargere la zona da depilare con amido di mais o fecola di patate. La ceretta al miele si comporta diversamente da quelle industriali, non c'è il rischio che la polvere ostacoli la depilazione, al contrario il pelo verrà rimosso senza problemi e l'amido proteggerà la pelle perché la cera non si incollerà.
Si presume che chi faccia una ceretta sappia già quello che deve fare, quindi darò solo brevi indicazioni sulle cose principali che bisogna sapere.
Prelevare la cera con una spatola apposita e stenderla sulla zona seguendo il verso del pelo. Bisogna fare uno strato sottile di cera in modo che si possa indurire senza diventare troppo gommosa. Passata la cera si appoggia la striscia e si comprime sulla parte sempre con movimenti che seguono la direzione del pelo. Poi si prende il lembo inferiore della striscia e con un movimento rapido verso l'alto e contropelo si strappa in modo deciso. Si prosegue così per tutta la zona da trattare.
Per i baffetti la zona sopra il labbro va depilata dividendola in 2: destra e sinistra. La striscetta si possa sulla lunghezza della metà-labbro facendo pressione dal centro della bocca verso l'angolo esterno della bocca, poi si strappa partendo dall'angolo della bocca direzione centro.
Quando la depilazione sarà completata, sciacquare l'area con acqua tiepida per rimuovere i residui di cera. La cera è idrosolubile quindi l'acqua è sufficiente, non servono solventi speciali.
Asciugare la parte ed applicare un olio post-depilazione di cui fornirò una ricetta al più presto.
Le strisce di stoffa non vanno assolutamente buttate, è sufficiente metterle un po' a bagno in acqua calda affinchè la cera si sciolga, poi andranno insaponate e sciacquate. Quando saranno pulite e asciutte riporle per successivi utilizzi.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti ad essa attribuiti. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Creative Commons License
CERETTA AL MIELE (TIPO HALAWA SWEET) by veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at lareginadelsapone.blogspot.com.

33 commenti:

  1. L'ho fatta... ottimissima Veggie ^_^
    (Ottimo anche leccarsi le gocce fuori-rotta!!!)

    RispondiElimina
  2. Grazie Gilda, è vero confesso che il ditino ce l'ho messo anch'io! :-).
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  3. Uh, che meraviglia! appena ho il gas ci provo :-)
    Silvia

    RispondiElimina
  4. sei una forza della natura!!!! Grazie di esistere!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. ma la ricetta dell'olio post-depilazione non l'hai più messa? io sono curiosa.... ;P

    baci!
    Katia

    RispondiElimina
  6. No, non l'ho più messa perché non ho fatto in tempo a terminarla e dato che è utile dall'inizio della stagione, ho preferito ormai rimmandare alla prossima primavera.
    Un bacione ciao
    Veggie

    RispondiElimina
  7. ma funziona davvero? rimane appiccicata come una ceretta normale e poi si strappa bene? e le strisce di stoffa si riescono a ricavare dalle lenzuola? non le ho mai fatte, oggi la preparo, mi ispira tantissimo questa ricetta!!! sei un mito, i miei complimenti!
    ari

    RispondiElimina
  8. Anche io vorrei provare...ma una volta fredda torna fluida scaldandola semplicemente?Si può scaldare a bagnomaria anzichè al microonde?E si può farne una minore dose?Quali?Grazie di tutto sei davvero una fonte inesauribile di informazioni utili :-)

    RispondiElimina
  9. Si con il calore diventa fluida, come farebbe un'altra cera.
    Puoi scaldarla a bagnomaria, come no!
    Se pensi di scaldarla così scegli un contenitore che soppoeti la temperatura del bagnomaria.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  10. Ciao! Ti scrivo perchè forse tu mi sai aiutare. Molti anni fa un'amica dell'università faceva (non con le dosi ma a occhio)una ceretta con miele e zucchero densa, da impastare con le mani e applicare e tirare...senza carta per intenderci. Era una ricetta, credo, marocchina...era meravigliosa perchè tiepida e non calda come le classiche cerette! Tu ne hai mai sentito parlare? Mi sai aiutare a ritrovarla quasta ricetta? (L'amica purtroppo non la trovo nemmeno su FB!) Ciao grazie
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela, credo di aver capito a quale ceretta ti riferisci, ho messo di recente un link su facebook, ma posso ricercarlo.
      Semmai contattami lì, che appena lo trovo ti passo il link.
      Il mio profilo è questo:
      http://www.facebook.com/veggie.lilianapaoletti
      Veggie

      Elimina
    2. Ciao Veggie!
      Non tutti i mali vengono per nuocere: non mi decidevo mai a fare questa ceretta, un po' per pigrizia, un po' perchè perplessa sulla validita'.
      Ieri al supermercato, per errore, invece di comperare le strisce depilatorie, ho acquistato delle strisce di carta/stoffa che servono per la ceretta commerciale!
      A questo punto, stamattina mi sono ritrovata senza strisce depilatorie, quindi non mi è rimasto altro da fare provare la tua ricetta!
      Cosa posso dire? Assolutamente fantastica!
      Altri 1000 punti per te!!! Grazie.
      Gra

      Elimina
    3. Ma che bello! Sono contenta!
      Non perderti il gel che pubblicherò domani e un detegente-struccante (fantastico) che pubblicherò la prossima settimana (se finisco di preparare l'articolo!
      Ciao Veggie

      Elimina
    4. Sarò in prima linea!
      Gra

      Elimina
  11. Una volta facevo la ceretta da sola poi ho iniziato a lavorare e mi sono permessa lo sfizio dell'estetista...poi ho perso il lavoro e oggi con due figlie faccio tutti i giorni i conti per riuscire a vivere degnamente e potermi permettere la scuola steineriana... se non facessi più la ceretta dall'estetista riuscirei a risparmiare ogni anno la retta di un mese... non male anche perchè questa costa praticamente zero...proverò e ti farò sapere... speriamo di non aver perso la mano!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che ce la fai dai! Tutto dipende dalla consistenza, ma se l'hai già fatto troverai quella giusta.
      Un abbraccio Veggie

      Elimina
  12. Ma Veggie, questa cera è a caldo, quindi? Posso metterla in uno scaldacera?
    E soprattutto, toglie tutti, ma proprio tutti i peli? Perchè io ne ho di varie dimensioni. Per l'inguine e i peli più importanti il problema non so pone perchè uso "la pallina" (che a me riesce sempre abbastanza bene, devo dire). Ma sul resto delle gambe non ho peli troppo spessi e la pallina non li "prende".

    Secondo te, questa ricetta può andar bene? Tu che l'hai usata cosa sai dirmi?

    Grazie, se una fonte di ispirazione continua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi provare, ci vuole una certa pratica per usarla bene.
      La temperatura è importante perché determina la fluidità.
      Ciao Veggie

      Elimina
  13. Ciao, anche io ho lo stesso problema di peli di varie dimensioni. Mi sono fatta questa ceretta su tutte le gambe e all'inguine e mi sono trovata benissimo, è stupenda, ha staccato tutti i peli nemici, ma soprattutto non mi era mai capitato di avere così pochi puntini rossi dopo la depilazione, mi lascia la pelle benissimo!
    Il problema però si è posto quando ho tentato di togliermi i baffetti: non c'è stato niente da fare... così corti non li prende... :-( L'ho scaldata nel microonde, ho provato sia scaldandola poco che un po' di più ma niente. Ho pensato che se la mettessi quando si è quasi raffreddata ed è più appiccicosa magari li prenderebbe, ma quando è così non riesco nemmeno a stenderla... sigh! Sbaglierò qualcosa o mi devo rassegnare alle strisce comprate x i baffetti? Grazie, Federica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì prova ad attendere che si sia raffreddata un po' magari prende meglio.
      Ciao Veggie

      Elimina
  14. Ciao io ho fatto questa ricetta ma il risultato è uscito troppo liquido e non si appiccica cosa posso fare per renderla come una ceretta normale?Grazie in anticipo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a rimetterla sul fuoco e a far evaporare altra acqua così diventerà più densa ed elastica.
      Ciao Veggie

      Elimina
  15. Ciao, per caso è possibile avere quella ricetta per la ceretta con la pallina (stile marocchino se non erro) ? Qualcuna l'ha provata? Grazie

    RispondiElimina
  16. Grazie per l'ottima ricetta, era da tempo che volevo provarla..e l'ho fatto subito dopo aver letto questa pagina!
    Premetto che sono piuttosto esperta in ceretta, l'ho sempre fatta da sola..
    La consistenza è esattamente quella della cera che mia madre metteva a scaldare sul fornello, in più è delicatissima e profumata, ma sopratutto ecologica ed economicissima!
    Però c'è un problema e cioè che mi toglie soltanto un 60% dei peli e non tutti! Ho provato sia su peli più soffici come quelli delle braccia che su quelli un pò più robusti, ginocchia.
    Ho sbagliato qualcosa? o dovrei accontentarmi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso che dipenda dalla consistenza, è possibile che serva un pochino più densa.
      Ciao Veggie

      Elimina
  17. non toglie neanche 1 pelo

    RispondiElimina
  18. Ciao! grazie per la ricetta! ho sempre usato quella marocchina, ma sui peli piccoli non funziona e bisogna integrare il risultato con le macchinette ( che personalmente odio).
    la proverò domani!
    Grazie!

    RispondiElimina
  19. Ciao!!! Ho provato a fare questa ricetta 3 volte. La devo tenere sul fuoco circa 35 minuti prima che diventa ambrata e poi una volta pronta rimane un pò liquida anche quando è fredda è normale? In più se la scaldo, la stendo sulla pelle e la tolgo mi fa malissimo perchè la cera non si attacca alla strscia ma resta attaccata alla pelle!!!
    Ho provato anche a rimetterla sul fuoco ed una volta fredda invece si è solidificata talmente tanto che sembrava un sasso e quando l'ho provata l'ho dovuta scaldare tantissimo per poterla stendere e bruciava letteralmente la pelle!! Uffy mi dai qualche consiglio pratico? Mi dispiacerebbe rinunciare a farla perché (se mi riuscisse) sarebbe davvero una cera delicata!!!

    Grazie! Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio... che vuoi che dica..
      è difficle da fare perché bisogna trovare la densità giusta, però tanto per fare una variante prova a cambiare tipo di miele, magari è quello che non va.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  20. Ciao Veggie,
    che tu sappia se uso lo zucchero di canna devo cambiare il dosaggio?
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, non ho provato, ma suppongo sia lo stesso.
      A presto
      Veggie

      Elimina
  21. Ciao Veggie,
    non so come ringraziarti!dopo anni di torture dall'estetista,puntini rossi dolorosi e persistenti,peli incarniti ho trovato la tua ricetta ed ha funzionato benissimo.Ho peli quasi da maschio sulle gambe che ricrescono immediatamente,terribile.Ma,ma...l'ho provata contropelo,e non ha funzionato.Toglieva poco o niente.Poi,non so perché,ho provato a stendere la cera come si usa con la ceretta araba,cioè strappando nella direzione della crescita ed è stato un trionfo!Grazie grazie grazie,��

    RispondiElimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010