Pubblicato giovedì 11 febbraio 2010e aggiornato il

utilizziamo il sapone di Marsiglia

No, non è uno slogan a favore dei saponi industriali!
Ho preparato una base di sapone da poter sfruttare per le pulizie domestiche in diversi modi, utilizzando il finto "Sapone di Marsiglia" che si trova in commercio.
Chi mi conosce si chiederà perché l'ho fatto, visto che è risaputo che il sapone lo faccio da me come tante altre persone iscritte al mio gruppo. Sono ancora in tanti però, coloro che non si sono ancora avvicinati al mondo della saponificazione; a volte per mancanza di conoscenza, a volte per insufficiente sensibilità verso l'ambiente, altre per pigrizia e altre ancora perchè non si è ancora trovato il coraggio di fare il primo passo. Ho voluto solo pensare ad un modo di utilizzarlo provvisoriamente in attesa di decidersi a passare al sapone naturale fatto in casa.
Queste ricette vogliono essere da stimolo per tutti coloro che non hanno esperienza, ma che per il poco impegno richiesto sono disposti a provare.
Le dedico in modo particolare a Mariarita, una mia cara amica iscritta al gruppo, che cerca di condurre una vita ecosostenibile, ma che per motivi pratici non ha ancora iniziato a fare sapone, anche se lo desidera molto (e presto lo farà, ne sono sicura ;-)).
Come base useremo il sapone di Marsiglia che si trova nei supermercati, non useremo quello da bucato, ma quello per l'igiene personale. Il motivo di questa scelta sta nella composizione. Il sapone normalmente venduto per il bucato non riporta sulla confezione l'INCI, il codice con cui vengono indicati tutti gli ingredienti presenti in un sapone. Sui saponi per la persona invece, questo codice c'è sempre, quindi prima di acquistare possiamo verificare il contenuto del sapone.
Non sono abituata a guardare tra i ripiani di detersivi e saponi nei negozi, non lo faccio da anni e per questa occasione purtroppo ho fatto un'amara scoperta. Quasi tutti i saponi e saponette con cui vi lavate, hanno come componente principale il sego di bue, persino marche conosciute, apprezzate e vendute in tutto il mondo. Questo sgradevole ingrediente ottenuto lavorando gli scarti della macellazione è riconoscibile in etichetta dalla dicitura "Sodium Tallowate", quindi quando andrete a cercare un sapone, ora che lo sapete scartate l'acquisto di saponi che hanno questo ingrediente e scegliete per favore saponi con "Sodium Olivate" (olio d'oliva) o "Sodium Palmate" o "Sodium Palm kernelate" (rispettivamente olio di palma e olio di noccioli di palma) che anche se provenienti da palma, che per motivi ambientali sarebbe meglio evitare, sono pur sempre prodotti vegetali da preferire al sego. Naturalmente nella composizione saranno presenti EDTA, profumi sintetici e tante altre cosette di cui si può fare a meno, ma per ora è meglio sorvolare, quando vi andrà passerete a produrre sapone naturale al 100% così abolirete definitivamente anche questi.
Dunque per ricapitolare andate al supermercato e tra i saponi per il corpo scegliete quello denominato "Sapone di Marsiglia", ma che nella composizione non riporti la dicitura "Sodium Tallowate". Ora passiamo alla base e alle sue diverse applicazioni.
BASE DI SAPONE DI MARSIGLIA COMMERCIALE
Ingredienti:
1 panetto di sapone di Marsiglia per il corpo
soda da bucato (soda Solvay)
acqua di rubinetto
Preparazione:
Grattugiare 50 gr. di sapone di Marsiglia e metterlo in un pentolino insieme a 2 cucchiai di soda Solvay e ad 1 litro di acqua. Girare con un cucchiaio, coprire e lasciar riposare tutta la notte.
La mattina dopo mettere la pentola sul fuoco e portare quasi a bollore. Spegnere, ogni tanto girare per far sciogliere la soda, coprire ed attendere che il sapone si sia sciolto completamente.
Quando si presenterà trasparente senza pezzettini di sorta e quando è ancora caldo, versarlo in una vaschetta di plastica o in un barattolo a collo largo.
Da freddo il sapone assumerà l'aspetto di una massa bianca e dura, ma non così dura da non poter essere presa con un cucchiaio o facilmente tagliata con un coltello, sarà come una gelatina molto ferma. Chiudere la vaschetta e riporlo, si conserverà per qualche mese.
La nostra base ora è pronta, la utilizzeremo per preparare detersivi per usi diversi.

SAPONE LIQUIDO MULTIUSO
Ingredienti:
150 gr. della nostra base di sapone
acqua di rubinetto
Preparazione:
Mettere la base di sapone in un pentolino insieme a 500 ml di acqua di rubinetto. Accendere il fornello e scaldare fino a quando il sapone non si sarà sciolto completamente. Lasciare intiepidire e frullare pochi secondi con il minipimer. Versare in un flacone di plastica da un litro, possibilmente riciclato da altri detersivi.
Attendere che la schiuma si abbassi e aggiungere acqua di rubinetto fino a riempimento.
Uso:
Per i pavimenti: in un litro di sapone già diluito aggiungere 100 gocce di olio essenziale di legno di rosa. Mettere 1 o 2 tappi di detergente in mezzo secchio d'acqua e procedere con le pulizie e sciacquare. Si può usare su tutti i tipi di pavimento.
Per il lavaggio di biancheria delicata: aggiungere 80 gocce di olio essenziale di lavanda. Mettere 1 o 2 tappi in una bacinella d'acqua tiepida e immergere i capi da lavare. E' adatto per biancheria intima, seta, lana e per tutti i tessuti delicati in genere.

SPRUZZINO CONTRO L'ODORE DI SUDORE
Ingredienti:
100 gr. di base di sapone
1 cucchiaio di soda da bucato (soda Solvay)
1 cucchiaino raso di sale fino
60 ml alcol etilico denaturato (quello rosa)
30 ml glicerina vegetale
50 gocce olio essenziale di tea tree
50 gocce olio essenziale di eucalipto
acqua di rubinetto
Preparazione:
Tagliare o prelevare con un cucchiaio 100 grammi di base di sapone e metterla in un pentolino. Aggiungere la soda, il sale e 400 ml di acqua di rubinetto. Accendere il fornello e scaldare fino a quando gli ingredienti non si siano tutti sciolti. Ci vorranno pochi minuti. Spegnere, coprire ed attendere che il prodotto diventi appena tiepido. Aggiungere la glicerina e l'alcol. Dare una leggera frullata con il minipimer e versare in uno spruzzino da 750 ml. Aggiungere gli oli essenziali direttamente nel flacone. Attendere che la schiuma si abbassi e aggiungere acqua di rubinetto fino a riempimento.
Uso:
Da utilizzare sotto le ascelle di capi particolarmente sporchi per neutralizzare l'odore di sudore e facilitare la rimozione dell'alone che si forma sotto le ascelle di magliette e camicie; contro il nero di colli e polsini di camicie; sull'alone di sudore delle federe; sulla biancheria intima come disinfettante e su macchie di sporco generico. Per tutte queste situazioni spruzzare abbondantemente prima di mettere il capo in lavatrice.
Dato che gli ingredienti di questo sapone tendono a separarsi per il fatto che non abbiamo usato emulsionanti di sorta, prima di spruzzare il prodotto bisogna sempre agitare il flacone per miscelare il contenuto.

PASTA PRETRATTANTE MACCHIE
Ingredienti:
300 gr. di base di sapone
100 gr. di bicarbonato
15 ml glicerina vegetale
20 gocce olio essenziale di arancio dolce
20 gocce di olio essenziale di eucalipto
Preparazione:
Per la preparazione di questa pasta non è richiesta acqua oltre quella contenuta nel sapone.
Prendere 160 gr. dei 300 gr. di base di sapone e metterla in un pentolino. Farla sciogliere a fuoco molto basso facendo attenzione a non bruciare il sapone. Quando è liquida spegnere ed aggiungere il bicarbonato. Girare con un cucchiaio ed attendere un paio di minuti affinché la temperatura scenda un po'. Aggiungere la glicerina e gli oli essenziali. Mescolare velocemente. Prendere i 140 gr. di base di sapone rimasta ed aggiungerla a pezzetti nel sapone (senza accendere il fornello). Con il minipimer frullare il tutto fino a quando il sapone aggiunto non si sia sciolto e il composto non sia diventato bianco e spumoso. Non appena inizia a raffreddarsi e l'aspetto è omogeneo, versare il sapone in una vaschetta. Lasciarla scoperta fino a raffreddamento. La spuma di sapone versata indurirà appena si raffredda completamente.
Chiudere ed usare all'occorrenza.
Uso:
Prelevare della pasta e spalmarla sulle macchie di indumenti e biancheria prima di essere messa in lavatrice. Ancora meglio se l'ìapplicazione viene fatta qualche ora prima del lavaggio o il giorno prima.

DISINFETTANTE PER W.C.
Ingredienti:
100 gr. di base di sapone
2 cucchiai di soda da bucato (soda Solvay)
60 gocce olio essenziale di tea tree
60 gocce olio essenziale di rosmarino
Preparazione:
Tagliare o prelevare con un cucchiaio 100 grammi di base di sapone e metterla in un pentolino. Aggiungere la soda e 400 ml di acqua di rubinetto. Scaldare fino a quando sapone e soda non si siano sciolti completamente. Spegnere, coprire ed attendere che il prodotto diventi appena tiepido. Dare una leggera frullata con il minipimer e versare in uno spruzzino da 750 ml. Aggiungere gli oli essenziali direttamente nel flacone. Attendere che la schiuma si abbassi e aggiungere acqua di rubinetto fino a riempimento.
Uso:
Spruzzare abbondantemente dentro e fuori il W.C. Lasciare agire 10 minuti e sciacquare.

In una prossima occasione vedremo e scopriremo altri impieghi di questo sapone.

Voglio avvisare i saponai esperti che queste ricette sono state studiate per il sapone industriale e non sono adatte per il sapone naturale, o quantomeno non possono essere realizzate utilizzando le stesse quantità degli ingredienti. Nei prossimi giorni faremo questo adattamento che pubblicherò nel gruppo.
Veggie
Quest'opera (testi e foto) è protetta dai diritti d'autore rilasciati da Creative Commons. I termini della licenza sono disponibili in versione integrale nel
Codice Legale
dove vengono spiegati in dettaglio i diritti d'autore relativi a quest'opera. Sono altresì disponibili sulle pagine internet sottostanti cliccando sui link e sul logo di Creative Commons. Chiunque utilizzi quest'opera come diversamente espresso dall'autore commette una violazione sui diritti d'autore.
Creative Commons License
UTILIZZIAMO IL SAPONE DI MARSIGLIA by
veggie822 - LILIANA PAOLETTI is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Non opere derivate 2.5 Italia License.
Based on a work at lareginadelsapone.blogspot.com.

117 commenti:

  1. Beh, visto che ormai per il bucato uso il mio sapone, spero in un futuro post con le indicazioni per farne questi stessi, utilissimi, usi! :-)
    dada

    RispondiElimina
  2. Veggie, ma questo metodo può essere applicato anche partendo da un sapone da bucato autoprodotto?
    Nonnabè

    RispondiElimina
  3. stupendissimo! ora arriva la domanda dell'ignorante: io ho un po' di saponette fatte da me
    di olio di oliva e cocco un po' aggressive (con i piticchini di soda / sale in evidenza) posso usare anche questo sapone per tutti questi bei procedimenti?

    RispondiElimina
  4. Ma ragazze mie...è vero che il post è alquanto lungo, ma ho scritto in calce che il procedimento non può essere eseguito con sapone naturale, perlomeno non con le stesse proporzioni. Se avete un attimo di pazienza la settimana prossima ne farò un adattamento per poter utilizzare sapone naturale.
    Anche i saponi di Blondi possono essere recuperati, non solo in questo modo. Blondi se il sapone è aggressivo puoi trasformarlo in sapone da bucato, scrivi nel gruppo e ne parliamo. Ciao!
    Veggie

    RispondiElimina
  5. Veggie molto interessante! Aspetto con impazienza l'adattamento al sapone naturale...non vedo l'ora di disfarmi di tutti gli stupidi prodotti del supermercato!!

    RispondiElimina
  6. .. ho realizzato la pasta base ieri sera e vorrei provare a fare la pasta pretrattante per le macchie ma non ho la glicerina. Posso sostituirla con qualcos'altro?

    RispondiElimina
  7. Se non hai la glicerina puoi non metterla, non succede niente, oppure puoi mettere sul fuoco 50 ml (proprio un goccino) di acqua e ci sciogli dentro 1 cucchiaino di Soda Solvay, poi procedi come da ricetta, così la rinforziamo un po'.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  8. Volevo farti i complimenti per il tuo interessantissimo blog che ho conosciuto tramite "nati per delinquer".
    Davvero ottimi consigli... da mettere in pratica!!! Grazie!
    Roberta

    RispondiElimina
  9. Grazie a te Roberta! Ho dato una scorsa veloce al tuo blog, prometto di guardarlo più accuratamente appena trovo qualche minuto. Ho visto che hai un bellissimo gatto nero con un bel pelo lucido. Io ne ho 2 entrambi trovatelli, entrambi neri. Ora cominciano ad invecchiare (13 e 12 anni) e quando penso che un giorno non ci saranno più mi viene un nodo alla gola.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  10. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  11. Grazie Mamma C. A proposito di questo, se dovessi trovare dei saponi di Marsiglia sul tipo di quello di cui ho parlato segnalamelo così posso aggiungerlo tra i saponi "discreti".
    C'è da fare una faticaccia per trovarne già uno che non contenga il sego, figuriamoci trovarne uno che contenga anche dell'olio d'oliva! Hai fatto il giretto tra i supermercati? Hai visto che imnpresa?
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  12. Ciao, ho provato a fare la base del sapone di marsiglia, ma non è venuta...o meglio a freddo è tutt'ora liquida non si è solidificata...mi sono attenuta alla ricetta, l'unica differenza è che ho usato un sapone di marsiglia verde\marrone all'olio di oliva provenzale e non bianco, quando l'ho tagliato mi sono accorta che era 'fresco' perchè dentro era morbido, ma non penso che ciò abbia compromesso la riuscita, tanto doveva sciogliersi e basta...giusto?!?!? Aiuto Veggie

    RispondiElimina
  13. Ciao Alessandra, le ricette le ho studiate per il sapone che ho menzionato. Un altro sapone richiederà dosaggi diversi. In ogni caso anche se morbido penso che cambierà solo la consistenza, su per giù dovresti ottenere gli stessi risultati.
    Se però l'hai fatta da poco dovresti aspettare, a volte la consistenza definitiva la prende il giorno dopo.
    Comunque appena ho tempo preparerò dei prodotti simili anche con il sapone della Ecor che è più specifico per il bucato. Dovrebbero venire detergenti più forti.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  14. L'ho fatto ven sera e bollito sabato mattina...oggi è lunedì...io lo considero il primo flop, ma non demordo nn ti preoccupare!
    Un'altra info, la soda Solvay e la soda in cristalli sono la stessa cosa? Premetto che ho trovato proprio la Solvay, ma in alcuni negozi mi proponevano una soda in cristalli e sopra non c'era scritto nulla, neanche la formula chimica (NA2CO3) oppure carbonato di sodio.

    RispondiElimina
  15. No assolutamente no! Quella in cristalli sarà molto probabilmente soda caustica, meglio non rischiare.
    Anche se il negoziante ha un prodotto sfuso, sulla loro confezione originale dovrebbe esserci la composizione, eventualmente vedi se possono fartela copiare e annotala così vediamo di cosa si tratta con certezza.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  16. No no...non era sfuso e non era soda caustica, me ne sono raccomandata, arriva ai negozi già insacchettata e c'è scritto solo soda in cristalli e chi la produce, nessuna descrizione chimica o a cosa serva...infatti nel dubbio non l'ho presa, anche se la sig.ra molto gentile mi ha detto che la usano i 'vecchi' per sgrassare le bottiglie del vino o di olio, sembra del sale grosso a occhio nudo, io l'ho trovata in un consorzio agricolo, ma anche da ipersoap ce l'hanno così

    RispondiElimina
  17. Tutto lascerebbe pensare che sia soda da bucato, però aspettiamo voglio documentarmi bene. Voglio chiedere ad un mio amico che forse lo sa. Se ho delle novità ti scrivo.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  18. Fare in casa i saponi è la cosa migliore,
    ecologico per l'ambiente, salutare per noi!
    Bellissimo blog!

    Il Sentiero della Natura

    RispondiElimina
  19. Grazie Bruniverso! Ti seguo anch'io con piacere.
    A presto Veggie

    RispondiElimina
  20. ho preparato la base di sapone Veggie, sono troppo contenta. E' il mio primo ecoesperimento. Il tuo blog è bellissimo, ci sono un sacco di cose che voglio provare, non vedo l'ora. Grazie, grazie, grazie.Ho appena pubblicato il post del risultato ^_____^
    Ti abbraccio. Buona serata.

    RispondiElimina
  21. grazie davvero per i consigli utilissimi.io ho apprna fatto la base al sapone di marsiglia.scusa la domanda stupida ma posso usarla anche come spruzzatore multiuso? grazie mille di tutto....

    RispondiElimina
  22. Si certo, è solo un po' leggero.
    Come multiuso non mettere tutti quegli oli essenziali richiesti nello spruzzino per il wc, 20 gocce bastano,troppi oli essenziali rovinano le superfici.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  23. ciao,Veggie^;^ piacere di conoscerti!!grazie mille per questo post!!è interessantissimo!!e poi sarebbe un gran risparmio,preparsi il detergente al sapone di marsiglia,home made!!segno tutto :))felice giornata e complimenti per il tuo utilissimo ed interessantissimo blog!!

    RispondiElimina
  24. Ciao! Piacere reciproco, grazie dei complimenti.
    Se ti sei iscritta oggi, scrivimi in pvt che ti mando il file sugli o.e.
    A presto Veggie

    RispondiElimina
  25. Carissima Veggie,
    proprio oggi ho eseguito la tua Base di Sapone al Marsiglia, però ho raddoppiato le dosi per averne di più, pronta all'uso.
    Ho anche realizzato lo spruzzino disonfettante per i sanitari e l'ho sperimentato con successo. Gli olii essenziali danno un profumo buonissimo.
    Vieni a dare un'occhiata al mio blog, vedrai che ho messo tutti i riferimenti alla tua ricetta.
    Ti ringrazio ancora molto per aver condiviso queste tue creazioni con tutti noi. :-)
    Colgo l'occasione per farti i miei auguri di buon anno, di vero cuore!
    Elisa

    RispondiElimina
  26. bene, iscritta da poco al gruppo, fatto la base di sapone di marsiglia: una favola: ha una consistenza magnifica, divertente!!! ho poi fatto il sapone multiuso ... ho un dubbio: gli oli essenziali sono a piacere (cioè in base al profumo che più ispira) opp hanno una funzione specifica? es: per il sapone multiuso se metto lavanda e poi ci lavo i pavimenti (ho il parquet in casa) può andare lo stesso???
    mi potete dire se esiste sul web un posto dove comprare gli oli essenziali?? grazie ancora Veggie, e puoi spedirmi il famoso file sugli oli essenziali oppure devo fare qualcosa d'altro??? a presto dorina

    RispondiElimina
  27. Ciao Dorina, gli oli essenziali non hanno solo il compito di profumare, ma svolgono funzioni precise. Chiaramente se usati per le pulizie non succede niente se si cambiano, cioè è meno importante che se fosse nei prodotti per la persona.
    Sul parquet usa poco sapone e solo diluito in acqua (non versarlo direttamente sul pavimento).
    Di posti sul web per gli oli essenziali ce ne sono tanti, ora si iscritta al gruppo guarda nella sezione link troverai un paio di indirizzi su ebay du fronitori inglesi con prezzi veramente convenienti. Magari scrivi nel gruppo e ti indico con più precisione a quali mi riferisco.
    Per ricvevere il file su gli o.e bisogna essere iscritti al blog (non al gruppo), dopo l'iscrizione devi scrivermi in pvt e comunicarmi il nick utilizzato per l'iscrizione, così posso mandarti il file. Se non mi scrivi in privato non posso inviare niente perché non visualizzo gli indirizzi degli iscritti.

    RispondiElimina
  28. ok, grazie.... ora penso di essermi iscritta nel posto giusto....almeno spero :)) a presto
    dorina

    RispondiElimina
  29. Si tutto bene Dorina, ma dovresti scrivermi in privato altrimenti non ho a dsposizione l'indirizzo a cui mandarti il file. Dal blog non posso leggere gli indirizzi degli iscritti.
    Ti aspetto Ciao
    Veggie

    RispondiElimina
  30. ciao veggie,
    scusami ma non sono riuscita a trovare la versione col sapone autoprodotto: ILLUMINAMI ;-D
    grazie e ciao
    robby

    RispondiElimina
  31. La versione di cosa?
    Per i saponi autoprodotti devi scrivere nel gruppo.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  32. parlavo della versione della base di marsiglia e di tutte le altre ricette di questo articolo, perchè nei commenti più su avevi scritto che avresti dato anche un adattamento per poter utilizzare sapone naturale.
    robby

    RispondiElimina
  33. Ah si ora ricordo, ma non ho ancora avuto modo di farlo.
    Comunquie spruzzini e altri usi ci sono già nei file del gruppo.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  34. scusami... una domanda da assoluta profana: la soda Solvay sarebbe il carbonato di sodio?!? se sì, in cosa differisce da soda caustica e da percarbonato di sodio?!?
    Katia

    RispondiElimina
  35. Premetto che io non sono laureata in chimica, quindi ti rispondo solo per quello che so e per l'uso di questi 3 prodotti per le pulizie.
    Si, la soda Solvay è carbonato di sodio.
    Tutte e 3 queste sostanze vengono ottenute partendo da un unica materia: il sodio. Naturalmente subiscono lavorazioni diverse che trasformano il sodfio in 3 sostanze molto diverse tra loro, quindi il loro uso non può essere scambiato a piacimento.
    Il carbonato di sodio viene usato per "rompere lo sporco" e facilitare l'azione detergente del sapone (che dovrà essere usato comunque). Il percarbonato di sodio serve a sbiancare, nonché igienizzare il bucato, funziona perché sopra i 30°C si scompone liberando ossigeno e carbonato di sodio.
    La soda causrtica, o più propriamente sodio idrossido è l'alcale necessario per fare i saponi solidi insieme agli oli, assolutamente da non usare per detergere la biancheria!
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  36. Ciao Veggie, volevo farti una domanda: ma la soda solvay sarebbe il bicarbonato di sodio? Cioè quello che compriamo al supermercato con cui si può lavare la frutta, verdura, ecc. e che serve anche per l'acidità di stomaco?
    Scusa la domanda banale, ma vorrei esserne certa... grazie! ^_^

    P.s.
    Complimenti per il blog!

    RispondiElimina
  37. No, non è lo stesso prodotto. Il bicarbonato è bicarbonato di sodio, mentre la soda Solvay è carbonato di sodio. Anche se i nomi siu differenzianio solo di 2 lettere, sono 2 prodotti diversi.
    Puoi vedere com'è in questo sito:
    http://www.detergentiwagner.com/contents/it/p573.html
    Se cerchi però costa meno che in questa pagina. Qui costa intorno ai 2,20 euro al kg.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  38. Ciao Veggie,
    all'esselunga (supermercato) ho trovato un loro sapone TIPO marsiglia (marca appunto esselunga) che dichiara sulla confezione:
    Sapone da bucato Marsiglia, all'olio d'oliva, 100% vegetale.
    Dietro:
    Il sapone da bucato Marsiglia Esselunga utilizza saponi derivati da materie prime di origine vegetale come l'olio d'oliva e di palma.
    Composizione chimica:
    Oltre il 30% = sapone
    Inferiore al 5% = Profumo, citronellol e limonene.
    Lo conosci?
    Grazie, Lunakeride.

    RispondiElimina
  39. Se ti è sufficiente sapere che è vegetale...
    Non capisco una cosa però, se il sapone è superiore al 30% il resto cos'è?
    Teoricamente povrebbe essere sapone tutto, meno la percentuale di profumi e sequestranti.
    Mi viene il sospetto che sia una miscela di sapone e detersivo.

    Fai una ricerca su internet e vedi se trovi l'INCI vero.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  40. esposito giovanni imperia25 maggio 2011 17:04

    mi spieghi che sapone ecologico è ..se usi la soda caustica per crearlo?

    RispondiElimina
  41. Il sapone si fa con la soda caustica, non sono io a farlo così!
    La soda è l'alcale che insieme all'olio genera la reazione chimica che dà origine al sapone.
    Il sapone è frutto di questi 2 ingredienti, una volta che la saponificazione è avvenuta le 2 sostanze sono trasformate e il sapone non contiene più soda.
    Questo è quanto, se così non fosse il sapone non potrebbe essere usato per lavarsi.
    Veggie

    RispondiElimina
  42. il sapone liquido multiuso della ricetta è indicato solo per pavimenti e biancheria? o posso utlizzarlo anche per il piano cucina i fornelli, come sgrassatore?
    Grazie
    Patrizia

    RispondiElimina
  43. Si certo, è un sapone liquido generico, puoi usarlo anche sui piani cottura e sui piani della cucina, formica ecc..
    solo che dovrà essere risciacquato.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  44. sono arrivata per caso sul tuo blog e ho letto questo articolo che ho trovato davvero interessante! da anni cerco di "naturalizzare" il più possibile il mio stile di vita e quello della mia famiglia, sul sapone fatto in casa spulcio regolarmente ricette su internet ma la tua proposta qui è decisamente la prima che mi sento di provare, quindi grazie mille!
    ti metto subito tra i preferiti e magari ti farò sapere cosa riesco a combinare :)

    RispondiElimina
  45. Va bene, ti ringrazio dei complimenti, benvenuta tra i lettori.
    Guarda anche le altre ricette di sapone per lavatrice e altre pulizie (la polvere e la crema per lavatrice). In questi giorni sto preparando un altro articolo.

    A breve uscirà in libreria il mio libro sui detersivi, ne darò comunicazione appena possibile.

    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  46. Ciao Veggie, è possibile utilizzare la base Marsiglia per realizzare un detersivo per i piatti/lavastoviglie?
    Titta

    RispondiElimina
  47. Non è questo il tipo di sapone adatto, non te lo consiglio.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  48. Ciao Veggie, mi sono iscritta da pochi giorni e già ho preparato la lisciva e questa base, venute entrambe splendidamente... ho richiesto il tuo libro su ibs, vorrei donarlo a natale anche ad amici, ma non è facilmente reperibile...sono ormai tanti giorni che è in ordine e ancora non è disponibile...spero di farcela!!! un caro saluto e tutti i miei complimenti!!!
    PS: cosa potrei utilizzare per l'acciaio? grazie!!!!

    RispondiElimina
  49. Ciao Patrizia, spero che appena avrai il libro passerai alle ricette di sapone base, quelle cioè che si fanno a partire dagli oli.
    Per l'acciaio puoi provare la pasta pretrattante per le macchie che vedi qui sopra, poi risciacqui e passi un panno morbido imbevuto di aceto.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  50. Grazie mille... sì, mi sto organizzando per i saponi, mi sono iscritta al gruppo e mi hai dato indicazioni che sto leggendo molto attentamente. Grazie, ti auguro una splendida serata.

    RispondiElimina
  51. Ciao veggie, in questi giorni mi sto facendo facendo una scorpacciata di notizie, e girando ho trovato quest'altra ricetta, siccome ho del sapone di marsiglia vegetalevolevo sapere lo spruzzino per le macchie di sudore può andare bene anche per le tutte da lavoro di mio marito meccanico come pretrattante?
    Grazie per i tuoi consigli
    Maria

    RispondiElimina
  52. Forse è un po' leggero, ti conviene pretrattare utilizzando puro sulle macchie, magari passandolo qualche ora prima del lavaggio o anche la sera prima.
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  53. ciao, scusate ma non sono più capace di accedere con il nome di registrazione al sito..boh! ogni tanto il pc mi si ribella, o sono io che sono imbranata..comunque ci tenevo a dire che sto iniziando cone le autoproduzioni spiegate nel sito(per il momento quelle facili:-),ho fatto questa base che mi sembra mi sia venuta bene e lo spruzzino contro il sudore che mi interessava parecchio..risultato fan-tas-ti-co! ha conquistato anche il mio compagno e le sue magliettine intime:-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene! Sono contenta, se trovi il sapone Ecor prova fare la crema di sapone per lavatrice, vedrai ti piacerà. Così potrai fare anche il bucato.
      La ricetta è questa:
      http://www.lareginadelsapone.com/2010/09/crema-di-sapone-per-lavatrice.html
      Ciao Veggie

      Elimina
  54. Ciao Veggie ! Mi sono appena iscritta (e anche al gruppo yahoo ) anch'io voglio iniziare a produrgli da capo ...anche se sono un po impaurita di fare pasticci terribili.Cq ,questo mi pare un modo per iniziare a fare MENO IMPATTO sull'ambiente .Ma tu ,per fare le cose per bene nel' auto-produzione ,e visto che non ne ho NESSUNA esperienza ,per dove mi consigli d'iniziare ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio di iniziare con i detersivi per lavatrice fatti con il sapone Ecor:
      http://www.lareginadelsapone.com/2010/09/crema-di-sapone-per-lavatrice.html
      perché ha un inpatto ambientale inferiore del sapone di questom post (che tra l'altro non potresti usare per il bucato).
      Poi puoi usare l'aceto come ammorbidente coem descritto in questo articolo:
      http://www.lareginadelsapone.com/2010/03/aceto-come-ammorbidente.html
      e avrai già fatto un grosso passo avavnti per l'ambiente.
      Purtroppo i detersivi e gli ammorbidenti per la biancheria sono tra i più inquinanti.
      Il resto verrà da sé, non ti preoccupare, quando si inizia questo cammino i passi si susseguono secondo necessità.
      Ciao Veggie

      Elimina
  55. Ciao Veggie,
    complimenti per ciò che sei....
    Una domanda. Volendo fare il bucato in lavatrice, colorati, nero, e bianco come variano le proporzioni di detersivo?
    Grazie
    Buona giornata a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina, come puoi notare in questo articolo non parlo di lavaggi in lavatrice, in quanto questo sapone non è indicato a questo scopo.
      Se vuoi realizzare un sapone da bucato puoi fare la crema di sapone con un altro tipo di sapone:
      http://www.lareginadelsapone.com/2010/09/crema-di-sapone-per-lavatrice.html
      A presto Veggie

      Elimina
    2. Grazie infatti girando e cercando nel tuo sito ho trovato ciò che mi hai appena indicato....
      Ops ora cosa faccio dei 2 etti di marsiglia 4 cucchiai di soda che ho messo in ammollo...Leggendo e rileggendo ho capito FORSE che posso usarlo per questa volta in lavatrice solo per bianchi già che ho aggiunto la soda mentre per il resto è meglio utilizzare la crema di sapone che è più delicata e la posso usare anche sul nero e colorati.
      Sei davvero brava.. una donna illuminata dall' antica saggezza della madre terra.
      Grazie per condividere con noi il tuo sapere
      Un abbraccio di luce
      Valentina

      Elimina
    3. Ho sbagliato ho messo 1 etto di marsiglia e non 2 come erroneamente ho scritto

      Elimina
    4. La crema di sapone di cui ti ho messo il link è sia per i bianchi che per i colorati. Puoi usarla un po' per tutto il bucato.
      Ciao Veggie

      Elimina
  56. Non riesco ad iscrivermi al gruppo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima devi aprire un'email Yahoo, poi iscriverti seguendo la procedura che ti viene indicata dopo aver cliccato sul link azzurro Entra nel gruppo! da qui:
      http://it.groups.yahoo.com/group/sapone_e_autoproduzioni/
      Ciao Veggie

      Elimina
  57. Ciao vorrei sapere come posso pulire la piastra di ghisa della stufa a legna

    RispondiElimina
  58. ciao scusa l'ignoranza..per soda solvay intandi il bicarbonato? o la soda caustica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuno dei due... intendo soda da bucato, chimicamente carbonato di sodio (non bicarbonato) che in genere viene distribuita dalla ditta Solvay
      E' questa:
      http://www.ecopensare.net/wp-content/uploads/2011/12/l_soda-solvay.jpg
      Ciao Veggie

      Elimina
  59. Ciao, ero già pronta a fare questa base di sapone di marsiglia quando ho visto la pasta pulitutto. Sono leggermente diverse ma pare abbiano lo stesso uso. Quale delle due mi suggerisci per iniziare? Questa è la mia prima esperienza con i saponi. Grazie. Tamara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglio la pulitutto perché potrai usarla meglio e pulisce meglio.
      Questa soluzione riguarda l'utilizzo di saponi per il corpo, mentre nell'altra è richiesto un sapone specifico per le pulizie, il che è decisamente meglio, perché potrai usarlo per tante cose in più compreso il bucato.
      Ciao A presto
      Veggie

      Elimina
  60. Grazie mille, anche per la velocità della risposta.

    RispondiElimina
  61. La glicerina vedo che è presente in diverse 'ricette', però il più delle volte (anche in altri blog) viene indicata come ingrediente facoltativo. Vale la pena metterla (visto che ha anche il suo costo) oppure se ne può fare tranquillamente a meno, vorrei capire meglio a cosa serve perchè vedo che è presente sia in preparati per la persona che per la detergenza di bucato o di superfici.
    Peccato che non riesco ad iscrivermi a "sapone e autoproduzioni", trovo sempre un messaggio di errore nel server/connessione. Ma tenterò ancora.
    Grazie mille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti riferisci allo spruzzino è una cosa in più per sgrassare, ma puoi anche evitarla se devi comprarla solo per quello.
      Per quanto riguarda il gruppo per evitare messaggi di errore dovresti entrare con un'email yahoo. Se non ce l'hai ne apri una che servirà per l'accesso, poi con l'account aperto procedi all'iscrizione cliccando sul link azzurro nell'area centrale dove è scritto "Entra nel gruppo!"
      Ciao Veggie

      Elimina
  62. cara veggie,sono sempre io,selena,ho fatto ieri la crema per lavatrice,voglio fare anke la base al marsiglia,per fare poi lo spray per l'odore di sudore.non ho l'olio di eucalipto,solo tee tree,e non ho la glicerina vegetale,puoi dirmi dove trovarla?e per quanto riguarda l'o.e.posso fare solo con tee tree? grazie mille,avrei 10000 domande da farti,scusa se ti assillo!è ke mi sto facendo prendere la mano!vorrei anke avere un accaunt in modo da non apparire sempre anonima,ma non so come fare!

    RispondiElimina
  63. ciao veggie!volevo kiederti se per il isinfettante w.c,ci vuole per forza o.e di rosmarino,oppure se poso mettere eucalipto(assieme al tee tree)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì va benissimo anche l'eucalipto!
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. grazie mille!

      Elimina
  64. ciao!mi chiedevo:si può utilizzare la base per lavare i piatti?sto aspettando la glicerina per lo spruzzino anti sudore,nel frattempo vorrei usarla per qualcosaltro!
    grazie veggie sei fantastica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...Insomma... i piatti sono il problema più sentito con il sapone, dipende dalla durezza dell'acqua della tua zona. Se hai un'acqua dolce è probabile di sì, altrimenti ti rimarrà una patina sulle stoviglie.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. come si fa a sapere la durezza dell'acqua della mia zona?

      Elimina
    3. Dovresti cercare online, sul sito del tuo Comune, o chiedere in Comune, credo ci sia l'obbligo di mettere a disposizione del cittadino i risultati delle analisi dell'acqua che appunto comprendono anche il grado di durezza. Oppure si possono comprare dei kit di misurazione.
      In ogni caso penso dovresti già renderti conto da te semplicemente osservando la quantità di calcare che si forma sulla rubinetteria, e poi c'è sempre la prova diretta.. Sciogli un po' di sapone e vedi come va, aiutandoti con i consigli riportati in questo articolo:
      http://www.lareginadelsapone.com/2010/05/10-passi-per-lavare-i-piatti-senza.html
      Ciao Veggie

      Elimina
  65. ciao veggie!vorrei fare i 2 spruzzini,w.c e ascelle,ho 2 spruzzini da 500 ml,come posso modificare le dosi?oppure li faccio con le stesse dosi aggiungendo meno acqua così vengono un po più forti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì puoi modificare le dosi, basta ridurre il tutto di 1/3, per esempio 100 gr. diventeranno (100:3x2) 66 gr.
      Ciao Veggie

      Elimina
  66. ok!diciamo ke sono un po confusa....allora ho preparato questa base al marsiglia per disinfettare i sanitari,poi ho letto la ricetta della pasta al marsiglia e bicarbonato,e poi......quella del bio-mex!!!consigliami tu,cosa mi conviene usare,anzi qual'è meglio???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh a me piace più di tutti il Bio-mex, mi sembra il migliore.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. grazie mille!

      Elimina
  67. buona sera,ho preparato la bottiglia per i pavimenti,o.e non ce l'ho di legno di rose,ma ho(e non so come altro usarlo)una essenza al muschio bianco da 15ml,che mi hanno regalato!io adoro il muschio bianco!posso usare quella?finchè non mi procurerò gli oli?vorrei usarlo ora che l'ho preparato!grazie spero nella tua risposta!
    ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì puoi, ma mettine solo poche gocce, le essenza non sono oli essenziali, potrebbero lasciare tracce untuose.
      Ciao Veggie

      Elimina
  68. si possono mettere insieme al sapone di cui sopra, bicarbonato+soda solvay+percarbonato+amido? o qualche "ingrediente" va in contrasto?
    Grazie

    RispondiElimina
  69. Ho sbagliato ricetta, non volevo dire "al sapone di cui sopra" ma alla crema di sapone marsiglia per bucato: posso mettere insieme bicarbonato+soda solvay+percarbonato+amido? o qualche "ingrediente" va in contrasto?
    Forse devo cambiare pagina per postare questo commento?
    Grazie e scusa per l'errore.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La crema di sapone è già completa, non devi aggiungere altro, altrimenti cambia la consistenza o si smonta.
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. c'è un altro articolo con una pasta da fare, dove non rischieresti di smontare nulla, se ti può interessare:
      http://www.lareginadelsapone.com/2011/09/pasta-pulitutto-con-marsiglia-e.html
      Ciao Veggie

      Elimina
  70. Veggie, scusa, ma lo spruzzino per il wc si puo' usare su tutti i sanitari del bagno? O devo diminuire gli o.e. ed usarne un'altro?
    Maura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì si può usare ma non verranno perfetti, perché non è il tipo di sapone più adatto.
      Ciao Veggie

      Elimina
  71. Ciao Veggie, sono sempre Anna. Ho dimenticato di chiederti se per quanto riguarda lo sprizzino disinfettante per il WC, posso usare un cucchiaio di soda e un cucchiaio di bicarbonato, anziché due di soda. Grazie. Bacio
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meglio di no, perché il bicarbonato reagisce in malo modo con i saponi allo stato liquido, rischieresti delle separazioni liquido-solido.
      Ciao un bacione
      Veggie

      Elimina
  72. Ciao Veggie, non so cosa ho combinato, ma il primo commento è andato perso e quindi lo ripeto. Ho fatto la base di sapone di marsiglia commerciale e mi è venuta benissimo! Grazie!!!! Ora vorrei preparare lo spruzzino per l'odore di sudore ma, scusa l'ignoranza, come faccio a misurare la glicerina in ml? Mi puoi indicare per favore un metodo semplice? Grazie per la tua generosità nel condividere con noi queste bellissime ricettine ecologiche. Un abbraccio
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi usare dei misurini per lo sciroppo ad esempio.
      Comunque se non ne hai usa il cucchiaio. Un cucchiaio contiene circa 15 ml, quindi per 30 ml puoi mettere 2 cucchiai scarsi di glicerina.
      La glicerina è densa quindi in un cucchiaio ce ne andrà più di 15 ml, per questo devi mettere 2 cucchiai scarsi.
      Ciao Veggie

      Elimina
  73. Grazie mille carissima, eseguo sicuramente.....un abbraccione.
    Anna

    RispondiElimina
  74. Ciao Veggie, forse è una domanda piuttosto azzardata ma ti chiedo se è possibile fare una soluzione per lavare i pavimenti in ceramica e il parquet senza bisogno di sciacquare. Grazie per la tua pazienza e disponibilità. Buona giornata. Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se si usa il sapone il risciacquo è d'obbligo, puoi usare dell'acqua e aceto senza necessità di risciacquo, ma altre ricette più complete le trovi sul mio libro:
      http://www.macrolibrarsi.it/libri/__saponi-e-detersivi-naturali-libro.php?pn=2721
      Ciao Veggie

      Elimina
    2. Grazie mille!!!!!
      ciao Anna

      Elimina
  75. dove posso acquistare la glicerina?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi trovarla in farmacia oppure online, o nei negozi di sostanze chimiche.
      Ciao Veggie

      Elimina
  76. Ciao Veggie,

    siamo Monia e Colette e abbiamo citato questo articolo sul nostro ultimo post, qui: http://coletteeculotte.blogspot.it/2013/07/sapone-di-marsiglia-vero-o-falso.html

    Speriamo ti faccia piacere.

    Ciao, Monia e Colette.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vi ringrazio del pensiero Monia e Colette, ma purtroppo sarò costretta a cancellare quanto prima il vostro commento, non voglio che i miei fan leggano la pubblicità che fate a quel libricino..
      Purtroppo quel libricino nella sua nuova edizione è stato arricchito copiando ricette dal mio libro SAPONI E DETERSIVI NATURALI e presto partirà una denuncia per violazione dei diritti d'autore.
      Grazie comunque del pensiero.
      Veggie - Liliana Paoletti

      Elimina
    2. Mi dispiace molto, non lo sapevamo! Accidenti, non si pò mai stare tranquilli! Ci sono tue pubblicazioni che potremmo mettere in evidenza sul nostro blog per ovviare a questa - non voluta - pubblicità per i violatori??
      Ciao e buon lavoro, Monia e Colette.

      Elimina
  77. Certo che c'è!
    Esiste il mio libro da cui sono state rubate informazioni:
    http://www.macrolibrarsi.it/libri/__saponi-e-detersivi-naturali-libro.php?pn=2721
    sul mio sito puoi scaricare anche l'indice:
    http://www.lareginadelsapone.it/wordpress/?p=1114
    Ciao Veggie

    RispondiElimina
  78. Ciao Veggie molto interessante il tuo blog io mi sto avvicinando piano piano e da poco al mondo dei detersivi fatti da se un po' per risparmiare e soprattutto per evitare quell'odore tossico di tanti prodotti....vero spesso mi sa a dare una sbirciatina bravissima! Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava... vedrai ti farà bene ;)
      A presto Veggie

      Elimina
  79. Ciao Veggie volevo fare un sapone liquido x lavatrice con il Marsiglia da usare anche per i panni della mia piccola appena nata. Ho seguito la ricetta ma devo aver sbagliato qualcosa...ho versato il tutto in un vecchio flacone e ora si è solidificato e non esce più :( c'è un modo x rimediare? Ho messo flacone a bagno nell'acqua bollente ma non basta...grazie!eleonora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se hai usato un marsiglia acquistato occorre molta acqua per diluirlo, per questo consiglio di farci la crema da bucato:
      http://www.lareginadelsapone.com/2010/09/crema-di-sapone-per-lavatrice.html
      se invece si tratta di un sapone autoprodotto puoi diluirlo seguendo queste indicazioni:
      http://www.lareginadelsapone.it/wordpress/?p=160
      In ogni caso per far uscire il blocco di sapone dal flacone dovresti immergerlo in un secchio riempito di acqua molto calda e aspettare che si ammorbidisca un po' per cercare di farlo uscire, magari cerxando di rompere la massa con un bastoncino, o il manico di un cucchiaio.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  80. Trovato! Finalmente dopo mesi, giorni ed ore di ricerca, ho trovato questo sapone di marsiglia, ahimè certo come consigli tu cara Veggie, non e' il massimo,ma almeno mi accontento, visto la seria difficolta' a trovare il vero sapone di marsiglia a base di olio di oliva!! Ho gia' fatto la base di sapone di marsiglia....e' bellissima la "pasta gelatinosa" che e' venuta fuori...Primo esperimento? Dopo circa tre anni da allontanamento dei prodotti inquinanti e alquanto dannosi...non ero riuscita piu' a trovare un detergente per sgrassare i mobili della mia cucina (bianca e laccata lucida!) Grazie alla tua ricetta Veggie! Adesso ho trovato la soluzione, appunto la ricetta base del sapone di marsiglia!!!!! La mia cucina brilla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benissimo Dany, sono contenta!
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  81. ciao veggie per lavare i pavimenti posso usare il sapone di marsiglia da bucato mettendoci l'essenza al legno di rosa??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente, basta risciacquare il pavimento, perché il sapone va risciacquato.
      Ciao
      Veggie

      Elimina
  82. Cara Veggie, è poco che ti seguo, ma con interesse. Vorrei da te , se possibile, un consiglio. Su un sito americano ho trovato una ricetta per fare un detergente per lavastoviglie ottenuto mescolando insieme 600 ml di acqua con 5 cucchiai di sapone marsiglia liquido e 200 gr.di soda solvay, si fa riposate per tre ore shakerando spesso per far sciogliere bene e poi si frulla fino ad ottenere una crema. Ti sembra una ricetta valida?E secondo te con quanto sapone solido è possibile sostituire quello liquido?Ti chiedo questo perchè vorrei sfruttare la tua ricetta anche per questo detergente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché no... ovviamente servirà sempre il solito brillantante altrimenti ti rimarranno le stoviglie opache.
      Ciao
      Veggie

      Elimina

LA MIA E-MAIL veggie822@yahoo.it

Sostienici con una piccola donazione, grazie!PER DONAZIONI
Versare l'importo desiderato sulla carta Postepay intestata a : PAOLETTI LILIANA
CARTA POSTEPAY N° 4023 6006 2473 4010